Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· Libri

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

AUTORI

· Tony Cartalucci

· Michel Chossudovsky

· William Engdahl

· Pepe Escobar

· Chris Hedges

· Michael Hudson

· Peter Koenig

· Stephen Lendman

· Thierry Meyssan

· James Petras

· John Pilger

· Paul Craig Roberts

·
 Brandon Turbeville

· John W. Whitehead

· Mike Whitney
 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
 
comeDonChisciotte.net: Giappone

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Giappone FUKUSHIMA: LA VERITA' INSABBIATA

DI ROBERT HUNZIKER
counterpunch.org

È letteralmente impossibile per la comunità mondiale farsi un’idea chiara, e sapere tutta la verità, sul disastro nucleare di Fukushima. Questa affermazione si basa sullo speciale di Martin Fackler uscito sul Columbia Journalism Review (“CJR”) il 25 ottobre 2016, intitolato: “Il naufragio di una coraggiosa iniziativa nel campo del giornalismo d’inchiesta in Giappone”.

Le rivelazioni dell’articolo sono tanto scandalose da essere agghiaccianti.
Sostanzialmente, ciò che si delinea è un tentativo di sovvertire e cancellare tre anni di sforzi da parte del più antico, liberale e intellettualistico dei quotidiani giapponesi, l’Asahi Shimbun (circa 6,6 milioni di copie al giorno), di condurre un’inchiesta giornalistica sul disastro nucleare di Fukushima. La vicenda si è conclusa con un’improvvisa e inaspettata chiusura della sezione d’inchiesta del giornale.
 
 
  Postato da cdcnet il 08/11/2016 (670 letture)
(Leggi Tutto... | 11680 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone FUKUSHIMA: PEGGIO DI UN DISASTRO

size_960DI ROBERT HUNZIKER
counterpunch.org

I disastri possono essere bonificati.

Naohiro Masuda, capo della commissione TEPCO per lo smantellamento dell’impianto nucleare di Fukushima Diiachi, ha finalmente annunciato in pubblico e “ufficialmente” che 600 tonnellate di nocciolo fuso o corium , risultano mancanti dal sito. (Operatore dell’impianto di Fukushima afferma che 600 tn di nocciolo fuso sono sparite, Epoch Times, May 24, 2016).

Come la mettiamo adesso?

 
 
  Postato da cdcnet il 20/06/2016 (864 letture)
(Leggi Tutto... | 14043 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone WHY AREN'T HIROSHIMA AND NAGASAKI WAR CRIMES?

By Jacob G. Hornberger
May 13, 2016 Information Clearing House; FFF

I don’t get it. On the one hand, we’re told that the intentional targeting of civilians in wartime is a war crime. On the other hand, we’re told that the intentional targeting of Hiroshima and Nagasaki with nuclear bombs was not a war crime.

Which is it?

The issue is back in the news with President Obama’s decision to visit Hiroshima. The question that is being debated is whether he should apologize for President Truman’s decision to order U.S. troops to drop nuclear bombs on Hiroshima and Nagasaki during World War II.

 
 
  Postato da cdcnet il 14/05/2016 (492 letture)
(Leggi Tutto... | 9921 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone IL GRANDE INSABBIAMENTO DI FUKUSHIMA

guDI LINDA PENTZ GUNTER
theecologist.org

Il Dottor Tetsunari Iida è fondatore e direttore esecutivo dell'Institute for Sustainable Energy Policies (ISEP) (ndT. Istituto per le Politiche Energetiche Sostenibili) in Giappone. Come tale, ci si sarebbe aspettati che nella recente presentazione che ha dato nel Regno Unito, entro le sacre sale della Camera dei Comuni, avesse posto l’accento sulla capacità del Giappone di sostituire l'energia elettrica generata una volta dai suoi impianti nucleari, ora perlopiù dismessi, con le energie rinnovabili.

Ma la polemica appassionata del Dottor lida non riguardava la forza del Sole, bensì la forza della propaganda. L’11 marzo 2011 sarebbe potuto essere solo il giorno in cui ha colpito il Grande Terremoto del Giappone Orientale. Ma vi è stato anche l'inizio del Grande Insabbiamento da parte del Giappone.

Sul sito dell’ISEP Iida esalta la venuta della Quarta Rivoluzione, susseguente a quella dell’agricoltura, dell’industria e dell’Information Technology. Scrive: "Questa quarta rivoluzione sarà una rivoluzione nell’ambito dell’energia, una rivoluzione industriale verde e una rivoluzione basata su una rete decentralizzata".

