Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

 
 
comeDonChisciotte.net: Internet e controllo

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Internet e controllo THE DEMISE OF DISSENT: WHY THE WEB IS BECOMING HOMOGENIZED

In other words, we'll be left with officially generated and sanctioned fake news and "approved" dissent.

We've all heard that the problem with the web is fake news, i.e. unsubstantiated or erroneous content that's designed to mislead or sow confusion.

The problem isn't just fake news--it's the homogenization of the web, that is, the elimination or marginalization of independent voices of skepticism and dissent.

 
 
  Postato da cdcnet il 18/11/2017 (75 letture)
(Leggi Tutto... | 8625 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo PERCHE' GOOGLE E' STATO UN VANTAGGIO PER L'NSA

All’interno della rete segreta che sta dietro la sorveglianza di massa, la guerra infinita e Skynet… Seconda parte

 
 
  Postato da cdcnet il 13/11/2017 (176 letture)
(Leggi Tutto... | 66026 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo Servizi segreti: COME LA CIA HA CREATO GOOGLE

All’interno della rete segreta che sta dietro la sorveglianza di massa, la guerra infinita e Skynet…

 
 
  Postato da cdcnet il 12/10/2017 (420 letture)
(Leggi Tutto... | 47109 bytes aggiuntivi | Servizi segreti | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo Repressione: BENVENUTI NELL'ITALIA DELLA SORVEGLIANZA DI MASSA

GENTILONI STA PER IMPORRE LA CENSURA SUL WEB

Dati personali su web e telefono, il governo dà il via alla sorveglianza di massa

 
 
  Postato da cdcnet il 05/10/2017 (369 letture)
(Leggi Tutto... | 10356 bytes aggiuntivi | Repressione | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo GOOGLE - UN SEMPLICE MOTORE DI RICERCA O UN MEMBRO DELLO STATO PROFONDO?

Questo testo deve essere letto come la terza parte della mia serie sul famoso memo di Google, e su cosa ci dice sulla direzione che la nostra società prenderebbe se una minoranza di miliardari tecnocratici estremamente ricchi e potenti fossero autorizzati a gestire socialmente e totalmente la nostra cultura, in modo da adottare la loro visione ideologica, usando la coercizione, la forza e la manipolazione. Per il contesto, leggete la Parte 1  e la Parte 2 [in inglese].

 
 
  Postato da cdcnet il 03/09/2017 (313 letture)
(Leggi Tutto... | 35359 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo GOOGLE: MOTORE DI RICERCA O ORGANO DELLO STATO PROFONDO?

Questo post dovrebbe essere letto come Parte 3 della serie che sto scrivendo sulle infamità compiute da Google, per cercare di comprendere dove potrà arrivare la nostra società se consentiremo ad una minoranza di miliardari-tecnocratici, estremamente ricchi e potenti, di prendere il controllo sociale della cultura, per adattarla alla loro visione ideologica usando la coercizione, la forza e la manipolazione.   Ecco i link per la  Parte 1  e la  Parte 2.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/08/2017 (488 letture)
(Leggi Tutto... | 43247 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo GOOGLE SPIERA' ANCHE LE TUE MOSSE OFFLINE

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Non è un segreto che Google controlli l’attività di shopping online degli utenti. Ora però li seguirà anche fuori di casa in ogni loro interazione.  Il gigante tecnologico ha annunciato un nuovo sistema per tener traccia degli acquisti fatti dagli utenti nei negozi con carte di credito, come pubblicato sul blog ufficiale della società.

L’azienda ha lanciato il nuovo strumento in occasione di Google Marketing Next, un evento annuale per gli inserzionisti in cui presenta le novità di marketing. La “gestione vendite di negozio” usa i dati provenienti dalle partnership di terze parti con Google, che catturano circa il 70% delle transazioni con carta di credito negli Stati Uniti. Il sistema poi filtra le informazioni e genera report inviati automaticamente ai commercianti che aderiscono. I rapporti misureranno l’efficacia degli annunci online, corrispondendo le transazioni fisiche alle pubblicità di Google.

