Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedge

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· Libri

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

 
 
comeDonChisciotte.net: Russia

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Russia Economia: LA RUSSIA E' PRONTA A SGANCIARSI DAL SISTEMA BANCARIO INTERNAZIONALE?

DI MATTHEW ALLEN
russia-insider

Secondo un recente report (1), la Russia avrebbe già sviluppato ed attuato un’alternativa nel caso in cui venga estromessa dal sistema bancario internazionale – le perdite del breve termine sarebbero probabilmente seguite da guadagni a lungo termine.

Per quanto riguarda le sanzioni occidentali, la maggiore vulnerabilità russa è senza dubbio nel suo settore bancario, che nel bene come nel male è legato a quello internazionale.

 
 
  Postato da cdcnet il 27/03/2017 (319 letture)
(Leggi Tutto... | 6940 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Russia Imperialismo: UN BUDGET SENZA RUSSIA: L'INCUBO DELL'IMPERO

DI FRED REED
informationclearinghouse.info

Penso che questa folle isteria circa la Russia debba finire. Probabilmente però ciò non accadrà. Per ragioni di politica interna ed imperialista Washington e New York stanno di nuovo manipolando l’opinione pubblica statunitense verso la guerra.  Tutto ciò è stupido, ingiustificato e pericoloso.

La stupidità verso la Russia è, ovviamente, parte delle mosse dell’establishment per liberarsi di Trump. Sì, l’uomo è imprevedibile, contraddittorio, impulsivo, persegue la maggior parte delle promesse elettorali e potrebbe non essere qualificato per fare il Presidente – ma non per questo Washington e New York si vogliono sbarazzare di lui. Si tratta di soldi e potere, come tutto negli USA. Wall Street, il Pentagono, i Neocon e l’Impero sono quelli che governano negli Stati Uniti. Trump ha messo in pericolo la loro ciotola di riso.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/03/2017 (209 letture)
(Leggi Tutto... | 11116 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  Russia I DIPLOMATICI RUSSI SONO STATI ASSASSINATI?

Dalla morte di Vitalij Čurkin vedo sempre più speculazioni sul fatto che i diplomatici russi siano stati uccisi (ecco degli esempi qui e qui [in Inglese]). Questo è estremamente improbabile e considero queste speculazioni basate sull’ignoranza e una forma di “clickbaiting[in italiano]. Ecco perché:

1- E così in un mese sono morti quattro alti diplomatici russi. Considerando il numero di diplomatici che la Russia ha in tutto il mondo, questo si può difficilmente definire uno tsunami.
2- Sono morti ad Ankara (omicidio), Atene (per cause naturali [in Russo]), Nuova Delhi (per malattia) e New York (attacco di cuore). Non vi è alcuno schema, nessun modus operandi, nessun legame comune tra questi uomini e le loro morti.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/02/2017 (151 letture)
(Leggi Tutto... | 4854 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia GLI OCCIDENTALI VOGLIONO MANDARE LA RUSSIA IN CONFUSIONE

DI PAUL CRAIG ROBERTS e MICHAEL HUDSON
paulcraigroberts.org

Un articolo di Robert Berke su oilprice.com, che si descrive come “la fonte numero 1 per notizie su petrolio ed energia”, illustra come gruppi di interesse controllino i risultati a seconda di come influenzano le scelte politiche.

L’articolo di Berke rivela come gli Stati Uniti intendano mantenere ed estendere la propria egemonia rompendo l’alleanza tra Russia, Iran e Cina, e privatizzando il petrolio: ciò si traduce in paesi che perdono il controllo sulla propria sovranità in favore delle compagnie petrolifere private che lavorano a stretto contatto con il governo degli Stati Uniti. Trump ha castrato la propria presidenza accettando gratuitamente le dimissioni del generale Flynn come Consigliere per la Sicurezza Nazionale: questo schema è probabile che sia l’approccio della presidenza per “migliorare le relazioni con la Russia”.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/02/2017 (210 letture)
(Leggi Tutto... | 7569 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia UN POSSIBILE CAMBIAMENTO NELLA POSIZIONE RUSSA SULLA NOVORUSSIA

Un possibile cambiamento nella posizione russa sulla Novorussia In Russia sta succedendo qualcosa di interessante. Il recente assassinio di Givi sta ricevendo un SACCO di attenzione da parte dei principali organi di informazione, molto più di quanto ne avessero avuta gli altri omicidi dei comandanti novorussi. Inoltre, la maggioranza dei commentatori importanti, invitati ad esprimere le loro opinioni, sembra che, generalmente, concordi su un certo numero di conclusioni:

1. Poroshenko è praticamente andato e finito.
2. Gli Ukronazi hanno dichiarato, in tutti i modi tranne che ufficialmente, che Mink-2 è morto.
3. Gli Ukronazi hanno dichiarato, in tutti i modi tranne che ufficialmente, di essere in guerra con la Russia.
4. Gli Ukronazi non vogliono nessuna soluzione negoziata.
5. Gli Ukronazi hanno ora deciso che un attacco militare alla Novorussia è l’unica soluzione.

 
 
  Postato da cdcnet il 12/02/2017 (216 letture)
(Leggi Tutto... | 10625 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia DONNE FUGGITE: ARRIVA PUTIN BARBABLU' !

Donne fuggite: arriva Putin Barbablù! In Russia picchiare le donne non è reato. Lo ha stabilito una nuova legge di Putin. Ma questo lo sapete già: negli ultimi giorni il panzanificio mediatico internazionale lo ha ripetuto con tale frequenza che ormai non c’è al mondo una sola coscienza aperta&progressista che non frema di sdegno di fronte all’ennesima malefatta del boia del Cremlino.

Godetevi i titoli degli articoli (senza leggerli, che tanto che c’è scritto ve lo dico sotto). Corriere: Russia, picchiare la moglie non è reato Depenalizzata la violenza in famiglia; La Stampa: Russia, picchiare le Mogli non sarà più reato; Il Fatto Quotidiano: Russia, approvata la legge che depenalizza la violenza domestica. “Condizione per creare famiglie forti”; Repubblica: Mosca, picchiare mogli e figli non sarà più reato;  Vanity Fair: Russia, picchiare la moglie non sarà più reato; Il Manifesto: La famiglia degli uomini forti.

 
 
  Postato da cdcnet il 30/01/2017 (343 letture)
(Leggi Tutto... | 17186 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSOFOBIA E L'ODIO VERSO PUTIN: I CANI ABBAIANO

putinDI GUILLAME FAYE
J’ai tout compris

In effetti “i cani abbaiano, la carovana passa”, ovvero Mosca non si lascia impressionare. La maggior parte dei media occidentali ha descritto l’intervento russo in Siria come un’operazione criminale e imperialista. Rientra nella logica strategica della demonizzazione di Putin; l’obiettivo è ostacolare il ritorno della Russia come potenza internazionale. Inventare una minaccia russa, ripetere che la Russia sia una dittatura, sostenere che la Crimea sia stata annessa e l’Ucraina aggredita – pretesto per le sanzioni occidentali, totalmente controproducenti – tutto questo fa parte di una politica pensata a partire dal 2011 per rilanciare la guerra fredda ma anche per contrastare il ”cattivo esempio” ideologico che offre la Russia di Putin: patriottismo, restaurazione dei valori tradizionali, rifiuto dell’ideologia social-liberista, populismo, difesa dell’identità nazionale, ecc. La nuova Russia incarna tutto ciò che le classi dirigenti occidentali, oligarchie lontane dai propri popoli, detestano.

