Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedges

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· John Pilger

· John W. Whitehead

· Libri

· Michael Hudson

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Peter Koenig

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Thierry Meyssan

· Tony Cartalucci

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
 
comeDonChisciotte.net: Africa

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Africa Economia: LA BANCA CENTRALE DELLO ZIMBABWE ACCETTA COME GARANZIA DEL CREDITO MUCCHE, TV E FRIGORIFERI

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Molto prima che l’azienda casearia cinese China Huishan – la più grande del settore in Cina – diventasse nota per l’ultima colossale frode cinese, con le azioni crollate del 90% in pochi attimi dopo che un rapporto di Muddy Waters facesse luce sul suo discutibile e ombroso sistema di finanziamenti bancari, mostrando la natura ‘vuota’ della società e facendo licenziare all’istante quattro dei suoi maggiori dirigenti, illusi di poter sfuggire alle autorità, la Huishan era famosa per essere stata la prima azienda a riacquistare proprie azioni con collaterali ‘bovini’.

 
 
  Postato da cdcnet il 13/04/2017 (135 letture)
(Leggi Tutto... | 8530 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Africa U.S. SPECIAL OPERATIONS NUMBERS SURGE IN AFRICA'S SHADOW WARS

africa_commandBy Nick Turse
ICH - The Intercept

Africa has seen the most dramatic growth in the deployment of America’s elite troops of any region of the globe over the past decade, according to newly released numbers.

In 2006, just 1% of commandos sent overseas were deployed in the U.S. Africa Command area of operations. In 2016, 17.26% of all U.S. Special Operations forces — Navy SEALs and Green Berets among them — deployed abroad were sent to Africa, according to data supplied to The Intercept by U.S. Special Operations Command. That total ranks second only to the Greater Middle East where the U.S. is waging war against enemies in Afghanistan, Iraq, Syria, and Yemen.

 
 
  Postato da cdcnet il 03/01/2017 (144 letture)
(Leggi Tutto... | 9829 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa Servizi segreti: INTELLIGENCE AGENCIES ARE RUNNING AL-QAEDA CAMPS IN NORTH AFRICA

Nafeez Ahmed
medium.com/insurge-intelligence
blacklistednews.com

This exclusive is published by INSURGE INTELLIGENCE, a crowdfunded investigative journalism project for the global commons. Support us to keep digging where others fear to tread

An unpublished report by a government advisor and UN consultant, obtained exclusively by INSURGE intelligence, accuses Western and Algerian security services of complicity in al-Qaeda terrorist activity across North Africa.

The academic report focuses on damning evidence that a devastating al-Qaeda terrorist attack on the Tigantourine gas plant near In Amenas, Algeria, was orchestrated by Algeria’s secret services, with the knowledge of US, French and British intelligence.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/11/2016 (208 letture)
(Leggi Tutto... | 23107 bytes aggiuntivi | Servizi segreti | Voto: 0)
 

 
  Africa SUDAN, AFRICA AND THE MOSAIC OF HORRORS

Andre Vltchek
countercurrents.org

Khartoum, Sudan: “What could be the most striking image, one that would clearly illustrate the destructive involvement of the United States in Sudan?” I ask. “In short, what should I photograph, that could show the suffering of the Sudanese people?”

“Let’s go and photograph what is left of the Al-Shifa factory,” I am told. “It is terrible, and truly symbolic.”
 
 
  Postato da cdcnet il 22/10/2016 (191 letture)
(Leggi Tutto... | 35565 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa Imperialismo: OOPS THEY DID IT AGAIN

US 'MISDIRECTED' DRONE STRIKE ON SOMALIA KILLS 22 CIVILIANS, SOLDIERS

undefinedDaniel McAdams
ronpaulinstitute.org

In what the US is calling a "misdirected" airstrike, some 22 Somali citizens and soldiers were killed by a US missile fired from a drone intended to take out al-Qaeda affiliated al-Shabab militia members. According to the BBC, the airstrike may have been a ruse by one region in Somalia seeking to settle scores with another courtesy of US military might: "Officials in the semi-autonomous region of Galmudug accused neighboring Puntland of misleading the US into believing they had targeted extremists."
 
