Home  ·  Downloads  ·  Login  ·  Top  ·  Archivio  ·  Argomenti  ·  Categorie  ·  RSS
John Pilger: Fermate la prima pagina. Mancano i reporter


Postato da cdcnet 22/09/2018 (92 letture)
(Leggi Tutto... | 16420 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: LA FORMAZIONE DELLA 'NUOVA POLITICA' BRITANNICA

Al recente Congresso del Partito Laburista tenutosi nella cittadina inglese sul mare di Brighton, sembrava che i partecipanti non notassero un video proiettato all’ingresso principale. Il terzo produttore di armi al mondo, BAE Systems, fornitore dell’Arabia Saudita, stava promuovendo le sue armi, bombe, missili, navi e aerei da combattimento.

Postato da cdcnet 10/10/2017 (419 letture)
(Leggi Tutto... | 17993 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: L'ASSASSINIO DELLA STORIA

Uno degli “eventi” più pubblicizzati della televisione americana, il film The Vietnam War, è iniziato sulla rete della PBS. I registi sono Ken Burns e Lynn Novick. Burns, celebre per i suoi documentari sulla Guerra Civile, la Grande Depressione e la Storia del Jazz, asserisce che i suoi film sul Vietnam: “Ispireranno il nostro Paese ad iniziare a parlare e pensare alla guerra del Vietnam in modo completamente nuovo”.

Postato da cdcnet 24/09/2017 (543 letture)
(Leggi Tutto... | 12684 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: SULLA SPIAGGIA 2017. LA GUERRA NUCLEARE SI AVVICINA

Il capitano del sottomarino statunitense dice: “Tutti dovremo morire un giorno, chi prima, chi poi. Il guaio è sempre stato che non si è mai pronti, perché non si sa quando succederà. Ebbene, ora lo sappiamo, e non possiamo farci niente.”

Postato da cdcnet 07/08/2017 (705 letture)
(Leggi Tutto... | 13416 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: PERCHE' LA PALESTINA E' ANCORA IL PROBLEMA

Quando da giornalista in erba mi recai per la prima volta in Palestina negli anni ’60, alloggiai in un kibbutz. Le persone che incontrai erano instancabili, spiritose e si autodefinivano socialiste. Mi piacevano.

Una sera a cena chiesi di chi fossero le sagome di persone che vedevo in lontananza, oltre il nostro perimetro.

Postato da cdcnet 14/07/2017 (478 letture)
(Leggi Tutto... | 18472 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: TERRORE IN GRAN BRETAGNA: CHE COSA SAPEVA IL PRIMO MINISTRO?

DI JOHN  PILGER
counterpunch.org

Ciò che non si può dire, in campagna elettorale in Gran Bretagna, è proprio questo.

Che le cause dell’attentato di Manchester, in cui 22 persone, perlopiù giovani, sono state uccise da un jihadista, sono tenute nascoste per proteggere i segreti della politica estera britannica.

Postato da cdcnet 03/06/2017 (537 letture)
(Leggi Tutto... | 13790 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: COLPIRE JULIAN ASSANGE: LA STORIA SOTTACIUTA

johnpilger.com

Julian Assange è stato scagionato perché il caso svedese contro di lui era corrotto. Il procuratore, Marianne Ny, ha ostacolato la giustizia e dovrebbe essere processata. La sua ossessione con Assange non solo ha imbarazzato i suoi colleghi e la magistratura, ma ha svelato la collusione dello stato svedese con gli Stati Uniti nei suoi crimini di guerra e di “rendition”.

Se Assange non avesse cercato rifugio nell’ambasciata ecuadoriana a Londra, sarebbe stato estradato verso quel campo di tortura americano che Chelsea Manning dovette sopportare.