 
 
  Postato da cdcnet il 27/05/2017 (222 letture)
(Leggi Tutto... | 2856 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo LA TERRA COME CAMPO DI CONCENTRAMENTO ELETTRONICO

DI  NICOLAS BONNAL
dedefensa.org

Siamo tutti contenti di perdere il nostro tempo nella rete (filet, in latino), di pescare qua e là dei pesci d’oro e delle informazioni, di perdere il tempo che avremmo potuto impiegare coltivando il nostro vero giardino. Ma come nel paese dei balocchi di Pinocchio, c’è un prezzo da pagare. Infatti si vive avvolti nella tela del ragno. Nel mio libro sul web cito i salmi e poi Giobbe:

«Allora Giobbe denuncia la tela del ragno mondialista … : « … così perisce la speranza degli empi. La sua fiducia non è che fibrosa, la sua sicurezza, una tela di ragno». (8, 15) «L’empio si è costruito una casa simile alla tela di un ragno». (27, 18)

 
 
  Postato da cdcnet il 17/04/2017 (370 letture)
(Leggi Tutto... | 15526 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo Stephen Lendman: LA GUIDA DI HARVARD SULLE FAKE NEWS: IL MODERNO "INDICE DEI LIBRI PROIBITI".

DI STEPHEN LENDMAN
globalresearch.ca

L’Index Librorum Prohibitorum era una lista di pubblicazioni ritenute eretiche, bandite dalla Chiesa cattolica.*

I genitori pagano $63.000 all’anno affinché i loro figli vengano così disinformati?

Dopo il colpo di stato ucraino del 2014, con l’instaurazione di una “dittatura democratica” guidata da due partiti neo-nazisti, Harvard ha espresso preoccupazione per una futura “aggressione russa”. Alcuni membri di facoltà hanno chiesto l’intervento militare degli Stati Uniti.

Non una parola sul golpisti appoggiati dagli USA. È stato il più sfacciato colpo di stato europeo dai tempi della marcia su Roma.

Nessuna spiegazione sullo schema orchestrato da Washington. Silenzio assoluto su una grave crisi, tuttora in corso, nel cuore dell’Europa. Trump ha ereditato i pasticci di Obama, ma non ha ancora detto la sua posizione sull’Ucraina.

 
 
  Postato da cdcnet il 20/03/2017 (350 letture)
(Leggi Tutto... | 5839 bytes aggiuntivi | Stephen Lendman | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo Servizi segreti: LA RIVELAZIONE PIU' SCIOCCANTE NON E' LO SCANDALO DELLO SPIONAGGIO DELLA CIA...

DI SIMON BLACK
SovereignMan.com

E’ successo di nuovo – un altro scandalo di spionaggio nella terra della Libertà.

Ieri  Wikileaks ha rilasciato  8,761 documenti della CIA che rivelano in dettaglio l’atto di hackeraggio fatto dall’agenzia su telefoni intelligenti, router, computer e persino su televisori.

Questi file rivelano che la CIA può e ha violato dispositivi che dovevano essere sicuri – come iPhone, iPad e dispositivi Android.

I documenti rivelano inoltre che la CIA sta deliberatamente contaminando, con spyware, i personal computer , tra cui Windows, Mac OS / X, Solaris, Linux e altri sistemi operativi.

 
 
  Postato da cdcnet il 10/03/2017 (553 letture)
(Leggi Tutto... | 9361 bytes aggiuntivi | Servizi segreti | Voto: 5)
 

 
  Internet e controllo IL VOSTRO SAMSUNG E IL VOSTRO iPHONE VI STANNO MONITORANDO....

DI PEPE ESCOBAR
facebook.com

L’attacco contre la Smart TV Samsung è stato lanciato in collaborazione con i britannici MI5 e BTSS. Si mette la TV bersaglio in una modalità ‘falso-spento’, cosicché il proprietario crede che la tv sia spenta quando in realtà è accesa. Nella modalità ‘fake-off’, la tv opera come un bug, registrando conversazioni in camera ed inviandole, via internet, ad un server segreto della CIA.

