Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedges

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· John Pilger

· John W. Whitehead

· Libri

· Michael Hudson

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Peter Koenig

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Thierry Meyssan

· Tony Cartalucci

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
  SVOLTA ANTROPOLOGICA (MACRON E I POLPI)
Postato il 05/05/2017 di cdcnet
 
 
  Grecia

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU
greekcrisis.fr

La traduzione che segue riassume i passaggi essenziali dei due post pubblicati nell’ultima decade di aprile sul blog www.greekcrisis.fr , Svolta Antropologica e Primavera dei polpi.

La Pasqua in Grecia è una cosa seria e le manifestazioni tradizionali hanno visto massicce partecipazioni popolari, ma scarsi entusiasmi, tra un piatto tradizionale e un racconto di disoccupazione, povertà e crisi economica. Negli stessi giorni ricorreva il 50° anniversario del golpe dei colonnelli che, come tutti i regimi, ha dato luogo ad un suo tipo antropologico. Anche il regime della Troika ha generato un tipo antropologico, ma non nuovo: è un uomo preoccupato della mera sopravvivenza, bloccato sui bisogni essenziali e quindi quasi a-politico. Il governo, intanto, fa dichiarazioni che spingono ancora più in là l’asticella della misantropia, auspicando tagli alle pensioni (NdT: era un modo per preparare il terreno alle misure adottate subito dopo) mentre sempre più persone cominciano ad auspicare un nuovo intervento dell’esercito, che è tornato – agli occhi dei greci – ad essere l’istituzione più affidabile). Il tipo antropologico del “nuovo governante” è invece molto chiaro: Macron come Renzi, Renzi come Tsipras e via via risalendo la triste corrente dei leader sedicenti “progressisti”.





Processione del Venerdì Santo a Trikala. Aprile 2017


Primavera piuttosto memorabile. Molti ateniesi hanno preferito (sicuramente se lo sono potuto permettere), lasciare la capitale per la campagna … di famiglia, forza della Pasqua. Processione del Venerdì Santo, seguita in maniera massiccia, ad esempio nella città di Trikala, in Tessaglia. Poi, nella Domenica di Pasqua con gli agnelli tradizionali sacrificati a migliaia. L’Ouzo, rapidamente finito, ha fatto il resto, senza necessariamente portare troppa convinzione alla festa, secondo i partecipanti.




Campagna della Tessaglia, aprile 2017


(…)

Senza troppa convinzione, il paese reale greco si aggrappa, ma solo in superficie, alle tradizioni, alla forma, o meglio a ciò che ne rimane, come durante la processione del Venerdì Santo, per esempio. La maggior parte della popolazione della città di Trikala ha partecipato alle cerimonie, come in qualsiasi altro anno.

Come la tradizione richiede, giovani studenti, uomini e donne della Scuola Sottufficiali basata a Trikala, hanno accompagnato e attorniato il Segno (Epitaph) e la processione, fatto particolarmente apprezzato dalla popolazione. Dobbiamo qui ricordare che esattamente cinquant’anni dopo il colpo di Stato dei colonnelli in Grecia (era l’alba del 21 aprile 1967), l’esercito diventa per la prima volta, secondo tutti i sondaggi di opinione, l’istituzione più popolare in Grecia, poiché sappiamo che, allo stesso tempo, partiti politici (tutti) e il “parlamento” non ispirano più fiducia.

(…)

E cosa nota, a ogni tipo di regime politico corrisponde un tipo antropologico, con i suoi valori e disvalori, come ricordava nel suo tempo il filosofo Cornelius Castoriadis. E vorrei solo aggiungere che ogni tipo di sistema politico corrisponde a un tipo antropologico … ed a un suo grado di putrefazione.




Processione del Venerdì Santo. Trikala, Tessaglia,aprile 2017

 



Processione del Venerdì Santo a Trikala, i politici, aprile 2017

 



Regione di Trikala, danza tradizionale. Lunedi di Pasqua, mese di aprile 2017,


I funzionari, i politici, tra cui i deputati del collegio elettorale hanno quindi, come al solito, partecipato alla cerimonia della processione, compresi quelli di SYRIZA, fieri di esserci e con arrogante visibilità davanti alla propria clientela politica … e poi cinismo, menzogna insieme alla tradizione.

