Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedge

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· Libri

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

 
 
comeDonChisciotte.net: USA

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  USA Chris Hedge: THE FEUDING KLEPTOCRATS

By Chris Hedges
ICH - Truth Dig

The Trump kleptocrats are political arsonists. They are carting cans of gasoline into government agencies and Congress to burn down any structure or program that promotes the common good and impedes corporate profit.

They ineptly have set themselves on fire over Obamacare, but this misstep will do little to halt the drive to, as Stephen Bannon promises, carry out the “deconstruction of the administrative state.” Donald Trump’s appointees are busy diminishing or dismantling the agencies they were named to lead and the programs they are supposed to administer. That is why they were selected. Rex Tillerson at the State Department, Steven Mnuchin at the Treasury Department, Scott Pruitt at the Environmental Protection Agency, Rick Perry at the Department of Energy, Tom Price at Health and Human Services, Ben Carson at the Department of Housing and Urban Development and Betsy DeVos at the Department of Education are eating away the foundations of democratic institutions like gigantic termites. And there is no force inside government that can stop them.

 
 
  Postato da cdcnet il 27/03/2017 (81 letture)
(Leggi Tutto... | 21891 bytes aggiuntivi | Chris Hedge | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: 'LA COSPIRAZIONE CONTRO IL PRESIDENTE TRUMP'

DI PAUL CRAIG ROBERTS
paulcraigroberts.org

Ieri, ascoltando la trasmissione della testimonianza del direttore dell’F.B.I. Comey e del Direttore della N.S.A. l’Ammiraglio Michael Rogers davanti alla Commissione Servizi Segreti della House of Representatives (un ossimoro), abbiamo appurato che i Democratici Comey, e Rogers intendono entrare in conflitto con la Russia.

I Repubblicani, per la maggior parte, erano interessati a sapere l’origine delle fughe di notizie riservate da quelle riunioni a cui erano presenti soltanto i direttori di C.I.A., F.B.I. e N.S.A.  Ovviamente, non hanno avuto risposta, il che indica quanto siano impotenti le commissioni di controllo del Congresso.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/03/2017 (254 letture)
(Leggi Tutto... | 24184 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA LA VERA EREDITA' DI DAVID ROCKEFELLER

FONTE:MINTPRESS NEWS DESK

Spesso ricordato per la sua filantropia, l’ultimo nipote superstite del primo miliardario americano è morto oggi, lasciando dietro di sé un’oscura eredità, indicativa di come
la nobiltà americana spesso manipola la politica da dietro le quinte.

Nessuna persona incarna la figura dei “baroni ladri” dell’epoca industriale come David Rockefeller. Rockefeller, morto questa settimana a 101 anni, è stato l’ultimo nipote sopravvissuto di John D. Rockefeller, il magnate del petrolio che divenne il primo miliardario americano e il patriarca di quella che sarebbe diventata una delle famiglie più potenti e ricche della storia americana. David Rockefeller, un indiscutibile prodotto della nobiltà americana, ha vissuto tutta la sua vita negli alti gradi della società statunitense, diventando simbolo di quelle élite che dall’ombra prendono molte più scelte politiche di quanto la gente si renda conto.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/03/2017 (441 letture)
(Leggi Tutto... | 7146 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  USA Cinema: HOLLYWOOD E LA TEORIA DELLA COSPIRAZIONE

DI NICOLAS BONNAL
dedefensa.org

Alcuni sostengano che Hollywood sia un agente dello Stato profondo americano. Sappiamo per esempio che la CIA ha imposto nel mondo il prototipo dei musei esistenti e l’espressionismo astratto, insomma tutta l’entropia artistica contemporanea. I capi della CIA sono dei «figli di papà usciti dall’Ivy League» (Manfred Holler) che hanno sempre gestito al meglio gli interessi finanziari e le collezioni d’arte di famiglia a Wall Street; d’altra parte le grandi star (Fred Astaire, John Wayne, James Stewart) hanno sempre assecondato l’agenda imperialista americana. Sappiamo che l’Esorcista di Friedkin fu prodotto e scritto da William Peter Blatty (ufficiale della CIA) con l’obiettivo di riprendere il controllo sulle popolazioni occidentali; serviva probabilmente per giustificare la campagna globale sull’aborto e la tripla guerra contro il povero Iraq (riguardatevi l’inizio).

 
 
  Postato da cdcnet il 22/03/2017 (253 letture)
(Leggi Tutto... | 8057 bytes aggiuntivi | Cinema | Voto: 0)
 

 
  USA CHE COSA ACCADREBBE SE WASHINGTON RINUNCIASSE AL JIHAD?

di Thierry Meyssan
Rete Voltaire | Damasco (Siria) | 21 marzo 2017

La volontà del presidente Trump di combattere Daesh e porre fine al terrorismo internazionale è estremamente difficile da attuare. Infatti, danneggia gli Stati che l’hanno organizzato e comporta un riorientamento della politica internazionale. Il nuovo presidente statunitense non sembra in grado di dare ordini di passare all’attacco alle sue truppe fino a quando non avrà trovato e sigillato delle nuove alleanze.

L’opposizione che incontra il presidente Donald Trump è così forte che il piano di lotta contro Daesh, che sarà presentato il 22 marzo al vertice della Coalizione a Washington, non è ancora pronto. La sua linea politica è ancora sfocata. Solo l’obiettivo dell’eradicazione del jihadismo è stato messo agli atti, ma nessuna delle sue implicazioni è stata risolta.

Il generale Joseph Votel, capo del CentCom, non ha ancora presentato le opzioni sul campo. Dovrebbe farlo solo ai primi di aprile.

