Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedges

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· John Pilger

· John W. Whitehead

· Libri

· Michael Hudson

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Peter Koenig

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Thierry Meyssan

· Tony Cartalucci

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
 
comeDonChisciotte.net: Belgio

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Belgio THE BRUSSELS ATTACKS

WHAT IS TRUE, WHAT IS FAKE? THREE DAESH SUSPECTS AT BRUSSELS AIRPORT.

brussels-belgium-europeBy Prof Michel Chossudovsky
Global Research, March 25, 2016

Two Fake CC surveillance Videos of the bomb attacks,  Ibrahim’s  Laptop Computer discovered in a Rubbish bin; 

The  alleged Will (Testament) of one of the Daesh suspects; 

Foreknowledge of the Attacks by the Belgian police and security authorities; 

An EU terror emergency drill simulating a Metro attack held three weeks earlier, …  

Mystery, “Evidence” concerning the deceased suicide bombers?

The role and death of suicide bombers Khalif and Ibrahim el-Bakraoui respectively at the Maelbeek metro station and Brussels airport?

 
 
  Postato da cdcnet il 28/03/2016 (452 letture)
(Leggi Tutto... | 18851 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Belgio BRUXELLES ... POLVERIERA D'EUROPA E CUORE DEL FINANZCAPITALISMO IMPERIALE

ahnDI ROSANNA SPADINI
comedonchisciotte.org

Ormai l'abbiamo capito che il terrorismo è funzionale al finanzcapitalismo, vitale come l'aria che si respira, necessario come il cibo che ci alimenta, e riflesso straniante e speculare della voracità del capitale internazionale, della dissoluzione del capitale produttivo, della debitocrazia imposta dalla Troika, della finanziarizzazione dell'economia mondiale, e del massiccio sistema monopolistico dei banksters e delle corporation che dominano il globo. Ma stavolta i terroristi non hanno dimenticato i passaporti … quindi come faremo per identificarli tutti?

Che Bruxelles poi fosse una polveriera pronta alla deflagrazione non c'è dubbio … sta di fatto che è una strana città, una stessa sede per jihadisti, Nato, Ue … tutti insieme appassionatamente (come dissi in un altro pezzo). Tanto che al mercato di Molenbeek per esempio, insieme a cavoli e peperoni si possono acquistare armi, bombe, attrezzature militari, assoldare jihadisti per ogni eventualità, procurarsi anche grossi quantitativi di Captagon. Dunque lo sapevano già da tempo che il sobborgo sovraffollato di Molenbeek- Saint-Jean (Belgistan ) era la fucina ideale di produzione di terroristi islamici, ed anche un riparo sicuro dagli occhi indiscreti delle forze dell'ordine.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/03/2016 (654 letture)
(Leggi Tutto... | 15571 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Belgio ISIS ATTACKED BRUSSELS? THE US CREATED ISIS? THEREFORE?

who-created-isisBy Jon Rappoport
activistpost.com

I want to acknowledge two researchers and reporters, whose work cuts deeply into the ISIS mirage: Tony Cartalucci and Brandon Turbeville. In a half-sane world, Cartalucci would be the international editor of the New York Times, if the Times were a real news outlet.

we accept the premise that ISIS attacked Brussels, then the next question is: what is ISIS?

Who is behind it? Who supplies it? Who funds it? Who sustains it?

 
 
  Postato da cdcnet il 24/03/2016 (542 letture)
(Leggi Tutto... | 6733 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Belgio BRUXELLES: 'FALSE FLAG' O COINCIDENZE SOSPETTE ?

brussels lockdownDI BRANDON TURBEVILLE
activistpost.com

Un altro attacco terroristico in Europa attribuito all' estremismo islamico e all' ISIS. Ancora una volta il modello ha portato a sospettare degli attacchi chi era già sotto osservazione dei servizi di sicurezza e delle agenzie di intelligence da anni, mesi, settimane e anche negli ultimi giorni prima che accadessero.

Questo è esattamente quello che è successo a Bruxelles, in Belgio il 22 Marzo, 2016.

Se vogliamo dar credito a chi dice che gli attentati di Bruxelles sono stati dei "false flag" (cosa che significa direttamente, orchestrati e consentiti dalle agenzie di intelligence occidentali), quello che viene raccontato è che, ancora una volta, gli autori erano PERSONE NOTE alla polizia e ai servizi di sicurezza già prima degli attentati.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/03/2016 (855 letture)
(Leggi Tutto... | 11614 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Belgio POSSIBLE SIGNS OF FALSE FLAG IN BRUSSELS NOW EMERGING

brussels lockdownBy Brandon Turbeville
activistpost.com

Yet another terrorist attack in Europe has been blamed on Islamic extremists and ISIS and yet another instance of the suspects in the attacks having been previously known to security services and intelligence agencies in the years, months, weeks, and days leading up to the event. That is exactly what happened in Brussels, Belgium on March 22, 2016.