 
 
  Postato da cdcnet il 15/01/2017 (244 letture)
(Leggi Tutto... | 19386 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia 2016: L'ANNO DEL TRIONFO RUSSO

DI THE SAKER
sakeritalia.is

Proprio come certe carte geografiche europee mettono l’Europa al centro del mondo, molti commentatori occidentali guardano all’anno appena trascorso da una prospettiva centrata esclusivamente sugli USA o sull’Europa. E questo è più che giusto. Inoltre, sull’Impero Anglo-Sionista si sono abbattuti due grossi disastri, il Brexit e l’elezione di Donald Trump; di conseguenza, cose veramente interessanti di cui parlare ce ne sono veramente tante. Perciò, quello che vorrei fare oggi è guardare all’anno che sta finendo da un punto di vista russo. Quelle che elenco sono state le più grosse sfide che la Russia si è trovata a dover affrontare nel 2016.

 
 
  Postato da cdcnet il 31/12/2016 (292 letture)
(Leggi Tutto... | 48970 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA DICHIARAZIONE DI PUTIN SULL'ESPULSIONE DI 35 DIPLOMATICI RUSSI DAGLI USA

FONTE: EN.KREMLIN.RU

Consideriamo le recenti non amichevoli mosse intraprese dall’uscente amministrazione statunitense come una provocazione, che mira ad indebolire ulteriormente le relazioni tra Russia e Stati Uniti. Ciò in direzione opposta agli interessi fondamentali sia del popolo russo, sia di quello statunitense. Considerando le responsabilità riguardo la sicurezza internazionale che Russia e Stati Uniti detengono, questo danneggia anche tutte le relazioni internazionali come fossero una sola.

 
 
  Postato da cdcnet il 30/12/2016 (195 letture)
(Leggi Tutto... | 2024 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia RUSSIA IS FINGERING NATO FOR THE TU-154 CRASH

jimstonefreelance.com

They know Nato did it. They are looking at shoot down, or electronic hijacking. I guess I was wrong about electronic hijacking with that plane, Russia is claiming it could have been done. The report is very detailed and well worth a look.

Here is what I now think happened: The plane was electronically hijacked and then forced to make a turn at a g-force that exceeded the plane's structural limits. Trolls are talking about "checking the flaps" and other nonsense. Since it would be the flaps that forced a high G turn, I am betting that is a silent admission that they know darn well the plane was electronically hijacked and then operated to destruction. If it was not destroyed by g forces then the turn that was noted on Russian radar may have been enough to cause the plane to drop below stall speed and fall sideways into the water because it was only going 300KPH and a steep turn would steal a lot of speed. So we are looking at an electronic destruction of the plane either way, whether it broke up in the air or not.

 
 
  Postato da cdcnet il 29/12/2016 (215 letture)
(Leggi Tutto... | 8981 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia 'BURST TRANSMISSION' DELLA CIA E L'AEREO RUSSO TU-154

Traduzione parziale di un articolo comparso su http://www.whatdoesitmean.com/index2194.htm.
(Traduzione completa qui)

Non vi sono al momento conferme di quanto riportato su altri siti web in lingua inglese.

Un cupo rapporto del ministero della difesa è stato rilasciato oggi dal Cremlino (Consiglio di sicurezza) sullo schianto nel Mar Nero di un aereo Tupolev Tu-154 delle forze aerospaziali avvenuto alle ore 2,40 (GMT+3) mentre si trovava a 1,5 chilometri dal decollo dall'aeroporto internazionale di Sochi.

La catastrofe è stata preceduta da inspiegabili raffiche di dati criptati dell' American Central Intelligence Agency (CIA), circa 23 minuti prima del disastro, e che “stranamente/coincidentalmente” immediatamente deviavano la rotta di un aereo cargo C-130 delle forze aeree statunitensi dalla sua rotta originale dalla base aerea di NATO di Incirlik in Turchia alla base aerea 90 delle forze aeree rumene [Henri Coandă International Airport, vicino a Bucarest ].

[NOTA: alcune parole o frasi tra virgolette sono traduzioni approssimative in inglese di parole/frasi russe di cui non esiste una esatta traduzione]

 
 
  Postato da cdcnet il 26/12/2016 (543 letture)
(Leggi Tutto... | 2425 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia IL DISASTRO DELL'AEREO MILITARE RUSSO TU-154: ALCUNE BREVI CONSIDERAZIONI INIZIALI

E’ troppo presto per arrivare a una conclusione su ciò che è successo a quest’aereo, ma visto che mi è stato richiesto per email, eccovi le mie considerazioni, personali e provvisorie:

[27/12/16: AGGIORNAMENTO - in appendice all'articolo]

 
 
  Postato da cdcnet il 25/12/2016 (343 letture)
(Leggi Tutto... | 5787 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia RUSSIAN TRANSPORT PLANE CRASH: ACCIDENT OR FOUL PLAY?

Stephen Lendman
rense.com

In recent days, Russia suffered multiple tragedies. Ambassador Andrei Karlov was assassinated in Ankara, a likely strategically timed false flag incident.

Russian Latin America diplomat Petr Polshikov was found dead in his home, shot in the head. It’s unknown if both incidents are related.

Perhaps so, and now the tragic Christmas day Tupolev transport plane crash - 84 passengers and eight crew members lost, including the famed Russian Armed Forces Alexandrov Emsemble choir, along with conductor/composer Valery Khalilov.

 
 
  Postato da cdcnet il 25/12/2016 (124 letture)
(Leggi Tutto... | 2992 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia PERCHE' LE ELITE ODIANO LA RUSSIA

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Nel nostro precedente articolo The Secret Truth about Russia Exposed, abbiamo elaborato il sistema per il quale la Russia è un comodo avversario per i politici e in particolare per il Partito Democratico (n.d.T. americano), per creare un nemico che in realtà non esiste, in modo tale da distrarre e confondere gli elettori. Ma come con qualsiasi ‘nemico’, se bombardate un paese, potreste far incazzare alcuni abitanti. Come spieghiamo nel nostro best seller Splitting Pennies – il mondo non funziona come si vede in TV – in effetti, funziona in un modo più serrato come si vede su Zero Hedge(1). Anche se la Russia è semplicemente un Paese nel posto sbagliato al momento sbagliato (cosa che nel corso della storia russa sembra essere per loro un tema ricorrente) – c’è davvero una ragione per cui le élite odiano la Russia. Non è perché sono xenofobi, sebbene vi sia anche quest’aspetto, ciò avviene a causa di diversi fattori chiave che rendono la Russia un potere unico al mondo, rispetto a Paesi simili.

 
 
  Postato da cdcnet il 15/11/2016 (490 letture)
(Leggi Tutto... | 10675 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia COME PUTIN HA 'DERAGLIATO' L'OCCIDENTE

DI MIKE WHITNEY
counterpunch.org

Lo stato nazione come unità fondamentale della vita organizzata dell’uomo ha smesso di essere la principale forza creativa: le banche internazionali e le società multinazionali agiscono e pianificano in termini molto più avanti, che non devono più  tener conto dei concetti politici dello stato nazione”- Zbigniew Brzezinski, “Tra due ere: l’età tecnotronica, 1971”

“Continuerò a fare pressione per ottenere una no-fly zone e dei “santuari” entro i confini Siriani..Non solo per aiutare a proteggere i Siriani e prevenire la costante fuoriuscita di rifugiati, ma specialmente per acquisire maggiore potere negoziale rispetto sia al governo Siriano che ai Russi” – Ex Segretario di Stato Hillary Clinton Terzo dibattito presidenziale.
 