 
  Postato da cdcnet il 30/09/2016 (217 letture)
(Leggi Tutto... | 2310 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  Africa Imperialismo: U.S. EXPANDS SECRET WARS IN AFRICA

By Justin Yun
Information Clearing House - Chimes

Sintesi in italiano: GLI USA AMPLIANO LE GUERRE SEGRETE IN AFRICA.

L'imperialismo militare americano adotta un nuovo stile di combattimento con droni, operazioni speciali, mercenari, basi segrete, militari per procura e guerra informatica. Ogni giorno forze statunitensi effettuano missioni segrete in 70-90 paesi, nel 75% delle nazioni del mondo solo lo scorso anno, con un aumento del 145 per cento del tasso delle operazioni condotte sotto l'amministrazione Bush. A causa della natura segreta delle operazioni speciali, il Pentagono può nascondere all'opinione pubblica il coinvolgimento militare nelle altre nazioni.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/06/2016 (513 letture)
(Leggi Tutto... | 9421 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  Africa BURUNDI: GEOPOLITICAL JEWEL

IN THE CROSS HAIRS OF 'REGIME CHANGE' AND HYBRID WAR PUNDITS

Beautifu-Burundi-690x460By Andrew Korybko
thewallwillfall

The average observer might be dumbfounded with disbelief that the EU would knowingly hamper anti-terror operations in Somalia in order to pile up regime change pressure on a geographically tiny and landlocked Central African state, but the unspoken geopolitical reality behind all of this is that Burundi is actually quite important in a regional strategic sense.

The EU has stepped up its behind-the-scenes role in organizing regime change in Burundi by taking the dramatic step to cut most of its funding for the country’s anti-terror contingent in Somalia, this according to thelatest exclusive report from Reuters.

 
 
  Postato da cdcnet il 11/04/2016 (363 letture)
(Leggi Tutto... | 23404 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa NIGERIAN MILITARY: 'THE REAL BOKO HARAM'

The Nigerian military has long been suspected of manipulating Boko Haram to its own ends.”

By Glen Ford
December 24, 2015 "Information Clearing House" - "BAR"

Hammad Ibrahim, a soft-spoken, intelligent young man, accompanied his father, Sheikh Ibrahim Zakzaky, the leader of Nigeria’s Shia Muslims, to a conference on Solidarity with Palestine, in Beirut, last week. I was there, along with other reporters and activists. Young Hammad told our group that Boko Haram, the Nigerian jihadists, are terrorist thugs who get their weapons and money from both Nigerian and foreign donors, just like the Islamic State, with which Boko Haram is aligned. Hammad’s father, Sheikh Zakzaky, is recognized as a force for reconciliation among the various religious and ethnic groups in Nigeria. But Zakzaky’s Shia followers have been targeted by both Boko Haram and the Nigerian military, which has long been suspected of manipulating Boko Haram to its own ends. The Nigerian army killed three of the Sheikh’s sons in 2009 during a march against the Israeli occupation of Jerusalem.
 
 
  Postato da cdcnet il 26/12/2015 (425 letture)
(Leggi Tutto... | 5374 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa AGENDA 2030: LA BANCAROTTA DEL TERZO MONDO, UNA NAZIONE ALLA VOLTA

RUSTICVUS
activistpost.com 

Il destino dell’Africa, da secoli, viene usurpato dai conquistatori; che si tratti della Compagnia delle Indie Orientali, della campagna imperialistica di Cecil John Rhodes o del moderno sicario economico noto come FMI, gli obiettivi eugenetici dell’establishment angloamericano verso le popolazioni africane (e le enormi risorse su cui sono sedute) continuano indisturbati da oltre cent’anni. Agenda 2030 è stata creata per portare lo sfruttamento dell’Africa a livelli finora sconosciuti, con il resto del terzo mondo che seguirà a breve.

“Dichiaro che siamo la prima razza del mondo, e più ne conquistiamo meglio è per la razza umana... Se ci fosse un Dio, ciò che vorrebbe vederci fare è dipingere il più rosso possibile la mappa dell’Africa Britannica” – Cecil Rhodes (Photo).