Nell’ottobre 2014, la CIA voleva anche infiltrare i sistemi di controllo dei moderni auto e camion. Lo scopo di tale controllo non è chiaro, ma permetterebbe di commettere omicidi praticamente non rilevabili.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/03/2017 (304 letture)
(Leggi Tutto... | 2554 bytes aggiuntivi | Voto: 2.5)
 

 
  Internet e controllo CROCIATA ANTI BUFALA: SITUAZIONE TRAGICA MA NON SERIA

newsexaminerfakenew postveritaDI MARCO BORDONI
sakeritalia.it

La solita armata Brancaleone di eurocrati inetti, giornalisti pinocchi, intellettuali liberal, si prepara per l’ennesima crociata. Questa volta l’obiettivo sono le bufale, le fake news come va di moda chiamarle. Un calderone in cui vengono abilmente mescolate le notizie false consapevolmente spacciate per vere dai cacciatori di click, quelle semplicemente non verificate, quelle vere e verificate ma colpevolmente omesse dai media mainstream e le semplici opinioni dissenzienti. Un caos da cui non può palesemente venire alcunché di buono.  La domanda da porsi, tuttavia, come sempre quando si tratta dai miasmi usciti da queste cucine, non è tanto se si vi sia motivo di sperare (non c’è mai) quando se si debba temere e correre ai ripari.

 
 
  Postato da cdcnet il 04/01/2017 (467 letture)
(Leggi Tutto... | 24703 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo THE WAR AGAINST ALTERNATIVE INFORMATION

The U.S. government is creating a new $160 million bureaucracy to shut down information that doesn’t conform to U.S. propaganda narratives, building on the strategy that sold the bloody Syrian “regime change”

By Rick Sterling
ICH, Consortium News

The U.S. establishment is not content simply to have domination over the media narratives on critical foreign policy issues, such as Syria, Ukraine and Russia. It wants total domination. Thus we now have the “Countering Foreign Propaganda and Disinformation Act” that President Obama signed into law on Dec. 23 as part of the National Defense Authorization Act for 2017, setting aside $160 million to combat any “propaganda” that challenges Official Washington’s version of reality.

 
 
  Postato da cdcnet il 03/01/2017 (283 letture)
(Leggi Tutto... | 28721 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo L'ATTACCO DI TUTTI GLI ATTACCHI: LA VIOLAZIONE DI YAHOO

DI BENOY KAMPMARK
counterpunch.org

Ha avuto luogo nell’Agosto del 2013. E’ stato un attacco di portata inaudita, impetuoso, audace, e se crediamo a quanto dichiarato dai vertici di Yahoo, non rilevato all’epoca. Il risultato della forzatura di quasi 1 miliardo di account è stato un remunerativo approvvigionamento e uso di materiale da  parte di spammers e cyber criminali che agiscono nel mercato nero del web, con un guadagno stimato di circa 300,000$.

 
 
  Postato da cdcnet il 22/12/2016 (315 letture)
(Leggi Tutto... | 6603 bytes aggiuntivi | Voto: 4)
 

 
  Internet e controllo FACEBOOK, INTERNET.ORG E LA FINE DELLA NEUTRALITA' DELLA RETE

DI TONY CARTALUCCI
journal-neo.org

La compagnia aerospaziale americana SpaceX è una delle poche aziende occidentali che operano per un fine più grande in una nazione altrimenti ossessionata dal potere e profitto. Quando il suo vettore è stato recentemente perso al momento del lancio a causa probabilmente di una anomalia, si è portato via con se’ un satellite che sarebbe stato usato da Facebook.

Il Guardian, in un articolo intitolato “L’esplosione del razzo di SpaceX: Mark Zuckerberg si lamenta della perdita del satellite destinato a Internet.org” riporta:

"Il CEO di Facebook M. Zuckerberg ha rilasciato una dichiarazione molto amara in risposta all’esplosione del vettore di SpaceX che portava il suo satellite con l’intento di venir utilizzato per il suo progetto Internet.org in Africa".

Ad ogni modo, mentre Internet.org fornirebbe “connettività” alle persone nel continente africano, non darebbe in realtà accesso esattamente ad Internet.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/10/2016 (438 letture)
(Leggi Tutto... | 8386 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo AL SUONO DI ALGORITHM'N'BLUE

algoritmi facebookDI PEPE ESCOBAR
strategic-culture.org

Tutti viviamo nell’Età dell’Algoritmo

Ecco qui una storia che non solo riassume questa età ma è significativa di come l’ossessione per l’algoritmo può andare per il verso sbagliato.