 
 
  Postato da cdcnet il 01/03/2016 (635 letture)
(Leggi Tutto... | 16092 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone FUKUSHIMA OGGI

/july2010DI ROBERT HUNZIKER
counterpunch.org

In tutto il mondo il termine “Fukushima” è diventato sinonimo di disastro nucleare e di assenza di soluzione dei problemi. Ai giorni nostri Fukushima è probabilmente una delle catastrofi meno comprese poiché nessuno sa né come riparare al danno né la vera entità del problema stesso. Essa si trova infatti  in un territorio pressoché inesplorato dove la fusione del nocciolo regna  indisturbata. Come un genitore eccessivamente premuroso la TEPCO si limita a monitorare la situazione continuando però a compiere errori.

Col passare del tempo emergono  lentamente frammenti d'informazione dalla prefettura di Fukushima. Recentemente, per esempio, la città fu visitata da Arkadiusz Podniesinski, il noto fotografo documentarista di Chernobyl e le immagini da lui scattate ritraggono uno scenario di distruzione preoccupante che non lascia alcuna speranza per il futuro.
La fatiscente centrale nucleare di Fukushima Daiichi si staglia sinistramente sullo sfondo delle nostre vite al pari dell'immagine della distruzione impersonificata da Godzilla col suo “soffio atomico.”
 
 
  Postato da cdcnet il 13/01/2016 (1061 letture)
(Leggi Tutto... | 14727 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone COSA STA SUCCEDENDO VERAMENTE A FUKUSHIMA ?

fukuDI ROBERT HUNZIKER
counterpunch.org

Fukushima sta ancora emettendo radiazioni, che si autogenerano, incommensurabili, senza limiti, come un incorreggibile mostro Doctor Who incontrato nello spazio profondo.

Fukushima passerà molto probabilmente alla storia come la più grande “copertura” del XXI secolo. Governi e grandi aziende non si stanno allineando con i cittadini su rischi e pericoli; allo stesso modo, la verità intrinseca, come uno standard etico, comporta un rischio pari a quello della colla che tiene insieme la verità e la fiducia nelle istituzioni della società. Alla fine, questo è un esempio di come le società falliscono.

Decine di migliaia di residenti a Fukushima rimangono in alloggiamenti temporanei più di quattro anni dopo l’orribile disastro successo nel marzo del 2011. Alcune aree fuori dal circondario di Fukushima hanno ufficialmente riaperto ai residenti, ma molti di questi sono riluttanti al ritorno a casa a causa dell’aumento della diffidenza dovuto alle affermazioni del governo sul fatto che tutto sia a posto e sicuro.

Parte di questa riluttanza ha a che vedere con i sintomi delle radiazioni. È insidioso perché non può essere intercettato dai sensi umani. Le persone non sono biologicamente equipaggiate per sentire il suo potere, o vederlo, o ascoltarlo, toccarlo, odorarlo. Non è tutto, accumula lentamente nel corso del tempo una moda vile che serve a nascondere gli effetti fino a che non sarà troppo tardi.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/07/2015 (836 letture)
(Leggi Tutto... | 18395 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone Storia: 70 ANNI FA: LA GRANDE GENERAZIONE BOMBARDAVA TOKYO

b_29DI MICKEY Z
Countercurrents.org

“Possiamo meglio aiutarvi a evitare la Guerra non ripetendo le vostre parole e non seguendo i vostri metodi, ma cercando nuove parole e nuovi metodi.”- Virginia Woolf

La notte tra il 9 e il 10 marzo del 1945 il Generale Curtis LeMay, capo del Ventunesimo Comando Aereo bombardieri statunitense, scatenò sulla scena del Pacifico un nuovo tipo di inferno tutto americano, mettendo sotto assedio la città di Tokyo.

Gli edifici in legno densamente abitati della città furono colpiti da 1,665 tonnellate di bombe incendiarie. LeMay ricordò più tardi che alcuni degli esplosivi furono mescolati con bombe incendiarie per demoralizzare le squadre antincendio (furono ridotti in cenere 96 camion di pompieri e morirono 88 pompieri).
 
 
  Postato da cdcnet il 07/03/2015 (1181 letture)
(Leggi Tutto... | 6727 bytes aggiuntivi | Storia | Voto: 0)
 

 
  Giappone JAPAN ISIS HOSTAGE

ANALYST SAYS VIDEO FAKE E MANIPULATED WITH GREEN SCREEN

Video threatening Japanese hostages may be compositeinvestmentwatchblog.com

News everywhere is swamped with the latest on ISIS reportedly threatening to behead two Japanese hostages unless the nation pays a $200 million ransom.