Mentre i reali scopi in serbo per l’Africa approvati durante la conferenza per il cambiamento climatico non saranno resi noti fino alla fine dell’anno, almeno una nazione, il Ghana, ha sottoposto il suo progetto di bilancio all’Onu prima della conferenza. Il costo stimato, se corretto, non sarà che il prossimo di una lunga serie di abusi perpetrati dalle entità globaliste quali FMI e multinazionali al seguito.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/12/2015 (616 letture)
(Leggi Tutto... | 8564 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa TERROR IN MALI: AN ATTACK ON CHINA AND RUSSIA?

November 27, 2015
Eric Draitser - NEO

- Too many coincidences to ignore, including silence from the Western media... Coming on the heels of the terrorist attack in Paris, the mass shooting and siege at the Radisson Blu Hotel in Bamako, the capital of the African nation of Mali, is still further evidence of the escalation of terrorism throughout the world. While there has already been much written about the incident in both western and non-western media, one critical angle on this story has been entirely ignored: the motive.

For although it is true that most people think of terrorism as entirely ideologically driven, with motives being religious or cultural, it is equally true that much of what gets defined as “terrorism” is in fact politically motivated violence that is intended to send a message to the targeted group or nation. So it seems that the attack in Mali could very well have been just such an action as news of the victims has raised very serious questions about just what the motive for this heinous crime might have been.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/11/2015 (608 letture)
(Leggi Tutto... | 18713 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa BONO DEGLI U2 E GLI OGM IN AFRICA

bono-DI JONATHAN BENSON
naturalnews.com

Mentre la sua carriera musicale continua la caduta libera nella totale irrilevanza, la pop star "Bono" degli U2 ha annunciato il suo appoggio a un programma sostenuto dagli Usa per saccheggiare l'Africa rubando le sue terre e i suoi sistemi agricoli per poi sostituirli con gli OGM (organismi geneticamente modificati) e con i pesticidi.

Al recente vertice del G8 tenutosi a Camp David nel Maryland, il regime di Obama ha incontrato i leader del settore privato per annunciare il lancio della "Nuova Alleanza per la nutrizione e la sicurezza alimentare", una malcelata Rivoluzione Verde 2.0 che mira a sradicare il sistema Africano di coltivazione autonoma basata sul lavoro del nucleo famigliare per sostituirlo con i sistemi tossici della monocoltura controllati da multinazionali come la Monsanto.
 
 
  Postato da cdcnet il 20/07/2015 (550 letture)
(Leggi Tutto... | 6216 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa NATO’S WAR ON AFRICA

50 African Union Troops killed by Al Shabaab terrorists in Somalia: Western leaders silent

by Gearóid Ó Colmáin / July 12th, 2015
dissidentvoice.org

An African Union increasingly coming under the influence of China is fighting NATO sponsored destabilization in the form of Wahhabi terrorism such as Al Shabaab and Boko Haram.

The spate of terrorist attacks in France, Tunisia and Kuwait on June 26th brought condemnation from most of the world’s leaders, especially the terrorist attack against the US Air Products plant in Isere, France, which received most of the media attention.

But another terrorist attack by the group Al Shabaab on an African Union military base in Lego, Somalia, received little attention and no widely publicized official condemnation by Western governments.  Fifty Burundian troops were killed and dozens were injured after the Somali terrorist group stormed the African Union military base, which is currently occupied by troops under the African Union Mission in Somalia (AMISOM). It was one of the worst attacks against a military target in Somalia since the collapse of that country in 1991.
 
 
  Postato da cdcnet il 14/07/2015 (620 letture)
(Leggi Tutto... | 17907 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa SESSO, DROGA E SOLDATI MORTI. QUELLO CHE AFRICOM NON VUOLE CHE TU SAPPIA

AirborneDI NICK TURSE
tomdispatch.com

21 aprile 2015 Sei persone giacciono senza vita in putride acque marroni.
Erano le 5:09 a.m. quando la loro Toyota Land Cruiser è caduta giù da un ponte nel Mali, stato dell’ Africa occidentale.
Per circa due secondi il SUV  si è trovato in aria, piroettando di 180° e, dopo un volo di 70 piedi (21,3 metri), si è schiantato nelle acque del fiume Niger.
Dei sei deceduti tre erano soldati speciali americani “commandos”. Il conducente del'auto, un capitano soprannominato "Whiskey Dan," era il leader di un oscuro gruppo di agenti segreti mai menzionato dai media e raramente dalle pubblicazioni governative. Uno di loro proveniva da un’unità ancor più segreta le cui attività sono spesso parte integrante del Joint Special Operations Command (JSOC), che conduce missioni clandestine all'estero con licenza di uccidere e catturare.
Gli altri tre deceduti non erano affatto militari ne tanto meno americani. Erano invece tre donne marocchine descritte a volte come bariste ed altre come “prostitute”.
 