Tutto è cominciato quando Facebook ha censurato la foto storica della “ragazza del napalm”di Kim Phuch, simbolo universalmente riconosciuto della guerra in Vietnam. La foto era stata pubblicata dallo scrittore norvegese Tom Egeland, il quale voleva cominciare un dibattito sulle “sette fotografie che hanno cambiato il mondo”.

Non solo questa foto è stata cancellata, ma l’account di Egeland e’ stato sospeso.
 
 
  Postato da cdcnet il 30/09/2016 (381 letture)
(Leggi Tutto... | 10875 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo FACEBOOK COLLABORA CON IL GOVERNO ISRAELIANO PER STABILIRE COSA DEVE ESSERE CENSURATO

facebookisraelecensuraDI GLEEN GREENWALD
theintercept.com

Una seria controversia e’ scoppiata la settimana scorsa quando Facebook ha cominciato a cancellare tutti i post contenenti la foto iconica della “Ragazza del Napalm” vietnamita in base al fatto che violerebbe le condizioni riguardo l’uso di immagini di nudità di minori. Facebook ha persino rimosso un post del Primo Ministro norvegese, che aveva caricato una foto di protesta di questo atto censorio. Non appena le reazioni di oltraggio si sono diffuse, Facebook ha cambiato idea e ha ammesso “la storia e l’importanza a livello globale di questa immagine nel documentare un particolare momento storico”. In qualche modo, però, l’episodio fornisce un altro esempio dei pericoli che si corrono nel lasciare ad un nugolo di aziende tech come Google, Facebook e Twitter, la decisione ultima su ciò che possiamo o non possiamo vedere.

 
 
  Postato da cdcnet il 19/09/2016 (482 letture)
(Leggi Tutto... | 16208 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo POKEMON GO, LA CIA, 'TOTALITARISMO' E IL FUTURO DELLO STATO DI SORVEGLIANZA

345345345345DI STEVE MCMILLAN
journal-neo.org

Se qualcuno avesse avuto il dubbio che una parte della popolazione globale fosse simile a zombie, gli incidenti che sono seguiti a seguito del rilascio di Pokemon Go vi dovrebbero aver convinto del tutto. Malgrado il fatto che il giochetto sia stato lanciato solo all'inizio di gennaio, abbiamo già visto un uomo schiantarsi contro un albero e una donna rimasta chiusa in un cimitero all'inseguimento di questi animaletti pelosi.

Pokemon descrive il gioco sul suo sito web nel seguente modo: “Viaggia tra il mondo reale e quello virtuale di Pokemon con Pokemon GO per iPhone e Android. Con Pokemon GO scoprirai Pokemon in un mondo tutto nuovo - il tuo! Pokemon GO è sviluppato sulla piattaforma Real World Gaming di Niantic e usa luoghi reali per incoraggiare i giocatori a cercare in lungo e in largo nel mondo reale e trovare il loro Pokemon ... In Pokemon GO, il mondo reale è lo sfondo del gioco!”

 
 
  Postato da cdcnet il 03/08/2016 (965 letture)
(Leggi Tutto... | 9787 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo POKEMON GO E' SOLO L'INIZIO - SILICON VALLEY SI STA IMPOSSESSANDO DELLA NOSTRA REALTA'

Pokemon GO Guide: How To Get Started and Level UpDI SRECKO HORVAT
theguardian.com

Dai campi minati in Bosnia alle basi militari in Indonesia, dal Museo dall'Olocausto all'ambasciata di Julian Assange, Pokemon sembra essere dovunque. Mentre Pokemon Go invade il mondo, l'Imam saudita ha rinnovato la fatwa contro il giochetto virtuale e le autorità giapponesi hanno pubblicato alcune regole di sicurezza in preparazione per il lancio ufficiale nel loro paese. Mai come adesso la realtà virtuale è diventata cosi integrata col mondo fisico.

