Welcome to comeDonChisciotte.net

HOME - DOWNLOADS - TOP - ARCHIVIO - ARGOMENTI - CATEGORIE - RSS - LOGIN
 
 

 
  FRANCESE IL PRIMO PRESIDENTE MUSULMANO EUROPEO?
Postato il 12/02/2018 di cdcnet
 
 
  Francia

La classe dirigente francese ha fatto dell’ignoranza la chiave di volta della sua politica reprimendo la nascente consapevolezza che il flusso dei popoli sta modificando questa nazione. Per sempre. La società sta vivendo una profonda trasformazione demografica come non si vedeva dal 500 d.C. e malgrado ciò il governo ancora non tiene traccia dell’etnia e della religione dei suoi abitanti. Al contrario, l’establishment francese continua a raccontare il suo solito mantra “Siamo tutti francesi”, ripetendo una strategia che non funzionò nemmeno durante il colonialismo.



La storia ci insegna che le nazioni cambiano profondamente quando l’Islam diventa una forza importante. Ma le élite francesi credono che questa legge miracolosamente non varrà per la Francia. Dopo il periodo coloniale, hanno visto  sparire la cultura francese nel Sud-est asiatico e in Africa; ora lo stesso accadrà nel loro stesso paese. Per molti anni ancora i musulmani non saranno una maggioranza, ma presto, entro uno o due decenni, diventeranno una delle forze politiche più influenti.

Si dice che ci siano circa 6 milioni di musulmani che vivono nel paese e stanno aumentando di numero, quindi sono quasi il 9% della popolazione.1) , ma il numero reale può essere molto più alto e, persino 7 milioni , sembra un numero realistico. Per vedere questi numeri in una giusta prospettiva politica: Macron ha preso 8.7  milioni di voti e la Le Pen 7,7  al primo turno e alle elezioni legislative, il partito di Macron, En Marche, che ha vinto con una vittoria, definita“schiacciante” dai media, ha preso in tutto solo 7,8 milioni di voti.

Il numero di musulmani necessari perché un partito musulmano diventi il secondo o il più grande partito francese ormai è demograficamente alla portata. Suona strana una competizione tra un candidato del Front National contro un candidato islamico? Vent’anni fa se avessi previsto che a Londra sarebbe arrivato un sindaco musulmano, mi avrebbero preso per un allarmista di estrema destra.

Questa prospettiva è diventata ancora più realistica ora che il principe Salman d’Arabia ha comprato un castello da 300 milioni di dollari 2) ed è probabile che comincerà a spendere soldi suoi per ridisegnare il panorama politico francese. I sauditi stanno avendo molto successo nell’acquisire influenza politica in Asia orientale. In Indonesia, il paese musulmano più popoloso del mondo, sono forza trainante del movimento wahabita e finanziano  il DDII – Dewan Dakwah Islamiyah Indonesia (la società indonesiana per la diffusione dell’islam)-  e Lembaga Ilmu Pengetahuan Islam dan Arab (l’Istituto di studi islamici e arabi, o LIPIA). 3).  Potremmo vedere qualcosa di simile anche in Francia e in altri paesi d’ Europa.

Diverse fonti danno numeri diversi. Il gruppo di Gefira mette il numero di musulmani in Francia, la maggior parte dei quali sono migranti e non richiedenti asilo, poco sopra i 6 milioni.


Secondo il Pew Research Center, nel 2050 in Francia ci saranno tra 8,6 e 13 milioni di musulmani, probabilmente 12,6 milioni, che saranno quasi 1/5 della popolazione, ma molto probabilmente il numero è sottostimato, dato che l’età media dei musulmani è di 27 anni, mentre quella dei non musulmani è di 43 anni, quindi i musulmani si espanderanno ad un ritmo più veloce.4)

Nel 2006 la Francia divenne la patria della più grande popolazione musulmana in Europa,  secondo certe stime nel 2004 circa il 20-30% delle persone sotto i 25 anni era seguace di Maometto e a quel tempo costituiva anche il 15% dell’esercito francese. C’è poco da stupirsi se i francesi sono giustamente preoccupati per la militanza dell’Islam, perché la gioventù è la sua forza trainante.5)  L’IFRI (Istituto francese per le relazioni internazionali) ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che circa il 15% dei militari sono immigrati e che la maggior parte proviene dal Nord Africa. Le élite di Parigi  giurano che tutti questi militari sono devoti alla Quinta Repubblica, che sventolano la bandiera col motto “Liberté, Égalité, Fraternité” e che considerano Macron e sua moglie “l’esprit de la nation”. La realtà sarà diversa. In Francia, non è solo la polizia che viene presa come bersaglio di molti attacchi da parte di giovani maghrebini, ma lo sono anche i vigili del fuoco che sono visti come nemici.6)  Questi fatti mostrano il profondo scollamento che esiste tra i servizi statali e alcuni dei suoi cittadini.

Sono aumentate anche le conversioni all’Islam e gli atti di sottomissione alla cultura islamica, soprattutto tra i giovani e i convertiti, molti dei quali con un passato da migrante, sono un fattore importante che fa aumentare la minaccia del terrorismo.7)  Nel 2014, si dice che Marsiglia avesse una popolazione  con una percentuale del 30-40% di minoranza musulmana e fu riconosciuta la città più pericolosa d’Europa. Questo fenomeno non è limitato solo a questa città, secondo certe valutazioni, solo 800 mila persone in tutta la comunità musulmana  hanno un lavoro legale.8)

Molti francesi indigeni non vogliono altri musulmani nel loro paese e chiedono di mettere restrizioni all’immigrazione, cosa che a sua volta incontra la resistenza dei musulmani, che si sono abituati a sentirsi meglio in Francia che a casa loro. Per effetto di un  velo di ignoranza, l’intelligentia francese, i media, le élite culturali e le élite politiche hanno creato una società che è destinata a lacerarsi in due soli gruppi, quello nazionalista e quello dei migranti islamici, che negheranno a vicenda la Francesità dell’altro.

Dopo che la cultura francese è già scomparsa in Asia e in Africa, non si può dare per scontato che non scomparirà anche dall’Europa.

NOTE

1.↑How France’s Muslim population will grow in the future, The Local 2017-12-01.2.↑$300m French chateau bought by Saudi prince linked to Leonardo purchase – report, The Guardian 2017-12-18.3.↑Saudi Religious Influence in Indonesia, Middle East Institute.4.↑Europe’s Growing Muslim Population, Pew Research Center 2017-11-29.5.↑Is France on the way to becoming an Islamic state?, The Telegraph 2004-01-26.6.↑Nîmes: 5 ans de prison pour avoir agressé un sapeur-pompier, FranceTvInfo 2018-01-31.7.↑More in France Are Turning to Islam, Challenging a Nation’s Idea of Itself, The New York Times 2013-02-03.8.↑Liczba muzułmanów we Francji doszła do 6 milionów. Nie zgadniecie ilu z nich pracuje, Pikio information website 2017-05-05.

Fonte  : https://gefira.org

Link   : https://gefira.org/en/2018/02/07/will-france-be-the-first-european-country-with-a-muslim-president/#more-24676

7.02.2018

 

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org  e l’autore della traduzione Bosque Primario

 
 
  Links Correlati

· Inoltre Francia
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Francia:
LA STORIA SEGRETA DE L'OREAL

 

  Article Rating

Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 

  Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

 
 
Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
 
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.