 
 
  Postato da cdcnet il 21/03/2017 (149 letture)
(Leggi Tutto... | 6588 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP: IL CHIARIMENTO

Dopo aver detto delle cose trancianti su diverse questioni militari, il presidente Trump si è rimesso al suo segretario alla Difesa, il generale James Mattis, per tutti gli aspetti strategici e tattici. La Casa Bianca fisserà gli obiettivi e i mezzi politici, mentre il Pentagono avrà carta bianca per la messa in opera. Questa distinzione tra politico e militare non aveva posto nell’amministrazione Obama: il Pentagono doveva sottoporre ogni azione letale alla Casa Bianca.

di Thierry Meyssan

Due mesi dopo il suo ingresso alla Casa Bianca, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dovrebbe chiarire la sua posizione rispetto al piano dei suoi predecessori di rimodellamento del Medio Oriente allargato. Se auspica davvero di mettere fine al jihadismo, dovrà riconoscere la resilienza della Siria e riposizionare sia il Regno Unito, sia l’Arabia Saudita e la Turchia.

Rete Voltaire | Damasco (Siria) | 16 marzo 2017

 
 
  Postato da cdcnet il 18/03/2017 (146 letture)
(Leggi Tutto... | 7593 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA IL 1 GIUGNO 2017 IL DEEP STATE CERCHERA' DI ROVESCIARE TRUMP

DI MAC  SLAVO
shtfplan.com

Mercoledì 15 marzo 2017  il governo degli Stati Uniti ha ancora una volta colpito il tetto del suo debito. In breve, questo significa che fino a che il Congresso non aumenta tale tetto, il governo non sarà in grado di prendere in prestito più denaro. L’ultima volta che successe, Repubblicani e Democratici crearono un’impasse, ed alcuni servizi governativi chiusero momentaneamente. Dopo molte discussioni, il tetto del debito venne finalmente sollevato ed il collasso evitato.

Ma stavolta la situazione è diversa. Se non fosse ancora chiaro, Trump è sotto tiro da ogni lato: Democratici, media ed anche membri del suo stesso partito vogliono vederlo fallire. Ma, cosa più importante, sono gli operatori ombra del “Deep State” che hanno l’occasione di addossare le proprie colpe sul presidente.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/03/2017 (339 letture)
(Leggi Tutto... | 3669 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA L'Impero dovrebbe essere guardato a vista per impedire che si suicidi

Con tutti i drammi politici che stanno avendo luogo negli Stati Uniti a seguito della tentata rivoluzione colorata contro Trump, il quadro più ampio a volte viene dimenticato. Eppure, questo quadro generale è abbastanza sorprendente, perché se lo guardiamo vedremo segni inconfutabili che l’Impero è impegnato in un bizzarro seppuku al rallentatore, e l’unico mistero rimasto è chi, o cosa, servirà come kaishakunin dell’Impero (supponendo che ce ne sarà uno).

 
 
  Postato da cdcnet il 13/03/2017 (292 letture)
(Leggi Tutto... | 26174 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Servizi segreti: Yet another timeline of CIA atrocities!

By Ron Sandahl

1943 - Italy - spy network formed in Italy that would remain for decades.

1945 - Operation Paperclip (secretly placing Nazi intelligence agents, scientists and others into US intelligence and military).

1947 - Greece - CIA uses funds and information for support extreme right-wing leaders.

1948 - Covert action wing created, responsible for "propaganda, economic warfare, preventive direct action, including sabotage, anti-sabotage, demolition and evacuation procedures; subversion against hostile states, including assistance to underground resistance groups, and support of indigenous anti-communist elements in threatened countries of the free world."

1948 - CIA throws Italian election to favor US puppet.

 
 
  Postato da cdcnet il 12/03/2017 (154 letture)
(Leggi Tutto... | 46154 bytes aggiuntivi | Servizi segreti | Voto: 0)
 

 
  USA Terrore e Guerre: Trump Drones Yemen More in One Week Than Obama in a Year

By Daniel McAdams
Information Clearing House

Undeterred by the disastrous commando raid on Yemen in the first days of his Administration, where plenty of civilians were killed but the target got away, President Donald Trump has escalated US military involvement in the tragic Yemen conflict to an unprecedented level. In fact as Foreign Policy reports, the US President has bombed Yemen more in the past week than President Obama (no peacenik) has bombed in a year.

But although the US escalation in Yemen is sold back home as another aggressive front in the war against al-Qaeda, in fact US operations in Yemen are actually helping al-Qaeda as well as its chief sponsor, Saudi Arabia.

 
 
  Postato da cdcnet il 12/03/2017 (70 letture)
(Leggi Tutto... | 5120 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  USA Terrore e Guerre: Trump Greenlights Arms Sales to Saudis Frozen Under Obama

Written by Anti-Media News Desk

(GPA) Riyadh – The US State Department under Donald Trump has announced today that they will green-light the sale of weapons to Saudi Arabia that were previously frozen in the final months of the Obama administration.

The State Department announced the resumption of the sale of arms today, that will primarily be used by Saudi Arabia to fight their ongoing war in Yemen. The problem is that the announcement did not include any conditions that would require the Saudis to improve the standards used in this war that have already led to a host of war crimes and human rights violations.

 
 
  Postato da cdcnet il 12/03/2017 (59 letture)
(Leggi Tutto... | 4789 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  USA Economia: QUASI SUPERATI I MOTIVI CHE PORTARONO AL CRASH DEL 2008

DI ERIC ZUESSE
Global Research.ca

Nello studio della  St. Louis Federal Reserve Bank, “The End Is in Sight for the U.S. Foreclosure Crisis – La fine del Tunnel della crisi USA” – si legge:

Le Pre-condizioni della  crisi a livello nazionale

I dati della Mortgage Bankers Association mostrano che i problemi che causarono la crisi negli Stati Uniti cominciarono nel quarto trimestre del 2007, quando il tasso combinato raggiunse il 2,81%, un livello che superava la media mobile degli ultimi cinque anni di 0,67 punti percentuali, più di ogni altro livello precedente.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/03/2017 (175 letture)
(Leggi Tutto... | 5680 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  USA GLI 'HACKER RUSSI' SONO LA CIA?