Nei villaggi della regione, le associazioni culturali hanno organizzato per il Lunedi di Pasqua la danza “tradizionale” con i costumi tradizionali, con scarso successo, tuttavia, in termini di partecipazione. Sotto lo sguardo infallibile delle cicogne, uomini e donne del villaggio hanno ballato per più di due ore e poi … il silenzio e la solitudine. Inoltre, anche nel giorno di Pasqua e della cucina del tradizionale agnello allo spiedo, pochi erano quelli che volevano ballare o cantare, mentre ancora dieci anni fa, danza e canto erano la regola.

(…)

Non dimenticate che a Trikala, come del resto in tutto il mondo, non c’è più lavoro per i giovani, né per i meno giovani e sono quelli pensionati, genitori e nonni che finanziano i giovani”.

L’altro mio cugino Lemonià, si è dimesso dal suo lavoro … costretto a ciò per aiutare il figlio nel piccolo negozio di alimentari di famiglia. “Lavoravo in un hotel nei pressi delle Meteore. Ero pagato 500 € al mese per sei giorni di lavoro a settimana, dieci ore al giorno, senza le spese di viaggio. Mio figlio lavorava in un bar per 20 € a notte … questa non è una vita. Abbiamo appena aperto il negozio di alimentari perché si deve pur fare qualcosa, dobbiamo aggrapparci a tutto… … lottare per sopravvivere. La nostra attività potrebbe farci vivere … così come potrebbe non durare troppo a lungo. Ma allora, che fare di altro? Il lavoro salariato, quando c’è, diventa sinonimo di schiavitù in questo paese, e non siamo nemmeno ad Atene, qui almeno abbiamo il nostro orto, i nostri polli e dei nostri conigli.




Pasqua nel villaggio. Aprile 2017


In una recente dichiarazione pubblica, il deputato ANEL (il partito di maggioranza con SYRIZA) Dimitris Kammenos, ha sostenuto la seguente, innovativa, tesi …: “E ‘meglio ridurre la pensione del nonno di 100 € al mese, e dare questi cento euro allo stato, piuttosto che fargli usare quei soldi … per finanziare l’ozio del suo giovane figlio nei caffè”. E infatti, una tassa speciale “caffè”, introdotta nel gennaio 2017, ha fatto aumentare il prezzo del caffè (utilizzato in città o acquistati dal droghiere all’angolo) di circa il 30%, i Greci certamente apprezzato questo gusto … amaro del caffè, così come l’affermazione del deputato.





21 aprile 1967 i colonnelli della Giunta (foto stampa greca)



21 aprile 1967 i colonnelli della Giunta (foto stampa greca)



21 aprile 1967 la Giunta dei colonnelli (foto stampa greca)


Certamente la giunta dei colonnelli è caduta nel 1974, peccato che da qualche tempo (sotto la Troika), molte persone in Grecia si pronunciano “per un ritorno ad un governo di questo tipo”. Il colpo di grazia alla speranza di una soluzione attraverso le urne è stato il lavoro del “governo” SYRIZA / ANEL nel 2015, in particolare quando il ‘no’ massiccio alle misure di austerità (referendum) è stato trasformato in ‘SI’ dai cinici Tsiprosauri, solo pochi giorni dopo.

Tutti i sondaggi di opinione in Grecia mostrano che d’ora in poi, i greci rimangono in gran parte indifferenti, se non ostili, alla possibilità di nuove elezioni, che poi sarebbero elezioni parlamentari anticipate. “Sappiamo che la nessun cambiamento politico significativo può essere introdotto attraverso le urne, in nessun caso, dato l’ambiente attuale. Piuttosto, solo un diverso tipo di evento, probabilmente con il coinvolgimento dell’esercito, potrebbe cambiare la situazione odierna in Grecia e nient’altro”, parere di un ascoltatore, trasmesso in diretta, durante la trasmissione del giornalista Lambros Kalarrytis su Radio Pireo 90.1 FM, Giovedi, 20 mese di aprile, 2017 la sera. Nuovo sistema politico … e quindi nuovo tipo antropologico.