Notice anything there in regards to the direction of the sunlight and the supposedly resultant shadow on the hostages’ faces? Picture of Japanese hostages on NYTimes is obviously a fake or composite. Look at the shadow directions #isis Japanese Hostage video by ISIS is fake. The angle of the shadow is unnatural. IS demands $200m ransom for hostages. — ??? (@takuya20140714) January 20, 2015 That #ISIS picture with the 2 Japanese in it looks FAKE… Homeless Japanese Cross Dresser Held Hostage by #ISIS (aka CIA / Mossad) #FalseFlag #Hoax #Fake Anyone who makes video editing can tell it’s fake and it was filmed in a studio. The “desert” background is fake as *****, added onto an alpha layer behind the actors.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/01/2015 (1683 letture)
(Leggi Tutto... | 7016 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone LA TRAGICA ANTEPRIMA DEL COLLASSO FINALE DEL GIAPPONE

PIU’ SPAVENTAPASSERI CHE PERSONE

abeDI TYLER DURDEN
zerohedge.com

Qualche settimana fa abbiamo rivelato che la misteriosa persona dietro all'ultimo attacco di follia monetaria (più che fiscale) in Giappone non è altri che Paul Krugman (qui)
Da quel momento conosciamo quello che sarà il destino del Giappone: il fallimento dello Stato. Il paese – già in crisi demografica – ha ora a disposizione max un paio d’anni (forse meno) prima d’implodere come una specie di supernova iper-inflazionata.

E per avere una tragica anteprima dell’endgame (fine dei giochi) giapponese – risultato diretto delle politiche keynesiane e monetariste – ci rivolgiamo all’Associated Press (AP), che propone un report sul villaggio di Nagoro (che si trova "nel profondo delle aspre montagne nel sud Giappone, una volta patria di centinaia di famiglie") e rileva che, ora, restano solo 35 persone in quel paese, con un’inferiorità numerica di tre a uno rispetto agli spaventapasseri, che Tsukimi Ayano ha creato per riempire le sue giornate e sostituire la compagnia di quei vicini che o sono morti o si sono allontanati.
Questo – e niente di più – è tutto quello che il Giappone deve aspettarsi da un futuro che lentamente (o molto rapidamente) sta svanendo nel nulla.
 
 
  Postato da cdcnet il 15/12/2014 (1214 letture)
(Leggi Tutto... | 23016 bytes aggiuntivi | Voto: 1)
 

 
  Giappone FUKUSHIMA E' ANCORA DISASTRO

DI HARVEY WASSERMAN
commondreams.org

Il silenzio dei media generalisti su Fukushima è stato assordante, anche se le acque radiattive fuggite dalla fusione della centrale nucleare giapponese ormai stanno lavando le spiagge americane. Acqua sempre più radioattiva continua a riversarsi nel Pacifico.

Almeno tre elementi radioattivi estremamente volatili sono bloccati in aria presso l'Unità 4. Tre anni dopo l'11 Marzo 2011, il giorno del disastro, nessuno sa esattamente dove potrebbero essere finiti i nuclei fusi delle unità 1, 2 e 3.

Nella foto: L’Ambasciatrice degli Stati Uniti in Giappone, Caroline Kennedy indossa un casco giallo e una maschera per ispezionare la sala di controllo centrale delle unità 1 e 2 dei reattori della centrale nucleare di Fukushima Daiichi dopo lo tsunami - (Foto: AP/Toru Yamanaka)
 
 
  Postato da cdcnet il 07/06/2014 (867 letture)
(Leggi Tutto... | 13034 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone Economia: UN SUICIDIO ECONOMICO

Free Image Hosting at www.ImageShack.usDI MIKE WHITNEY
counterpunch.org

La “Abenomics” è stata qualcosa di grande per gli speculatori e per i capoccioni delle grosse aziende, ma per chiunque altro non è stata la stessa cosa. Il fatto è che malgrado tutti i fuochi d'artificio fatti a suon di grancassa da tutti i media per raccontare la strategia monetaria messa in atto dal Primo Ministro Shinzo Abe, - quella che doveva mettere fine a 20 anni di deflazione - si è rivelata un fiasco totale. Ma questa non è una opinione personale, meglio controllare quello che scrive la Reuters per capire meglio :

Nel quarto trimestre dello scorso anno, l'economia giapponese è cresciuta ad un tasso annuo di appena lo 0,7%, come si legge dai dati che mostrano una crescita più lenta rispetto alla stima iniziale dell' 1,0% a causa dei consumi e degli investimenti più deboli del previsto….” (Japan fourth-quarter growth, external balance suffer blow in test for Abenomics , Reuters)
 
 
  Postato da cdcnet il 25/03/2014 (983 letture)
(Leggi Tutto... | 16153 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Giappone IL FUTURO DI FUKUSHIMA

DI BOB STILGER
Countercurrents

Il grande terremoto colpì la zona nord orientale del Giappone, precisamente la regione del Tohoku, l'11 marzo 2011, dando vita a uno tsunami che creò un'onda alta 60 metri, la quale si riversò nell'entroterra a oltre 80 km l'ora.

