Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie
· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedges

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· John Pilger

· John W. Whitehead

· Libri

· Michael Hudson

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica
· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Peter Koenig

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Thierry Meyssan

· Tony Cartalucci

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
  Mondo Musica: IL FANTASMA DI MOZART

luogocomune.net

Nota storica

Il diritto d'autore è cosa piuttosto recente e di certo non esisteva nel 1700. Questo ha causato non pochi problemi in merito al riconoscimento della paternità di opere musicali dell'epoca in tutte le loro forme (opere, sinfonie, quartetti, sonate, concerti ecc). Nel 1700, infatti, a causa di un commercio fiorente delle partiture su commissione, si viene a verificare il problema di attribuzione della paternità di molteplici opere musicali importanti, in quanto spesso l'acquirente, o il committente che fosse, ne diventava non solo il possessore, ma anche il proprietario che poteva spacciarsi per l'autore della musica o attribuirla ad un suo protetto. Va sottolineato che il commercio gravitava intorno alle parti orchestrali, infatti le partiture, ovvero i manoscritti originali, quasi sempre non sono disponibili in quanto 'andate perse'. I manoscritti originali svelerebbero, tramite la calligrafia del compositore, l'identità dell'autore dell'opera. 
 
 
  Postato da cdcnet il 18/11/2016 (312 letture)
(Leggi Tutto... | 23727 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Gran Bretagna Musica: BOB GELDOF: IL TUO TEMPO E' FINITO. VATTENE PER FAVORE

DI LEO HENGHES E KWEZI TABARO
counterpunch.org

Lasciamo respirare (e cantare) l’Africa!

Questa settimana verrà ripubblicata su CD l’ultima versione di Band Aid della famosa canzone di beneficenza ‘Do they know it’s Christmas’ (Lo sanno che è natale? ndt)

Registrata per la prima volta nel 1984 per innalzare la consapevolezza sulla fame in Etiopia, la canzone è diventata uno dei single più venduti di tutti i tempi nel Regno Unito. Una seconda versione è uscita nel 2004, ed ora abbiamo la terza nel 2014.

Guidato dal musicista irlandese Bob Geldof, Band Aid ha rivoluzionato il modo in cui le opere di beneficenza raccolgono fondi, ha ispirato altre iniziative come “We are the World” e “Live 8”, ed ha avuto un sensibile  impatto sulla percezione dell’Africa da perte del pubblico inglese.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/12/2014 (860 letture)
(Leggi Tutto... | 12366 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Palestina Musica: COSA POSSO FARE ? - INTERVISTA A ROGER WATERS

DI FRANK BARAT
Counterpunch

La musica, il ruolo politico degli artisti ed il suo attivismo per la giustizia nel mondo, compresa la Palestina.

Frank Barat: Quando hai preso la decisione di rendere così politico il tour di The Wall (che si è concluso a Parigi a settembre 2013)? E perché hai dedicato a Jean-Charles De Menezes il concerto finale?


Roger Waters: il primo spettacolo é stato il 14 Ottobre 2010. Insieme a Sean Evans, avevamo cominciato a lavorare sui contenuti dello show nel 2009. Avevo già deciso di renderlo più ampiamente politico di quanto fosse stato nel 1979/80. Non si poteva trattare solo di questo piccolo ragazzo lamentoso che non amava i suoi insegnanti. Doveva essere più universale.
 
 
  Postato da cdcnet il 15/12/2013 (1026 letture)
(Leggi Tutto... | 15009 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Mondo Musica: BONO, NEL NOME DEL POTERE

ANTONIO GARCIA MALDONADO
elasombrario.com

Paul David Hewson, alias Bono, dice che il suo nome deriva dal negozio Bonavox della sua natale Dublino.
Qualcuno non se la beve e vedono la ragione del suo nome nell’alta stima che ha di se stesso, un esempio di virtù e bonhomia ( bonhomia è una parola creata dal francese bonhomie=semplicità gentilezza amabilità, e il suo nome, Bono, io la vedo così). Molti hanno pensato che in fin dei conti questo è un dettaglio di poco conto, che prima di lui non ci sia mai stato nessuno così solidale da prestare il suo nome e la sua voce per la lotta contro l’AIDS e la fame in Africa, la riconciliazione in Irlanda e il debito del Terzo Mondo. In più ha fatto un sacco di canzoni che hanno segnato un epoca assieme alla sua band, gli U2.
 
