Home  ·  Downloads  ·  Iscrizione  ·  Top  ·  Archivio  ·  Argomenti  ·  Categorie  ·  RSS
Vaccini: IL 'VACCINO' PER LA COVID E' UN FALLIMENTO
Postato il 12/01/2022 di cdcnet

Covid-19

Col passare del tempo, stiamo imparando sempre di più sul Covid 19 e sui vaccini Covid 19.  Ad oggi, l'informazione più importante e sorprendente sui vaccini è che non impediscono ai vaccinati di contrarre o trasmettere il virus.  L'ironia è che il CDC, un'agenzia governativa, lo ha ammesso [i], ma altri settori del governo vanno avanti come se questa nuova informazione di vitale importanza non esistesse affatto.




Prendiamo per esempio l'OSHA di Biden che, prima di essere temporaneamente fermato da una sentenza della Corte d'Appello, ha ordinato ai dipendenti non vaccinati ma non a quelli vaccinati delle aziende private di sottoporsi a scomodi test Covid settimanali, anche se altre parti del governo stavano ammettendo che i vaccinati trasmettono il virus con la stessa facilità dei non vaccinati.  L'intera giustificazione morale del costringere la gente a prendere il vaccino è di proteggere gli altri anche se gli "esitanti" non vogliono rischiare di prendere il vaccino a causa del problema crescente di morti e lesioni gravi legate al vaccino stesso[ii] Ma ora sappiamo che il vaccino è un bidone.  Mentre può ridurre i sintomi del Covid, non può impedire ai vaccinati di prendere e trasmettere il Covid.  Eppure il governo si comporta come se nulla di tutto ciò avesse importanza e continua a imporre obblighi severi su coloro che non vogliono giocare alla roulette del vaccino e correre il rischio di un danno da vaccino.

Ancora una volta, con il passare del tempo, sta diventando sempre più evidente che la ragione per cui l'amministrazione Biden sta dimostrando di non "seguire la scienza"[iii] è che i mandati irrazionali e probabilmente incostituzionali sui vaccini non riguardano affatto la salute pubblica, ma più probabilmente l'attuazione di un programma di identificazione digitale universale che i governi stanno etichettando come "passaporti vaccinali".

Per capire perché il governo sembra determinato a etichettare ogni cittadino di ogni età con un ID digitale, è necessario prima capire l'evoluzione attitudinale delle élite politiche nei paesi occidentali.  Queste élite sembrano perdere la loro fede nell'enfasi liberale classica sulla libertà umana individuale che è stata intellettualmente nutrita in Occidente da pensatori come Kant, Voltaire, Locke, Bastiat, Mill e Spencer e ha raggiunto la sua più chiara espressione politica concreta nella Repubblica costituzionale americana.  L'essenza di questa rivoluzione nel pensiero e nella pratica politica è che ha dato alla gente comune una protezione contro il potenziale abuso di potere delle élite al governo.  Tali protezioni includevano la teoria politica che radicava i diritti individuali nella legge naturale e nella Volontà Divina, nonché istituzioni pratiche come la divisione del potere tra gli stati e il governo centrale, l'ulteriore divisione di quei poteri tra il potere legislativo, esecutivo e giudiziario, lo stato di diritto, i tribunali, la Carta dei Diritti, i diritti di privacy, i diritti di proprietà, le elezioni e così via.

Nonostante le notevoli differenze, le élite occidentali erano solite concordare ampiamente sulla necessità morale di proteggere il popolo contro il potenziale abuso di potere di coloro che controllavano gli strumenti di coercizione di una società come la polizia e i militari.  Questo sembra non essere più il caso.  Le élite occidentali del mondo politico, commerciale e dei media si incontrano regolarmente in eventi e "scuole di formazione"[iv] sponsorizzate dal World Economic Forum (WEF) per discutere la necessità di un nuovo tipo di società in cui le persone non possiedono alcuna proprietà personale, hanno poca o nessuna privacy personale, sono fortemente dipendenti dai loro governi per i beni e i servizi che consumano, la posizione delle loro case e dove e quanto spesso possono viaggiare. Tutto questo illiberalismo è espresso in termini di un nuovo tipo di società [v] quasi-utopica "sostenibile", "inclusiva", "equa", non dissimile dalle vaporose visioni che Marx era solito evocare nei suoi primi scritti.

La ragione di questo abbandono dei tradizionali ideali occidentali sembra essere la convinzione che questi ideali non funzionano più nell'era del secondo dopoguerra.  All'inizio di quell'era, le élite occidentali erano ancora largamente impegnate per le libertà civili, ma il loro impegno per la libertà economica e il governo vincolato era considerevolmente inferiore a quello delle precedenti generazioni di leader. Poi, sempre più dopo la seconda guerra mondiale, le élite iniziarono a cercare di mantenere il loro potere sostenendo di poter fornire proattivamente agli elettori un livello di ricchezza economica, sicurezza economica e un ambiente di "sicurezza" sociale generale mai visto prima nella storia umana.  La giustificazione economica per queste promesse crescenti era una forma di neo-keynesianesimo.  L'economista John Maynard Keynes non si fidava che i mercati si correggessero da soli durante i cicli economici ricorrenti e quindi sosteneva che il governo si indebitava per "stimolare" le economie stagnanti fuori dalle recessioni e poi pagare quel debito durante i successivi boom e surplus di bilancio portati dai proattivi manager economici.  I politici occidentali dimenticarono rapidamente la parte del "pagare" e gradualmente nei decenni del dopoguerra aumentarono il debito pubblico fino ai livelli stupendi che vediamo oggi.  Le banche centrali occidentali hanno anche soppresso i tassi d'interesse, incentivando così le aziende private e i consumatori ad accumulare un debito privato senza precedenti sul debito pubblico senza precedenti.

Oggi i mercati obbligazionari europei e giapponesi sono in un tale disastro che solo le loro banche centrali acquisteranno il loro debito pubblico.  E come gli economisti hanno sottolineato per anni, i governi non possono assolutamente pagare tutte le promesse che hanno fatto ai loro elettori per benefici futuri come pensioni, cure mediche e altri comfort dalla culla alla tomba.  Il solo governo federale americano ha, secondo alcune misure, un divario di 200 trilioni tra le entrate future previste e i benefici futuri promessi [vi]. Non c'è da meravigliarsi che le elite occidentali di oggi stiano rinunciando alle tradizionali libertà occidentali perché sanno che una volta che arriveranno i tempi duri, le masse useranno quelle libertà come la libertà di parola, la libertà di riunione, la libertà di protesta, i tribunali e le elezioni come armi per colpire le "istituzioni" al potere.

Le istituzioni, naturalmente, non vogliono rinunciare alla loro ricchezza, status e potere, e quindi devono trovare un modo per privare le masse di queste pericolose libertà, esercitare più autorità su di loro e trasformarle da liberi cittadini in sudditi.

January 6, 2022
The Vaccine is a Dud
By Jeffrey Barrett
https://www.americanthinker.com/

[i] https://noqreport.com/

[ii] https://dailyexpose.uk/

[iii] https://thenewamerican.com/

[iv] https://rairfoundation.com/

[v] https://mises.org/


 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Links Correlati
· Inoltre Covid-19
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Covid-19:
Dr Stoian Alexov: Nessuno e' morto per il coronavirus


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"IL 'VACCINO' PER LA COVID E' UN FALLIMENTO" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 
Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.