 
  Postato da cdcnet il 06/11/2016 (334 letture)
(Leggi Tutto... | 12754 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSIA VEDE IL BLUFF DEL PARTITO DELLA GUERRA

Pepe Escobar
thesaker.is

La Guerra Fredda 2.0 ha raggiunto un livello di isteria che non ha precedenti. Dalla macchina (da soldi) dei Clinton – sostenuta dal complesso dei think tank neoconservatori/neo-liberal-conservatori – all’establishment britannico e i suoi portavoce nelle corporation mediatiche, gli autonominati “leader del mondo libero” anglo-americani spingono la demonizzazione della Russia e del “Putinismo” alla pura incandescenza  [in inglese].

Eppure non scoppierà una guerra vera – prima o dopo le elezioni presidenziali americane dell’8 novembre. Così tanti strati di paura e delirio in effetti mascherano ciò che in realtà è niente più che un bluff.
 
 
  Postato da cdcnet il 02/11/2016 (477 letture)
(Leggi Tutto... | 10510 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA PIU' GRANDE TASK FORCE NAVALE RUSSA

DI TYLER DURDEN
Zerohedge.com

La Russia sta dispiegando la più grande Task Force Navale dalla fine della Guerra Fredda: secondo un Diplomatico NATO.

Pochi istanti fa, abbiamo raccontato che dopo l’ ultima escalation che coinvolge la Siria, la portaerei russa Kuznetsov ha lasciato la Norvegia e sta navigando verso la Siria, dove si prevede che arrivi in poco meno di due settimane. Come parte della flotta navale, la Russia ha anche implementato una scorta di altre sette navi, che abbiamo definito la “più potente task force navale russa che abbia mai navigato in Nord Europa dal 2014“, secondo i rapporti quotidiani della Nezavisimaya Gazeta  russa.
 
 
  Postato da cdcnet il 20/10/2016 (596 letture)
(Leggi Tutto... | 8206 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia GEORGE SOROS PROMETTE UNA MAIDAN RUSSA PER IL COMPLEANNO DI PUTIN

DI RUSLAN OSTASHKO
Fort-russ.com

Chiunque segua le attività di George Soros sa che questo nemico della Russia, nella sua fervida coerenza ha una malsana ossessione per gesti plateali e azioni simboliche e non esita a servirsi direttamente dei leader politici mondiali o a tentare di dettare pubblicamente le decisioni politiche a leader di paesi come Germania o Grecia e, a volte, ha potuto mettere in dubbio o castigare l’azione della Commissione Europea.

Soros potrebbe facilmente essere preso per il matto del villaggio, come uno che  coglie sempre l’occasione per dire in pubblico tutte le sue sopravvalutate idee, ma le cose non sono tanto semplici. Dopo tutto, è lui quello che ha sponsorizzato tante “rivoluzioni colorate” in tanti paesi. Certo che potrebbe essere uno psicopatico, ma è uno psicopatico influente e pericoloso.

 
 
  Postato da cdcnet il 12/10/2016 (470 letture)
(Leggi Tutto... | 6958 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSIA DEVE SCARICARE LE POLITICHE NEO-LIBERISTE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

DI PAUL CRAIG ROBERTS
russia-insider.com

Willian Engdahl ha recentemente spiegato come Washington ha usato l’elite corrotta brasiliana, che risponde solo a Washington, per rimuovere il Presidente del Brasile (legalmente eletto), Dilma Rousseff, la cui sola colpa è quella di aver rappresentato gli interessi dei Brasiliani piuttosto che quelli di Washington. Incapaci di vedere oltre la propaganda di accuse indimostrate, i brasiliani hanno passivamente accettato la rimozione del loro Presidente, dimostrando ancora una volta al mondo quanto la democrazia sia impotente. L’articolo in questione è qui.
 
 
  Postato da cdcnet il 09/10/2016 (368 letture)
(Leggi Tutto... | 5602 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia 40 MILIONI DI RUSSI ALLE 'PROVE DI UN DISASTRO NUCLEARE'

...QUALCHE GIORNO DOPO CHE GLI USA HANNO PARLATO DI GUERRA CON MOSCA

DI TYLER DURDEN
Zerohedge.com

Ecco come si sgretolano le relazioni tra Russia e USA per effetto della escalation di una guerra per procura in Siria, che oggi ha raggiunto il suo apice con lo stop dato da Putin al negoziato con gli USA per lo smaltimento del Plutonio,  poco prima che il Dipartimento di Stato USA annunciasse che avrebbe bloccato i negoziati , con la Russia, sulla Siria: Domani, per la prima volta, 40 milioni di cittadini russi, oltre a 200.000 specialisti delle ” divisioni della protezione civile” e di 50.000 macchinari prenderanno parte ad una dimostrazione della protezione civile  su evacuazione in caso di disastri, come si legge sul sito Web  del Ministero della Protezione Civile russo.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/10/2016 (828 letture)
(Leggi Tutto... | 12391 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia 40 MILLIONS DE RUSSES SE PREPARENT AUX "BOMBARDEMETS NUCLEAIRS"

Hannibal Genseric
numidia-liberum.blogspot.it

La Russie entame  des « manœuvres de protection civile », du 4 au 7 octobre, en envoyant  40 millions de citoyens dans 5000 abris souterrains et en réunissant 200.000 professionnels d’unités de sauvetage et 50.000 pièces d’équipement. De mémoire humaine, c’est le plus grand exercice d'auto défense jamais réalisé. Il a lieu quelques jours seulement après que le Département d'État américain ait menacé  la Russie d’attaques terroristes sur ses villes.

Vladimir Poutine a ordonné à toutes les villes de Russie de prendre part à cet exercice urgent de  défense civile, à partir d’aujourd’hui. Près du tiers de la population russe, soit 40 millions de personnes, prendront part à l'exercice pour préparer les citoyens russes à un « bombardement nucléaire imminent ».
 
 
  Postato da cdcnet il 04/10/2016 (148 letture)
(Leggi Tutto... | 9914 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia PUO' LA RUSSIA SOPRAVVIVERE ALLA SFIDA CON WASHINGTON ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS
informationclearinghouse.info

I servizi di informazione esteri mi chiedono se il Presidente della Turchia Erdogan, come risultato del tentato colpo di stato, riallinerà la Turchia alla Russia. Al momento, non ci sono abbastanza informazioni a mio avviso per rispondere. Le speculazioni in anticipo non sono il mio forte.

Per lo più, io non so se sia vero che Mosca abbia avvisato il Presidente della Turchia del colpo di stato, e non so se Washington fosse dietro al colpo di stato. Per cui, non so come soppesare le cose.

Per come la vedo io, se la Turchia rimane con Washington o si riallinea con Mosca dipende innanzi tutto se Mosca ha avvertito o no la Turchia e se Washington è dietro o no al colpo di stato. Se questo è ciò che crede Erdogan, che sia vero o falso, è probabile che Erdogan si allinei con la Russia. Comunque, altri fattori influenzeranno la decisione di Erdogan. Per esempio, la convizione che ha Erdogan su quanto sia [davvero] risoluto Putin a ergersi di fronte a Washington.