 
  Postato da cdcnet il 16/11/2013 (741 letture)
(Leggi Tutto... | 7854 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Palestina Musica: AI MIEI COLLEGHI DEL ROCK' N' ROLL

DI ROGER WATERS
countercurrents.org

La star planetaria della musica Roger Waters ha pubblicato una lettera aperta da lungo attesa per fare appello ai suoi colleghi musicisti di boicottare Israele. La lettera, pubblicata sulla sua pagina Facebook, spiega che Waters partecipa al movimento di Boicottaggio, Privazione e Sanzione (BDS) da sette anni e da qualche tempo rifletteva su questa lettera. Condanna le violazioni dei diritti umani da parte degli israeliani e spiega le ragioni per agire:

Ai miei colleghi del Rock and Roll
Varsavia, 18 agosto 2013

In occasione dei recenti Promenade Concerts alla Royal Albert Hall di Londra, il virtuoso violinista e violista inglese Nigel Kennedy ha accennato al fatto che Israele è uno stato che pratica l'apartheid. Voi penserete che non ci sia nulla di strano, finché la baronessa Deech (nata Fraenkel) ha contestato il fatto che Israele sia uno stato di apartheid e ha avuto la meglio sulla BBC per censurare l’esibizione di Kennedy, rimuovendo la sua dichiarazione.
 
 
  Postato da cdcnet il 08/09/2013 (611 letture)
(Leggi Tutto... | 8924 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Russia Musica: ***** RIOT : LA STORIA SEGRETA

ISRAEL SHAMIR
thetruthseeker.co.uk

Universalmente ammirate, le ***** Riot (o PR in breve) sono state promosse  superstar. Ma che cosa sono? Non sono né un gruppo rock né un gruppo punk. Un giornalista inglese si meravigliò: non fanno musica, non cantano, non dipingono, nada, rien, niente.

Come le possono chiamare "artiste"? E’stata una dura prova per i loro tifosi, ma l’hanno superata al volo, a pieni voti : quell’intenditore di arte che è “il Dipartimento di Stato USA “ ha pagato (1) per il loro primo singolo prodotto da The Guardian oltre che per qualche immagine e qualche suono.

 
 
  Postato da cdcnet il 23/08/2012 (953 letture)
(Leggi Tutto... | 13877 bytes aggiuntivi | Voto: 3)
 

 
  USA Musica: LA MORTE DI MICHAEL JACKSON

DI DAVID WALSH
globalresearch.ca

Si può rimpiangere con sincera tristezza la morte del cantante Michael Jackson a soli 50 anni, ma non certo sorprendersene troppo. Vista la situazione, non si capisce come la sua saga avrebbe potuto finire in tutta serenità. Negli USA, chi gode di una immensa popolarità e fortuna paga spesso un prezzo estremamente elevato.

Senza dubbio molti si sono commossi per la morte di Jackson. Dopo tutto era una delle prime superstar mondiali e ha venduto circa 750 milioni di album in tutto il mondo. Chi ha amato la sua musica e le sue esibizioni, e magari ha anche provato simpatia per i suoi evidenti traumi personali, reagirà con sincera emozione.
 
 
  Postato da cdcnet il 09/07/2009 (2136 letture)
(Leggi Tutto... | 13074 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA Musica: WOODY GUTHRIE: UNA PICCOLA MELODIA DI RECESSIONE, PER FAVORE

DI MICKEY Z.

Se apriste la bocca e cantaste a squarciagola le parole “questa terra è la tua terra”, potete stare tranquilli che qualcuno vicino aggiungerà : “questa terra è la mia terra”. Il ritornello del classico di Woody Guthrie del 1940 è ben noto…come anche i primi versi. Ma solo quando arrivate ai versi più avanti – quelli spesso omessi nelle versioni ufficiali – iniziate a capire quello che il buon vecchio Woody aveva in mente:

Man mano che camminavo ho visto un segno lì
E quel segno diceva “Non oltrepassare”
Ma dall’altra parte, non diceva niente
Ora quella parte era fatta per te e per me

Nelle piazze della città/All’ombra del campanile
Vicino all’organizzazione umanitaria, vedo la mia gente
E alcuni si lamentano e alcuni si domandano
Se questa terra è ancora fatta per te e per me


Woody dice: “Questa canzone è regolata dalla legge del diritto d’autore vigente negli USA, sotto il Sigillo del Copyright N. 154085, per un periodo di 28 anni, e chiunque venga colto nel cantarla senza il nostro permesso sarà un nostro gran buon amico, perchè non ce ne frega niente. Pubblicatela. Scrivetela. Cantatela. Ballateci il swing. Fateci uno jodel. Noi l’abbiamo scritta, è tutto quello che volevamo fare”.
 