FONTE: MOON OF ALABAMA

È quasi impossibile attribuire le cyber-intrusioni. Un attacco ben eseguito non può esser fatto risalire al suo autore. Bisogna stare molto attenti nel seguire le tracce: molto probabilmente sono false.

Migliaia di report mostrano che questa lezione non è stata appresa. Ogni attacco è attribuito ad uno tra i vari “nemici”, senza alcuna prova. Esempi:

1.  Hacker russi ricattano gruppi liberali dopo aver rubato email e documenti
2. Gli U.S.A. accusano ufficialmente la Russia di aver hackerato il Comitato nazionale democratico e di aver interferito nelle elezioni
3. L’Iran ha violato un casinò americano, dicono gli Stati Uniti
4. Iran sospettato per l’attacco alla Saudi Aramco
5. La Corea del Nord ‘hackera il Cyber Command militare della Corea del Sud’
6. Ufficiale: la Corea del Nord dietro lo scandalo mail Sony

 
 
  Postato da cdcnet il 08/03/2017 (120 letture)
(Leggi Tutto... | 5602 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA ROSSI CONTRO BLU E POI TRUMP SARA' RIMOSSO

DI JAMES HOWARD KUNSTLER
kunstler.com

Non vi lasciate ingannare dai discorsi idioti sulla squadra dei Rossi e sulla squadra dei Blu. Stanno solo giocando a “Ruba bandiera” sul ponte del Titanic. La nave è l’economia tecno-industriale. Sta affondando perché ha imbarcato troppa acqua (debiti) e la pompa di sentina (l’industria petrolifera) sta perdendo il suo fascino.

Le fazioni non capiscono cosa sta accadendo, però hanno un’elaborata delirante spiegazione per interpretare, in assenza di un piano credibile per adattare la vita della nostra nazione alla realtà che sta precipitando. I Rossi e I Blu sono specchi illusori l’uno per l’altro, e  quando l’illusione svanisce segue la rabbia, e bisogna stare attenti. Entrambe le fazioni sono pronte a far saltare in aria il Paese prima di fare i conti con ciò che sta per accadere.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/03/2017 (158 letture)
(Leggi Tutto... | 7044 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA IL DISPOSITIVO CLINTON PER SCREDITARE DONALD TRUMP

Thierry Meyssan

Questo articolo è un avvertimento: nel novembre 2016, un vasto sistema di agitazione e di propaganda è stato messo in campo al fine di distruggere la reputazione e l’autorità del presidente Donald Trump, non appena sarebbe arrivato alla Casa Bianca. È la prima volta che una tale campagna è scientificamente organizzata contro un Presidente degli Stati Uniti, e con tale dovizia di mezzi. Sì, stiamo davvero entrando in una era di post-verità, ma i ruoli non sono quelli che vi aspettereste.

 
 
  Postato da cdcnet il 06/03/2017 (316 letture)
(Leggi Tutto... | 9177 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  USA L'EFFETTO GOLDMAN SACHS (COME UNA BANCA HA CONQUISTATO WASHINGTON)

DI NOMI PRINS
unz.com

Il paradosso non è un concetto con il quale il Presidente Donald J. Trump ha familiarità. Nel suo discorso inaugurale, dopo aver nominato il gabinetto più danaroso nella storia americana, ha proclamato, “Per troppo tempo, un piccolo gruppo nella capitale della nostra nazione ha raccolto i compensi governativi, mentre la gente ne ha sostenuto le spese. Washington ha prosperato, tuttavia il popolo non ha condiviso la sua ricchezza”. Durante la presidenza Trump un gruppo ancora più piccolo prospererà, in modo particolare un contingente di ex dirigenti di Goldman Sachs. Senza giri di parole è possibile che due di loro (insieme alla Federal Reserve) si occupino del controllo della nostra economia e del sistema finanziario per gli anni a venire.

 
 
  Postato da cdcnet il 27/02/2017 (277 letture)
(Leggi Tutto... | 24331 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA E' IN ARRIVO LA CALEXIT?

Brexit l'avevo sentita, e anche Frexit, Nexit e Grexit. Ma Calexit no, questa non l'avevo mai sentita, e per uno che ha vissuto 20 anni in California la cosa è abbastanza sorprendente.

A quanto pare infatti alcuni californiani sono stufi di fare parte degli Stati Uniti, ed hanno lanciato un'iniziativa, chiamata Calexit, che ha tutti i crismi della legalità per arrivare al successo.

L'iniziativa della Calexit si basa sul fatto che la California non è proprio uno staterello qualunque, ma che si può tranquillamente paragonarla a vere e proprie nazioni del vecchio e nuovo continente.

 
 
  Postato da cdcnet il 26/02/2017 (217 letture)
(Leggi Tutto... | 6071 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA CONTRO OGNI PROBABILITA'

DI ISRAEL SHAMIR
unz.org

Il grasso faccione di Michael Moore appare sempre indecente, come i genitali di uno di mezza età. Quello sciatto ciccione farebbe marciare le vecchie babbione anche senza il “pussyhat” (cappello rosa con orecchie da gatto, simbolo della protesta contro Trump – ndt). Basta la sua faccia. Sembra proprio George Soros: la stessa oscena Femminuccia. Secondo me è la sua faccia che lo condanna: come diceva Oscar Wilde, “tutte le creature brutte sono anche immorali”. Basta guardare Madeleine Albright, altra Femminuccia.   Ma se vi serve qualche altro elemento diciamo anche che il suo “Stupidi Uomini Bianchi” è il libro più esecrabile pubblicato negli Stati Uniti in questo secolo. In esso sostiene che se i passeggeri degli aerei del’11 settembre fossero stati neri il dirottamente non avrebbe avuto successo. E ora Femminuccia scopre i piani nascosti di Putin e chiede “l’insediamento della Clinton perché Trump é una spia russa”. Anni fa ha parlato contro la guerra in Iraq: ora invoca l’Armageddon nucleare. Con simili nemici intorno, non dobbiamo rinunciare a Trump.