 
 
  Postato da cdcnet il 31/07/2016 (819 letture)
(Leggi Tutto... | 9261 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo LA GUERRA DELLE ETICHETTE

Di Massimo Mazzucco
luogocomune.net

Il livello del dibattito politico sta crollando rapidamente, in tutto il mondo. Da qualche anno ormai assistiamo ad un inesorabile decadimento dei contenuti nella discussione politica a livello di mainstream, negli Stati Uniti come in Europa.

In America, Ted Cruz attacca Donald Trump dicendo che è un "pagliaccio e un incapace". Trump gli risponde dicendo che Cruz è un "mentitore seriale", e che "mia moglie è molto più bella della tua".

In Italia, Cuperlo attacca la Boschi dicendo che lei "vota come Verdini", e lei risponde che Cuperlo "vota come Casapound". Praticamente, il primo dà alla seconda della "traditrice ideologica", la seconda dà al primo del nazifascista.

 
 
  Postato da cdcnet il 13/05/2016 (578 letture)
(Leggi Tutto... | 3189 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo LO SCHIAVISMO DELL'IMMAGINARIO E LA COLONIZZAZIONE DELLE COSCIENZE

DI ROSANNA SPADINI
comedonchisciotte.org

Le considerazioni di Eugenio Orso nel suo ultimo post sulla crisi della controinformazione sono molto interessanti e offrono molti spunti di riflessione ... ci si chiede infatti cosa possa essere successo di così efficace da decerebrare le coscienze degli italiani, che pure hanno reagito in tanti momenti della storia (siamo in prossimità del 25 aprile, retroscena capitalistici americani esclusi). Che cosa impedisce oggi agli italiani di organizzarsi in movimenti extrasistemici ? Che cosa impedisce agli strumenti della controinformazione di resistere al buco nero che la sta fatalmente attraendo ? Ma soprattutto perché non riusciamo a tener vivo un pensiero critico determinante per il cambiamento ?
Credo che l'analisi debba essere necessariamente complessa e toccare molti punti nevralgici del sistema geopolitico attuale, sia sul piano sociale, politico, finanziario, economico, culturale ...

 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2016 (778 letture)
(Leggi Tutto... | 5566 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Internet e controllo STOP BEING A SLAVE TO TECHNOLOGY: HERE'S HOW TO UNPLUG

tech slaveJoshua Krause
Ready Nutrition

If you could pluck any of your ancestors from any period of time in history, and send them to the world we live in now, they would be in for quite a shock. All of the technology that we have at our disposal would seem like magic to them. The diseases we can cure and prevent, the speed with which we can communicate with anyone around the world, the devastating weapons we use to defend ourselves with, and the machines we use to travel from place to place, would all leave them in awe.

They’d have to pick their jaws up from off the floor after they see what kinds of energy we use, and I’m not even talking about nuclear power. For people who relied on firewood for most of their energy needs, the cost and energy density of crude oil would blow their minds. I’m sure that seeing the accessibility of food in our society would cause a similar reaction in their minds. The idea that some people in the West only need to work a few hours a week to cover their food and energy costs, would leave your ancestors shaking.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2016 (700 letture)
(Leggi Tutto... | 10677 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo IL POST CENSURATO DA FACEBOOK

SCUSATE ! SCUSATE! SCUSATE ! AD NAUSEAM

DI ROUA NABOULSIM
lesakerfrancophone.net

Questo post è stato censurato da Facebook. Ecco quanto riporta al proposito un articolo di Russia Today: “questo post ha avuto 9000 condivisioni e 12000 like, prima che Facebook lo rimuovesse lunedì perché non avrebbe rispettato le sue regole. In seguito all’inchiesta di Russia Today, il gigante dei social media ha ripubblicato il post ammettendo di aver fatto un errore”.

