Welcome to comeDonChisciotte.net

HOME - DOWNLOADS - TOP - ARCHIVIO - ARGOMENTI - CATEGORIE - RSS
 
 

 
  Cina Storia: MAO RECONSIDERED: ONE HUNDRED PERCENT GOOD

Mao and Family
Mao and Family

The simple facts of Mao’s career seem incredible: in a vast land of 400 million people, at age 28, with a dozen others, to found a party and in the next fifty years to win power, organize, and remold the people and reshape the land–history records no greater achievement. Alexander, Caesar, Charlemagne, all the kings of Europe, Napoleon, Bismarck, Lenin–no predecessor can equal Mao Tse-tung’s scope of accomplishment, for no other country was ever so ancient and so big as China. Indeed Mao’s achievement is almost beyond our comprehension. – John King Fairbank, The United States and China.

 
 
  Postato da cdcnet il 16/10/2017 (153 letture)
(Leggi Tutto... | 13638 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Storia: HOW CAN WE LEARN FROM THE PAST IF WE ERASE HISTORY?

Removing monuments from the Civil War to erase history is a mistake.
This won’t be a popular opinion, and I’m okay with that. Because for now, we still have freedom of speech.

 
 
  Postato da cdcnet il 19/08/2017 (234 letture)
(Leggi Tutto... | 12299 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Germania Storia: ERNST NOLTE - L'ULTIMO TEDESCO

Ernst NolteDI GILAD ATZMON
gilad.co.uk

Nel suo libro Heidegger e gli ebrei, il filosofo francese François Léotard sostiene che la storia può promettere di raccontare il passato, ma quello che invece fa veramente è nascondere la nostra vergogna collettiva. La storia americana nasconde la schiavitù e la militanza americana nei genocidi, gli inglesi tentano di coprire i loro crimini imperiali e la storia ebraica copre il fatto che gli ebrei sono sempre stati singolarmente e straordinariamente abili nel tirarsi addoso disastri. Il vero storico, secondo Léotard, è colui che svela la vergogna e la porta alla luce.

Il vero storico è un filosofo - è un essenzialista che riconosce e introduce i vari capitoli di un'epoca che all'inizio si presenta come "irrazionale".  Come uno psicoanalista, il vero storico rimuove - uno strato dopo l'altro - la vergogna repressa per cercarne la ragione, la coerenza e la verità.

 
 
  Postato da cdcnet il 25/08/2016 (730 letture)
(Leggi Tutto... | 7436 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Palestina Storia: L'OSCURO SEGRETO DEI BAMBINI RAPITI IN ISRAELE

shutterstock_189132254Di JONATHAN COOK
Counterpunch.org 

Si tratta del segreto più oscuro di Israele - o almeno così dice un giornalista israeliano - in un paese la cui breve storia è piena di episodi oscuri.

Il mese scorso Tzachi Hanegbi, Ministro per la Sicurezza Nazionale, è stato il primo membro del governo che ha ammesso che centinaia di bambini sono stati rapiti alle loro madri negli anni immediatamente seguenti la creazione dello stato di Israele nel 1948. In realtà, il numero più probabile è più vicino a migliaia.

 
 
  Postato da cdcnet il 17/08/2016 (844 letture)
(Leggi Tutto... | 11720 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Francia Storia: ROBESPIERRE: ANATOMIA DI UN FUNZIONARIO DELLA RIVOLUZIONE

6769503DI GIANLUCA FREDA
comedonchisciotte.org

“Guerre e rivoluzioni, zar e Robespierre, sono agenti organici della storia, il suo lievito di fermentazione. Le rivoluzioni vengono create da uomini d’azione, fanatici unilaterali, geni dalla mente ristretta”

(Boris Pasternak, “Il dottor Zivago”)

Nel tetro cuore della notte di quel 10 Termidoro anno II, mentre una pioggia scrosciante iniziava a cadere su Parigi e le truppe di Barras marciavano contro l’Hôtel-de-Ville per catturare Maximilien de Robespierre e condurlo alla ghigliottina, l’Incorruttibile stava riluttantemente preparando, insieme al fratello Augustin, a Couthon, a Saint-Just e a Le Bas, un proclama rivolto all’esercito, perché appoggiasse un ormai improbabile assalto alla Convenzione. I gruppi giacobini radunati in place de Grève, dai quali Robespierre si aspettava appoggio, si erano liquefatti uno dopo l’altro.

