Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

 
 
comeDonChisciotte.net: Medio Oriente

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Medio Oriente DRUMS OF BIG WAR HEARD IN MIDDLE EAST

Drums of Big War Heard in Middle East

Summing up the recent events in the Middle East leads to the conclusion that the threat of a Saudi-Iranian war is looking increasingly credible as tensions rise in the Middle East. There are visible signs that the region is heading into an out and out conflict, waged simultaneously in different places and involving many actors.

 
 
  Postato da cdcnet il 13/11/2017 (148 letture)
(Leggi Tutto... | 10305 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Terrore e Guerre: IN UNA SCONVOLGENTE INTERVISTA, IL QATAR CONFESSA I SEGRETI (SIC!) DIETRO LA GUERRA SIRIANA

Un’intervista televisiva di un alto ufficiale qatariota che confessa la verità dietro le origini della guerra in Siria è diventata virale sui social arabi. In questa stessa settimana, è stato  pubblicato un documento NSA top-secret che conferma che sin dall’inizio del conflitto l’opposizione armata in Siria era sotto il diretto comando di governi stranieri.

 
 
  Postato da cdcnet il 02/11/2017 (244 letture)
(Leggi Tutto... | 10945 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente UN ATTERRAGGIO MORBIDO IN MEDIO ORIENTE ?

I tifosi di Trump, quella specie a rischio, stanno attraversando tempi duri. Persino un devoto adoratore dell’uomo arancione non potrebbe digerire la sua strana battaglia verbale con Kim, le sue minacce all’Iran, la sua farsa all’UNESCO – e rimanere serio. L’unico conforto è che Hillary sarebbe stata anche peggio. È un comico messo al posto sbagliato, un buffone? In realtà, Trump sta svolgendo l’ingrato compito di non far andare in recessione l’Impero degli Stati Uniti.

 
 
  Postato da cdcnet il 29/10/2017 (110 letture)
(Leggi Tutto... | 18642 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente WHY THE KURDISH INDEPENDENCE PROJECT DIED

The bid of the Kurdish Barzani clan for an independent Kurdistan in north Iraq and beyond has utterly failed. Masoud Barzani, the strongman of the Iraqi Kurdish  region, called for the referendum for independence that led to this backlash. Other Kurdish powerhouses saw it as a last attempt by Barzani to save his failing political position. National Iraqi forces as well as the international powers turned against him. Masoud Barzani and his family are now likely to lose their leading position.

 
 
  Postato da cdcnet il 17/10/2017 (86 letture)
(Leggi Tutto... | 9945 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente IL RUOLO DI ISRAELE NEL CATACLISMA IN ARRIVO

Finalmente, lo scheletro è saltato fuori dall’armadio della Primavera Araba attraverso un articolo di Foreign Policy scritto da Jonathan Spyer. Israele è in guerra per il dominio totale in Medio Oriente e, secondo il ricercatore senior membro della Global Research nell’International Affairs Center (Rubin Center) e cronista del Jerusalem Post, Tel Aviv sta per attaccare la Siria per affrontare l’Iran.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/10/2017 (248 letture)
(Leggi Tutto... | 10411 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Pepe Escobar: LA DINASTIA SAUDITA SI INCHINA A PUTIN

La Dinastia Saudita si inchina a Putin

L’Arabia Saudita si volge alla Russia, il nuovo sceriffo in città

Che differenza può fare, un anno – un’eternità in termini geopolitici. Nessuno avrebbe potuto prevederlo; la matrice ideologica di tutti i ceppi del terrorismo salafita-jihadista – che la Russia combatte senza esclusione di colpi, dall’ISIS/Daesh all’Emirato del Caucaso – che costruisce una via verso il Cremlino e abbraccia la Russia come alleato strategico.

 
 
  Postato da cdcnet il 13/10/2017 (331 letture)
(Leggi Tutto... | 11661 bytes aggiuntivi | Pepe Escobar | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Thierry Meyssan: KURDISTAN: QUELLO CHE IL REFERENDUM NASCONDE

In un mondo in cui le immagini contano più che le realtà, la stampa evoca un referendum democratico per l’indipendenza del Kurdistan iracheno. Tuttavia, oltre al fatto che costituzionalmente questo referendum dovrebbe tenersi in tutto l’Iraq e non solo nella zona indipendentista, molti milioni di elettori non curdi sono già stati mandati via dalle loro case e non potranno tornarvi. Nei seggi elettorali, solo gli indipendentisti controlleranno la regolarità di questo scrutinio. Thierry Meyssan rivela questa truffa e gli interessi che nasconde.