 
  Postato da cdcnet il 15/12/2008 (2427 letture)
(Leggi Tutto... | 3540 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Mondo Musica: IL MITO DI MOZART (PARTE II)

Di Pei-Gwen South

Successivamente, Mozart scrisse la sua prima sinfonia in chiave minore, la Sinfonia no.25 in sol K.183 (1773), solo dopo la successione delle sinfonie in chiave-minore di Haydn, scritte negli anni 60 e primi anni 70.

Il primo movimento della sinfonia di Mozart, Allegro con brio, inizia con un tema che consiste di 4 semibreve, Sol Re Mi Fa#, suonate da oboe e violini in sincopatura con il contrabbasso. E' stato notato che "l'impiego di questo genere di tema è fondamentale nei lavori in minore di Haydn negli ultimi anni 1760 e nei primi anni 1770" (Heartz 1995: 571). Mozart prosegue questo tema con ripetute figure e nel finale viene ripetuta due volte la stessa figura come una vibrazione in progressione crescente: esattamente come aveva fatto Haydn nella sinfonia N. 39 in sol (che impiega quattro corni, disposti in modo simile) (Heartz 1995: 571). Ma le somiglianze non finiscono qui. Anche la chiave in Si bemolle maggiore di imitazione canonica si ritrova nei lavori di Haydn. (Heartz 1995:571).
Così nei movimenti 3° e 4° della Sinfonia, rispettivamente un Minuetto e un finale Allegro, Mozart rompe con la convenzione ponendo il Minuetto in chiave minore e il trio nella maggiore, così da determinare un temporaneo sollievo, mentre il finale finisce in sol minore. Questa modalità compositiva non fu un'invenzione di Mozart: non era mai esistita fino a metà del XVIII secolo ma fu una pratica già impiegata da Haydn. Molti hanno risentito Haydn anche nel 2° e 3° movimento della Sinfonia di Mozart N. 30 in re, scritta poco dopo la Sinfonia in sol minore.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/03/2007 (6149 letture)
(Leggi Tutto... | 32507 bytes aggiuntivi | Voto: 3.1)
 

 
  Mondo Musica: Il Mito di Mozart (Parte I)

di Pei-Gwen South

La musica e la reputazione di Mozart è tanto celebrata oggi quanto fu poco apprezzata durante la sua vita. Il riconoscimento attuale di cui gode l'opera di Mozart è così radicata da respingere qualsiasi dubbio o critica relative al suo merito.

E se invece l'immagine che noi abbiamo di Mozart fosse un mito? E se il giudizio sul suo lavoro fosse inaccurato? Come con gli altri miti, il separare i fatti dalle finzioni, le verità dalle falsità, determina come risultato quello che potremo chiamare adulazione.

Se uno considera solo l'autenticità dei suoi lavori e le contraddizioni che la cultura musicale ha scoperto allora l'uomo Mozart e il mito cominciano a vacillare davanti ai nostro occhi.

Per quanto riguarda l'autenticità, non è un problema se oppure no Mozart abbia composto tutto ciò che gli viene attribuito - sappiamo infatti con certezza che non è tutta opera sua e che molti lavori che si pensava fossero opera sua sono ritenuti ora scritti da altri compositori. Il problema è quanto grande sia questo rilievo.
 
 
  Postato da cdcnet il 31/01/2007 (5913 letture)
(Leggi Tutto... | 22340 bytes aggiuntivi | Voto: 3)
 

 
  Africa Musica: FERMIAMO BONO PRIMA CHE UCCIDA DI NUOVO!

Una supplica agli U2 dai bambini dell'Africa

A CURA DI COUNTERPUNCH NEWS SERVICE

Bono sta cantando con gli U2 a Glasgow quando chiede agli spettatori un po' di quiete.

Poi, nel silenzio, inizia a battere lentamente le mani.

Facendo rimanere gli spettatori in silenzio totale, dice seriamente e sommessamente nel microfono...
 
 
  Postato da cdcnet il 07/11/2006 (2468 letture)
(Leggi Tutto... | 1610 bytes aggiuntivi | Voto: 3.66)
 

 
  Libano Musica: QANA

DI PATTI SMITH

La pratica Israeliana della punizione collettiva è un crimine di guerra secondo la Convenzione di Ginevra. Perchè gli viene consentito di fare ciò? Perchè hanno il nostro permesso?