Quel che è successo ieri sera a Parigi è terribile. Ho fatto tardi per seguire le informazioni, non riuscivo a crederci, e chiedo sinceramente scusa a tutte le persone toccate da questi orribili attacchi. Com’era prevedibile, la comunità internazionale ha risposto dimostrando a Parigi una solidarietà inossidabile

Il giorno prima al mio paese, il Libano, è esplosa una bomba che ha ucciso 43 persone. Nessuno ha pregato per noi. Nessuno si è fatto un esame di coscienza. Nessun leader mondiale ha tenuto per noi discorsi a notte fonda. Nessuno ha cambiato la foto del proprio profilo. Non c’era alcun hashtag. Facebook non ha attivato l’opzione con cui si faceva sapere: “sono sano e salvo”. Solo silenzio. In Siria è pure peggio: una sofferenza per ogni parola scritta e centellinata su Facebook. La Siria non ha diritto a nulla. Solo altro silenzio.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/11/2015 (807 letture)
(Leggi Tutto... | 5709 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo LA DISTORSIONE DELLA REALTA': FACEBOOK E' IN ASCOLTO

facebook comedonchisciotteDI MEL GURTOV
counterpunch.org

Una cosa alla quale siamo diventati tutti troppo abituati ė il fatto che la nostra realtà possa venire manipolata per assomigliare a qualcosa di totalmente diverso. Invadere un’altra nazione è un atto di difesa, elezioni corrotte vengono spacciate come democrazia in azione, un numero maggiore di pistole (o armi nucleari) assicurano la pace, il commercio e gli investimenti stranieri aumentano i posti di lavoro a casa. La logica orwelliana ė diventata una cosa normale.

Ciò che voglio affrontare qui è un altro tipo di manipolazione: il modo in cui Facebook e gli altri social media usano le informazioni che, per la maggior parte inconsapevolmente, gli forniamo – incluse le conversazioni che facciamo nella privacy della nostre case – per pubblicizzare prodotti che non abbiamo richiesto e che quasi certamente non vogliamo, e passare dati al Governo.
 
 
  Postato da cdcnet il 26/10/2015 (1059 letture)
(Leggi Tutto... | 10174 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Internet e controllo OMAGGIO A GEORGE ORWELL: I SELFIES

616e6887HENRY GIROUX
counterpunch.org

I Selfies, ovvero la cultura all'incrocio tra megabusiness ed Autorità di vigilanza, Uniti nella lotta

La sorveglianza è diventata una caratteristica crescente della vita quotidiana esercitata sia dallo Stato e dal più grande ambito aziendale. Questa fusione registra la trasformazione dello Stato politico nello Stato- Azienda, nonché la trasformazione da economia di mercato ad economia criminale. Un crescente attributo della fusione fra Stato e apparati di sorveglianza aziendali è la visione sempre più prevalente della privacy da parte del pubblico americano come qualcosa da sfuggire piuttosto che conservare come un prezioso diritto politico.
 
 
  Postato da cdcnet il 19/06/2015 (668 letture)
(Leggi Tutto... | 25451 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo SMART CITIES: THE NEXT PHASE IN THE 21ST CENTURY SURVEILLANCE GRID

8482365_sBy Steven MacMillan
journal-neo.org

The century of ‘big data’ will be the century of unprecedented surveillance. The dream of tyrants down through history has been the total monitoring, control and management of the public, with the ability to predict the behaviour of entire populations the most efficient means of achieving this objective. For millennia, this has mainly existed in the realm of fantasy, however with the vast leap in technology in recent decades, this idea is becoming less a dystopian science fiction movie and more the daily business of totalitarian high-tech regimes.

Most readers are now familiar with the predatory surveillance practices of agencies such as the NSA and GCHQ, which high-level NSA whistleblower William Binney describes as “totalitarian” in nature, adding that the goal of the NSA is “to set up the way and means to control the population”. Yet many people may not be aware of the next phase in 21st century surveillance grid; the ‘smarter city’.
 
 
  Postato da cdcnet il 15/06/2015 (807 letture)
(Leggi Tutto... | 11437 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo GOOGLE, IL GRANDE GUARDIANO DI INTERNET

googleDI KELLY VLAHOS
informationclearinghouse.info


Il più grande network di Internet non sosterrà i siti che mostrano quello che è successo ad Abu Ghraib, ma i rappresentanti della società si giustificano dicendo che stanno solo facendo rispettare le regole.



"il Conservatore Americano " – ​​Ovvero, Google sta cercando di censurare le notizie che ritiene "inappropriate" per il consumo pubblico ?