In meno di un giorno, circa 18.000 persone morirono o furono disperse e quasi 300.000 rimasero senza un tetto. La normale quotidianità è andata persa. Oggi le comunità della regione stanno tentando di reinventare le loro vite, ma come sarà il loro futuro in un tale contesto in continuo cambiamento?

Per molti non è solo una questione di riavere una proprietà o i mezzi di sussistenza, ma è una vera e propria questione profondamente spirituale, centrata sul significato della felicità e della qualità della vita.
 
 
  Postato da cdcnet il 14/02/2014 (817 letture)
(Leggi Tutto... | 11217 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone THE REVIVAL OF JAPANESE MILITARISM

By Peter Symonds
Global Research, February 08, 2014
World Socialist Web Site

Nearly seven decades after the end of World II, the right-wing government of Prime Minister Shinzo Abe is rapidly remilitarising Japan, freeing its armed forces from any legal or constitutional constraints and revising history to whitewash the past crimes and atrocities of Japanese imperialism.

Abe has been engaged in an ideological offensive that was marked by his visit December 26 to the notorious Yasukuni Shrine to Japan’s war dead, including 14 convicted class A war criminals. The same month, he appointed four right-wing figures to the board of governors of Japan’s public broadcaster NHK in order to shift its political orientation.
 
 
  Postato da cdcnet il 09/02/2014 (993 letture)
(Leggi Tutto... | 7135 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone L'IMPIANTO DI FUKUSHIMA STA PER SCOPPIARE ?

Free Image Hosting at www.ImageShack.usDI ANTONY GUCCIARDI
thetruthseeker.co.uk

Dopo aver appreso che Il "Department of Health and Human Services" ha ordinato 14 milioni di dosi di ioduro di potassio da consegnare entro e non oltre il primo di febbraio, è facile prevedere che lo stesso governo federale si senta responsabile per aver permesso, senza commentare, che fossero superati i limiti radioattivi consentiti nei cibi e per aver disattivato i principali punti di controllo sulle radiazioni nucleari nella costa ovest.

In questo modo, ora ci si può preparare, nel più assoluto riserbo, per una futura fissione nucleare degli impianti di Fukushima.
 
 
  Postato da cdcnet il 05/01/2014 (1445 letture)
(Leggi Tutto... | 6700 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Giappone SEI MORTO IN 20 MINUTI

Registrato un livello record di radiazioni all’esterno della centrale "Fukushima-1"
Il livello delle radiazioni nei pressi dell’edificio "Fukushima-1", dove sono disposti i reattori, risulta letale per l’uomo. Questo hanno comunicato in TEPCO, che gestisce la centrale elettro-nucleare, ci informa «The Asahi Shimbun».
Un pericoloso livello di radiazioni di 25 Sieverts /ora è stato riscontrato nell’area prossima alle turbine №1 e №2. Ad oggi, il livello più alto di radioattività che sia mai stato registrato al di fuori del sito nucleare.
Misurazioni sono state fatte negli otto lotti prospicienti le turbine. Secondo quanto riferito da un dirigente della Tokyo Electric Power Company (TEPCO), della sostanza radioattiva si liberava nella turbina già nel marzo del 2011.
 
 
  Postato da cdcnet il 10/12/2013 (764 letture)
(Leggi Tutto... | 2828 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone FRODE E CORRUZIONE A FUKUSHIMA

LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA COINVOLTA NEL RECLUTAMENTO DI "PERSONALE SPECIALIZZATO"

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY
globalresearch.ca

Ciò che prevale è un camuffamento ben organizzato. Il disastro della sanità pubblica in Giappone, la contaminazione dell'acqua, dei terreni agricoli e della catena alimentare, per non parlare delle implicazioni economiche e sociali in modo più ampio, né sono stato pienamente riconosciute, né affrontate in modo completo e significativo da parte delle autorità giapponesi.