 
 
  Postato da cdcnet il 28/08/2016 (433 letture)
(Leggi Tutto... | 6410 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia A THOUSAND BALLS OF FLAME

Dmitry Orlov
cluborlov.blogspot.it

Russia is ready to respond to any provocation, but the last thing the Russians want is another war. And that, if you like good news, is the best news you are going to hear.

A whiff of World War III hangs in the air. In the US, Cold War 2.0 is on, and the anti-Russian rhetoric emanating from the Clinton campaign, echoed by the mass media, hearkens back to McCarthyism and the red scare. In response, many people are starting to think that Armageddon might be nigh—an all-out nuclear exchange, followed by nuclear winter and human extinction. It seems that many people in the US like to think that way. Goodness gracious!

 
 
  Postato da cdcnet il 24/08/2016 (328 letture)
(Leggi Tutto... | 34443 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LE OPZIONI MILITARI RUSSE IN SIRIA E IN UCRAINA

Le opzioni militari russe in Siria e in Ucraina The Saker
sakeritalia.it

Le ultime due settimane sono state ricche di sviluppi militari riguardanti la Russia.

Siria:

1) La Russia ha annunciato di voler trasformare la base aerea di Khmeimim in una base militare a pieno titolo, dove possa essere dislocata una task force permanente [in inglese].
2) La Russia dislocherà il suo incrociatore pesante portaerei-lanciamissili (a cui l’Occidente fa spesso riferimento chiamandolo “portaerei”) Ammiraglio Kutnetsov [in inglese] nel Mediterraneo Orientale, per testare le capacità operative della nave e del suo gruppo d’attacco e per utilizzare, per la primissima volta, lo stato dell’arte dell’elicottero Ka-52k Katran [in inglese].

 
 
  Postato da cdcnet il 18/08/2016 (760 letture)
(Leggi Tutto... | 29956 bytes aggiuntivi | Voto: 1)
 

 
  Russia PUTIN 'NIET' AI NEOLIBERALI, 'DA' ALLO SVILUPPO NAZIONALE

shutterstock_428679469DI F. WILLIAM ENGDAHL
journal-neo.org

Dopo più di due anni di peggioramenti della economia e con un tasso di interesse della banca centrale del 10.5%, che rende virtualmente impossibile lo stimolo alla crescita tramite la richiesta di nuovo credito, il Presidente russo Vladimir Putin ha finalmente sciolto una situazione bloccata tra due fazioni interne. Il 25 luglio ha dato il mandato al gruppo di economisti chiamato Club Stolypin di preparare una loro proposta di crescita economica che verrà presentata al governo entro il Quarto Trimestre di quest'anno. Con questa decisione, Putin ha rigettato due fazioni economiche di stampo neo-liberal che avevano portato la Russia verso una recessione sia politica che economica con le loro dottrine occidentali del libero mercato. Questa è una mossa importantissima, che mi aspettavo già da quando ho avuto la possibilità di avere alcuni scambi di vedute durante il Forum Economico Internazionale a San Pietroburgo.

 
 
  Postato da cdcnet il 14/08/2016 (481 letture)
(Leggi Tutto... | 16372 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Russia LA RUSSIA RIPUDIERA' IL NEOLIBERISMO ?

moscowDI PAUL CRAIG ROBERTS E MICHAEL HUDSON
counterpunch.org

Secondo varie analisi, il governo russo sta riconsiderando le politiche neoliberiste che hanno reso un cattivo servizio alla Russia, a partire dal collasso dell'Unione Sovietica. Se la Russia avesse adottato politiche economiche intelligenti, la sua economia sarebbe di gran lunga più in avanti di quanto lo sia oggi. Avrebbe evitato, ad esempio, molte delle fughe di capitali verso l'Occidente, affidandosi ad una politica di auto-finanziamento.

Nella foto: Moscow International Business Centre

 
 
  Postato da cdcnet il 13/08/2016 (402 letture)
(Leggi Tutto... | 8391 bytes aggiuntivi | Voto: 1)
 

 
  Russia QUANDO SI LIBERERA' LA RUSSIA DELLA 'QUINTA COLONNA', SUO TALLONE DI ACHILLE?

34534534544DI F. WILLIAM ENGDAHL
journal-neo.org

La Russia di Putin ha mostrato di non temere nessuno: come si spiega dunque questa deferenza verso quegli stessi ‘banksters’ che ancora danno filo da torcere alla Banca Centrale Russa?

Per tre giorni nel mese di giugno scorso – dal 16 al 18 - ho avuto la possibilità di partecipare come relatore alla Relazione Annuale dell’International Economic Forum di San Pietroburgo in Russia. Sono stato in Russia diverse volte da quando è avvenuto il colpo di stato ucraino appoggiato dagli USA nel febbraio 2014, seguito dalle deliberate escalation militari della NATO e dalle tensioni economiche sfociate poi nelle sanzioni contro la Russia.

 
 
  Postato da cdcnet il 10/07/2016 (438 letture)
(Leggi Tutto... | 20181 bytes aggiuntivi | Voto: 4.5)
 

 
  Russia MR BROWDER, IL NEMICO NUMERO UNO DI PUTIN

William F. Browder, Chief Executive Officer Hermitage Capital Management. Copyright by World Economic Forum swiss-image.ch/Photo by Michael Wuertenberg. Credit: Wikimedia Commons.DI ISRAEL SHAMIR
unz.com

Chapeau, Mr. Browder!  Tanto di cappello per questo uomo incredibile. Il mese scorso, è riuscito a bloccare la proiezione di un film al Parlamento europeo e ha fatto oscurare un paio di articoli da siti web americani. Questa settimana, ha scatenato un putiferio  per l'unica proiezione negli Stati Uniti di un film critico verso la sua versione dei fatti. Nessuna libertà di parola per i suoi nemici! I suoi avvocati svolazzano intorno a chiunque provi a rilasciare qualsiasi osservazione che scavi nei suoi sordidi affari.  I suoi hacker hanno ri-scritto la voce che lo riguarda su Wikipedia, cancellando qualsiasi accenno sul tema: ma nonostante le centinaia di modifiche, su Wikipedia è rimasta la versione ufficiale. Solo pochi potenti riescono a ripulire completamente la loro immagine, fino a quel punto.

Comunque, buona Fortuna. Ma la Fortuna è molto volubile e sta per abbandonare questo Mr. Browder.  Ma chi è quest'uomo tanto influente?

 
 
  Postato da cdcnet il 26/06/2016 (656 letture)
(Leggi Tutto... | 24986 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia RUSSIA DISMANTLES THE MYTH OF THE AMERICAN NAVY'S INVINCIBILITY

By Valentin Vasilescu
June 18, 2016 Information Clearing House - Katehon

US rules the globe, having a navy three times stronger than that of Russia. Moreover, the Pentagon has created a strategic command to deploy large units of land forces, consisting of hundreds of cargo ships of large capacity. All of these vessels are organized in very strong expeditionary naval groups and around aircraft carriers, amphibious landing ships, and naval convoys of troops and military equipment.

With troops deployed in Europe and Asia, with the armies of allied states, the US can trigger an invasion of Russia. Therefore Russia's new military doctrine establishes that the biggest risk to Russia's security groups is the American expeditionary naval groups, which can transport invasion troops to the Russian border.