Tsipras e Syriza formato … anguria. Atene, 2015-2017


Proprio per smarcarsi da questo rischio di assomigliare a Syriza, il candidato per le elezioni presidenziali in Francia, Jean-Luc Mélenchon ha recentemente detto: “Io non sono Alexis Tsipras. Non mi faccio tenere chiuso in una stanza ad essere insultato per 17 ore! Io rappresento la Francia”.

 

(…)
Per fortuna, la mattina del 21 aprile 2017 alla stessa radio, il giornalista radiofonico Yorgos Trangas ha dedicato la trasmissione a ricordare la storia dei colonnelli, “bugiardi inimitabili, fascisti e irrazionali, regime pericoloso, che spesso combinava vergogna e azioni grottesche, che preparò, va detto, anche, tutte le condizioni … ideali per l’esercito turco al fine di invadere la parte settentrionale di Cipro nel 1974, fatto che portò alla caduta della loro stessa giunta in Grecia.




Nello studio della radio 90.1.Aprile 2017





COSCO … E il porto del Pireo, aprile 2017


(…)

Il più grande porto commerciale del Pireo ora lavora per (ed è stato comprato da) il gigante cinese COSCO, e dentro, questo sito archeologico nei pressi dei traghetti del porto e delle navi da crociera, “fastidiosa” scoperta durante … il lavoro di prolungamento della linea di un banale tram verso il più grande porto del paese. “Modernizzazione” diremmo.

Storia sempre: è tra l’area portuale di Perama e l’isola di Salamina, quasi nel punto esatto in cui venne combattuta la famosa battaglia navale tra nel 480 aC. DC, tra la flotta greca guidata da Temistocle Euribiade e la flotta persiana di Serse, l’osservatore attento può distinguere il leggendario traghetto Corso costruito dai cantieri Dubigeon a Nantes per la SNCM e commissionato nel 1983. Esso ha assicurato le linee tra Nizza e la Corsica, rimanendo poi in disarmo a Marsiglia fino al maggio 2016. Poi è stato trainato in Grecia, quindi venduto dal liquidatore della SNCM a una nuova società. Ancora “Modernizzazione”.




Il Corso. Salamina in aprile 2017




Gli scavi archeologici di emergenza-Pireo,aprile 2017




L’Impero Bizantino. Murale su un caffè ad Atene, in aprile 2017


(…)

Processione del Venerdì Santo, seguita in maniera massiccia, nella città di Trikala in Tessaglia, e poi la domenica di Pasqua sono stati sacrificati gli agnelli tradizionali, a migliaia. Noi continueremo (su questo blog) a tutti i costi; e ad Atene, tra dolcezza e amarezza, noi fotograferemo se possibile i nostri animali adespoti (senza padrone).

Fotografie ai nostri animali adespoti. Atene, aprile 2017 (foto di RL)

 



L’animale adespota fotografato. Atene,aprile 2017


Ad ogni tipo di sistema politico corrisponde un tipo antropologico. Ed “ogni svolta antropologica” dice il mio amico Lakis Proguidis (che è stato anche legato all’amicizia con Cornelius Castoriadis) “quindi impone il proprio cataclisma. Il cataclisma attuale, come anche aveva predetto Judith Cowan attraverso il suo lavoro di poesia, non lascerà in piedi molte cose dopo il suo passaggio. Né confini, né patrie, né civiltà”. (Lakis Proguidis, saggio sull’opera di Alexandre Papadiamandis, Atene, 2017).