La crisi in Giappone, é stata descritta come "una guerra nucleare senza una guerra". Nelle parole del celebre scrittore Haruki Murakami:

"Questa volta nessuno ha sganciato una bomba su di noi ... Abbiamo impostato il palco, abbiamo commesso il fatto con le nostre mani, stiamo distruggendo le nostre terre, e stiamo distruggendo la nostra vita."

Molte relazioni e articoli della rivista Global Research hanno delineato i pericoli delle radiazioni mondiali derivanti dal disastro di Fukushima.

Questo disastro é ora sostenuto e aggravato dalla incompetenza di TEPCO e dal camuffamento politico da parte del governo Abe.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/10/2013 (615 letture)
(Leggi Tutto... | 10131 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone GIAPPONE: LE EMISSIONI RADIOATTIVE SONO STATE BEN PIU' ALTE DI QUANTO DICHIARATO

LA TEPCO AMMETTE DI AVER DELIBERATAMENTE UTILIZZATO RILEVATORI DI RADIAZIONI CHE FORNISCONO DATI INFERIORI ALLA REALTA'.

DI MIKE ADAMS
naturalnews.com

Dall’impianto nucleare di Fukushima-Daiichi, non escono solo radiazioni. Ogni settimana sembra venir fuori un altro pezzo di verità che finora era stata deliberatamente occultata al mondo. Ieri la TEPCO ha finalmente ammesso di aver fornito dati sulle radiazioni avvenute del 20 % inferiori ai dati reali.

Ma il punto cruciale qui è capire come la TEPCO abbia potuto fornire questi dati ingannevoli fin dall’incidente del 2011. Pare che (si legga sotto) la TEPCO abbia volutamente utilizzato dei rilevatori di radiazioni calibrati al ‘ribasso’ (es.: che non superano mai i 100 mSv). Quando questi rilevatori raggiungono il massimo dei limiti radioattivi rilevati, invece di passare ad utilizzare congegni a più largo raggio di rilevazione, continuano a segnalare sempre il loro livelli massimi, facendoli passare per dati “reali” di esposizione.

Cosa??? Già, proprio così. Siamo seri. Ed ecco come lo abbiamo scoperto.
 
 
  Postato da cdcnet il 08/09/2013 (839 letture)
(Leggi Tutto... | 8650 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone L'INCUBO DI FUKUSHIMA PEGGIORA

DI HARVEY WASSERMAN
counterpunch

Proprio quando sembrava che le cose potessero essere sotto controllo a Fukushima, scopriamo che sono peggio che mai.

Smisuratamente peggio.

Adesso quantità massicce di liquidi radioattivi stanno scorrendo dall’area del reattore distrutto nell’Oceano Pacifico. E la loro composizione è di gran lunga più letale del ‘semplice’ trizio di cui abbiamo letto sui giornali finora.

La Tepco, proprietaria/dirigente – e uno dei più grandi e tecnologicamente avanzati fornitori al mondo – ha fatto tutto tranne che ammettere di non essere in grado di controllare la situazione. Il suo comportamento meschino ha spinto l’ex commissario della americana Nuclear Regulatory Commission, Dale Klein, ad accusare: “Non sapete cosa state facendo.”
 
 
  Postato da cdcnet il 20/08/2013 (937 letture)
(Leggi Tutto... | 8516 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone LA VITA QUOTIDIANA IN GIAPPONE ALL'INIZIO DEL 2013

COME PROTEGGERE I PROPRI FIGLI DALLA RADIOATTIVITA'

DI MARC HUMBERT
pauljorion.com

Sono tornato dal Giappone alla fine di agosto 2012, dopo averci vissuto per 4 anni e vi ho passato una quindicina di giorni tra la metà di novembre e l'inizio di gennaio. La popolazione di una gran parte dell'Est del Giappone dà l'impressione di vivere come se la radioattività non esistesse, ma quando si lascia la routine quotidiana e la lingua si scioglie, si percepisce l'immensa angoscia di fondo e la profonda opposizione alla ripresa della produzione di energia dal nucleare. I sondaggi valutano questa opposizione a più del 60%.

Quando si incontrano le giovani famiglie con bambini, il disagio si acuisce e le mamme vivono molto male questa situazione, soprattutto se sono rimaste a meno di 100 km dalla centrale. Anche se vivono più lontano, come molte di quelle che abitano a Tokyo, sono preoccupate per i bimbi piccoli. Vorrei lasciarvi qualche testimonianza diretta e qualche testimonianza letta nei giornali e trascritta dopo il mio ritorno.
 
