LAVROV: 'Gli aerei della NATO sono utilizzati per il traffico di droghe afgane'
Data: 12/07/2020
Argomento: Afghanistan


Il ministro degli Esteri Sergey Lavrov venerdì ha riferito che la Russia insiste sul fatto che siano indagate le notizie sul possibile uso di velivoli della NATO per il traffico di stupefacenti in Afghanistan.



Secondo quanto riferito dalla TASS, Lavrov ha dichiarato durante il forum online internazionale Primakov Readings , "Continuiamo a ricevere segnalazioni, anche tramite i mass media, che il contrabbando di oppiacei è stato organizzato dall'Afghanistan verso altri paesi, tra cui l'Europa, con l'uso di aerei militari della coalizione NATO", .

"Non possiamo verificare questi rapporti al 100%, ma tali rapporti arrivano troppo regolarmente per essere ignorati. Se aerei militari sono stati usati sull'Afghanistan, non possono che essere aerei della NATO e tali voli avrebbero potuto essere effettuati solo dai servizi militari o speciali. Naturalmente, tali informazioni devono essere analizzate, innanzitutto negli Stati Uniti ", ha sottolineato Lavrov.

Secondo il massimo diplomatico russo, l'indagine è necessaria anche all'interno del paese con presenza NATO.

"Guardando fatti assolutamente affidabili, possiamo dire che nel corso dei 20 anni di presenza degli Stati Uniti e degli altri partecipanti della coalizione in Afghanistan, il traffico di droga da quel paese è aumentato di molte volte. Né gli Stati Uniti né altri membri della coalizione hanno compiuto sforzi seri per fermare la produzione di droga in Afghanistan ", ha aggiunto Lavrov.

https://fort-russ.com/

Ulteriori letture:

Piu' a lungo Washington rimane, piu' droga esce dall'Afghanistan

GLI AMERICANI SONO PROFONDAMENTE COINVOLTI NEL COMMERCIO DI DROGA AFGHANO

LA CIA SI STA SERVENDO DELLA PRODUZIONE DI EROINA AFGHANA?

LE FORZE DI OCCUPAZIONE SOSTENGONO LE ORGANIZZAZIONI AFGHANE DELLA DROGA

CHI TRAE VANTAGGIO DAL TRAFFICO DELL'OPPIO AFGHANO?







Questo Articolo proviene da comeDonChisciotte.net
http://www.comedonchisciotte.net

L'URL per questa storia è:
http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=8778