Postato da cdcnet 25/05/2017 (301 letture)
(Leggi Tutto... | 24767 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: LA LEZIONE UNIVERSALE DEL CORAGGIO DI TIMOR EST

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Il 5 maggio, John Pilger è stato premiato con l’Ordine di Timor-Leste dall’ambasciatore di Timor Est in Australia, Abel Gutteras, in riconoscimento dei suoi articoli su Timor Est sotto la brutale occupazione dell’Indonesia, e in particolare per il suo film documentario, Morte di una nazione: la cospirazione di Timor. Di seguito la reazione di Pilger.

Postato da cdcnet 12/05/2017 (463 letture)
(Leggi Tutto... | 11381 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: IL PROBLEMA NON E' TRUMP. SIAMO NOI

Remnick Donald Trump1 728 375 07163628DI JOHN PILGER
counterpunch.org

Negli Stati Uniti, il giorno dell’insediamento del Presidente Trump, migliaia di scrittori esprimeranno la loro indignazione. “Per poter guarire e andare avanti…”, si dice al Writer Resist, “vogliamo andare oltre il discorso politico diretto, e, concentrandoci sul futuro, noi, come scrittori, possiamo essere una forza unificatrice per la tutela della democrazia”.

E ancora: “Esortiamo gli organizzatori e relatori locali ad evitare di chiamare per nome i politici o di usare un linguaggio di contestazione come punto focale per l’evento Writer Resist. È importante garantire che le organizzazioni senza scopo di lucro, a cui sono vietate campagne politiche, si sentano sicure nel partecipare e sponsorizzare questo evento”.

Postato da cdcnet 18/01/2017 (656 letture)
(Leggi Tutto... | 18466 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: LA GUERRA IMMINENTE CON LA CINA

DI JOHN PILGER
newint.org

Quando andai per la prima volta a Hiroshima nel 1967, l’ombra sui gradini era ancora lì. Era l’impronta quasi perfetta di un essere umano a proprio agio: gambe divaricate, schiena piegata in avanti, una mano sul fianco mentre sedeva, aspettando che la banca aprisse. Alle otto e un quarto della mattina del 6 agosto 1945 lei e la sua sagoma si fusero con il granito. Fissai quell’ombra, ancora oggi indelebile nella mia mente, per un’ora o forse più. Quando ci ritornai molti anni dopo era sparita: rimossa, “scomparsa”, perché politicamente imbarazzante.

Ho trascorso due anni girando un film documentario, The Coming War on China, che raccoglie prove e testimonianze che dimostrano che la guerra nucleare non è più un’ombra, ma una possibilità concreta. È in corso il più imponente accumulo di forze militari sotto l’egida statunitense dalla Seconda Guerra Mondiale. Si trovano ai confini occidentali della Russia, in Asia e nel Pacifico, e sono puntate verso la Cina.

Postato da cdcnet 05/12/2016 (870 letture)
(Leggi Tutto... | 32626 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: I SEGRETI DELLE ELEZIONI USA: JULIAN ASSANGE PARLA CON JOHN PILGER

DI JOHN PILGER
counterpunch.org

L’intervista che segue è stata filmata presso l’Ambasciata dell’Ecuador a Londra – dove Julian Assange è rifugiato politico – e mandata in onda il 5 novembre 2016.

John Pilger: Qual è il significato dell’intervento dell’FBI in questi ultimi giorni della campagna elettorale degli Stati Uniti, in questo caso contro Hillary Clinton?
Postato da cdcnet 07/11/2016 (751 letture)
(Leggi Tutto... | 21244 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 5)



John Pilger: DENTRO IL GOVERNO INVISIBILE: GUERRA, PROPAGANDA, CLINTON E TRUMP

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Il giornalista americano, Edward Bernays, è spesso descritto come l’uomo che inventò la propaganda moderna.

È stato Bernays, nipote del pioniere della psicoanalisi Sigmund Freud, a coniare il termine “relazioni pubbliche”, un eufemismo che sta per falsa informazione e menzogna.