 
  Postato da cdcnet il 07/02/2013 (813 letture)
(Leggi Tutto... | 14552 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone Economia: SI', I PASTI GRATIS ESISTONO

DI MARK WEISBROT
guardian.co.uk

Agli economisti piace ripetere che nessun pasto è gratis – era perfino il titolo di un llibro di Milton Friedman del 1975. Ma talvolta i pasti gratis esistono – in un'accezione particolarmente significativa – e questa è una di quelle volte, per tanti paesi che soffrono a causa di una disoccupazione non necessaria e, in alcuni casi, per la recessione.

Adam Posen si rifiuta di riconoscere che è quel che accade nel Giappone di oggi.

Posen è il presidente del Peterson Institute for International Economics, che è probabilmente il think tank più influente di Washington riguardo l'economia internazionale. Posen non è un economista “austriaco” – nella seconda metà degli anni 90 era favorevole a una politica fiscale espansiva in Giappone [1], e più di recente, come membro del Monetary Policy Committee della Banca d'Inghilterra dal 2009 al 2012, a una politica monetaria espansiva, incluso l'alleggerimento quantitativo e tassi di interesse molto bassi.
 
 
  Postato da cdcnet il 05/02/2013 (1038 letture)
(Leggi Tutto... | 10753 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Giappone LASCIATE CHE GLI ANZIANI SI 'SBRIGHINO A MORIRE', DICE IL MINISTRO GIAPPONESE

DI JUSTIN MCCURRY
guardian.co.uk

Taro Aso dice che rifiuterebbe le “cure terminali” e si sentirebbe "male" sapendo che il trattamento è stato pagato dal governo.

Il nuovo governo del Giappone ha appena un mese, e già uno dei suoi membri più anziani ha insultato decine di milioni di elettori, suggerendo che gli anziani siano un inutile peso per le finanze del paese.

Taro Aso, il ministro delle Finanze, ha detto lunedì che agli anziani dovrebbe essere consentito di "sbrigarsi a morire" per alleviare la pressione sullo stato per pagare le loro cure mediche. "Il cielo non voglia che si sia costretti a vivere quando si desidera morire. Mi sveglierei con una sensazione sempre peggiore sapendo che [il trattamento] viene interamente pagato dal governo", ha detto nel corso di una riunione del Consiglio nazionale per le riforme sulla sicurezza sociale. "Il problema non sarà risolto a meno che non li si lasci affrettarsi a morire."
 
 
  Postato da cdcnet il 25/01/2013 (742 letture)
(Leggi Tutto... | 6674 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone Economia: IL NUOVO PRIMO MINISTRO GIAPPONESE VUOLE STAMPARE SOLDI PER TUTTO IL MONDO

Free Image Hosting at www.ImageShack.us DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
telegraph.co.uk

Con il suo arrivo il nuovo leader Shinzo Abe, in Giappone, ha promesso di far approvare vere e proprie politiche di rilancio per tirare fuori il suo paese dalla crisi e far scendere la quotazione dello yen, ammonendola Banca Centrale del Giappone di non sfidare la volontà del popolo.

Un profondo cambiamento nella strategia economica da parte del paese creditore più importante del mondo potrebbe rivelarsi un potente tonico per l'economia globale, stimolando le borse e i mercati obbligazionari - una variante del "carry trade" (1) dell'inizio di questo decennio, ma potenzialmente su scala più ampia.

Nella foto: Angela Merkel e Shinzo Abe. Il Partito Liberal Democratico di Abe ha riportato una vittoria schiacciante la scorsa domenica.
 
 
  Postato da cdcnet il 20/12/2012 (1092 letture)
(Leggi Tutto... | 8736 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Giappone Economia: IL MITO DELL' INSOLVENZA DEL GIAPPONE

DI ELLEN HODGSON BROWN
webofdebt.wordpress.com

Il più grande “debitore” del mondo è adesso il più grande creditore del mondo

L'enorme debito pubblico del Giappone nasconde un enorme beneficio per il popolo giapponese, il che insegna molto sulla crisi debitoria degli USA.

In un articolo pubblicato su Forbes nell'aprile del 2012, intitolato “Se il Giappone È insolvente, Come Mai Sta Soccorrendo Economicamente l'Europa?"”, Eamon Fingleton faceva notare come il Giappone sia il paese, al di fuori dell'Eurozona, che abbia dato di gran lunga il maggior contributo all'ultima operazione di salvataggio finanziario dell'Euro. Si tratta, scrive, dello “stesso governo che è andato in giro facendo finta di essere in bancarotta (o perlomeno, che ha evitato di opporsi sul serio quando ottusi commentatori americani e britannici hanno dipinto le finanze pubbliche giapponesi come un totale disastro).”
 