Nella foto: La ricostruzione del volto di Maximilien Robespierre (1758-1794) ad opera di Philippe Froesch e di Philippe Charlier (medico legale dell’Université Versailles Saint-Quentin),

 
 
  Postato da cdcnet il 15/06/2016 (696 letture)
(Leggi Tutto... | 26704 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  USA Storia: 1956 - USA : DISTRUGGERE POPOLAZIONI CIVILI CON ATTACCHI NUCLEARI

DI ANDREW BUNCOMBE
informationclearinghouse.info

Declassificato un documento preparato nell'estate del 1956 e reso disponibile questa settimana

Prima di tutto c'erano Mosca e Leningrado, con più di 300  obiettivi scelti per diventare dei Ground Zeros (DGZs), solo in queste due città. Poi c'erano Varsavia e Pechino, e - a sorpresa - altre 1.200 città.

Questa era la lista degli obiettivi previsti per una "distruzione sistematica" con attacchi nucleari degli Stati Uniti al culmine della Guerra Fredda e declassificata più di cinquanta anni dopo.

Come obiettivi erano indicate popolazioni civili e aeroporti.

La lista rivela che la priorità di qualsiasi operazione lanciata dagli Stati Uniti doveva andare a campi di aviazione e istallazioni (militari) per distruggere ogni possibilità che l'Unione Sovietica potesse attaccare l'America.

Ma in ogni città erano state individuate aree specifiche - un dettaglio che ancora oggi rimane classificato - che gli Stati Uniti avrebbero dovuto considerare obietivo per la densità di popolazione umana. Una tattica che, apparentemente, era in contrasto con tutte le regole di guerra internazionali che vietano di colpire specifici obiettivi civili.
 
 
  Postato da cdcnet il 30/12/2015 (572 letture)
(Leggi Tutto... | 4762 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Americhe Storia: CHRISTOPHER COLUMBUS: MYTHS AND ATROCITIES

7 MYTHS AND ATROCITIES OF CHRISTOPHER COLUMBUS THAT WILL MAKE YOU CRINGE
Here’s what they never taught you in school.


columbuschainsBy C. Robert Gibson
usuncut.com

In 1492, Columbus sailed the ocean blue, so goes the elementary school rhyme. But Columbus also committed numerous crimes against humanity that we never learned about in school. This coming Monday, whenever you see a status update or tweet mentioning Columbus Day, share this article in response. On the anniversary of Columbus’ landing, it’s important for everyone to remember that Christopher Columbus was one of the most evil men to ever walk the earth, and that the myths propagated about him were completely wrong.

1. Columbus never once reached the mainland US.

Christopher Columbus never discovered America. The closest he got was Cuba, on his first voyage. Even on his second, third, and fourth voyages, Columbus reached Central America and the island of Hispaniola (now Haiti and the Dominican Republic), but it wasn’t until April of 1513 when Europeans first set foot on the mainland US, when Juan Ponce de Leon sailed to Florida from Puerto Rico. A map of Columbus’ 4 voyages, shown below, reveals exactly how far Columbus actually was from the New World.
 
 
  Postato da cdcnet il 10/10/2015 (1073 letture)
(Leggi Tutto... | 13189 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Propaganda Storia: LA PROPAGANDA OCCIDENTALE E IL DR. GOEBBELS

goebbelsDI YURI RUBTSOV
strategic-culture.org

Lo storico ceco Eve Hahnovà ha scritto un articolo riguardo agli stereotipi anti-Russia della propaganda di Goebbels. In esso si dice che i media occidentali contemporanei assomigliano molto alla propaganda nazista nella Germania fascista. Offrendo il suo commento ai diari di Goebbels, Eve Hahnovà ci riferisce che l’Occidente usa un’immagine creata artificialmente dalla propaganda nazista fino alla fine della II Guerra mondiale: la “minaccia che arriva da Est” e “la minaccia russa” rivivono gli stereotipi della propaganda di Hitler.