Sul New York Easter Parade, nel 1929, esortò le femministe ad incoraggiare le donne a fumare sigarette – contegno bizzarro per quei tempi. Una femminista, Ruth Booth, declamava, “Donne! Accendete un’altra torcia della libertà! Combattete un altro tabù sessuale!”
Postato da cdcnet 31/10/2016 (775 letture)
(Leggi Tutto... | 18615 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: PROVOKING NUCLEAR WAR BY MEDIA

By John Pilger
ICH - RT

The exoneration of a man accused of the worst of crimes, genocide, made no headlines. Neither the BBC nor CNN covered it. The Guardian allowed a brief commentary. Such a rare official admission was buried or suppressed, understandably. It would explain too much about how the rulers of the world rule.

The International Criminal Tribunal for the Former Yugoslavia (ICTY) has quietly cleared the late Serbian president, Slobodan Milosevic, of war crimes committed during the 1992-95 Bosnian war, including the massacre at Srebrenica.

TRADUZIONE: «PROVOCARE LA GUERRA NUCLEARE ATTRAVERSO I MEDIA»

Postato da cdcnet 25/08/2016 (680 letture)
(Leggi Tutto... | 42029 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: PERCHE' I BRITANNICI HANNO DETTO NO ALL'EUROPA

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Il voto di maggioranza dei cittadini britannici per lasciare l'Unione Europea è stato un atto di pura democrazia. Milioni di persone si sono rifiutate di sottostare al bullismo, di essere intimidite e ricusate con aperto disprezzo dai loro presunti superiori nei partiti principali, dai leader dell'oligarchia d'affari, delle banche e dei media.

In gran parte, questo è stato un voto di persone arrabbiate e demoralizzate dall'assoluta arroganza dei propugnatori della campagna "Remain" e dallo smembramento di una giusta e civile vita sociale in Gran Bretagna. L'ultimo baluardo delle riforme storiche del 1945, il Servizio Sanitario Nazionale, è stato così sovvertito dai Conservatori e da filibustieri spalleggiati dai Laburisti che sta combattendo per rimanere in vita.

Se ne ebbe un preavviso quando il Tesoriere, George Osborne, l'incarnazione sia dell'antico regime della Gran Bretagna che della mafia bancaria in Europa, minacciò il taglio di 30 miliardi di sterline ai servizi pubblici se le persone avessero votato nel modo sbagliato; un ricatto di enorme portata.

Postato da cdcnet 27/06/2016 (901 letture)
(Leggi Tutto... | 8958 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: METTERE A TACERE L'AMERICA MENTRE SI PREPARA ALLA GUERRA

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Al mio ritorno negli Stati Uniti in periodo elettorale, mi colpisce il silenzio. Dal 1968 ho coperto quattro campagne presidenziali; ero con Robert Kennedy quando gli spararono e vidi il suo assassino prepararsi ad ucciderlo. Fu una sorta di battesimo all'americana, condito dalla bramosia violenta della polizia di Chicago al convegno truccato del Partito Democratico. La grande controrivoluzione era iniziata.

Quell'anno, il primo ad essere assassinato fu Martin Luther King, che aveva osato equiparare la sofferenza degli afro-americani e quella dei Vietnamiti. Quando Janis Joplin cantava, "Libertà è solo un altro modo per dire di non aver niente da perdere", parlava, forse inconsciamente, per i milioni di vittime degli americani in terre lontane.

Postato da cdcnet 31/05/2016 (1114 letture)
(Leggi Tutto... | 13586 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 5)



John Pilger: SILENCING THE UNITED STATES AS IT PREPARES FOR WAR

John Pilger takes apart the liberal commentariat and points to the need for a genuinely anti-imperialist analysis of Hillary Clinton, Donald Trump, and yes — Bernie Sanders.

By John Pilger
Information Clearing House - teleSur

Returning to the United States in an election year, I am struck by the silence. I have covered four presidential campaigns, starting with 1968; I was with Robert Kennedy when he was shot and I saw his assassin, preparing to kill him. It was a baptism in the American way, along with the salivating violence of the Chicago police at the Democratic Party's rigged convention. The great counter revolution had begun.