 
 
  Postato da cdcnet il 26/02/2017 (245 letture)
(Leggi Tutto... | 19564 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA ANALISI DELLA CONFERENZA STAMPA DI DONALD TRUMP

DI ALEXANDER MERCOURIS
theduran.com

Il presidente Trump conferma in una maratona/conferenza stampa (16/02/17) che la sua priorità prima di negoziare con i Russi è assicurare la sua posizione a casa. Ha mosso i primi passi per spiazzare i suoi oppositori nell’ambiente dell’intelligence chiedendo al Dipartimento di Giustizia di istruire l’FBI a iniziare una indagine penale sulle rivelazioni che hanno portato alle dimissioni del generale Flynn.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/02/2017 (312 letture)
(Leggi Tutto... | 7936 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: THE STAKES FOR TRUMP AND ALL OF US

By Paul Craig Roberts
Information Clearing House

We need to understand, and so does President Trump, that the hoax “war on terror” was used to transform intelligence agencies, such as the NSA and CIA, and criminal investigative agencies, such as the FBI, into Gestapo secret police agencies. Trump is now threatened by these agencies, because he rejects the neoconservative’s agenda of US world hegemony that supports the gigantic military/security annual budget.

Our secret police agencies are busy at work planting “intelligence” among the presstitute media that Trump is compromised by “Russian connections” and is a security threat to the United States. The plan is to make a case in the media, as was done against President Nixon, and to force Trump from office. To openly take on a newly elected president is an act of extraordinary audacity that implies enormous confidence, or else desperation, on the part of the police state agencies.

 
 
  Postato da cdcnet il 19/02/2017 (139 letture)
(Leggi Tutto... | 12129 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA LA PALUDE COLPISCE ANCORA

DI PEPE ESCOBAR
sputniknews.com

La soap opera sul dozzinale Michael Flynn rosola fino alle soffiate sulla CIA ai quotidiani locali, con l’esito desiderato: una vittoria per le fazioni neocon/neoliberalcon dello Stato Profondo in una battaglia ben definita. Ma la guerra non è finita, anzi, è solo l’inizio.

Persino prima della caduta di Flynn, gli analisti Russi discutevano accanitamente se il Presidente Trump fosse il nuovo Viktor Yanukovych – il quale non era riuscito a fermare una rivoluzione colorata fuori dalla porta di casa. La rivoluzione colorata Made in USA orchestrata dall’asse dei NeoCon dello Stato Profondo, dai Neoliberalcon democratici e dei media del sistema continuerà ad essere portata avanti, senza sosta, 24 ore su 24. Più di Yanukovych, Trump potrebbe in effetti essere sulla via del remix del Piccolo Timoniere Deng Xiaoping “attraversando il fiume, mentre si percepiscono le pietre”. Più che altro, attraversare la palude mentre si percepiscono i coccodrilli.

 
 
  Postato da cdcnet il 18/02/2017 (218 letture)
(Leggi Tutto... | 9951 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: THE TRUMP PRESIDENCY: RIP

Paul Craig Roberts
Information Clearing House

Has Donald Trump overestimated his presidential power? The answer is yes.

Is Steve Bannon, Trump’s main advisor, politically inexperienced? The answer is yes.

We can conclude from the answers to these two questions that Trump is in over his head and will pay a big price.

How large will the price be?

The New York Times reports that US “intelligence agencies…sought to learn whether the Trump campaign was colluding with the Russians on the hacking or other efforts to influence the election.”

Former National Security Agency (NSA) spy John Schindler tweeted on Twitter that a senior intelligence community colleague sent him an email stating that the deep state had declared nuclear war on Trump and that “He will die in jail.”

It is possible that this will be the case.

 
 
  Postato da cdcnet il 17/02/2017 (150 letture)
(Leggi Tutto... | 15037 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA IL REGIME TRUMP: UN PRODOTTO DI UNA GUERRA DENTRO LO STATO PROFONDO

Una crisi sistemica del Sistema Globale ha spinto un partito dello Stato Profondo verso una violenta radicalizzazione

di  Nafeez Ahmed
INSURGE INTELLIGENCE

Il Presidente Donald Trump non sta combattendo una guerra contro l’establishment: sta combattendo una guerra per proteggerlo da se stesso, e da tutti noi.

A prima vista, non si capisce bene. Tra le prime azioni dopo il suo insediamento, Trump ha posto il veto alla Trans Pacific Partnership, il controverso accordo di libero scambio che, chi lo contesta, ha  giustamente detto che provocherebbe perdite di posti di lavoro negli Stati Uniti, concedendo alle multinazionali un potere enorme sulle politiche statali nazionali in materia di sanità, istruzione e altre questioni.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/02/2017 (226 letture)
(Leggi Tutto... | 66440 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP: IL BUSINESS CONTRO LA GUERRA

di Thierry Meyssan

Thierry Meyssan ci invita a osservare Donald Trump senza starlo a giudicare con gli stessi criteri dei suoi predecessori, ma cercando di capire la sua propria logica. Osserva che il presidente degli Stati Uniti sta cercando di ristabilire la pace e di rilanciare il commercio mondiale, ma su nuove basi, completamente diverse dall’attuale globalizzazione.