La conclusione è ovvia. All’inizio della guerra la propaganda nazista affermava che Hitler doveva necessariamente condurre un’offensiva verso Est per prevenire un attacco sovietico. La macchina della propaganda nazista finì per diffondere un’ enorme bugia. Goebbels fu il primo a far circolare voci riguardo al fatto che migliaia di donne tedesche fossero state stuprate dai soldati sovietici. Nel marzo del 1945 scrisse nel suo diario che “soldati sovietici si comportarono come feccia… Terribili storie arrivarono dalla Slesia del nord. Hanno violentato donne tra i 10 e i 70 anni”. Disse che la Germania avrebbe lanciato un’ampia campagna sia a casa che all’estero affinchè divenisse di pubblico dominio. E lo fece.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/04/2015 (1029 letture)
(Leggi Tutto... | 8730 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Giappone Storia: 70 ANNI FA: LA GRANDE GENERAZIONE BOMBARDAVA TOKYO

b_29DI MICKEY Z
Countercurrents.org

“Possiamo meglio aiutarvi a evitare la Guerra non ripetendo le vostre parole e non seguendo i vostri metodi, ma cercando nuove parole e nuovi metodi.”- Virginia Woolf

La notte tra il 9 e il 10 marzo del 1945 il Generale Curtis LeMay, capo del Ventunesimo Comando Aereo bombardieri statunitense, scatenò sulla scena del Pacifico un nuovo tipo di inferno tutto americano, mettendo sotto assedio la città di Tokyo.

Gli edifici in legno densamente abitati della città furono colpiti da 1,665 tonnellate di bombe incendiarie. LeMay ricordò più tardi che alcuni degli esplosivi furono mescolati con bombe incendiarie per demoralizzare le squadre antincendio (furono ridotti in cenere 96 camion di pompieri e morirono 88 pompieri).
 
 
  Postato da cdcnet il 07/03/2015 (1286 letture)
(Leggi Tutto... | 6727 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Gran Bretagna Storia: WINSTON CHURCHILL: THE IMPERIAL MONSTER

churchill Fear-Monger, War Criminal, Racist

by MICHAEL DICKINSON
counterpunch.org

This week Britain is commemorating the fiftieth anniversary of the death of Winston Churchill. Millions of people worldwide watched his state funeral on television in 1965, and thousands of people lined the streets of London to pay their last respects as his cortege slowly passed. But I somehow doubt that President Obama will be adding his own warm words of remembrance for the iconic British wartime leader.
After all, his own paternal grandfather, Hussein Onyango Obama, was one of 150.000 rebellious Kikuyu “blackamoors” forced into detention camps during Churchill’s postwar premiership, when the British governnment began its brutal campaign to suppress the alleged “Mau Mau” uprising in Kenya, in order to protect the privileges of the white settler population at the expense of the indigenous people. About 11,000 Kenyans were killed and 81,000 detained during the British government’s campaign to protect its imperialist heritage.

[Churchill statue in London. Photo: Getty Images.]
 
 
  Postato da cdcnet il 28/01/2015 (1036 letture)
(Leggi Tutto... | 15546 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Europa Storia: LA FACILE LEZIONE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

DI JEAN BRICMONT
counterpunch.org

“L’oceano dell’umana follia”

Ci sono almeno due cose più facili da iniziare che da finire: un amore e una Guerra. Nessuno di coloro che parteciparono alla I guerra mondiale si aspettava che durasse così a lungo o che avesse le conseguenze che ha avuto. Tutti gli imperi che hanno partecipato alla guerra sono stati distrutti, inclusi anche quello britannico e francese.