Postato da cdcnet 27/05/2016 (623 letture)
(Leggi Tutto... | 14419 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: STARVATION OF AUSTRALIA'S INDIGENOUS PEOPLES: UTOPIA'S DIRTY SECRET

For thousands of years, the Indigenous people of Australia have suffered the ill-effects of colonization.By: John Pilger
telesurtv.net

Black incarceration in Australia is greater than that of Black people in Apartheid South Africa. Indigenous people go to prison, are beaten up in custody and die in custody as a matter of routine. In despairing communities, children as young as 10 take their own lives.

I had a call from Rosalie Kunoth-Monks the other day. Rosalie is an elder of the Arrernte-Alyawarra people, who lives in Utopia, a vast and remote region in the "red heart" of Australia.

Photo: Reuters

Postato da cdcnet 10/04/2016 (765 letture)
(Leggi Tutto... | 8947 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: TRUMP E CLINTON: LA CENSURA DI CIO' CHE E' SCOMODO

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Un'aggressiva, ma familiare, censura sta calando sulla campagna elettorale degli Stati Uniti. Mentre Donald Trump, proprio come il cattivo delle vignette, pare quasi certo di diventare il candidato del Partito Repubblicano, Hillary Clinton e stata nominata sia come "candidata delle donne" che come campionessa del liberalismo americano nella sua eroica lotta contro il Maligno.

Naturalmente queste sono solo banalità; Hillary Clinton lascia una scia di sangue e sofferenze in tutto il mondo e un chiaro record di sfruttamento e di avidità nel suo stesso Paese. Dire questo, però, sta diventando intollerabile nella terra della libertà di parola.

Postato da cdcnet 31/03/2016 (1207 letture)
(Leggi Tutto... | 13533 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 1)



John Pilger: E' INIZIATA UNA GUERRA MONDIALE: ROMPI IL SILENZIO

DI JOHN PILGER
counterpunch.org

Ho filmato nelle Isole Marshall, a nord dell'Australia, nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico. Ogni volta che dico alla gente dove sono stato, mi chiedono: "Dove si trovano?" Se come indizio faccio riferimento a "Bikini", dicono, "Vuoi dire il costume da bagno."

Pochi si rendono conto del fatto che il costume da bagno bikini è stato chiamato così per celebrare le esplosioni nucleari che hanno distrutto l'isola di Bikini. Sessantasei dispositivi nucleari furono fatti brillare dagli Stati Uniti nelle Isole Marshall tra il 1946 e il 1958 – l'equivalente di 1,6 bombe [della potenza di quella che colpì] Hiroshima – ogni giorno, per dodici anni.

Postato da cdcnet 25/03/2016 (1120 letture)
(Leggi Tutto... | 16123 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)



John Pilger: LIBERTA' PER JULIAN ASSANGE: ULTIMO CAPITOLO

DI JOHN PILGER
johnpilger.com

Uno dei più gravi errori giudiziari del nostro tempo sta risolvendosi. Il Gruppo di Lavoro delle Nazioni Unite sulla Detenzione Arbitraria – il Tribunale Internazionale che giudica e decide se i governi rispettano i loro obblighi sui diritti umani – ha stabilito che Julian Assange è stato arrestato illegalmente dalla Gran Bretagna e dalla Svezia.

Dopo cinque anni di lotta per riabilitare il suo nome, infangato di continuo pur senza vere accuse di reato, Assange è più vicino alla giustizia e rivendicazione, e forse alla libertà, che in qualsiasi altro momento da quando è stato arrestato e trattenuto a Londra con un mandato di estradizione europea, lo stesso che adesso ha perso credibilità in Parlamento.

Postato da cdcnet 07/02/2016 (642 letture)
(Leggi Tutto... | 8472 bytes aggiuntivi | commenti? | Voto: 0)




 
Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.