 
  Postato da cdcnet il 06/05/2015 (1058 letture)
(Leggi Tutto... | 28921 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Africa AL-SHABAAB AND KENYA: THE SOMALI FACTOR

Al-shabaabJason Mueller
Counterpunch, 6 April 2015

On April 2, 2015, al-Shabaab carried out a major attack on Garissa University College, Kenya, killing nearly 150 people—almost entirely students [1].
In response to this attack, Kenyan President Uhuru Kenyatta immediately called for the training of 10,000 new police officers and “urged Kenyans abroad to help attract tourists back [to Kenya]” after countries began issuing travel advisories that cautioned visiting the region [2].
Predictably, al-Shabaab’s deadliest attack inside of Kenya since its September 2013 assault on the Westgate Mall—killing 67—has dredged up the fraught question: “Is [Kenya’s] nation’s security strong enough?”[3]
At this point, we might stop for a second to consider whether the “strength” of Kenya’s national security is truly in need of bolstering, or if it is already one laden with extreme might—perhaps too much so. In fact, any serious analyses of political violence require us to move beyond the immediacy of events and dig through the social-historical contexts under which these events may have founds their roots. It doesn’t take much effort to acknowledge that an assault on a University that kills nearly 150 people is a tragic and unjustifiable event, but we must not stop there—as most news outlets do.
 
 
  Postato da cdcnet il 07/04/2015 (771 letture)
(Leggi Tutto... | 9935 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa CHI DECIDE DEL FUTURO DELL'AFRICA ? (IMPERO E COLONIALISMO)

gatesDI COLIN TODHUNTER
informationclearinghouse.info

 A Londra, ricchi uomini decidono ancora il futuro dell’Africa

Alcuni tra i 600 milioni donati per gentile concessione dai contribuenti nel Regno Unito stanno aiutando i grandi business ad accrescere i loro profitti in Africa attraverso la Nuova Alleanza per la sicurezza sul cibo e la Nutrizione. In cambio di ricevere aiuti finanziari e investimenti corporativi, i paesi africani devono cambiare le loro leggi, rendendo più semplice l’acquisto di terre da parte delle corporazioni, il controllo dei fornitori di semi e la produzione dedicata all’export.>

L’anno scorso, il direttore del Global Justice Now Nick Dearden affermò:

“È scandaloso che, nel Regno Unito, il denaro destinato agli aiuti umanitari sia usato da grandi uomini d’affari per spartirsi l’Africa sulla base dei loro interessi. Questo è esattamente l’opposto di ciò di cui si ha bisogno, vale a dire un supporto ai piccoli contadini, a una più giusta distribuzione della terra e delle risorse per dare ai paesi africani più controllo sui loro sistemi legati al cibo. L’Africa può produrre cibo a sufficienza per sfamare il suo popolo. Il problema è che il nostro sistema alimentare è tarato sui gusti lussuosi dei più ricchi, non sui bisogni della gente comune. Il governo britannico sta usando gli aiuti economici per rendere la situazione ancora più grave”.
 
 
  Postato da cdcnet il 01/04/2015 (893 letture)
(Leggi Tutto... | 11723 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa USA-NATO PREPARANO IMPONENTE ESCALATION MILITARE IN AFRICA OCCIDENTALE

Nigerian-SoldiersDI THOMAS GAIST
wsws.org

Gli Stati Uniti e la Nato hanno dato il via lunedi ad un'imponente simulazione di guerra nell'Africa Occidentale, congiuntamente a una serie di Milizie Africane. L'esercitazione, conosciuta come Operation Flintlock5, servirà come punta di lancia per un'escalation militare di vasta portata da parte di Stati Uniti, Europa e dei loro regimi complici per tutto il bacino del lago Chad, zona piena di risorse. Le simulazioni di guerra si concentreranno sull' “interoperabilità e sviluppo di capacità anti-terroristiche fra Africa, Occidente e Stati Uniti”, stando alla conferenza stampa del Pentagono.