 
 
  Postato da cdcnet il 26/09/2017 (298 letture)
(Leggi Tutto... | 16377 bytes aggiuntivi | Thierry Meyssan | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente 200.000 ISRAELIANI ATTESI IN 'KURDISTAN'

DOPO LA PROCLAMAZIONE DEL NUOVO STATO INDIPENDENTE

Secondo la rivista Israel-Kurd, che ha sede a Erbil, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente autodesignatosi del futuro Kurdistan indipendente, Masoud Barzani, hanno stipulato un accordo segreto.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/09/2017 (246 letture)
(Leggi Tutto... | 2284 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente DOPO IL CALIFFATO, IL ROJAVA

Mentre l’esercito arabo siriano, l’aeronautica russa e Hezbollah si stanno preparando a porre fine a Daesh, il Pentagono sta progettando una nuova guerra contro la Siria, stavolta con truppe curde. Proprio come la missione del Califfato era quella di creare un Sunnistan a cavallo tra l’Iraq e la Siria, anche la missione del "Rojava" è quella di creare un Kurdistan a cavallo tra due Stati, così come il Pentagono prevede pubblicamente da quattro anni in qua.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/09/2017 (210 letture)
(Leggi Tutto... | 8628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Galleria immagini: YEMEN: L'INFERNO SULLA TERRA

LA DISTRUZIONE PROGRAMMATA DELLO YEMEN - ECCO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO IN YEMEN

THE SECRET BEHIND THE YEMEN WAR - THE SAUDI SLAUGHTER IN YEMEN

YEMEN: THE TRAGEDY CONTINUES - US-SAUDI- ISRAELI 'AXIS OF EVIL' AGAINST YEMEN

WAR CRIMES AND ETHNIC CLEANSING IN YEMEN - US-BACKED CRIMINAL SLAUGHTER IN YEMEN REVEALED

BOMBARDARE L'IRAN? NON ORA: BOMBARDARE LO YEMEN - CHAOS IN YEMEN

THE GEOPOLITICS BEHIND THE WAR IN YEMEN - US-SAUDI BLITZ IN YEMEN

YEMEN JOINS THE AXIS OF RESISTANCE

 
 
  Postato da cdcnet il 19/08/2017 (214 letture)
(Leggi Tutto... | 7243 bytes aggiuntivi | Galleria immagini | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente DARE LA CACCIA ALL'ISIS E UCCIDERE CIVILI COME DOTTRINA MILITARE

Le storie della CIA cambiano in continuazione, ma quella di “dar la caccia all’ISIS” sembra avere ancora un peso, perciò viene tuttora usata come falso pretesto per combattere i civili e distruggere i paesi.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/08/2017 (151 letture)
(Leggi Tutto... | 6753 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente ISLAM E CLERICALISMO NEL MEDIO ORIENTE ALLARGATO

In Occidente è di moda dissertare su “compatibilità fra islam e democrazia” o su “islam e laicità”. Ragionare in questi termini sottintende che, per propria natura, l’islam è radicale; non sarebbe perciò una religione ma una corrente politica. Sicché i mussulmani più “radicali” sarebbero terroristi e viceversa. Cionondimeno, da circa un mese il Medio Oriente allargato, la cui popolazione è in maggioranza mussulmana, si sta dividendo tra fedeli e partigiani di una politica che li sta manipolando.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/07/2017 (164 letture)
(Leggi Tutto... | 17716 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente QATAR ET ARABIE SAOUDITE: GUERRE AU SEIN DE LA MEME FAMILLE

Samedi 1er juillet 2017

Une crise a éclaté récemment entre la famille royale saoudienne Al-Saoud et la famille royale Al-Tani, au pouvoir au Qatar. Les deux familles se proclament de la même lignée royale, ainsi que de la même idéologie wahhabite, développée par l’Imam Mohamad Ben Abd Al-Wahab[1].

 
 
  Postato da cdcnet il 02/07/2017 (157 letture)
(Leggi Tutto... | 15316 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Terrore e carcere: IN YEMEN'S SECRET PRISONS, UAE TORTURES AND US INTERROGATES

By Maggie Michael
Information Clearing House

MUKALLA, Yemen (AP) — Hundreds of men swept up in the hunt for al-Qaida militants have disappeared into a secret network of prisons in southern Yemen where abuse is routine and torture extreme — including the “grill,” in which the victim is tied to a spit like a roast and spun in a circle of fire, an Associated Press investigation has found.