Il mio amico Lakis Proguidis suo laboratorio romano a Parigi, poi anche noi … qui tra i bicchieri e gli agricoltori del villaggio o i cugini ateniesi, in mezzo al terribile spettacolo del nostro mondo meta-capitalista mutante. Progetto “folle, verso un’espansione illimitata di un pseudo-dominio pseudo-razionale che ha da tempo smesso di riguardare soltanto le forze produttive e l’economia per diventare un progetto globale (…), con il controllo totale fisico, biologico, psicologico, sociale, culturale ” come Cornelius Castoriadis già vedeva ai suoi tempi.

In altre parole, crisi radicale del senso della vita, come spesso accade prima e … dopo le nostre brevi giornate elettorali. Svolta antropologica!




Il senso della vita …. Atene, aprile 2017

——————————————-

Da “Primavera dei polipi”


Primavera! Le terrazze delle taverne nel centro di Atene sono piene. Musicisti, un po’ tristi, intrattengono i nostri turisti come possono. Bouzouki indispensabile, grandi canzoni da Rebetiko classico con parole toccanti, quelle che i nostri turisti non capiranno. Tra due e tre birre, “spiedini greci” … con il 95% delle carni suine importate dai Paesi Bassi, i media della colonia già si entusiasmano … “grande vittoria dell’unico e grande … Macron. ” Primavera dei polipi!




Stampa greca. Atene, 25 aprile 2017


Come previsto, c’è stata la reazione … spontanea  dei quadri di SYRIZA, come il portavoce del partito degli Tsiprosauri Rania Svigou, che ha pubblicamente e calorosamente accolto Pierre Laurent e il suo PC, decisamente dietro Macron con il loro “atteggiamento responsabile, anche se di sinistra” (esplicitamente schierandosi con Macron). E per ciò che riguarda l’inqualificabile Alexis Tsipras, quest’ultimo si è affrettato a chiamare al telefono Emmanuel Macron per augurargli, stando a quanto detto dai media greci “il più grande successo nella battaglia del secondo turno contro l’estrema destra, e di esprimere la sua fiducia in vista della sua elezione. E poi, perché si allarghi l’amicizia e la cooperazione tra la Grecia e la Francia”.

“Emmanuel Macron gli ha risposto di avere sostenuto fin dall’inizio, nella sua qualità di ministro di François Hollande, gli sforzi del governo greco, così come l’urgenza di cambiare atteggiamento verso la Grecia: ‘e certo, se sarò eletto, lavoreremo insieme in modo che l’Europa possa soddisfare le esigenze della nostra generazione “, i francesi, dopo i greci, dovrebbero sentirsi rassicurati generazione dopo generazione.
(…)



“Ultimo tango a Parigi del bipolarismo politico”. stampa greca, 25 aprile 2017


L’indifferenza, o la sua apparenza, è molto diffusa, l’opinione pubblica greca è attualmente scossa da una miscela molto esplosiva di dispetto e rabbia, interiorizzata nelle più profonde trincee della psiche. Dopo tutto, il porto di Salonicco è stato a sua volta venduto, esattamente per 231.926.000 €, a una coalizione imprenditoriale … franco-tedesco-russa, … i vincitori sono aziende e fondi “Deutsche Invest equity Partners GmbH” “CMA-CGM” “Belterra Investimenti” e “Terminal Link SAS” (stampa greca del 25 aprile 2017).

Nella stessa settimana … decisamente Macronimica, il “buon governo” Tsipras finalmente ha scoperto che per … soddisfare i requisiti della Troika allargata, bisogna aprire i negozi in ogni Domenica dell’anno. Tale decisione può essere presa a livello regionale e locale (stampa greca il 26 aprile). Certamente è in questo che l’Europa … in ultima analisi, potrà soddisfare le esigenze di una certa generazione, d’altronde la dichiarazione d’amore, tra Emmanuel Macron e Alexis Tsipras è stata …. telefonica.