 
  Postato da cdcnet il 19/09/2012 (1255 letture)
(Leggi Tutto... | 14979 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Giappone GENOCIDIO PLANETARIO: FUKUSHIMA UN ANNO DOPO

L’AVVELENAMENTO DEL PIANETA TERRA
 
DI ILYA SANDRA PERLINGIERI
Global Research

La cosa più difficile è vedere quello che si ha davanti agli occhi" - Goethe

Avvicinandoci al primo tragico anniversario dall’incidente al reattore nucleare multiplo di Fukushima dell’11 marzo - che inizialmente aveva colpito l'intera popolazione giapponese -, adesso sappiamo che questo incubo ha inghiottito tutti noi.

Non dimentichiamo che questo è il terzo attacco nucleare subito dal Giappone (i primi due sono stati Hiroshima e Nagasaki). Sapendo quello che non è stato fatto per la sicurezza pubblica, non possiamo non pensarla diversamente. Sin dal primo giorno, ci sono state bugie e un massiccio insabbiamento della vastità della distruzione e dell'inerente pericolo radioattivo, non solo dei funzionari giapponesi e dei resoconti della TEPCO, ma anche degli Stati Uniti.
 
 
  Postato da cdcnet il 11/03/2012 (1602 letture)
(Leggi Tutto... | 19621 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone CHI SI PRENDERA' LE BARRE RADIOATTIVE DI FUKUSHIMA?

DI YOICHI SHIMATSU
4th Media Beijing

Lo smantellamento della centrale nucleare 1 di Fukushima è ritardato da un solo problema: dove smaltire le barre di combustibile di uranio? Molte di queste sono estremamente radioattive e parzialmente fuse, alcune contengono plutonio, un elemento altamente letale.

Assieme al combustibile fissile all'interno dei sei reattori, ci sono più di sette tonnellate di barre esaurite che devono essere rimosse e poste in un sito di stoccaggio permanente prima che i lavoratori seppelliscano sotto il cemento l'impianto di Fukushima. Le barre non possono essere stoccate in modo permanente in Giappone perche' i nuovi centri nel nord-est di Honshu sono costruiti su terreni non idonei. Le fondamenta dell'impianto di riprocessamento di Rokkasho e l'unità di stoccaggio di Mutsu sono state lesionate dagli sprofondamenti nel terreno fangoso.
 
 
  Postato da cdcnet il 17/06/2011 (952 letture)
(Leggi Tutto... | 12257 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone IL DISASTRO NUCLEARE DI FUKUSHIMA IN PROSPETTIVA

DI HELEN CALDICOTT
globalresearch.com

Il 18 marzo scorso si è tenuta a Montreal una conferenza della dottoressa Helen Caldicott, con il sostegno del Centre for Research non Globalization (CRG). Qui di seguito verrà riportata la conferenza stampa organizzata da Global Research, tenuta dopo la conferenza della dottoressa Aldicott.

Vorrei anzitutto presentare questo rapporto su Chernobyl, stilato dalla New York Academy of Sciences. Può essere scaricato (2). Sono stati tradotti per prima volta cinquemila articoli dal russo all’inglese. Sembra che siano già morte circa un milione di persone a causa di Chernobyl, a dispetto di quel che l’OMS (3) e la IAEA dicono(4). Questo è uno degli insabbiamenti più mostruosi nella storia della medicina. E tutti dovrebbero sapere di cosa si tratta.

E poi faremo un confronto con il Giappone. Quello del Giappone è, in ordine di grandezza, un incidente infinitamente peggiore di quello di Chernobyl. Nella mia vita non mi era mai capitato di immaginare che sei reattori nucleari potessero essere a rischio (5). Sapevo che tre ingegneri della GE che hanno contribuito a designare i reattori Mark I si erano dimessi perche' sapevano che erano pericolosi (6).
 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2011 (986 letture)
(Leggi Tutto... | 14235 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone IL DESTINO DEI BAMBINI DI FUKUSHIIMA

DI JOE GIAMBRONE
Counterpunch.org

Una donna al quarto mese di gravidanza è stata contaminata con il cesio radioattivo; la concentrazione di cesio nella madre (0.91kBq/kg bw) era simile a quello del neonato (0.97kBq/kg bw). (1)
I bambini della Bielorussia, dell’Ucraina e di alcune regioni della Russia ci mostrano cosa bisogna aspettarsi da una grave contaminazione da radiazioni come quella che sta avvenendo in Giappone. Le radiazioni colpiscono i giovani in maniera più violenta degli adulti, che vengono comunque menomati dalla contaminazione.
La radioattività causa numerose malattie tra cui tumori terminali e non solo dalle grandi quantità iniziali, ma nel tempo dalle particelle assorbite all’interno del corpo.
Un importante consulente nucleare del Primo Ministro giapponese, il professore Toshiso Kosako, ha dato le sue dimissioni in segno di protesta contro il governo che ha alzato di venti volte (da 1 mSv/all’anno a 20mSv) il livello di esposizione tollerato per i bambini. Può essere dimostrato che l’industria dell’energia atomica è stata una catastrofe senza precedenti per l’umanità.