 
 
  Postato da cdcnet il 19/06/2016 (525 letture)
(Leggi Tutto... | 8868 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia HOW RUSSIA IS PREPARING FOR WWIII

thesaker.is
This article was written for the Unz Review: http://www.unz.com/tsaker/how-russia-is-preparing-for-wwiii/

I have recently posted a piece in which I tried to debunk a few popular myths about modern warfare. Judging by many comments which I received in response to this post, I have to say that the myths in question are still alive and well and that I clearly failed to convince many readers. What I propose to do today, is to look at what Russia is really doing in response to the growing threat from the West. But first, I have to set the context or, more accurately, re-set the context in which Russia is operating. Let’s begin by looking at the AngloZionist policies towards Russia.


(TRADUZIONE IN ITALIANO: Come la Russia si sta preparando alla Terza Guerra Mondiale)

 
 
  Postato da cdcnet il 29/05/2016 (388 letture)
(Leggi Tutto... | 29970 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia Geopolitica: BAITING THE BEAR: RUSSIA AND NATO

shutterstock_391145668By Conn Hallinan
www.counterpunch.org

Aggressive,” “revanchist,” “swaggering”: These are just some of the adjectives the mainstream press and leading U.S. and European political figures are routinely inserting before the words “Russia,” or “Vladimir Putin.” It is a vocabulary most Americans have not seen or heard since the height of the Cold War.

The question is, why?

Is Russia really a military threat to the United States and its neighbors? Is it seriously trying to “revenge” itself for the 1989 collapse of the Soviet U nion? Is it actively trying to rebuild the old Soviet empire? The answers to these questions are critical, because, for the first time since the 1962 Cuban missile crisis, several nuclear-armed powers are on the edge of a military conflict with fewer safeguards than existed 50 years ago.

Photo: vodograj | Shutterstock.com

TRADUZIONE: TORMENTARE L'ORSO: RUSSIA E NATO

 
 
  Postato da cdcnet il 04/05/2016 (744 letture)
(Leggi Tutto... | 29715 bytes aggiuntivi | Geopolitica | Voto: 0)
 

 
  Russia PENTAGON SHOCKED: RUSSIA DEVELOPING PLANES 'FASTER THAN ANTICIPATED'

SU-35S Super Flanker By Jim W. Dean
veteranstoday

from Sputnik,  Moscow

[ Editor’s Note: The Pentagon will need to send the Russians a check as thanks for using the Russian bogeyman to get more money budgeted to catch up on the “threat” of the new Russian planes. Actually what the Pentagon needs is to shoot all of those involved in our overpriced weapons industry, where no stone is left unturned to make them as expensive as possible.

In fact, when the Russians get their “thank you” check from the Pentagon, they can endorse it and send back with a note saying, “Thank you to the 10- to 20-year development process you have with huge cost overruns, where we can produce equal or better weapons quicker, at one tenth the cost.”

Image : SU-35S Super FlankerSU-35S Super Flanker
 
 
  Postato da cdcnet il 17/04/2016 (477 letture)
(Leggi Tutto... | 8211 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia ADDIO EUOROPA: LA CINA SUPERA LA GERMANIA NELL'IMPORTAZIONE DI PETROLIO RUSSO

moskstarsFONTE. RUSSIA-INSIDER.COM

La collaborazione petrolifera russo-cinese si presenta come la più importante delle collaborazioni di questo tipo al mondo.

C'era da aspettarselo. Avevamo già segnalato che la Russia aveva sostituito l'Arabia Saudita come primo fornitore di petrolio alla Cina. Adesso l'Agenzia internazionale dell'Energia (AiE) annuncia che alla fine del 2015 la Cina ha sorpassato la Germania come primo importatore dalla Russia.

Nella sua relazione di Marzo sul mercato petrolifero pubblicata Venerdi [11 marzo 2016 – N.d.T.] l'AIE ha dichiarato: “I dati delle spedizioni suggeriscono che la Cina importa sempre più greggio ESPO [Greggio dell'oceano Pacifico e della Siberia dell'Est] e che a fine 2015 ha sorpassato la Germania per diventare il maggior cliente della Russia.”

 
 
  Postato da cdcnet il 18/03/2016 (414 letture)
(Leggi Tutto... | 4124 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSIA SARA' MAI ALLEATA DELL'OCCIDENTE?

THE SAKER
informationclearinghouse.info

Nel sentire Donald Trump che parla del suo desiderio di guardare alla Russia come paese alleato, mi è venuto da chiedermi se sarà mai una cosa possibile. Dopo tutto, "l'Occidente" - e con questo intendo ogni singolo uomo politico occidentale - ha sempre calpestato la Russia fin dalla caduta del Unione Sovietica. Non solo l'Occidente ha mentito alla Russia (ad esempio, con la promessa di non far espandere la NATO), ma l'Occidente ha sempre pugnalato alle spalle la Russia e si è sempre messo dalla parte dei nemici più feroci e malvagi della Russia, perfino con i wahhabiti in Cecenia e con i nazisti in Ucraina.

L'Occidente ha messo insieme un enorme potenza aerea che spietatamente e illegalmente cominciò  a bombardardare i serbi, in un paese alleato storico della Russia, poi le popolazioni ortodosse della Croazia e della Bosnia e poi, anche il Kosovo, il Montenegro e tutta la Serbia. Sempre illegalmente l'Occidente ha rovesciato brutalmente Gheddafi, in violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza e ora, dopo aver fatto il vuoto in Libia (e in Iraq!) sta provando a ripetere la stessa performance in Siria.

 
 
  Postato da cdcnet il 15/03/2016 (479 letture)
(Leggi Tutto... | 17893 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia MARIA, IL CALENDARIO DEI MAYA E L'APOCALISSE

maraiFONTE: DEDEFENSA.ORG

[Maria Zakharova è un'ex-portavoce della delegazione russa a New York, attualmente portavoce del Ministero degli Esteri Russo, ed ha rilasciato una lunga intervista nel corso della trasmissione “In the Now” condotta da Anissa Naouai su Russia Today (RT) - N. d. T.].

Ascoltate l'intervista di più di 25 minuti della portavoce del Ministero degli esteri russo, Maria Zakharova, nella trasmissione “in the Now” (RT) di Anissa Naoui.

La sua tesi è totalmente apocalittica, comincia richiamando il calendario dei Maya che annunciava la fine del mondo alla fine del 2012, con le prime frasi di risposta alla prima domanda di ordine generale sulla situazione attuale, - la domanda parla del continente europeo, ma la prospettiva si allarga subito nella risposta… (le altre domande entrano nei dettagli degli avvenimenti, della guerra delle comunicazioni, delle responsabilità degli USA e del blocco BAO (Blocco Atlantista Occidentalista), della stampa funzionale al sistema, degli altri attori sulla scena ben noti, eccetera).

 
 
  Postato da cdcnet il 25/02/2016 (1555 letture)
(Leggi Tutto... | 5654 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia MOSCA BLOCCATA SOTTO LA NEVE, LITVINENKO AVVELENATO E LA GUERRA IN SIRIA

shutterstockDI ISRAEL SHAMIR
unz.com

Ha scritto il New York Times: Top News : Molti russi scendono in piazza, in difficoltà per il crollo del greggio,. Sicuramente in quei giorni migliaia di russi erano in fila nel centro di Mosca. Una fila gigantesca si snodava lungo il parco, nonostante la neve e il gelo. Le persone aspettavano per tre o quattro ore, sfidando le intemperie: anziane signore in pelliccia e uomini in cappotto, giovani in parka, gente di ogni tipo da Mosca e dalle province. Pensate che fossero in fila per i saldi di qualche store o per cambiare i loro rubli svalutati in dollari o qualunque altra cosa volesse questa gente disperata? Niente affatto. Erano in fila per la retrospettiva sui dipinti di Valentin Serov, pittore di fine ‘800, esposti presso la New Tretyakov Gallery.