 
 
  Postato da cdcnet il 15/02/2017 (237 letture)
(Leggi Tutto... | 18233 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA IL GOLPE DELLO 'STATO PROFONDO' CONTRO FLYNN

SPIEGATO NEL MODO PIU' CHIARO POSSIBILE

Va bene, ho l’impressione che un gran numero di commentatori stia fraintendendo la natura di ciò che sta accadendo. Così, questa volta, invece di scrivere un’analisi, farò una spiegazione in stile “argomenti di discussione”- e, si spera, farò un lavoro migliore che esponendo le mie opinioni. Detto questo, partiamo.

1. NON SI TRATTA DI FLYNN. Lasciatemelo ripetere ancora una volta. NON SI TRATTA DI FLYNN!!! Per favore, non venite a dirmi che Flynn si sbagliava sull’Iran, sull’Islam e sulla Cina perché sono d’accordo. Ma,

==>>NON SI TRATTA DI FLYNN!!!<<==

 
 
  Postato da cdcnet il 15/02/2017 (209 letture)
(Leggi Tutto... | 8253 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA GLI SFORZI SUPERFLUI DI DONALD TRUMP

ISRAEL SHAMIR
The Unz Review

Il Presidente Trump aveva pagato  già un bell’anticipo agli ebrei. Aveva fatto (quasi) tutto quello che volevano per lo stato ebraico: aveva promesso di spostare l’ambasciata USA  a Gerusalemme occupata, legalizzando così la loro annessione della città santa; aveva condonato gli insediamenti illegali, aveva concesso loro posizioni  chiave nella sua amministrazione; aveva detto ai palestinesi di non rivolgersi alla  ICC  e di lasciar perdere, aveva anche minacciato di andare in guerra contro l’Iran. Tutto invano. Le organizzazioni ebraiche e tutti i  media ebrei attaccano Trump senza esitazione e senza nessuna considerazione. Il suo primo passo per  frenare la piccola ondata di invasione è stata accolta con veemenza uniforme da tutti gli ebrei.

 
 
  Postato da cdcnet il 10/02/2017 (197 letture)
(Leggi Tutto... | 18125 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: L'ESTABLISHMENT AMERICANO HA OPTATO PER UNA GUERRA TERMO-NUCLEARE?

DI PAUL CRAIG ROBERTS
informationclearinghouse.info

Se si vuole essere un opinionista televisivo americano od un giornalista occidentale venduto, bisogna essere privi di cervello ed integrità, come lo sono Bill O’Reilly, CNN, MSNBC, e il New York Times , Washington Post, Wall Street Journal e via dicendo.

In un’intervista con il presidente Donald Trump, O’Reilly ha detto: “Putin è un assassino”.

 
 
  Postato da cdcnet il 09/02/2017 (236 letture)
(Leggi Tutto... | 7192 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA L'AVVERSIONE CONTRO DONALD TRUMP NON E' CHE PROPAGANDA DI GUERRA

di Thierry Meyssan

I nostri precedenti articoli sul presidente Donald Trump hanno suscitato vive reazioni nei nostri lettori, che si chiedono le ragioni per cui Thierry Meyssan dia prova di tanta ingenuità, malgrado gli ammonimenti della stampa internazionale e l’accumularsi di segnali negativi. Ecco la sua risposta, argomentata come d’abitudine.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/02/2017 (409 letture)
(Leggi Tutto... | 21513 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP: 'ANCHE IN AMERICA CI SONO GLI ASSASSINI'

(GLI USA SONO INNOCENTI E NON HANNO MAI AMMAZZATO NESSUNO)

DAVID SWANSON
Counterpunch.org

E’ stato solo un caso il fatto che un presidente degli Stati Uniti abbia ammesso che gli Stati Uniti hanno ucciso delle persone e che lo abbiano fatto non meno di quanto lo facciano anche  altri paesi, ma  è stato detto per  difendere quel modo di fare, non per denunciarlo.

Non è un segreto che in gran parte del mondo gli Stati Uniti siano (per dirla con le parole di  quel lecchino di Putin, Martin Luther King Jr. ) il paese che crea più violenza sul pianeta. Gli Stati Uniti sono il primo paese nel commercio delle armi, il paese che spende più soldi per le armi, il paese con le più alte spese militari, che ha la più diffusa presenza imperiale, il paese che ha creato più frequentemente le guerre, quello più prolifico nel rovesciare governi, e quello che dal 1945 al 2017  che ha ucciso più  uomini in guerra.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/02/2017 (159 letture)
(Leggi Tutto... | 5149 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: IS THE TRUMP ADMINISTRATION ALREADY OVER?

Paul Craig Roberts
Information Clearing House

Hopes for the Trump administration are not burning brightly. Trump’s military chief, Gen. Mattis, is turning out to be true to his “mad dog” nickname. He has just declared that Iran “is the single biggest state sponsor of terrorism in the world.”

He has declared Russia to be the number one threat to the US.

He has threatened intervention in China’s territorial affairs.

 
 
  Postato da cdcnet il 06/02/2017 (145 letture)
(Leggi Tutto... | 7578 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA L'ANNO DEI DRONI: 2016

DI CHARLES PIERSON
counterpunch.org

L’ultimo anno in carica di Barack Obama è iniziato con l’incarcerazione di una nonna di 59 anni. In quella che deve essere la prima volta negli annali del crimine, Mary Anne Grady Flores è stata condannata a sei mesi di reclusione per aver commesso un fallo di piede. Mentre fotografava una manifestazione pacifica del suo gruppo, la Upstate Coalition to Ground the Drones and End the Wars, Grady Flores ha accidentalmente messo i piedi su territorio dell’Han***** Field Air National Guard Base fuori Syracuse, New York. La sua presenza momentanea nella base ha violato un ordine protettivo che una corte locale aveva concesso al comandante della base.