 
 
  Postato da cdcnet il 26/06/2017 (165 letture)
(Leggi Tutto... | 17827 bytes aggiuntivi | Terrore e carcere | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Thierry Meyssan: AGGIUSTAMENTI IN MEDIO ORIENTE

Mentre gli Stati del Medio Oriente allargato si dividono tra sostenitori e oppositori del clericalismo, Washington, Mosca e Pechino negoziano un nuovo accordo. Thierry Meyssan valuta l’impatto di questo terremoto sui conflitti palestinese, iracheno-siriano e yemenita.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/06/2017 (282 letture)
(Leggi Tutto... | 16566 bytes aggiuntivi | Thierry Meyssan | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente US AND RUSSIA TEETERING ON THE BRINK OF WAR: WHAT YOU'RE NOT BEING TOLD

Darius Shahtahmasebi
http://theantimedia.org/us-russia-war-syria/

On June 18, 2017, prominent U.K. newspaper the Guardian asked an important question: “Has Trump opened the door to conflict with Iran?”

According to Foreign Policy, a pair of top White House officials are pushing to broaden the war in Syria against Iranian-backed troops who are currently posing a major threat to the American military’s goals in the region.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/06/2017 (203 letture)
(Leggi Tutto... | 10872 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente IL BLOCCO DEL QATAR, LA SFIDA PETROLIO-YUAN E LA GUERRA ALL'IRAN

DI DAN GLAZEBROOK
rt.com

Il Qatar non sta seguendo al progetto di isolare l’Iran, guidato dai sauditi e approvato dagli americani. Non solo perché Doha ha reso l’indipendenza da Riyadh un segno distintivo della propria politica estera, ma soprattutto perché Qatar ed Iran condividono il più grande giacimento di gas naturale del mondo.

Il discorso di Trump ai leader del Golfo riuniti in Arabia Saudita il 21 maggio merita una lettura. È molto inquietante.

 
 
  Postato da cdcnet il 19/06/2017 (259 letture)
(Leggi Tutto... | 11116 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente VIDEO MOSTRA CHE GLI USA LASCIANO DISINVOLTAMENTE SCAPPARE L'ISIS VERSO LA SIRIA

DI DARIUS SHATAHMASEBI
TheAntiMedia.og

Le immagini di questo video di   Al-Masdar  sembrano mostrare dei convogli di combattenti dell’ ISIS che fuggono dalla città siriana di Raqqa senza essere fermati  dai militari USA, che stanno bombardando esattamente quella posizione. Come mette in evidenza Al-Masdar, malgrado ci siano droni curdi e americani che si muovono attorno alla città di Raqqa, non si vede nemmeno una bomba americana che tenta di ostacolare le centinaia di combattenti dell’ISIS che passano in tutta sicurezza. La pubblicazione di questo filmato arriva mentre si  alzano le accuse sia della Russia che dell’ Iran , sulla collusione USA che sta consentendo il passaggio sicuro a forze dell’ISIS  che stanno raggiungendo aree controllate dal governo siriano.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/06/2017 (336 letture)
(Leggi Tutto... | 11508 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Approfondimenti: IL QATAR SVELATO

Crisi nel Golfo: Arabia Saudita, Egitto, Emirati, Bahrain e Yemen rompono le relazioni diplomatiche con il Qatar (Corriere della Sera 5/6/17)

Articolo di approfondimento del 2015: Qatar unplugged (Il Qatar svelato), di GHASSAM KADI
(thesaker.is).

Quando nel 1971 il Qatar ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna, la sua popolazione era di sole 100.000 persone. Dopo quasi 50 anni la popolazione è lievitata a quasi 2,2 milioni, di cui però solo 275.000 sono realmente qatarioti. I restanti non sono immigrati, non è gente che sarà integrata nel resto della popolazione come cittadini a pieno titolo, si tratta semplicemente di lavoratori stranieri assoldati a contratto che svolgono le più varie mansioni, e alla fine del lavoro torneranno alle proprie case.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/06/2017 (460 letture)
(Leggi Tutto... | 12078 bytes aggiuntivi | Approfondimenti | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Brandon Turbeville: AMERICA ARMS THE KURDS AND TERRORISTS

TURKS BOMB KURDS AND ASSIST TERRORISTS: WHAT SIDE IS EVERYONE ON?

