Home  ·  Downloads  ·  Iscrizione  ·  Top  ·  Archivio  ·  Argomenti  ·  Categorie  ·  RSS
Terrore e carcere: Esporre i crimini di guerra dovrebbe essere sempre legale
Postato il 18/09/2020 di cdcnet

USA

Il processo kafkiano di estradizione del fondatore di WikiLeaks Julian Assange continua, con ogni giorno frustrante che rende più chiaro del giorno prima che ciò che stiamo guardando non è altro che un'esibizione messa in scena dai governi degli Stati Uniti e del Regno Unito per spiegare perché va bene che i governi potenti incarcerino giornalisti che espongono verità scomode su di loro.




La squadra di difesa di Assange si sta comportando in modo ammirevole, fornendo gli argomenti di cui ha bisogno per cercare di prevenire un'estradizione che creerà un precedente che metterà in pericolo le libertà di stampa e creerà un effetto agghiacciante su tutto il giornalismo investigativo sulla sicurezza nazionale nel mondo. Questi argomenti sembrano cadere nel vuoto dinanzi al giudice Vanessa Baraitser, che sin dall'inizio si è comportata come qualcuno che ha già preso una decisione e che segue giudizi pre-scritti al processo indipendentemente dai punti presentati (un comportamento insolito reso ancora più sospetto dalla supervisione sotto il magistrato capo Emma Arbuthnot, che ha un enorme conflitto di interessi in questo caso).

E mentre è essenziale combattere questa lotta con tutte le intenzioni di vincere, vorrei anche emettere un amichevole promemoria che l'intero processo è illegittimo alla sua fondazione.

In mezzo a tutti i litigi su quando è e non è legale secondo la legge statunitense per un giornalista esporre prove di crimini di guerra statunitensi, non dobbiamo mai perdere di vista il fatto che (A) dovrebbe essere sempre legale esporre i crimini di guerra, ( B) dovrebbe essere sempre illegale per i governi nascondere le prove dei loro crimini di guerra, (C) i crimini di guerra dovrebbero essere sempre puniti, (D) le persone che iniziano guerre criminali dovrebbero sempre essere punite, (E) i governi non dovrebbero essere autorizzati ad avere un livello di segretezza che consenta loro di iniziare guerre criminali e (F) potere e segretezza dovrebbero sempre avere una relazione inversa l'uno con l'altro.

In una situazione ideale, il popolo dovrebbe avere governi troppo spaventati per nascondere loro i segreti; invece qui stiamo implorando il governo più potente del mondo di non incarcerare un giornalista perché probabilmente non ha infranto le regole che quel governo si è fatto.

Vedi quanto è lontano quel punto da dove siamo adesso?

È importante ricordarlo. È importante ricordare che la quantità di azioni malvagie che le strutture di potere commetteranno è direttamente proporzionale alla quantità di informazioni che sono autorizzate a nascondere al pubblico. Non avremo un mondo sano fino a quando il potere e la segretezza non avranno una relazione inversa tra loro: privacy per individui semplici e trasparenza per i governi e i loro funzionari.

"Ma per quanto riguarda i segreti militari?" si potrebbe obiettare. Sì, e i segreti militari? Che dire del fatto che praticamente tutta la violenza militare perpetrata dalle più grandi strutture di potere del mondo è iniziata sulla base di bugie ? Che dire del fatto assolutamente indiscutibile che maggiore è la segretezza che permettiamo alla macchina da guerra, più guerre inizieranno ingannando il popolo?

In un mondo sano, il governo più potente della terra non cercherebbe di strizzare gli occhi alle proprie leggi in modo tale da consentire un processo contro un giornalista per aver detto la verità.

In un mondo sano, il governo più potente della terra non perseguirebbe nessuno per aver detto la verità.

In un mondo sano, i governi perseguirebbero i propri crimini di guerra invece di quelli che li denunciano.

In un mondo sano, i governi non commetterebbero affatto crimini di guerra.

In un mondo sano, i governi non comincerebbero affatto le guerre.

In un mondo sano, i governi vedrebbero la verità come qualcosa da desiderare e ricercare attivamente, non qualcosa da reprimere e punire.

In un mondo sano, i governi non manterrebbero segreti al pubblico e non avrebbero motivo di volerlo.

In un mondo sano, se i governi esistessero, esisterebbero esclusivamente come strumenti per il popolo per servirsene, con piena trasparenza e responsabilità verso il popolo stesso.

Siamo ovviamente molto, molto lontani dal tipo di mondo sano in cui tutti vorremmo trovarci un giorno. Ma dovremmo sempre tenere a mente come sarà un mondo sano e considerarlo come il nostro vero nord per la direzione in cui stiamo spingendo.

Caitlin Johnstone

https://caitlinjohnstone.com/


 
Links Correlati
· Inoltre USA
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a USA:
L'IMPERIALISMO STATUNITENSE ED IL SUO DOMINIO SULL'ASIA


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"Esporre i crimini di guerra dovrebbe essere sempre legale" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 
Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.