 
 
  Postato da cdcnet il 06/02/2017 (132 letture)
(Leggi Tutto... | 16888 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA GLI OBAMAS PASSANO ALLA CASSA

David Walsh
wsws.org

Barack Obama ha certamente fatto la sua parte. durante i suoi otto anni di mandato i profitti delle imprese sono aumentati. La ricchezza dei 400 americani più ricchi è cresciuta tra i  1.570 e i 2.400 miliardi di dollari. La disuguaglianza sociale è aumentata ad un ritmo sempre più veloce.

Con Obama alla Casa Bianca, il mercato azionario ha vissuto una delle sue corse di maggior successo in tutta la storia (il Dow Jones Industrial Average è aumentato del 148 %, ancora più di quanto aumentò con Ronald Reagan).

 
 
  Postato da cdcnet il 05/02/2017 (217 letture)
(Leggi Tutto... | 8362 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Paul Craig Roberts: TRUMP VIENE SABOTATO DAL PENTAGONO

DI PAUL CRAIG ROBERTS
paulcraigroberts.org

Il Presidente Trump dice di volere che gli USA abbiano migliori relazioni con la Russia e di voler fermare le operazioni militari nelle nazioni musulmane, ma viene ostacolato dal Pentagono.

Il comandante delle forze USA in Europa, il generale Ben Hodges, ha schierato carri armati sul confine polacco con la Russia e sparato a salve per lanciare un messaggio alla Russia, non per un’esercitazione.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/02/2017 (252 letture)
(Leggi Tutto... | 3839 bytes aggiuntivi | Paul Craig Roberts | Voto: 0)
 

 
  USA U.S. BLAMING IRAN FOR ATTACK ON AMERICAN NAVY THAT NEVER ACTUALLY HAPPENED

Darius Shahtahmasebi
theantimedia.org

At a press briefing on Thursday, White House Press Secretary Sean Spicer asserted that Iran had attacked a U.S. naval vessel. This statement was taken as part and parcel of his argument defending the Trump administration’s decision to put Iran “on notice.”

However, as the Intercept confirmed directly with Pentagon spokesperson Christopher Sherwood, the attack in question actually took place on a Saudi warship, and the suspected perpetrators of the attack are the Houthi rebels currently leading an insurrection in Yemen, not Iran.

 
 
  Postato da cdcnet il 03/02/2017 (121 letture)
(Leggi Tutto... | 7846 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA COME L'IMPERO USA COPIA L'IMPERO ROMANO

DI NICOLAS BONNAL
dedefensa.org

L’impero americano cresce e avanza attraverso la “pratica dei simboli”: il dollaro, i film, i fastfood, la musica, le costruzioni, i centri commerciali, la televisione, i giornali, tutto ciò che vuole.

Per riprendere l’espressione di Roland Barthes “l’America è un impero di simboli”.

In “Mitologie”, d’altronde Barthes sceglie obiettivi americani a caso: dalla gomma da masticare alle esplorazioni nello spazio, passando per l’anticomunismo o il sempreverde e ipocondriaco odio antirusso.

 
 
  Postato da cdcnet il 02/02/2017 (221 letture)
(Leggi Tutto... | 6152 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Imperialismo: DONALD TRUMP SMANTELLA L'ORGANIZZAZIONE DELL'IMPERIALISMO STATUNITENSE

Thierry Meyssan

Donald Trump ha iniziato la più importante riforma delle strutture amministrative degli Stati Uniti degli ultimi 69 anni. Ha appena messo fine al progetto imperialista per rifare del proprio Paese uno Stato come gli altri.

 
 
  Postato da cdcnet il 31/01/2017 (342 letture)
(Leggi Tutto... | 3859 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  USA LE OFFESE A TRUMP MOSTRANO TUTTA L'IPOCRISIA DEI LIBERAL

trump frontiereFONTE: MOON OF ALABAMA

Tutta l’indignazione che mostrano i “Librul – Liberal” sulle politiche annunciate da Trump è abbastanza divertente. Certo, queste politiche sono sbagliate, molto sbagliate, anzi, Trump è uno sbaglio. Ma era così anche con Obama e con Clinton. Andare a protestare contro le politiche di un presidente, senza aver protestato quando l’altro metteva in atto le stesse politiche è un atteggiamento piuttosto ambiguo.

Ovunque si guardi, queste politiche di Trump sono basate direttamente o semplicemente ripetono le stesse politiche di Obama. La stessa gente che ora, in modo teatrale, si mostra indignata, aveva già mandato le stesse scelte politiche senza una parola di protesta.

 
 
  Postato da cdcnet il 30/01/2017 (225 letture)
(Leggi Tutto... | 12595 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP: L'11 SETTEMBRE BASTA E AVANZA

Thierry Meyssan
voltairenet.org

Donald Trump s’è rifiutato di indossare gli stessi abiti presidenziali dei predecessori e ha approfittato del discorso d’investitura per irridere il Sistema e annunciare un cambiamento di paradigma. Ha costituito la sua squadra per la Sicurezza in funzione di due temi: lo sradicamento di Daesh e l’opposizione all’11 settembre. Due fili conduttori che mirano a porre fine al processo di globalizzazione.

 
 
  Postato da cdcnet il 26/01/2017 (317 letture)
(Leggi Tutto... | 21790 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA IN CALIFORNIA SI PASSA DI BOTTO DALLE FAKE NEWS ALLA STORIA

FBI large jacket 640x330FONTE DEDEFENSA.COM

La California, il grande Stato dell’Unione che potrebbe diventare evidentemente ”la Repubblica di California”,  vede sottoporre all’autorità responsabile dei suoi programmi di studio una proposta per  includere immediatamente nel “programma di storia” l’episodio del “complotto russo” di USA-2016, contro la democrazia americanista con la manipolazione a piccoli passi che ha permesso l’elezione truccata di Donald J Trump,  l’agente “dorman” del KGB , bruscamente risvegliato. Si tratta di un progetto di legge del parlamentare californiano Marc Levine, un democratico di San Rafael che lo ha proposto al Ministero dell’Istruzione dello Stato con la   raccomandazione  che si accerti  “che tutti gli studenti della California imparino come il governo russo abbia cospirato per influenzare le elezioni presidenziali degli Stati Uniti e permettere l’elezione di Donald Trump.”