By Brandon Turbeville
activistpost.com

Recently, the Trump administration approved the arming of Kurdish militias in Syria with heavy weapons. Early on, Trump had allowed for the shipment of various armored vehicles and light weaponry to be shipped to Kurdish fighters but the new announcement will see restrictions removed and allow for even more plentiful and powerful weaponry being sent to Kurds in Syria who are battling terrorists, Turkey, the Syrian military, and non-Kurd militias.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/05/2017 (218 letture)
(Leggi Tutto... | 57129 bytes aggiuntivi | Brandon Turbeville | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Imperialismo: PREPARING FOR WAR ON HIZBULLAH

The US and its Arab allies are drawing up plans to suffocate the movement financially as a prelude to eventual militarily action

By Abdel Bari Atwan
Information Clearing House

The US-led war on the Islamic Sate group under the banner of fighting terrorism may be viewed by many, especially by Arab members of the coalition that is waging it, as legitimate. But in our view it increasingly looks like a cover or smokescreen aimed at paving the way, or bestowing legitimacy on, a different war: one aimed at eliminating resistance to Israel in the region, and specifically the Lebanese Hizbullah movement .

 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2017 (210 letture)
(Leggi Tutto... | 9294 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Stephen Lendman: ALLEANZA DI CONVENIENZA: ISRAELE SUPPORTA I TERRORISTI SIRIANI DELL'ISIS

DI STEPHEN LENDMAN
globalresearch.ca

Washington ha creato e sostiene l’ISIS, insieme ad altri terroristi anti-governativi sia in Siria che altrove. La NATO, la Turchia, l’Arabia Saudita, il Qatar e altri stati canaglia regionali gli forniscono armi e materiali di supporto.

Così fa anche Israele. Nel giugno 2015, il Times of Israel (1) ha citato l’ex ministro della Difesa israeliano Moshe Ya’alon, che ha detto:

“Noi assistiamo (i gruppi terroristici anti-governativi in Siria) a due condizioni: che non operino troppo vicino ai confini (di Israele), e… che non tocchino i drusi”.

 
 
  Postato da cdcnet il 30/04/2017 (147 letture)
(Leggi Tutto... | 6706 bytes aggiuntivi | Stephen Lendman | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente LA DISTRUZIONE PROGRAMMATA DELLO YEMEN

DI GARETH PORTER
truth-out.org

La popolazione dello Yemen si trova da diversi mesi ridotta alla fame e gli Stati Uniti hanno giocato un ruolo cruciale nel rendere possibile l’attuazione della strategia dell’Arabia Saudita, responsabile di questa potenziale catastrofe umanitaria.

Sia l’amministrazione Obama, sia quella Trump hanno dato priorità all’alleanza degli Stati Uniti con i sauditi e i loro alleati del Golfo, a scapito della vita di centinaia di migliaia di yemeniti, che si trovano a fronteggiare la minaccia imminente di una carestia.

 
 
  Postato da cdcnet il 18/04/2017 (352 letture)
(Leggi Tutto... | 16217 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente ECCO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO IN YEMEN

FONTE: MOON OF ALABAMA

La foto mostra la protesta di ieri a Sanaa, in Yemen, fatta da circa 1 milione di persone contro la guerra che Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti stanno conducendo contro di loro da due anni.

New York Times e Washington Post non hanno riportato la cosa. Entrambi però hanno ampiamente riportato una dimostrazione di 8.000 persone a Mosca, guidata dal ultra-razzista ultranazionalista antisemita Alexey Navalnyy . Navalny, che ha meno dell’1% dei consensi in Russia, è la loro grande e vana speranza di sostituire Putin.

 
 
  Postato da cdcnet il 29/03/2017 (381 letture)
(Leggi Tutto... | 6019 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente TRUMP CONTINUES WITH OBAMA'S GREATER KURDISTAN PROJECT

NEW mapHe’s Bombing Bridges and Water Lines in Raqqa for the Kurds

by Scott Creighton

Condi Rice’s “New Middle East” isn’t dead yet. The election of a candidate who promised to leave other countries alone to find their own fate has not thwarted their plans in the slightest, I’m sorry too say.