Valentin Serov (1865-1911) è l’equivalente russo di Edgar Degas o Edouard Manet o forse James McNeill Whistler, nomi che smuoverebbero a malapena le masse occidentali dal torpore invernale. La sua è un’arte figurativa, inserita nella tradizione russa classica ma già consapevole delle nuove correnti della propria epoca – era uno dei fondatori dell’ Art Noveau- e tuttavia ancora pienamente umano. Serov è un pittore russo di quel genere disprezzato dagli intenditori moderni dell’arte “concettuale” che gli preferiscono una lattina di Warhol, uno squalo di Hirst o un urlo delle ***** Riot. La fila non era frutto di una campagna pubblicitaria di successo, era anzi un operazione di basso profilo. E’ stata piuttosto una manifestazione di imprevedibile rivolta russa contro il “Mondo Nuovo”, alla pari del rifiuto delle politiche gender, dell’aperta rivendicazione della loro religiosità cristiana o la loro disapprovazione dell’immigrazione, legale e illegale.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/02/2016 (492 letture)
(Leggi Tutto... | 21626 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia IL PIU' GROSSO FALLIMENTO DI PUTIN

putin-366DI THE SAKER
sakeritalia.it

Qualunque cosa possa succedere in futuro, Putin si è già assicurato un posto nella storia come uno dei più grandi leaders russi di tutti i tempi. Non solo è riuscito letteralmente a resuscitare la Russia come nazione, ma in poco più di un decennio l’ha riportata al rango di potenza mondiale, perfettamente in grado di sfidare l’Impero Anglo-Sionista. Il popolo russo ha valutato correttamente l’entità di questo successo e, secondo numerosi sondaggi, lo sostiene con la fantastica percentuale del 90% dei consensi. Rimane comunque un problema fondamentale che Putin non è stato in grado di risolvere: la vera ragione che sta dietro alla apparente incapacità del Cremlino di riformare in modo serio l’economia russa.

Come ho già detto in passato molte volte, quando Putin arrivò al potere, nel 1999-2000, aveva ereditato un sistema completamente pensato e controllato dagli Stati Uniti. Durante gli anni di Yeltsin, i ministri russi avevano molto meno potere dei loro “consiglieri” occidentali, che avevano trasformato la Russia in una colonia americana. Negli anni ’90, infatti, la Russia era controllata dagli Stati Uniti almeno quanto l’Europa e l’Ucraina lo sono oggi.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/01/2016 (719 letture)
(Leggi Tutto... | 16676 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RISSA DEL RUBLO

caDI PEPE ESCOBAR
facebook.com

Oggi il rublo è sceso ad un minimo storico, scendendo sotto gli 80 rubli per dollaro. La situazione è grave. Non c'è da stupirsi che un consigliere del governo russo ha dovuto sputare il rospo: la Banca Centrale Russa deve supportare la valuta nazionale - invece non sta facendo nulla.

Se la Banca Centrale interpreta l'ordine di non "sprecare" le riserve limitandosi a chiudere i mercati a propria discrezione "crea stupore, o si rende lo zimbello del mondo".

Questo riflette la lotta all'ultimo sangue in atto ai più alti gradi di Mosca - che oppone il Cremlino alla Banca Centrale Russa stessa. Il fatto è che la Banca Centrale è controllata/infiltrata da una quinta colonna al soldo della gang atlanticista e non si preoccupa degli interessi della Federazione Russa.

Link

20.10.2015 (h.14.00)
 
 
  Postato da cdcnet il 20/01/2016 (608 letture)
(Leggi Tutto... | 6627 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSIA PUO' RISOLVERE DA SOLA I SUOI PROBLEMI ECONOMICI

DI F. WILLIAM ENGDAHL
 journal-neo.org

Da quando Washington e l’UE hanno imposto le loro immotivate sanzioni contro la Russia, a partire dalla primavera 2014, il presidente Putin ed il suo governo hanno intrapreso lodevoli e spesso brillanti iniziative per contrastare quella che di fatto è una vera guerra finanziaria. Alla fine sono riusciti ad evitare le distorsioni profonde nel sistema economico-monetario russo. Fallire in questo, in futuro, significherebbe per la Russia mostrare al mondo il proprio tallone d’Achille. Per sua fortuna, essa è in grado di adottare delle contromisure prima ancora di dover iniziare a pensare ad una moneta alternativa al Dollaro negli scambi internazionali. Si tratta solo di guardare all’intera faccenda da una diversa prospettiva.

La chiave dell’economia russa, di ogni economia in generale, richiede di sapere chi controlla l’emissione e la circolazione della moneta e se questi sia al servizio, diretto o indiretto, di interessi privati piuttosto che del bene della nazionale.

Il caos si abbattè sull’URSS dopo la caduta del muro di Berlino all’indomani del novembre 1989. Nel luglio del 1990 uno dei primi atti del “democratico” eroe dei media occidentali Boris Yeltsin, neoeletto presidente della Repubblica un mese dopo aver dichiarato l’indipendenza dall’URSS, fu quello di modificare la costituzione all’art. 75, creando la Banca Centrale della Federazione.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/12/2015 (765 letture)
(Leggi Tutto... | 15350 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Russia VUOI LA GUERRA ? LA RUSSIA E' PRONTA ALLA GUERRA

DI PEPE ESCOBAR
sputniknews.com

Nessuno ha bisogno di leggere il saggio di Zbigniew Brzezinski del 1997, "La Grande Scacchiera", per sapere che la politica estera USA ruota attorno un unico tema dominante: impedire - con tutti i mezzi necessari - l'emergere di una potenza, o più potenze, in grado di ridimensionare la prepotenza unilaterale di Washington, non solo in Eurasia ma in tutto il mondo. Il Pentagono trasmette lo stesso messaggio incorporato nella neolingua: la dottrina della Full Spectrum Dominance ("dominio sull'intero spettro" ndt).

La Siria sta portando tutti questi presupposti a crollare come un castello di carte. Quindi non c'è da stupirsi se nel giro degli ambienti dominanti di Washington, ormai privi di una qualche visibile catena di comando (l'amministrazione Obama si fatica perfino a qualificarla come anatra zoppa), l'angoscia sia la norma.

Il Pentagono è ora impegnato in una escalation in stile Vietnam, fatta di stivali sul terreno, lungo il "Syraq". Una cinquantina di commandos si trovano già nel nord della Siria per "consigliare" i curdi siriani dell'YPG, così come alcuni sunniti "moderati". Traduzione: comunicando loro quel che Washington vuole che facciano. L'interpretazione ufficiale che viene diffusa e manipolata dalla Casa Bianca è che questi commandos «sostengono le forze locali» (parole di Obama) nel tagliare le linee di rifornimento che portano a Raqqa, la capitale del "Califfato" taroccato. Altri 200 membri delle Forze Speciali inviati in Iraq seguiranno presto, presumibilmente per "impegnarsi in combattimenti diretti" contro la dirigenza dell'ISIS/ISIL/Daesh, che ora si è rifugiata a Mosul.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/12/2015 (840 letture)
(Leggi Tutto... | 10360 bytes aggiuntivi | Voto: 4.5)
 

 
  Russia RUSSIA: 40 $ AL BARILE DI PETROLIO IN RISPOSTA ALLA PROVA DI FORZA SAUDITA

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD

‘Vivremo in una realtà diversa’, ha dichiarato un alto funzionario del Cremlino. Il messaggio è mirato all’Arabia Saudita, in guerra per le ‘quote di mercato’.