 
 
  Postato da cdcnet il 25/01/2017 (205 letture)
(Leggi Tutto... | 6551 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA REVOLT IS THE ONLY BARRIER TO A FASCIST AMERICA

Chris Hedges
Information Clearing House - Truth Dig

This is a transcript of a talk Chris Hedges gave at the Inaugurate the Resistance rally in Washington, D.C., on Saturday.

The ruling elites, terrified by the mobilization of the left in the 1960s, or by what [political scientist] Samuel P. Huntington called America’s “excess of democracy,” built counter-institutions to delegitimize and marginalize critics of corporate capitalism and imperialism. They bought the allegiances of the two main political parties. They imposed … obedience to the neoliberal ideology within academia and the press. This campaign, laid out by Lewis Powell in his 1971 memorandum titled “Attack on American Free Enterprise System,” was the blueprint for the creeping corporate coup d’état that 45 years later is complete.

 
 
  Postato da cdcnet il 23/01/2017 (119 letture)
(Leggi Tutto... | 14693 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA BRAVI, ODIATE TRUMP. PER LA CIA SARA' PIU' FACILE ASSASSINARLO

DI PAUL CRAIG ROBERTS
paulcraigroberts.org

Il breve discorso inaugurale del presidente Trump è stato una dichiarazione di guerra contro tutto l’establishment americano al potere. Tutto. Trump ha reso abbondantemente chiaro che i nemici degli americani sono proprio qui in casa: globalisti, economisti neoliberisti, neoconservatori e altri unilateralisti abituati ad imporre gli Stati Uniti nel mondo, che ci coinvolgono in costose guerre senza fine, e politici che servono l’establishment al potere piuttosto che gli americani; a dirla tutta, l’intera cupola di interessi privati che ha portato l’America allo sfinimento mentre gli interessati si arricchivano. Se si può dire la verità, il presidente Trump ha dichiarato guerra a se stesso, una guerra per lui molto più pericolosa che se avesse dichiarato guerra alla Russia o alla Cina. I gruppi di interesse designati da Trump come “Il Nemico” sono ben radicati e abituati a stare al potere. Le loro potenti reti di relazioni sono ancora al loro posto. Anche se ci sono maggioranze repubblicane sia alla Camera che al Senato, la maggior parte dei rappresentanti del Congresso è tenuta a rispondere ai gruppi di interesse al potere che finanziano le loro campagne, e non al popolo americano e al presidente.

 
 
  Postato da cdcnet il 23/01/2017 (281 letture)
(Leggi Tutto... | 9772 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA ECCO COME SARA' LA PRESIDENZA TRUMP

DI PEPE ESCOBAR
sputniknews.com

Comincia l’era Trump – con uno scenario geopolitico e geoeconomico pronto a una serie di imminenti e imprevedibili momenti di suspance.

Ho detto che la strategia del guru della politica estera di Trump Henry Kissinger di vedersela con il formidabile trio dell’integrazione eurasiatica – Russia, Cina e Iran – è un remix di divide et impera: sedurre la Russia per allontanarla dalla partnership strategica con la Cina, mentre se la prende con il più debole Iran.

Infatti ecco come sta già funzionando – come nelle escandescenze di alcuni membri del gabinetto di Trump durante le udienze al Senato USA. Alcune fazioni dei centri di pensiero statunitensi, riferendosi alla politica con la Cina dell’amministrazione Nixon, che era stata profilata da Kissinger, sono emozionati dalla possibilità di contenere almeno una di quelle potenze “potenzialmente allineate contro gli Stati Uniti”.

 
 
  Postato da cdcnet il 23/01/2017 (239 letture)
(Leggi Tutto... | 14249 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP'S DECLARATION OF WAR

Paul Craig ROBERTS
strategic-culture.org

President Trump’s brief inaugural speech was a declaration of war against the entirety of the American Ruling Establishment. All of it.

Trump made it abundantly clear that Americans’ enemies are right here at home: globalists, neoliberal economists, neoconservatives and other unilateralists accustomed to imposing the US on the world and involving us in endless and expensive wars, politicians who serve the Ruling Establishment rather than the American people, indeed, the entire canopy of private interests that have run America into the ground while getting rich in the process.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/01/2017 (146 letture)
(Leggi Tutto... | 8076 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Politica: IL PROBLEMA NON E' TRUMP. SIAMO NOI

Remnick Donald Trump1 728 375 07163628DI JOHN PILGER
counterpunch.org

Negli Stati Uniti, il giorno dell’insediamento del Presidente Trump, migliaia di scrittori esprimeranno la loro indignazione. “Per poter guarire e andare avanti…”, si dice al Writer Resist, “vogliamo andare oltre il discorso politico diretto, e, concentrandoci sul futuro, noi, come scrittori, possiamo essere una forza unificatrice per la tutela della democrazia”.

E ancora: “Esortiamo gli organizzatori e relatori locali ad evitare di chiamare per nome i politici o di usare un linguaggio di contestazione come punto focale per l’evento Writer Resist. È importante garantire che le organizzazioni senza scopo di lucro, a cui sono vietate campagne politiche, si sentano sicure nel partecipare e sponsorizzare questo evento”.