Donald Trump campaigned on an “antiwar” platform vis-a-vis Syria and it was the primary reason that many a revolutionary activist entertained his many, MANY flaws and preferred his candidacy over the certifiably bloodthirsty Hillary Clinton. Well, without any further ado, that idea can be chucked out the window ’cause President Supercilious Orange, following up on his crime against humanity in Yemen’s Al-Bayda, committed unspeakable atrocities in Syria just a few days ago. On February 3rd, American warplanes, continuing to illegally fly in Syrian airspace without Syrian approval, carried out several sorties over ISIS’s de facto capital of Raqqa. But it wasn’t the Daeshi terrorists who were targeted. Instead, what the US ZOG bombed were the new and old bridges of Raqqa City, key outlets that allowed at least handfuls of Syrians to escape the barbaric Takfiri hell that the northern Syrian province had become, as well as the bridges of Al-Kalta and Al-Abbara in Raqqa’s northern countryside.Jonathan Azaziah

 
 
  Postato da cdcnet il 10/02/2017 (181 letture)
(Leggi Tutto... | 8861 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente 'TERRORISM BEYOND TERRORISM'

US INVADES YEMEN, SHOOT AND KILL 8-YEAR-OLD GIRL, 29 OTHERS

Information Clearing House - MEMO

While the media attention has been focused on the death of one US serviceman who was killed during a raid in Yemen, one of the most tragic casualties of the assault ordered by President Donald Trump was an eight-year-old girl.

The raid took place over the weekend, as US forces attempted a “site exploitation” attack that attempted to gather intelligence on Al-Qaeda in the Arabian Peninsula (AQAP), the extremist group behind several high-profile terror attacks, including the Charlie Hebdo attack in Paris in two years ago.

Though the United States hailed the operation as a success, reports from Yemen would seem to indicate that the price paid by Yemeni civilians and non-combatants was extraordinarily high.

 
 
  Postato da cdcnet il 30/01/2017 (219 letture)
(Leggi Tutto... | 10438 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente LA FRANCIA E LA TURCHIA CONTRO I CURDI

Thierry Meyssan
voltairenet.org

I media occidentali non riescono a spiegare le guerre che scuotono l’«Oriente complicato» perché rifiutano di riferirne a livello regionale. Anziché discutere se gli eventi in Siria siano una rivoluzione, una guerra civile o un’aggressione, o se la repressione in Turchia sia giustificata o meno, Thierry Meyssan offre un’altra lettura dei fatti attraverso l’esempio dei curdi.
 
 
  Postato da cdcnet il 30/11/2016 (347 letture)
(Leggi Tutto... | 13789 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente Urgente: chi, dal 9 novembre, sta assassinando gli ufficiali di al-Qaeda?

Rete Voltaire
voltairenet.org

Dopo la sconfitta di Hillary Clinton negli Stati Uniti, diversi ufficiali jihadisti sono stati assassinati, non soltanto ad Aleppo-Est, ma anche a Idleb e a Rakka, nonché in Iraq.
 
 
  Postato da cdcnet il 14/11/2016 (375 letture)
(Leggi Tutto... | 1108 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente IL REBUS ALEPPO/MOSUL

DI PEPE ESCOBAR
counterpunch.org

Non c’è dubbio che Baghdad debba riprendere il controllo di Mosul sottreandola all’ISIS/ISIL/Daesh. Non lo poteva fare prima. In Teoria, questo è il momento.

La vera domanda è “chi sta facendo cosa” nel conflitto: la nona divisione dell’esercito iracheno, i Peshmerga curdi, sotto il controllo dell’astuto e corrotto opportunista Barzani, i lord tribali sunniti, decine di migliaia di guerriglieri sciiti dell’Iraq del sud, il “supporto” delle Forze Speciali USA, i bombardamenti “mirati” dell’Air Force statunitense e, all’oscuro nelle retrovie, le Forze Speciali e l’aviazione turche.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/10/2016 (392 letture)
(Leggi Tutto... | 12348 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente TURKISH BOMBING IN SYRIA THREATENS WIDER WAR

Bill Van Auken
countercurrents.org

The threat of the US military intervention in Iraq and Syria erupting into a far wider war has increased sharply in the wake of a series of Turkish air strikes against Syrian Kurdish militia forces that are aligned with Washington.

The Turkish government of President Recep Tayyip Erdogan has reported that Turkish war planes carried out 26 strikes against 18 separate targets in northern Syria this week, killing as many as 200 fighters of the Kurdish People’s Protection Units, or YPG.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/10/2016 (226 letture)
(Leggi Tutto... | 8799 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Surveys
· Top
· Web_Links
 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· Libri

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Vaccini

AUTORI

· Tony Cartalucci

· Michel Chossudovsky

· William Engdahl

· Pepe Escobar

· Chris Hedges

· Finian Cunningham

· Michael Hudson

· Peter Koenig

· Stephen Lendman

· Thierry Meyssan

· Dmitry Orlov

· James Petras

· John Pilger

· Paul Craig Roberts

·
 Brandon Turbeville

· John W. Whitehead

· Mike Whitney

 

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  Cerca nel sito

 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.