La Russia sta preparandosi al peggio, conseguenza del biblico crollo dei ricavi provenienti dal petrolio, avvertendo che i prezzi, per i prossimi sette anni, potrebbero restare ad un minimo di 40 dollari al barile [usd/b].

Il Vice Ministro delle Finanze Maxim Oreshkin ha detto che il paese sta elaborando dei piani fino al lontano 2022, basati su una fascia di prezzo compresa fra i 40 e i 60 usd/b. Uno scenario devastante per l'Opec.

Sarebbe un disastro anche per i produttori del Mare del Nord, per i progetti off-shore del Brasile e per gli indebitati produttori occidentali. “Vivremo in una realtà diversa”, ha dichiarato in un forum ospitato dal quotidiano russo Vedomosti.

L’’esplosione a freddo’ di Mosca è arrivata quando il greggio degli Stati Uniti è precipitato a 35,56 usd/b, preso a pugni dai forti contrasti che sono emersi all’interno dell’Opec durante la riunione della scorsa settimana. Contrasti i cui effetti sono stati amplificati dalle posizioni ribassiste degli ‘hedge funds’.
 
 
  Postato da cdcnet il 13/12/2015 (596 letture)
(Leggi Tutto... | 9064 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia IL PIU' IMPORTANTE DISCORSO DI PUTIN IN ASSOLUTO

putinDI GIULIETTO CHIESA
it.sputniknews.com

Forse questo discorso di Putin di fronte all’Assemblea Federale è stato il più importante in assoluto.

La Russia è  impegnata in un confronto con l'Occidente la cui asprezza e pericolosità è senza precedenti. E il leader russo, intenzionalmente, ha voluto rimarcare, piuttosto che i successi delle sue presidenze,  le difficoltà che il popolo, la gente, dovrà incontrare nei tempi che verranno.

È stato un discorso forte, duro, a tratti spavaldo, di chi è sicuro di disporre del consenso popolare. Ma anche drammatico nella evidente consapevolezza che si richiede ai russi un salto di qualità nella loro visione del futuro. Un salto di qualità che corrisponde a un cambio di marcia nella crisi del mondo contemporaneo. Non per niente Putin ha esordito con una citazione di Dmitrij Mendeleev,  l'autore della tavola degli elementi, vecchia di un centinaio di anni, ma che gli dev'essere parsa di particolare attualità politica:

"Sparpagliati e divisi  saremo subito annientati; la nostra forza è nell'unità, nella combattività. Nell'attaccamento alla famiglia, nello sviluppo demografico, nel naturale progresso della nostra ricchezza interiore e nell'amore per la pace".
 
 
  Postato da cdcnet il 04/12/2015 (896 letture)
(Leggi Tutto... | 7616 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Russia CHE SENSO HA UNA GUERRA MONDIALE 'PREVENTIVA' CONTRO LA RUSSIA?

ruDI F. WILLIAM ENGDAHL
journal-neo.org

Washington continua a collezionare brutte figure internazionali a causa della sua manifesta inabilità di contrastare l’impressione, ormai diffusa nel mondo, che la Russia, che spende meno del 10% di quanto spende il Pentagono in termini di bilancio annuo per la Difesa, sia stata in grado di fare di più contro l’ISIS in sole 6 settimane in Siria che quanto l’intera mitica campagna di bombardamenti della US Air Force non abbia risolto in quasi un anno e mezzo. Un aspetto che attrae particolarmente attenzione è la dimostrazione in campo da parte dei Russi del possesso di nuove tecnologie che smentiscono la largamente accettata visione Occidentale che dipinge la Russia come poco più che una arretrata esportatrice di carburanti e materie prime grezze.

I risultati di una recente riorganizzazione del complesso militare-industriale di Stato Russo, parallela a una riorganizzazione delle forze armate di era sovietica ad opera del Ministro della Difesa Sergey Shoigu sono visibili negli attacchi condotti fin adesso contro l’ISIS ed altri gruppi terroristici sul territorio Siriano. Le capacità militari Russe hanno sicuramente fatto cambiamenti epocali dagli anni della guerra fredda ad oggi.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/11/2015 (679 letture)
(Leggi Tutto... | 18361 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA 'WAR-ROOM' MULTI-MILIONARIA DI PUTIN

DI TYLER DURDEN
zerohedge.com

Uno di quegli sfortunati spettatori  che hanno speso 15 dollari per vedere l'ultimo Steven Spielberg, con Tom Hanks nello stravagante film “Bridge of Spies” (sceneggiato dai fratelli Cohen fratelli e infarcito da abbondanti cliché di Hollywood), sa bene quanto la tradizione del cinema americano di racontare uanto sono cattivi i russi sia sempre viva e vegeta.

La Germania orientale di Spielberg è sempre buia, nevica sempre, gli agenti del KGB dell'ambasciata russa di Berlino sono ridicoli stereotipi dei cartoni animati: lo sfondo è grigio e monocromatico eccetto il rosso brillante delle bandiere sovietiche.

Ma questa è buona propaganda che deve convincere gli americani che la Russia di Vladimir Putin sta minacciando di far precipitare il mondo in una nuova guerra fredda diplomatica e serve a far tornare alla mente un certo tipo di fantasie che faranno sembrare la spesa di  $17,500,000 per lo scudo nucleare  un investimento appena prudente.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/11/2015 (726 letture)
(Leggi Tutto... | 7477 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia LA RUSSIA: SALVATRICE DELL'OCCIDENTE IN DECLINO ?

oriaDI SAM GERRANS
rt.com

Mentre interi settori della popolazione in tutto l'Occidente stanno aprendo gli occhi riguardo al fatto che i loro governi sono pesantemente influenzati da interessi esterni, molti stanno guardando alla Russia – ed a Putin in particolare- come colei che possa cavarli dagli impicci.

Ma questo è verosimile ?

Se ascolti la stessa storia abbastanza a lungo finirai per credere che non ne esistano altre.

Noi siamo programmati per tutta la nostra vita ad aspettarci un tipo preciso di storia: ci sono i buoni ed i cattivi. Le cose brutte possono accadere – anche ai buoni - ma all'ultimo momento la cavalleria arriverà al galoppo attraversando le colline e tutto sarà nuovamente sistemato.

Gli USA non hanno ampiamente dimostrato quale grande valore morale abbiano e quali e quante siano le loro buone intenzioni e adesso sono visti chiaramente come dalla gran parte del resto del mondo come 'i buoni' divenuti 'i cattivi'.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/11/2015 (528 letture)
(Leggi Tutto... | 11328 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia NELLA LOTTA ALL'ISIS LA RUSSIA NON FARA' PRIGIONIERI

DI PEPE ESCOBAR
counterpunch.org

Il cosiddetto Stato Islamico finora una cosa l’ha capita: hanno attaccato briga con la gente sbagliata. Siamo nella zona del “non si fanno prigionieri”. Per la Russia, si combatte senza guantoni.