Ogni anno mandiamo più di quattro miliardi di dollari in aiuti e armi a Israele. Stiamo pagando per questa devastazione. Il massacro dei bambini. Il paese in rovina. Stiamo pagando per questo. George Bush ha volontariamente rifiutato una tregua e ora abbiamo il massacro di Qana nella nostra testa. 37 dei morti erano bambini.

Qana è considerata da alcuni il luogo del primo miracolo di Cristo. La trasformazione dell'acqua in vino. Non c'è vino che scorre a Qana oggi. Solo sangue. Solo sangue.

Scarica l'MP3
 
 
  Postato da cdcnet il 27/08/2006 (1964 letture)
(Leggi Tutto... | 5583 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Mondo Musica: L'IPOCRISIA DI BONO TRADISCE IL PIANO DI SOSTEGNO PER IL TERZO MONDO

DI PAUL JOSEPH WATSON & STEVE WATSON
Prison Planet

Tenere gli africani in catene mentre si spingono gli occidentali verso la medesima schiavitù del debito.

Gli ultimi sforzi di Bono per schivare le tasse e investire proprio nel cuore di quel capitalismo contro cui, si pensa, stia chiamando a raccolta forze da ogni parte, provano che egli è uno dei protagonisti di una farsa che, lungi dal voler aiutare i ragazzini emaciati dell’Etiopia, serve solo a tenere incatenato il Terzo mondo, mentre si spingono gli occidentali verso la medesima schiavitù del debito.
 
 
  Postato da cdcnet il 26/08/2006 (6688 letture)
(Leggi Tutto... | 11526 bytes aggiuntivi | Voto: 4)
 

 
  Mondo Musica: PERCHE' NEIL YOUNG SI SBAGLIA

DI STEPHAN SMITH-SAID

Domenica 14 maggio il San Francisco Chronicle ha pubblicato la mia lettera aperta a Neil Young “Hey, Neil Young, We Young Singers Are Hog-tied, Too.” [ “Hey Neil Young, anche noi giovani cantanti abbiamo le mani legate” n.d.t.]. Ho cercato di spiegare come l’industria musicale abbia censurato la musica di protesta negli ultimi anni. La lettera ha spopolato su Internet ed io sono stato inondato di risposte entusiaste da qualsiasi tipo di persona. Persino Neil e il suo team l’hanno posta al centro della prima pagina del loro blog per l’intera settimana.

Quello che ha sollecitato la mia lettera e il mio sfogo è stata la spiegazione di Young sul perchè si sia sentito costretto a scrivere il suo nuovo album anti-Bush,”Living With War”. “Stavo aspettando che qualcuno si facesse avanti, qualche giovane cantante dai 18 ai 22 anni, che scrivesse queste canzoni e si svegliasse”, ha detto al Los Angeles Times. “Ho aspettato per molto tempo. Poi ho deciso che forse la generazione che doveva farlo era ancora quella degli anni ’60. Ed eccoci ancora qui.”
 
 
  Postato da cdcnet il 28/07/2006 (2733 letture)
(Leggi Tutto... | 8943 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Mondo Musica: L'IMPERO SI MUOVE E COOPTA IN MANIERE OSCURE

Entra Bono, palco a destra  

  DI DERRICK O' KEEFE

Come molti, ormai mi sono abituato ad essere deluso dagli eroi della mia infanzia. Già da tempo ho accettato che la leggenda dell’hockey Wayne Gretzky, a cui ho dedicato molte ore della mia prima adolescenza a memorizzare statistiche – provate a chiedermi quanti assist fece nel 1985 – sia diventato il “pierre” prototipo di una multinazionale. Così, quando il “Numero Uno” descrisse George W. Bush come un “meraviglioso leader” e un “grande uomo” rimasi letteralmente sconcertato, essendo abituato ad aspettarmi dichiarazioni insulse e clichè, se non spesso reazionarie, dal canadese più intervistato al mondo.  
Ma la fine dell’innocenza rispetto alla mia rock band preferita della mia infanzia, l’onnipresente gruppo rock irlandese U2, è stata un processo molto più lento e doloroso, che è difatti culminato la scorsa settimana – il giorno di San Patrizio. Il 17 marzo, il presidente entrante della Banca Mondiale Paul Wolfowitz e Bono ebbero delle conversazioni telefoniche ‘entusiasmanti e particolareggiate’.

 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2006 (1307 letture)
(Leggi Tutto... | 6990 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.