Lobbista israeliano: Abbiamo 'massacrato' Jeremy Corbin
Data: 16/01/2020
Argomento: Gran Bretagna


Il lobbista fa parte del CAA, uno dei gruppi sionisti di destra più attivi che promuovono la falsa idea che il partito laburista sia diventato un partito antisemita dopo che Jeremy Corbyn ha vinto la leadership nel 2015.



Un eminente lobbista israeliano nel Regno Unito ha rivendicato la sconfitta elettorale del mese scorso del Partito laburista britannico guidato da Jeremy Corbyn.

"La bestia è stata uccisa", ha esaltato Joe Glasman - Corbyn è stato "massacrato".

Ha gioito per il fatto che "l'abbiamo sconfitto" alle elezioni. "Hanno cercato di ucciderci", ha urlato, ma "abbiamo vinto."

Glasman guida la "squadra di indagini politiche" nella Campagna contro l'antisemitismo, o CAA - un influente gruppo di lobby anti-palestinese.

Ha commentato un bizzarro video rivolto alla sua squadra di sostenitori che ha pubblicato online durante le vacanze.

Il video è stato presto impostato come privato.

Ma gli attivisti laburisti di sinistra sono riusciti a scaricare una copia e l'hanno pubblicata sulla pagina Facebook di Barnet Momentum.

Nel video Glasman affermava che lui e i suoi sostenitori avevano battuto Corbyn attraverso una campagna coordinata usando metodi che includevano "le nostre spie e informazioni".

Ma ha sottolineato che il suo gruppo "non erano spie segrete del Mossad, ma solo persone normali".

Il video divenne rapidamente un imbarazzo. Altre copie pubblicate online sono state rimosse a seguito di rivendicazioni sul copyright di Glasman.

Electronic Intifada sta ripubblicando il video completo sul canale YouTube per scopi di cronaca (v. link in basso).

“Carità” partigiana

Dopo essere stato sottoposto a una caccia alle streghe di quattro anni contro la sinistra e gli attivisti di solidarietà verso i palestinesi per presunto "antisemitismo dei laburisti", Corbyn ha perso le elezioni generali del mese scorso.

La campagna contro l'antisemitismo è stata fondata nel 2014 durante la guerra di Israele contro i civili palestinesi nella Striscia di Gaza, per contrastare le crescenti critiche nei confronti di Israele. Lo ha fatto principalmente accusando la critica di antisemitismo.

È stato uno dei gruppi sionisti di destra più attivi che promuovono la falsa idea che il Partito Laburista fosse diventato un partito antisemita dopo che Jeremy Corbyn aveva vinto la leadership nel 2015.

Ma come ha recentemente affermato Tony Greenstein, attivista della solidarietà palestinese antisionista, "L'unica cosa che la campagna contro l'antisemitismo non fa è quella di lottare contro l'antisemitismo".

In effetti, Greenstein ha sostenuto sul suo blog, "l'antisemitismo di tipo tradizionale è quasi ignorato da esso, ma il " falso antisemitismo" della varietà antisionista o filo-palestinese è fonte di preoccupazione".

Nonostante sia un ente di beneficenza registrato, e quindi apparentemente non partigiano, il CAA ha fatto apertamente una campagna contro i laburisti e contro Corbyn.

Ha organizzato manifestazioni contro i laburisti, incluso un giorno prima delle elezioni generali del mese scorso. Greenstein si è lamentato con la Commissione di beneficenza, chiedendo all'autorità di regolamentazione di rimuovere lo stato di esenzione fiscale del gruppo.

Agenda anti-palestinese

La campagna contro l'antisemitismo spaventa abitualmente i palestinesi e i loro sostenitori.

Nel 2017, ha attaccato Malaka Shwaikh, un palestinese di Gaza che  partecipava alle elezioni studentesche a Exeter. Gli attacchi hanno scatenato una raffica di minacce e molestie nei suoi confronti.

Ormai docente all'Università di Leeds, Shwaikh disse a The Electronic Intifada all'epoca: "Il diritto alla libertà di parola nel campus è stato minacciato".







Questo Articolo proviene da comeDonChisciotte.net
http://www.comedonchisciotte.net

L'URL per questa storia è:
http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=8303