Flintlock sarà sovrinteso dal Pentagon's Africa Command (AFRICOM) e dal US Special Operations Command (SOCOM). Sarà incentrato sulle basi in Chad, Niger, Nigeria, Cameron e Tunisia.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/02/2015 (776 letture)
(Leggi Tutto... | 9895 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa UNRAVELING THE MYSTERY OF BOKO HARAM

boko haramby ERIC DRAITSER
counterpunch.org

The most entertaining mysteries are the ones with compelling protagonists, enigmatic and often surreptitious antagonists, and surprising or shocking conclusions.  Indeed, without these essential elements, one is unlikely to read the story at all.  However, when it comes to politics and geopolitics, somehow our mass media storytellers – the scores of journalists, military and counter-terrorism ‘experts,’ and establishment mouthpieces – fail to even point us in the right direction. Not only do they not follow the threads of the story, they prefer to pretend they simply aren’t there.

And so it is with the great ‘mystery’ of Boko Haram, a group that in just a few years has become one of the most recognizable terrorist entities in the world.  Having carried out heinous massacres of men, women, and children, abducted thousands of innocents, and destroyed whole towns, Boko Haram now symbolizes just that perfect blend of barbarism,
religious and ideological fundamentalism, and non-white skin, which come together to cast them, in the eyes of westerners especially, as the manifestation of evil – the devil incarnate that can only be destroyed by the forces of righteousness.  You know, the ‘good guys.’

 
 
  Postato da cdcnet il 29/01/2015 (1010 letture)
(Leggi Tutto... | 23099 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa LA VERA COSPIRAZIONE DI EBOLA

coltanDI MARGARET KIMBERLEY
smirkingchimp.com

All'uomo piacciono le favole, e quanto più sono drammatiche e paurose tanto più ci piacciono. Così mentre la gente perde tempo mandando in giro e-mail che dicono che il governo degli Stati Uniti ha un brevetto su Ebola, non si racconta che intanto stanno rubando di tutto agli africani dall'olio di coltan ai diamanti, lasciandoli sempre più poveri e rendendo le loro nazioni più deboli. Questa è una vera cospirazione che dovrebbe bastare a chiunque, senza che sia necessario immaginare altre storie di complotti governativi.

La capacità di impegnarsi in un pensiero critico sembra essersi persa nella stragrande maggioranza degli americani.

Quando agli americani non piace un presidente cominciano a dire che la madre, per farlo nascere in America, aveva viaggiato dal Kenya passando per le Hawaii! Altri giurano che i genitori dei ragazzini ammazzati a Newtown, in  Connecticut si sono messi d'accordo col governo in un complotto per fingere che i loro figli siano stati uccisi a scuola, mentre invece sono ancora vivi da qualche parte.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/10/2014 (711 letture)
(Leggi Tutto... | 9222 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa BANQUE MONDIALE, FMI ET BCE, LES BANQUIERS DU DESASTRE

François Charles et Abla Merzougui Lahket*
www.lautreafrique.info
17/03/ 2014

« Désormais, privation de soins, mortalité infantile, sous-nutrition, corruption des dirigeants, délitement des services publics, économie informelle, chômage de masse…ne sont plus le triste privilège des pays en développement. Les mêmes maux s’abattent aujourd’hui, par exemple, de la même façon, et pour les mêmes raisons, sur les grecs et les centrafricains. Sachant que, si les africains, en général, subissent la loi d’airain du FMI depuis les années 70/80, ce n’est que depuis quatre ans que la « crise de la Dette » ravage la Grèce, on peut mesurer ce qui attend sa population. »
 
 
  Postato da cdcnet il 18/03/2014 (714 letture)
(Leggi Tutto... | 17783 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa CHAD'S ROLE BEHIND THE SCENES IN THE CENTRAL AFRICAN REPUBLIC

Source: DW

A bloody conflict is threatening to tear the Central African Republic (CAR) apart. The African Union has sent troops, the EU wants to follow suit – but it is Chad which is pulling the strings militarily and politically.