E non è tutto, una guerra conduce ad un’altra guerra. Il filosofo inglese Bertrand Russell ha osservato che la volontà delle monarchie europee di schiacciare la Rivoluzione Francese portò come esito a Napoleone; le guerre napoleoniche produssero il nazionalismo germanico che a sua volta condusse a Bismarck, alla sconfitta francese di Sédan ed all’annessione dell’Alsazia-Lorena.
 
 
  Postato da cdcnet il 01/01/2015 (1059 letture)
(Leggi Tutto... | 13368 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Europa Storia: LA STORIA SEGRETA DEI RAPPORTI FRA WALL STREET E LA GERMANIA NAZISTA

I DENTI DEL DRAGO DEVONO ESSERE CONFICCATI ANCORA UNA VOLTA NELLA CARNE VIVA DELL’EUROPA

naziDI YURI RUBTSOV
strategic-culture.org

Molti media paragonano l’odierna situazione europea a quella dei giorni immediatamente precedenti la 2a Guerra Mondiale. Vorrei apportare, però, un’importante correzione.

In questo momento l’Occidente sta sì favorendo un altro regime nazista (rappresentato dalla giunta di Kiev), ma tutto questo fa ricordare la seconda metà del 1930 (e non, quindi, i giorni precedenti la 2a Guerra Mondiale, ndt), quando l’Occidente fece esattamente la stessa cosa, collaborando con una Germania che si sarebbe presto trasformata in uno stato fascista.

L'Ucraina di oggi, per quanto ne sappiamo, non può essere paragonata alla Germania di Hitler. Ma, come recita il proverbio, “chi ben comincia è a metà dell’opera”. Non dimentichiamo che la folle corsa del nazismo ebbe inizio da uno sconosciuto caporale che predicava xenofobia e vendetta.
 
 
  Postato da cdcnet il 06/09/2014 (685 letture)
(Leggi Tutto... | 16922 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Ucraina Storia: UCRAINA: LE RADICI DELL'ODIO

Da un  articolo di The Saker , pubblicato il 24 feb. 2014, è stata estratta e tradotta solo la parte storica (omettendo la cronaca ed i commenti che, corrono troppo veloci per restare attuali). E' una lettura che permetterà di comprendere quali sono i profondi motivi culturali e storici che hanno contribuito a creare l'attuale stato di incompatibilità tra le due anime dell'odierna Ucraina.  E' solo un punto di vista, a volte, soggettivo, che riporta  fatti reali e documentati da interpretare liberamente, ma che essenzialmente racconta quello che i libri di scuola,  almeno in Italia, normalmente trascurano, omettono o evitano di spiegare - NdT

Quasi tutti credono che le Crociate siano state solo delle spedizioni inviate dal Papa per combattere contro i Mussulmani in Medio Oriente.

Ebbene questa è una informazione falsa e comunque di parte. Quello che viene insegnato dai libri di storia è che "l'imperialismo occidentale dell'epoca" voleva liberare la città di Gerusalemme dagli "infedeli musulmani", ma il vero motivo che fece nascere la necessità delle crociate era la conversione degli "scismatici greci" cioè dei cristiani ortodossi, a costo di sterminarli.
 
 
  Postato da cdcnet il 30/03/2014 (1018 letture)
(Leggi Tutto... | 28064 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Europa Storia: NATO BOMBING OF YUGOSLAVIA. SYMBOLIC STAGE OF CURRENT WORLD WAR

Claudio Gallo
rt.com

If we jump for a minute out of the ever-flowing river of the news, we might realize our being deep inside the Fourth World War.

It started in 1989 with the fall of Berlin Wall that marked the end of the Third one, aka the Cold War. The last chapter of WW4 is obviously the failed attempt to expel Russia from Crimea, but up to now its more symbolic stage remains the NATO bombing of Yugoslavia that started on March 24, 1999, exactly 15 years ago. It was a war against Slobodan Milosevic, but also a war to shift eastward NATO influence and boundaries.

