Home  ·  Downloads  ·  Iscrizione  ·  Top  ·  Archivio  ·  Argomenti  ·  Categorie  ·  RSS
Opinioni: Tra Talebani e Covid
Postato il 06/08/2021 di cdcnet

Afghanistan

I nostri "strateghi" della pandemia credevano che fosse in loro potere eliminare la SARS CoV 2 dalla faccia della terra. Erano altrettanto convinti che i talebani potessero essere sradicati. Erano, ovviamente, in un errore catastrofico.



Ci vuole un genio per capire che il colossale fallimento della guerra degli USA in Afghanistan è identico alla disastrosa "guerra contro il COVID"? È certamente chiaro che sono più o meno le stesse persone che hanno ideato le strategie che hanno portato a una grandiosa sconfitta in questi due conflitti inutili. Abbiamo a che fare con persone che aderiscono al concetto di guerra di distruzione. Sono persone che non cercano la pace, l'armonia o la riconciliazione né con la natura né con altri segmenti dell'umanità.

I nostri "strateghi" della pandemia credevano che fosse in loro potere eliminare la SARS CoV 2 dalla faccia della terra. Erano altrettanto convinti che i talebani potessero essere sradicati. Erano, ovviamente, in un errore catastrofico.

Ma anche i progressisti e la cosiddetta sinistra hanno una parte imperdonabile in queste storie catastrofiche. La sinistra non era responsabile delle "strategie" o della grande pianificazione. Non erano davvero partecipanti ai think tank neoconservatori, non erano coinvolti nella promessa della Pfizer di sistemare il genoma umano. Non stavano consigliando Netanyahu, Trump o Johnson's nel 2020 come non erano tra i consiglieri di Bush nel 2001. Ma sono stati i primi a sostenere la "Guerra contro il Terrore" degli Ziocon, soprattutto in nome dell'"interventismo morale". Allo stesso modo, sono stati tra i più entusiasti sostenitori dell'attuale esperimento di massa sulla popolazione umana.

Non c'è bisogno di grattare la superficie per notare che anche lo Stato ebraico ha avuto un ruolo centrale in questi due enormi errori. I think tank neocon che hanno spinto l'America in Afghanistan erano ovviamente composti da ardenti sionisti ebrei. Già nel 2003 Ari Shavit scrisse su Haaretz "La guerra in Iraq è stata concepita da 25 intellettuali neoconservatori, la maggior parte dei quali ebrei, che spingono il presidente Bush a cambiare il corso della storia". Le persone che si sono offerte come cavie nell'esperimento COVID della Pfizer erano naturalmente gli israeliani. L'Israele di Netanyahu non ha tentato di "convivere con COVID", ha invece trattato il virus come un Amalek contemporaneo, una piaga antisemita che deve essere sradicata: il Mossad insieme all'IDF ha unito le forze nella guerra contro Covid. Quando sembrava che il numero di casi di COVID stesse scendendo, Israele è stato veloce a dichiarare una vittoria nella guerra contro il virus.

Ma la realtà è imbarazzante. In Afghanistan i talebani sono più forti che mai. L'America ha lasciato il paese che aveva promesso di "liberare" con la coda tra le gambe. Nella lotta contro il COVID, l'America è ugualmente sconfitta. Negli Stati Uniti, uno studio del CDC ha scoperto che le persone vaccinate costituiscono il 74% dei casi di Covid esplosi in una città balneare del Massachusetts. E in Israele, la Delta ha fatto un aliya [immigrazione] di successo spettacolare. I vaccinati sono ora sovrarappresentati tra i casi Delta e ugualmente rappresentati tra i casi critici. Qualche giorno fa un direttore di un ospedale israeliano ha ammesso che il 90% dei suoi pazienti sono vaccinati. "Il vaccino sta scomparendo davanti ai nostri occhi", ha detto.

Il teorico militare modernista del XIX secolo Carl von Clausewitz definì la guerra come "la continuazione della politica con altri mezzi". Ma nell'universo globale sionizzato in cui viviamo, la politica è solo la continuazione della guerra. Mantenere il mondo in un conflitto è l'attuale mantra globale, poiché la gente è sottomessa quando ha paura. Questa filosofia ha sostenuto il sionismo per decenni. Ha tenuto il popolo ebraico unito per due millenni, ma ha avuto un prezzo. La storia ebraica non è esattamente una storia di tranquillità.

Non dovrei essere io a ricordare ai miei fratelli e sorelle amanti della pace che amare il prossimo può anche significare cercare la pace e l'armonia con tutto l'universo (virus compresi).

Gilad Atzmon • August 4, 2021

https://www.unz.com/

(Republished from Gilad Atzmon by permission of author or representative)


 
Links Correlati
· Inoltre Afghanistan
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Afghanistan:
MORTE MADE IN U.S.A.


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

Afghanistan

"Tra Talebani e Covid" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 
Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.