The Central African Republic’s northern neighbor, Chad, is a military heavyweight in the region. Under the leadership of President Idriss Deby Itno, it is a driving force behind key decisions in the current crisis. For example, on the question of the president: CAR’s interim president Michel Djotodia was invited to attend a summit of the Economic Community of Central African States (ECCAS) in the Chadian capital N’Djamena in January 2014. He then resigned following pressure put on him by President Deby. This was not the first time Chad had decided on the rise and fall of a Central African president. Deby has always considered CAR to be Chad’s backyard, says Helga Dickow, an expert on Central Africa at the Arnold Bergstresser Institute at Freiburg University. In the 1990s, former president Ange-Felix Patasse came to power with Chadian support, she said in an interview with DW. “And Djotodia’s predecessor, Bozize, was basically only head of government with Deby’s approval.”
 
 
  Postato da cdcnet il 14/02/2014 (603 letture)
(Leggi Tutto... | 6101 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa KENYA IS CHRONICALLY SICK

by ANDRE VLTCHEK
counterpunch.org

Happy 50th Birthday!

Happy Birthday, Kenya!

On 12 December 2013 you turned 50!

But how much is there to celebrate?

After those full 50 years of independence, are you really happy, content, at peace with yourself? Are your children well fed and educated? Are your women safe and protected? Are your men walking proud and tall, in control of their lives?

At independence, they say, you used to be richer than Korea, and there was real hope that you will flourish after getting rid of that brutal British colonial regime.

Photo: Kenyan army and foreign element.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/02/2014 (953 letture)
(Leggi Tutto... | 22452 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa SEYCHELLES:UN PAESE SOCIALISTA DI SUCCESSO,MA CON PUBBLICHE RELAZIONI TERRIBILI

DI ANDRE VLTCHEK
Rt.com

È un paese ricco, bello in maniera impressionante e possiede il più alto Indice di sviluppo umano di tutto il continente africano.

Le vie e le strade sono perfettamente asfaltate e i giardini sono pieni di fiori locali o importati; l’istruzione primaria e secondaria (i primi 10 anno di scuola) è obbligatoria e gratuita, così come le cure mediche, compresi tutti i trattamenti e i medicinali.

Inoltre, le Seychelles potrebbero essere descritte come uno Stato sociale, che garantisce un salario minimo per la sopravvivenza che è molto più alto della media della maggior parte dei “Paesi capitalisti principali” (se si usa la terminologia dei media occidentali) come le Filippine, l’Indonesia e la maggior parte delle nazioni africane.
 
 
  Postato da cdcnet il 05/10/2013 (859 letture)
(Leggi Tutto... | 18628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa Economia: IL REATO DI ALLEVIARE LA POVERTA'

LA VALUTA DI UNA COMUNITA' LOCALE COMBATTE LA BANCA CENTRALE DEL KENYA.

DI ELLEN BROWN
webofdebt.wordpress.com

L’ex volontario delle Forze di Pace Will Ruddick e diversi altri cittadini di Bangladesh (Kenya) rischiano sette anni di prigione per aver messo a punto un modo efficace per alleviare la povertà nelle più povere comunità africane. La soluzione da loro elaborata: una valuta complementare emessa e garantita dalla comunità locale.
La Banca Centrale del Kenya ha già sporto denuncia di contraffazione valutaria.


Le valute complementari possono contribuire realmente a ridurre la povertà. E’ difficile riuscire a dimostrare questa cosa nelle economie complesse, a causa dei numerosi fattori che influenzano i risultati. Ma in un piccolo villaggio africano che detiene un’infinitesima parte della valuta nazionale, fornire ai residenti una valuta alternativa non può che avere un effetto positivo ovvio, immediato e indiscutibile.

Questo è stato dimostrato chiaramente (1) quando Will Ruddick, un medico, economista ed ex-volontario delle Forze di Pace americano, introdusse una valuta complementare in un piccolo insediamento in Kenya chiamato Bangladesh, vicino alla città costiera Mombasa.
 
 
  Postato da cdcnet il 08/07/2013 (739 letture)
(Leggi Tutto... | 15065 bytes aggiuntivi | Economia | Voto: 0)
 

 
  Africa IL NUOVO SELVAGGIO WEST

LA COLONIZZAZIONE COMMERCIALE DELL'AFRICA.