Operation Allied Force, as NATO called it, consisted of 78 days of bombing Milosevic’s Yugoslavia with a progressive intensity, passing from military to civilian infrastructures targets. About 200 Serb civilians died as collateral damage (against about 300 who died in Kosovo, mainly ethnic-Albanian), while NATO had virtually no casualties during operations, only a few soldiers dying in alleged incidents.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/03/2014 (1218 letture)
(Leggi Tutto... | 10050 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Italia Storia: MONDO CRIMINALE - IL PARADIGMA 'SICULOAMERICANO': GLI ALBORI

mafiasbarcoDI HS
Comedonchisciotte.org

“La Mafia, per sua natura anticomunista, è uno degli elementi su cui poggia la CIA per tenere sotto controllo l’Italia”.

Questo scrisse uno dei primi agenti della CIA “pentiti”, un italoamericano di nome Victor Marchetti che doveva saperne molto sui rapporti fra l’Agenzia e l’Onorata Società sulle due sponde dell’Oceano Atlantico. Ma se le parole di un singolo ex agente che, magari, coltiva segreti rancori nei confronti dei propri datori di lavoro o è sospettato di aver saltato il fosso, possono risultare poco credibili o inattendibili, una voce più autorevole all’interno della CIA le ha autorevolmente corroborate...

William Colby non è un normale agente “sul campo”, ma ha maturato una grande esperienza a partire dagli anni della Guerra nei paesi Baltici. Sarebbe diventato direttore della CIA dal 1973 al 1976, gestendo una sorta di “interregno” caratterizzato da alcuni grandi scandali collegati alle attività “coperte” della CIA.
 
 
  Postato da cdcnet il 17/03/2014 (822 letture)
(Leggi Tutto... | 4366 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Germania Storia: LE RADICI SOCIALISTE DEL NAZISMO

Titolo completo: LA SINISTRA DIVENTA INCANDESCENTE SE QUALCUNO RICORDA LE RADICI SOCIALISTE DEL NAZISMO

telegraph naziDI DANIEL HANNAH
The Telegraph

Il 16 Giugno 1941, mentre Hitler preparava le sue forze per l'Operazione Barbarossa [invasione dell’Unione Sovietica, ndt], Josef Goebbels lavorava al “nuovo ordine” che i nazisti avrebbero imposto alla Russia, una volta conquistata. Non ci sarebbe stato ritorno, egli scriveva, per i capitalisti, per i preti e per gli Zar. Piuttosto, in luogo del degradato bolscevismo ebraico, la Wehrmacht avrebbe imposto "Der echte Sozialismus": il socialismo reale.

Goebbels non ha mai dubitato del fatto di essere un socialista. Egli concepiva il nazismo come una migliore e più plausibile forma di socialismo, rispetto a quella che veniva propagandata da Lenin.
 
 
  Postato da cdcnet il 10/03/2014 (912 letture)
(Leggi Tutto... | 12936 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Portogallo Storia: IL PIRANHA DEL PORTOGALLO: IL PIU' GRANDE FALSARIO DI TUTTI I TEMPI

(OVVERO: LA REALE DIFFERENZA FRA KEYNESISMO E CONTRAFFAZIONE)
 
DI BRYAN TAYLOR
Global Financial Data

E’ stato emesso il nuovo biglietto da 100 Dollari, e potreste già averlo visto, in questo periodo di festa. Il nostro caro, vecchio, “Zio Ben” è una meraviglia tecnologica, dotato com’è di una dozzina di diversi dispositivi anti-contraffazione.

Dal momento che ci sono più biglietti da 100 Dollari fuori che dentro gli Stati Uniti, il Governo ha dovuto assicurarsi che i contraffattori non fossero in grado di replicare la cosa più preziosa che questo paese esporta. Tutto ciò solleva la seguente questione: chi è il più grande falsario di tutti i tempi ?

LA CONTRAFFAZIONE DEL GOVERNO

Nonostante che i governi, per distruggere le proprie valute, abbiano fatto più di tutti i falsari della storia dell'umanità messi insieme, il Governo non è la risposta corretta. I governi hanno svilito le proprie valute per millenni.
 