 
 
  Postato da cdcnet il 18/01/2017 (343 letture)
(Leggi Tutto... | 18468 bytes aggiuntivi | Politica | Voto: 0)
 

 
  USA L'ESTABLISHMENT VUOLE SCIPPARE LA PRESIDENZA A TRUMP CON L'AIUTO DELLA SINISTRA-LIBERALE

mattisjpgPAUL CRAIG ROBERTS
Information Clearing House

La Reuters riferisce che truppe americane composte da 2.700 persone e da carri armati si stanno muovendo dalla Polonia verso il confine con la Russia. Il Col. Christopher Norrie, comandante della 3° Armoured Brigade Combat Team,  ha dichiarato: “L’obiettivo principale della nostra missione è deterrenza e prevenzione delle minacce” A quanto pare, il colonnello non è sufficientemente brillante da rendersi conto di essere ben  lontano dal prevenire minacce, ma anzi è la sua stessa forza che si presenta come una minaccia. Tanto che ( la sua brigata)  non esprime una potenza militare inferiore a quella Russia.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/01/2017 (375 letture)
(Leggi Tutto... | 14307 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  USA 75 ANNI DI BUGIE CONTINUE: PEARL HARBOR

pearlharborDAVID SWANSON
counterpunch.org

Pearl Harbor Day oggi è come il Columbus Day di 50 anni fa. Vale a dire: la maggior parte delle persone ci credono ancora. I miti sono ancora beatamente mantenuti nel loro stato indiscutibile di dogmi. “Nuove Pearl Harbors” sono agognate, urlate ai 4 venti e debitamente sfruttate dai fabbricanti di guerre. Eppure l’originale Pearl Harbor resta l’argomento più popolare degli Stati Uniti per tutte le cose militari, tra cui la rimilitarizzazione a lungo ritardata del Giappone – per non parlare dell’internamento nella seconda guerra mondiale di giapponesi americani come modello per eventualmente perseguitare altri gruppi etnici oggi. I credenti in Pearl Harbor continuano ad immaginare per il loro evento mitico, a differenza di oggi, una maggiore innocenza degli USA, un vittimismo più puro, un maggiore contrasto tra bene e male, e una necessità totale del fare la guerra difensiva.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/01/2017 (195 letture)
(Leggi Tutto... | 66844 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA LA CALIFORNIA FA ANCORA PARTE DEGLI USA?

sfranciscoFONTE: DEDEFENSA.COM

La California, elegante modello di secessione

La California fa ancora parte degli Stati Uniti ? Porre la domanda è come risponderle, si ha l’abitudine di dire, giustamente, -in tutti i casi è come suggerire di essere pronti a rispondere nel senso che s’ indovina-   naturalmente negativo. Si sa che il destino della California ci interessa particolarmente in quanto questo potente Stato dell’Unione, che conta 38,8 milioni di abitanti e un prodotto interno lordo di 2.488 miliardi di dollari, presenta a nostro giudizio tutte le caratteristiche di uno Stato potenzialmente assai vicino alla secessione, cosa che costituirebbe un avvenimento catastrofico per la coesione, l’unità e in breve per l’esistenza stessa degli Stati Uniti, a causa dell’effetto simbolico, psicologico, geostrategico e anche metastorico del fatto.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/01/2017 (198 letture)
(Leggi Tutto... | 27098 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA DIECI PORTAEREI TUTTE IN FILA

George H.W. Bush (CVN 77) is underway in the Atlantic OceanDI PAUL CRAIG ROBERTS
Information Clearing House

Molti lettori mi hanno chiesto perché 10 delle 11 portaerei degli Stati Uniti sono allineate, in fila,  in  rada probabilmente per manutenzione. Questo fatto fa ricordare le corazzate di Pearl Harbor e i lettori mi chiedono se questo possa essere un segno che lo Stato profondo stia progettando un attacco false flag contro le sue navi -come accadde con il World Trade Center e con il Pentagono, con l’intento di riuscire a far entrare in guerra gli Stati Uniti contro il mondo musulmano indipendente  – questa volta per far entrare in guerra gli Stati Uniti con la Russia, prima che Trump possa ripristinare le normali relazioni.

 
 
  Postato da cdcnet il 13/01/2017 (429 letture)
(Leggi Tutto... | 9334 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Terrore e Guerre: THE U.S. DROPPED AN AVERAGE OF 3 BOMBS PER HOUR LAST YEAR

Darius Shahtahmasebi
theantimedia.org

According to an estimate recently released by the Council on Foreign Relations (CFR), in 2016 alone, the Obama administration dropped at least 26,171 bombs in seven different countries.

As even the most pro-administration publications have noted, that amounts to 72 bombs per day – three bombs per hour – every day for the entire year. Unfortunately, this didn’t classify as “violence” worthy of criticism by Meryl Streep and her colleagues in Hollywood.

 
 
  Postato da cdcnet il 11/01/2017 (147 letture)
(Leggi Tutto... | 5170 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  USA TRUMP RIUSCIRA' A SISTEMARE L'ECONOMIA NEL 2017 ?

workers and donald trumpPAUL CRAIG ROBERTS
informationclearinghouse.info

Il mondo occidentale e quella parte di globo che si beve le spiegazioni dell’occidente vive in una finzione. Ce ne accorgiamo ogni giorno – nelle presunte macchinazioni russe per far eleggere Trump, nelle dichiarazioni che Saddam Hussein e le sue (inesistenti) armi di distruzione di massa fossero una minaccia per gli Stati Uniti (un fungo atomico sopra le città statunitensi), che Assad usava armi chimiche in Siria contro la sua stessa popolazione, che l’Iran avesse un programma per costruire armi nucleari, che pochi Sauditi avessero gabbato le intelligence di USA, UE ed Israele e avessero così rifilato la più grande umiliazione mai subita all’ “unica superpotenza mondiale”, che la Russia abbia invaso l’Ucraina e possa in ogni momento invadere le Repubbliche Baltiche e la Polonia, che il tasso di disoccupazione negli USA sia del 4,6%, che il surplus economico della Cina nei confronti degli Stati Uniti sia dovuto a manipolazioni di valuta e così via.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/01/2017 (253 letture)
(Leggi Tutto... | 26118 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.