Specialmente dopo che la webzine dei terroristi Dabiq ha pubblicato una foto della presunta bomba che avrebbe abbattuto il Metrojet: un ordigno artigianale inserito in una lattina di Schweppes Gold, piazzato sotto un sedile passeggeri. Sono state pubblicate anche fotografie dei passaporti di alcune vittime russe, presumibilmente recuperati “dai mujahiddin”.

Il loro destino è stato segnato il momento in cui il Direttore del Servizio di Sicurezza Federale Aleksandr Bortnikov ha comunicato al Presidente Putin, riguardo lo schianto del 31 ottobre in Egitto del Metrojet, che “Possiamo dire con certezza che si è trattato di un attacco terroristico”.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/11/2015 (813 letture)
(Leggi Tutto... | 8989 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia I NUOVI SILURI NUCLEARI RUSSI

POSSONO GENERARE TSUNAMI CHE SPAZZANO VIA INTERE CITTA’ COSTIERE

DI MICHAEL SNYDER
theeconomiccollapseblog.com

Mentre gli occhi del mondo sono puntati su ISIS, la Russia sta mettendo a punto armi diverse da tutte quelle che il mondo finora ha conosciuto. Poco tempo fa sono “trapelati per errore sulla stampa” i piani per la costruzione di un gigantesco siluro nucleare semovente capace di generare uno tsunami di più di 300 metri di altezza. A quanto pare le testate nucleari installate su questi siluri sono progettate per creare talmente tante radiazioni che “ogni essere vivente ne rimarrà ucciso” – compresi quelli che tenteranno di sopravvivere all'attacco nascondendosi in rifugi sotterranei. Questi "mini-sottomarini robotizzati" avrebbero una portata fino a 10.000 chilometri e sarebbe in grado di eludere tutti i sistemi di rilevamento statunitensi esistenti. Dire che una tale arma sarebbe un "cambiamento di scenario” è molto più che un eufemismo.

So bene che non vi basteranno queste mie parole per crederci. E così come sempre faccio per tutti i miei articoli, andrò a documentare scrupolosamente quello che dico.

Sappiamo di questi nuovi siluri nucleari perché sono stati brevemente illustrati nel corso di una recente trasmissione televisiva russa. Secondo funzionari russi, si è trattato di “un incidente”. Ecco uno stralcio dal the Independent”:

Secondo il Cremlino la rivelazione dei piani segreti per la costruzione di un nuovo sistema di siluri nucleari russi da parte della televisione di stato russa è stato solo un incidente".
 
 
  Postato da cdcnet il 22/11/2015 (590 letture)
(Leggi Tutto... | 11414 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia I GUANTI DI PUTIN

yyyDI RUDY PANKO
russia-insider.com

Putin si leva i guanti e parla di relazioni finanziarie tra paesi del G20 e ISIS

Al summit del G20 summit, Putin denuncia gli stati membri di sostenere il terrorismo.

Come a volte succede al cinema, durante il summit  G20  di  Antalya, Putin, il Presidente russo, ha portato le prove che gli stati del G20 forniscono appoggi finanziari all' ISIS…   Poi parlando con i giornalisti, dopo il summit, Putin ha detto:

Ho presentato esempi con dati sul finanziamento fornito alle unità dello Stato islamico da parte di persone fisiche di diversi paesi. Il finanziamento proviene da 40 paesi, come abbiamo stabilito, tra cui alcuni sono anche membri del G20.
 
 
  Postato da cdcnet il 17/11/2015 (846 letture)
(Leggi Tutto... | 3289 bytes aggiuntivi | Voto: 4)
 

 
  Russia VITA E MORTE DI UN SOLDATO RUSSO

DI DMITRY VORSIN
Landdestroyer.blogspot.it

Era di mattina presto, il 6 agosto 1915, quando l'offensiva tedesca contro la fortezza russa di Osowiec cominciò con un attacco di gas, un trucco malvagio contro l'umanità. Quelli che difendevano la fortezza rifiutarono di arrendersi, anche dopo uno dei bombardamenti di artiglieria più brutali della storia, anche quando la stessa fortezza era ridotta in macerie: i soldati russi superstiti lanciavano pietre e pezzi di muro caduti per difendersi. Ai generali tedeschi sembrò che ormai un manipolo di uomini esausti non avrebbe più potuto opporre una gran resistenza, gli buttarono addosso un paio di migliaia di bombe di gas piene di cloro, e pensavano di aver chiuso, in questo modo, la partita.

Secondo un bollettino medico del tempo : 

"Il primo effetto dell' inalazione di cloro è un dolore che brucia gola e occhi, accompagnato da un senso di soffocamento; il dolore, che può essere grave, si sente al petto, per lo più dietro lo sterno. La respirazione diventa dolorosa, affannata e difficile; si comincia a tossire e l'irritazione agli occhi provoca lacrimazione abbondante. Forze di stomaco possono essere seguite da conati di vomito, che danno un temporaneo sollievo. Le labbra e la bocca sono aride e la lingua diventa come una pellaccia secca e spessa. Forti mal di testa... poi subito dopo si sente una gran debolezza alle gambe .... se il paziente si arrende e cerca di sdraiarsi, inspira ancora più cloro, perché i gas pesanti sono più concentrati in basso, vicino alla terra. Se l'avvelenamento è forte si cade in uno stato di incoscienza".
 
 
  Postato da cdcnet il 30/10/2015 (821 letture)
(Leggi Tutto... | 9008 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Russia QUANDO LA RUSSIA E' STATA DICHIARATA NEMICO PUBBLICO NUMERO UNO ?

Vladimir_Putin_DI PHILIP BUTLER
journal-neo.org

Le relazioni internazionali tra ciò che chiamiamo Occidente e la Russia sono diventate sempre più ostili nel corso degli ultimi due anni. Tuttavia, se attualmente si sono manifestate delle forti tensioni, uno sguardo alle politiche  condotte dalle due ultime amministrazioni americane mette in evidenza un'annosa strategia di calunnia nei confronti della Federazione Russa. Ecco un saggio della retorica utilizzata dai mezzi di comunicazione dal 2003 a oggi. La Russia non è stata descritta come un nemico solo adesso, è chiaro  che lo è sempre stata.

Nell'America di oggi molta gente pensa che Vladimir Putin in persona abbia abbattuto il volo MH17 ( Malaysia Air Lines  da Amsterdam a Kuala Lumpur -n.d.t.) . E' anche vero che il tifoso tipo della lega nazionale di Foot-ball americano (NFL) crede veramente che Putin abbia sottratto la corona del Super Bowl a Robert Kraft, proprietario dei New England Patriots (squadra professionista di foot-ball vicino a Boston). Si, avete capito bene, una delle grandi ragioni per l'inizio di una sfrenata guerra nucleare tra l' America e la Russia è la fregatura del trofeo al proprietario della NFL (si veda lo scandalo dei palloni sgonfiati). Pochi hanno notato che il miliardario Rupert Murdoch, proprietario dell'azienda editoriale News Corp,  era indicato come testimone di quell'abominevole crimine. Una strana coincidenza, vero, che una persona a cui si addebita la responsabilità di rovesciare calunnie a carico della  Russia attraverso i giornali, sia anche stato testimone del crimine del secolo (si veda il video della CNN)?  Capisco che tutto ciò sia per voi una novità. Vedete, anch'io avevo creduto che questa nuova Guerra Fredda fosse cominciata in una data coincidente con la rivolta di piazza Maidan in Ucraina. Ma ero ben lontano dalla verità, come vedrete.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/10/2015 (556 letture)
(Leggi Tutto... | 15503 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.