Lending credence to those who suggest that the Brussels attacks were false flags (meaning directed, orchestrated, or allowed by Western intelligence agencies), it is being reported that, yet again, the perpetrators were known to police and security services prior to the attack.

TRADUZIONE

 
 
  Postato da cdcnet il 23/03/2016 (547 letture)
(Leggi Tutto... | 9781 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Belgio UNIONE FUFFOLOGICA EUROPEA

93429041FONTE: ROSSLAND (BLOG)

Ventaccio bastardo stamattina a nord-est.
E' marzo, mi si dirà, è normale.
Vi dico che sarebbe la sola cosa "normale" di queste ore, e che quindi perfino il vento inizia a sembrarmi sospetto.

Da nord, infatti, scende e impazza la fuffa a reti europee unificate.

Fuffa prontamente diramata ai quattro venti e ora per ora anche dal mainstream nazionale, che qui siamo nell'Unione Europea e ci mancherebbe che non si fosse tutti uniti nel cordoglio per le vittime che deve far da collante unico ai popoli europei tutti (qualcuno impazza sulla "minaccia alle istituzioni europee" non vedendo che l'obiettivo raggiunto non sono le "istituzioni" ma chi ci lavorava, cioè persone provenienti da molti paesi europei, così che il cordoglio sia "europeo e condiviso").

 
 
  Postato da cdcnet il 23/03/2016 (759 letture)
(Leggi Tutto... | 8595 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Belgio BRUXELLES, AL CENTRO DELLA STRATEGIA DEL TERRORE

di Giulietto Chiesa
megachip.globalist.it

Il nuovo massacro di Bruxelles, con azioni terroristiche tanto ben coordinate quanto sanguinose, cioè con bombe ad alto potenziale non con kamikaze suicidi, ha tutta l'aria di una "prosecuzione" di un piano.

Di chi? Contro chi è diretto? Il sancta santorum che guida questa sarabanda non lo conosce nessuno, e dunque tutte le ipotesi sono ugualmente inattendibili. 

Quelle che subito vaneggiano di "risposta" di Daesh alla cattura dell'ultimo sopravvissuto del 13/11 a Parigi sono però palesemente ridicole. Un piccolo pregiudicato da tempo sotto controllo dei servizi segreti, ex tenutario di un centro di spaccio di droga e di prostitute come la bettola intitolata "La Beguine" nel quartiere di Molenbeek, che riesce a passare  indenne attraverso quattro controlli di polizia (francese) prima di rifugiarsi nello stesso quartiere in cui ha sempre vissuto, restandoci per quattro mesi, non poteva essere il "cervello" di niente. Questi attentati erano predisposti da tempo, da qualche centrale di provocazioni in grande stile.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/03/2016 (1037 letture)
(Leggi Tutto... | 3829 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Belgio PRESO IL TERRORISTA. A 300 METRI DA DOVE ABITAVA

terroristDI MAURIZIO BLONDET
maurizioblondet.it

Chissà perché nell’arresto di Salah Abdeslam qualcosa suona falso. Ricercatissimo, doveva essere in Siria nei ranghi di Daesh, invece era nel quartiere dov’è nato e vissuto, Molenbeek, Bruxelles. Ma non aveva amici nel Califfato? Del resto anche il 14 novembre 2015, dopo che lui e la banda jihadista avevano fatto le stragi del Bataclan e del Caffè Voltaire,  più quella mancata allo Stade De France, se n’era scappato con i complici a Molenbeek, da Parigi; tre ore di auto, la macchina viene fermata dalla polizia a Cambrai, e lasciata ripartire verso il Belgio, perché a quell’ora – dice la versione ufficiale . non erano ancora ricercati. E Salah dà all’agente persino il suo indirizzo di Molenbeek. Decisamente è affezionato al suo quartiere. E perché riparare in Siria, dove non conosci nessuno?

E la notte del 15-16 novembre 2015? La polizia belga localizza Abdeslam in un strada  – di Molenbeek, naturalmente –  e  ormai gli agenti sono pienamente allertati della strage avvenuta a Parigi, pronti dunque a catturarlo….ma no, cosa andate a pensare. A Bruxelles non si possono far irruzioni poliziesche tra le 23 e le 5 del mattino, si disturba il vicinato. Così il mattino dopo, fatta irruzione in vari appartamenti, il tremendo terrorista non si trova più.

Caccia spietata, comunque. Mesi e mesi. Due polizie, la belga e la francese, ventre a terra sulle sue tracce. Inutile, l’assassino ormai è in Siria, a combattere.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/03/2016 (691 letture)
(Leggi Tutto... | 14671 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.