DI GRAHAM PEEBLES
countercurrents.org

Assecondando il volere dei loro benefattori aziendali, i governi dei paesi dominanti del G8 stanno attuando complessi accordi agricoli, consegnando ampi tratti di terra africana di prima scelta ai portafogli delle loro amanti: le multinazionali.

Essendo alla disperata ricerca d’investimenti stranieri, i paesi africani sono in balia dei loro nuovi padroni coloniali; imprese agrochimiche nazionali e internazionali stanno competendo per la terra, l'acqua e il controllo delle forniture alimentari del mondo. Spinto in maniera schiacciante da interessi personali e dal profitto, l’attuale gruppo di 'investitori' differisce poco dai suoi antenati coloniali. I mezzi possono essere cambiati, ma l'obiettivo di stuprare e saccheggiare, non importa quanto la verità suoni retorica, rimane più o meno lo stesso.
 
 
  Postato da cdcnet il 05/07/2013 (773 letture)
(Leggi Tutto... | 15732 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Africa L'ATTUALE INVASIONE DELL'AFRICA NON FA NOTIZIA

E HOLLYWOOD CI REGALA LA LICENZA DI MENTIRE.

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

È in pieno svolgimento una vera e propria invasione dell’Africa. Gli Stati Uniti stanno schierando le loro truppe in 35 paesi africani, dalla Libia al Sudan, all’Algeria, al Niger. Questa notizia, data dall’Associated Press il giorno di Natale, non ha trovato riscontro sulla maggior parte dei media anglo-americani.

L'invasione ha poco a che fare con l’"islamismo", ma quasi tutto con ciò che riguarda la conquista delle risorse, particolarmente quelle minerarie, e con l’accentuata rivalità con la Cina. Diversamente dalla Cina però, gli Stati Uniti e i loro alleati sono pronti ad usare lo stesso grado di violenza messa in atto in Iraq, Afghanistan, Pakistan, Yemen e Palestina. Come per la guerra fredda, si richiede che una suddivisione del lavoro tra giornalismo occidentale e cultura popolare assicurino la copertura di una guerra santa contro la “crescente minaccia” dell’estremismo islamico, per nulla diverso dal sedicente "pericolo rosso" del complotto comunista mondiale.
 
 
  Postato da cdcnet il 06/02/2013 (899 letture)
(Leggi Tutto... | 8446 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Africa Imperialismo: ZERO DARK MALI

DI PEPE ESCOBAR
atimes.com

Goooooooood morning, Vietnam! Oops, scusate, quello era un altro pasticcio del passato. Allora la colonna sonora erano Hendrix, Jefferson Airplane, Motown e Stax. Ora siamo al Goooooooooood morning, Mali! E la colonna sonora non può essere niente di meno trascendentale di Dounia (1) di Rokia Traore e niente di meno psichedelico di Amadou o di Dimanche a Bamako (2) di Mariam. Qualcosa di molto più minaccioso. Qualcosa che si avvicina all’immancabile Hendrix di Machine Gun (3).


Il tempismo – come nella diffusione della Guerra Globale al Terrore (GWOT) – è tutto. Le controffensive Libiche nel Sahel, sapientemente coreografate, non potrebbero essere miglior sostituzione della NATO che issa una gigantesca bandiera bianca in Afghanistan. Non c’è più Goooooood morning, Kabul! C’è solo il triste conto alla rovescia prima di vedere l’ultimo elicottero della NATO che lascia Bagram, in stile Saigon 1975.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/01/2013 (871 letture)
(Leggi Tutto... | 8037 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 

 
  Africa Terrore e Guerre: GUERRA AL TERRORE, PER SEMPRE

Free Image Hosting at www.ImageShack.us DI PEPE ESCOBAR
atimes.com

E il vincitore dell'Oscar per il miglior Sequel del 2013 è  ... La guerra globale contro il terrorismo (GWOT), una produzione del Pentagono. Lascino ogni speranza tutti  coloro che avevano pensato che l’ultima scena della saga cinematografica di "Geronimo", alias Osama bin Laden, fosse stata la sua fugace apparizione, come un cameo in una scena di tortura nel  film Zero Dark Thirty (non ancora uscito in Italia).