Il bielorusso Yury Bandashevsky è uno dei maggiori esperti di contaminazione da radionuclidi. Dalla zona di Chernobyl Bandashevsky ha pubblicato centinaia di studi scientifici e ha studiato la contaminazione radioattiva assorbita dai bambini per decenni.

I genitori del nord del Giappone dovrebbero studiare le raccomandazioni alimentari di Bandashevsky che ha scoperto che la pectina che si trova nelle mele aiuta a rimuovere il cesio radioattivo dal corpo.

Comunque, il cibo e gli animali cresciuti nelle regioni contaminate trasmettono radiazioni alla popolazione per secoli a venire. La dipendenza dei giapponesi dal pesce creerà ben presto un altro shock alla nazione perche' i pesci più grandi sono quelli che assorbono la maggior quantità di radiazioni nella catena alimentare.
 
 
  Postato da cdcnet il 09/05/2011 (1104 letture)
(Leggi Tutto... | 22145 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone UN GIAPPONE CON ARMI NUCLEARI DIETRO L'ANGOLO

WAYNE MADSEN
onlinejournal.com

Le logore relazioni con Cina e Russia, l'onnipresente minaccia rappresentata dalle armi nucleari della Corea del Nord, e un riesame del trattato di sicurezza nippo-americano del1960, formalmente conosciuto come il Trattato di Mutua Cooperazione per la Sicurezza tra Stati Uniti e Giappone, ha portato alcune persone tra il governo giapponese e tra i militari a considerare ciò che sarebbe stato impensabile solo pochi anni fa, che il Giappone entri nel club delle nazioni in possesso di armi nucleari.

Dal momento che il Giappone è stato l'unica nazione ad aver subito l'uso bellico di armi nucleari - il lancio nell'agosto 1945 delle bombe atomiche americane su Hiroshima e Nagasaki - vi è un forte sentimento anti-nucleare tra il popolo giapponese. Ma è degno di nota che il Giappone durante la Seconda Guerra Mondiale avesse in corso due programmi per costruire una bomba atomica, il progetto Ni-Go dell'esercito e il programma F-Go della Marina. Nel 1960, l'amministrazione di Lyndon Johnson fece pressioni sul governo Eisaku Sato affinche' firmasse il trattato di non proliferazione nucleare nel timore che Sato stesse perseguendo una capacità di armi nucleari giapponesi per contrastare quella della Cina.
 
 
  Postato da cdcnet il 11/10/2010 (1346 letture)
(Leggi Tutto... | 8370 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone LA VERGOGNA DEL GIAPPONE A CACCIA DI BALENE

DI PETER HELLER
Los Angeles Times

La Nisshin Maru, una nave baleniera di 8.000 tonnellate, ha navigato per circa due settimane verso sud partendo dal Giappone e dovrebbe in questi giorni raggiungere il campo di caccia: il Southern Ocean Whale Sanctuary, al largo della coste antartiche.

I Giapponesi continuano a cacciare balene nonostante la moratoria sulla caccia a questi cetacei per scopi commerciali, imposta nel 1986 dalla Commissione Internazionale per la Caccia alle Balene. E quest’anno, per la prima volta dopo decenni, verranno cacciate anche megattere a rischio d’estinzione e balenottere rare.

Da quando è stata imposta la moratoria, il Giappone ha sfruttato una scappatoia che permette agli stati membri di uccidere le balene per scopi scientifici. Nel 1987, infatti, i giapponesi hanno creato, sotto la supervisione dell’Ente Nazionale per la Pesca, l’istituzione no-profit “Istituto per la Ricerca sui Cetacei”, al fine di condurre tali ricerche. Secondo l’opinione di alcuni osservatori, questa è stata un’operazione studiata con il solo scopo di mantenere in mare le navi predisposte alla caccia alle balene fintantoché la moratoria fosse stata superata.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/01/2008 (4746 letture)
(Leggi Tutto... | 8515 bytes aggiuntivi | Voto: 3)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.