 Questo è ciò che i corrispondenti di diversi siti di informazione si stanno chiedendo dopo le recenti liti con Google AdSense, il colosso della pubblicità online che genera entrate per chi pubblica inserendo annunci di terze parti "pay per click" o "pay per impression" sui loro siti.
 
 
  Postato da cdcnet il 07/05/2015 (784 letture)
(Leggi Tutto... | 14699 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo OFFENSIVA POLITICO-MEDIATICA CONTRO I SITI DI CONTRO-INFORMAZIONE

DI GUILLAUME BOREL
mondialisation.ca

Negli ultimi mesi si sono verificati numerosi attacchi contro i siti di contro informazione, accusati di veicolare tesi complottiste o semplicemente di dare false notizie. Questi attacchi provengono da diverse sfere, tanto politiche quanto mediatiche. Fra gli altri, possiamo citare le dichiarazioni del premier David Cameron, che assimila i cosiddetti siti “complottisti” al terrorismo facendo appello all’ONU affinché fossero trattati come tali, ma c’è stata anche la dichiarazione del presidente francese François Hollande,e nell’occasione della commemorazione della liberazione di Auschwitz nel quale annunciava un “piano globale di lotta contro il razzismo e l’antisemitismo” organizzato attorno a tre idee: la sicurezza, l’educazione e la “regolamentazione informatica”, prendendo cioè di mira le “tesi complottiste che si diffondono su internet e attraverso i social”.

 
 
  Postato da cdcnet il 01/04/2015 (982 letture)
(Leggi Tutto... | 14903 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Internet e controllo COME FACEBOOK HA UCCISO INTERNET

Facebook-ReeceDI DAVID ROVICS
counterpunch.org

Facebook ha ucciso internet e sono sicuro che la maggior parte delle persone non se ne è nemmeno accorta.

Vedo gli sguardi sulle vostre facce e sento i vostri pensieri. Qualcuno si sta lamentando di nuovo di Facebook. Si, so che è un ente massiccio, ma è la piattaforma che noi tutti usiamo. E’ un po’ come lamentarsi di Starbucks. Considerando che tutti i bar indipendenti sono stati buttati fuori dalle città e siete tutti diventati dipendenti dal caffè espresso, cos’altro si può fare?

Che cosa intendete quando dite che Facebook ha “ucciso” internet? Chi è stato ucciso?
 
 
  Postato da cdcnet il 20/01/2015 (1161 letture)
(Leggi Tutto... | 11823 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Internet e controllo UNA META-DITTATURA COOL NELLA QUALE IL DITTATORE E' UN CAMPO INFORMATICO

google-2084DI ALAIN CARDON
vineyardsaker.fr

I sistemi informatici hanno invaso tutta la società, ad ogni livello. A livello sociale la maggior parte degli insegnamenti, la maggior parte delle produzioni, tutti i mezzi di trasporto – dalle automobili alle navi fino agli aerei – utilizzano sistemi informatici che analizzano costantemente la posizione dei soggetti e propongono o prendono autonomamente decisioni a seconda della situazione circostante.

D’altro canto, anche a livello individuale c’è una quantità di sistemi ugualmente informatizzati, dai numerosi giochi con cui i bambini passano il tempo sui loro tablet per arrivare agli adulti, che non smettono per un attimo di comunicare con altri esseri umani o con degli avatar, usando i loro smartphone mentre sono sui mezzi di trasporto e i loro PC mentre sono al lavoro o sono a casa.
 
 
  Postato da cdcnet il 02/01/2015 (844 letture)
(Leggi Tutto... | 12641 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Surveys
· Top
· Web_Links
 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· Libri

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Vaccini

AUTORI

· Tony Cartalucci

· Michel Chossudovsky

· William Engdahl

· Pepe Escobar

· Chris Hedges

· Finian Cunningham

· Michael Hudson

· Peter Koenig

· Stephen Lendman

· Thierry Meyssan

· Dmitry Orlov

· James Petras

· John Pilger

· Paul Craig Roberts

·
 Brandon Turbeville

· John W. Whitehead

· Mike Whitney

 

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  Cerca nel sito

 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.