 
  Postato da cdcnet il 12/01/2014 (1820 letture)
(Leggi Tutto... | 23652 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Mondo Storia: RIMPIANGERE L'URSS ?

DI LUCIANO FUSCHINI
ilribelle.com

Da venti anni l’imperialismo aggredisce senza remore, accampando pretesti cui possono dare credito solo dei servi: l’ingerenza umanitaria, l’esportazione della democrazia, il contrasto all’estremismo islamico, quello stesso che quando fa comodo, come in Libia o in Siria,  diventa prezioso alleato. Qualunque Paese si trovi in posizione strategica e disponga di materie prime appetibili, sa di essere nel mirino dei bombardieri dell’Impero.

Da venti anni vengono sistematicamente smantellate tutte le conquiste e le protezioni sociali del mondo del lavoro salariato e stipendiato, senza risparmiare nemmeno fasce consistenti di lavoratori autonomi.

Che cosa è successo venti anni fa? Perché da allora le cose sono precipitate tanto rovinosamente?

 
 
  Postato da Truman il 27/12/2013 (3469 letture)
(Leggi Tutto... | 6490 bytes aggiuntivi | Voto: 3.5)
 

 
  USA Storia: LA BOMBA CHE DISTRUSSE UN'ISOLA

DI JEFFREY ST CLAIR
counterpunch.org

L’isola di Amchitka si trova in mezzo al grande arcipelago delle Isole Aleutine, in Alaska, a meno di 900 miglia dalle coste russe, nel Mare di Bering. Amchitka, un territorio spugnoso di tundra marittima, è una delle Isole Aleutine più meridionali. Il clima relativamente temperato dell’ isola l’ha resa per gli uccelli uno dei santuari artici più importanti, un punto di scalo cruciale per più di 100 specie migratorie, nonché casa per trichechi, lontre e leoni di mare. Sulle coste di Amchitka prospera la pesca di salmoni, merluzzi, eglefini, ed halibut.

Tali qualità furono riconosciute già nel 1913, quando fu designata quale rifugio nazionale per la fauna selvatica dal presidente William Howard Taft. Ma tali questioni ecologiche vennero messe da parte nei primi anni sessanta, quando il Pentagono e la Commissione per l’Energia Atomica (AEC) si misero alla ricerca di un nuovo luogo per testare le loro bombe H. Quattro decadi fa, Amchitka fu sede di tre grandi test nucleari sotterranei, inclusa la più grande esplosione nucleare mai detonata dagli Stati Uniti.
 
 
  Postato da cdcnet il 01/10/2013 (879 letture)
(Leggi Tutto... | 16090 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Europa Storia: IL DECLINO DELL'UNIONE EUROPEA

L'UNIONE EUROPEA E SOPRATTUTTO IL CROLLO DELLA ZONA EURO NEL DECLINO PIÙ ASSOLUTO COME L'ANTICO IMPERO ROMANO ...

DI DIMITRIS KAZAKIS
ΤΟ ΧΩΝΙ

Dalla storia si sa che l'antico Impero Romano, cioè una specie di Unione Europea dell'epoca, mentre trasformava i suoi sudditi in schiavi smidollati della classe dirigente più spietata e parassitaria che il mondo avesse conosciuto fino ad allora, la società iniziava nel suo complesso a disintegrarsi e a declinare in misura fino ad allora senza precedenti. L'abilità personale, il coraggio, l'amore per la libertà e l'istinto democratico del popolo che considerava tutti gli affari di stato come propri e che aveva fatto grande la Roma antica erano scomparsi del tutto. Al loro posto c'era un parassitismo senza precedenti e la morale sociale della folla, che riusciva a sopravvivere grazie a opere di carità nel mezzo di guerre civili tra le fazioni dei governanti della Roma imperiale.
 
 
  Postato da cdcnet il 18/07/2013 (888 letture)
(Leggi Tutto... | 19405 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.