Ora è ufficiale – sono parole dette direttamente dal leone, il Capo di Stato Maggiore USA, il Gen. Martin Dempsey, come è stato rigorosamente riportato nel sito di AFRICOM site, il braccio armato africano del Pentagono.
Dopo l’uscita di scena della "storica  al-Qaeda”, rintanata da qualche parte nelle terre del Waziristans, tra le tribù del Pakistan; ecco che arriva una nuova al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM). Le parole di Dempsey ci rivelano che AQIM "è una minaccia non solo per il Mali, ma per tutta la regione, e se ... lo lasceremo fare, potrebbe  diventare una minaccia globale".

Nella foto: Moktar Belmokhtar, l’imprendibile (almeno per i servizi segreti francesi) leader del MUJAO
 
 
  Postato da cdcnet il 23/01/2013 (754 letture)
(Leggi Tutto... | 21530 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  Africa Terrore e Guerre: BRUCIA, BRUCIA - AFGHANISTAN DELL' AFRICA

Free Image Hosting at www.ImageShack.us DI PEPE ESCOBAR
atimes.com

LONDRA – Si dovrebbe proprio amare il rombo dei Mirage francesi, che spuntano all’alba per sentire l’odore ... di una deliziosa colazione neo-coloniale, in salsa Hollandaise.  Una salsa che lascia pensare.

A quanto pare, è un gioco da ragazzi. In Mali ci sono 15 milioni e ottocentomila persone - con un reddito medio di mille dollari l'anno e un'aspettativa di vita media di soli 51 anni - in un territorio grande il doppio della Francia (PIL pro capite oltre 35 mila USD). Ora, quasi i due terzi di questo territorio è occupato da islamici armati fino ai denti. E allora?
Bombardiamo, baby, bombardiamo.
 
 
  Postato da cdcnet il 20/01/2013 (838 letture)
(Leggi Tutto... | 25350 bytes aggiuntivi | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  Africa William Engdahl: LA NIGERIA, TRASCINATA NEL CAOS E NELLA GUERRA CIVILE

IL RUOLO DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE

DI F. WILLIAM ENGDAHL
Global Research

La Nigeria, la nazione più popolata e il più grande produttore di petrolio dell’Africa, è con sistematica evidenza, oramai immersa nel caos e nella guerra civile. La recente e improvvisa decisione del Governo di Goodluck Jonathan di togliere i sussidi alla benzina e a altri carburanti importati ha un retroterra più sinistro della semplice corruzione, e il Fondo Monetario Internazionale, con sede a Washington, svolge un ruolo fondamentale. La Cina sembra essere chi andrà a perderci, assieme al popolo nigeriano.

 
 
  Postato da cdcnet il 17/02/2012 (1659 letture)
(Leggi Tutto... | 24962 bytes aggiuntivi | William Engdahl | Voto: 0)
 

 
  Africa Imperialismo: WASHINGTON STA CONQUISTANDO L'AFRICA USANDO FRANCIA, DIRITTI UMANI,

TERRORISMO E IL NATIONAL ENDOWMENT FOR DEMOCRACY

DI MAHDI DARIUS NAZEMROAYA E JULIEN TEIL
www.silviacattori.net

La ripetizione degli sconquassi e del pandemonio creati in Afghanistan è al lavoro nel continente africano. Gli Stati Uniti, con l’aiuto di Gran Bretagna, Pakistan e Arabia Saudita hanno creato i brutali Talebani e alla fine hanno scatenato la guerra contro questi ex alleati. Allo stesso modo gli Stati Uniti e i suoi alleati stanno creando una nuova serie di nemici futuri da combattere, ma dopo aver inizialmente collaborato con loro o averli usati per seminare i semi del caos in Africa.

Washington sta letteralmente contribuendo a finanziare le insurrezioni e i progetti per i cambi di regime in Africa. I “diritti umani” e la “democratizzazione” vengono usati come cortina di fumo per il colonialismo e la guerra. Le cosiddette organizzazioni umanitarie e per i diritti umani sono ora partner in questo progetto imperialista contro l‘Africa.

 
 
  Postato da cdcnet il 02/10/2011 (1089 letture)
(Leggi Tutto... | 24029 bytes aggiuntivi | Imperialismo | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.