Così è la vita … e in effetti per molti greci, la loro lotta per la sopravvivenza si avvicina pericolosamente al cerchio delle necessità vitali, da cui questa mutazione nel loro restante senso politico. Sappiamo bene che l’azione politica inizia dal momento in cui gli esseri umani escono per un giorno dal campo delle necessità vitali e si pongono la domanda sul giusto e l’ingiusto, quindi da ciò si comprende in pieno la misura del … trionfale acosmismo che trionfa in Grecia (e non solo) in questo momento.



Sulle nostre pareti slogan del secolo precedente. Atene,aprile


(…)
Come nel lungo momento della (altra) tarda antichità (terzo-settimo secolo della nostra cronologia), l’ordine del nostro mondo sta subendo cambiamenti significativi. Il ruolo e lo status dei cittadini sembrano essersi degradati, per usare un eufemismo. L’erosione dei redditi caratterizza il destino dei più, le città (le nostre città e gli Stati), subiscono quindi il declino delle proprie risorse e della loro situazione finanziaria, e quindi lo stato di occupazione forzata porta i lavoratori alla condizione quasi di schiavi, mentre sono in teoria dei cittadini … con una differenza però, e non da poco: è il lavoro che attualmente scompare, mentre nel quarto secolo era la piccola proprietà che diminuiva e piccoli proprietari avevano sempre più difficili da soddisfare i requisiti fiscali dell’impero.

Mi sembra, inoltre, che, a seguito di un altro riforma dell’istruzione (in Francia), sta modificando profondamente l’insegnamento della storia nella scuola superiore, interi periodi di questa storia vengono eliminati, l’antichità tarda in particolare (secoli dal terzo al settimo) e pure la storia bizantina, per coincidenza.




L’antica Agora nei pressi del cimitero Keramikos. Atene,aprile 2017


(…)
Come scritto altrove e giustamente, il mio amico Olivier Delorme sul suo blog: “In Grecia, ‘En Marche!’ è chiamato Potami (The River) e Macron (Stavros) Theodorakis, ma già nel 2015 le persone sono state ingannate. Poi c’era stato Tsipras che alla fine ha giocato lo stesso ruolo.

“In Italia, Macron prende il nome di Renzi, che è arrivato al potere con un colpo di stato interno nel PD, il partito detto di sinistra; poi è rapidamente diventato obsoleto. In Spagna, Macron si chiama Rivera. En Marche! prende il nome di Ciudadanos (Cittadini), e ha abbastanza consenso per consentire alla destra di rimanere al potere grazie al sostegno socialista sotto mentite spoglie.

“Ogni volta, si è fatto credere che arrivava il nuovo per dare una tregua al vecchio impero tedesco-europeo in fase di crollo su se stesso, ma le persone non riescono a capire che dobbiamo liberarci di tutti loro per riprendere il controllo dei nostri destini. Ogni volta, si è fornita una ruota di scorta alla carrozza che ci porta verso il baratro a tutta velocità. Ovunque, la mobilitazione della nomenklatura sconvolta nel vedere le persone che sfidavano la sua posizione dominante ha portato costoro ad allearsi, a stringere i ranghi per salvare sè stessi e la propria posizione dominante.




Turisti in  Atene,aprile 2017

 



Turisti mattinieri.. Piazza della Costituzione, Atene,aprile 2017


In Grecia, sappiamo già che non si tratta né di una “transizione” e ancor meno di un periodo (o semplicemente solo) elettorale. La nostra … tarda antichità, rivisitata nel gusto, è un tempo relativamente (e storicamente) lungo, e sicuramente pericoloso. Questo non significa che… nello stesso tempo, non ci servirà a qualcosa, al contrario, la politica Macronymica incarna già questa prima fase della meta-politica “l’epopea” di Elon Musk e della tecnoscienza già in cantiere.

Emmanuel Macron appartiene alla prima generazione di “automi politici” al 100%, cooptati in politica, con una differenza, che gli elettori sono ancora chiamati a ratificare ciò che ha scelto l’Impero …. Prima o poi il processo métantropico finirà (se non cambia nulla), e semplicemente il diritto di voto sarà cancellato (o comunque in gran parte ridotto).
(…)





Donna,senza fissa dimora. Atene, aprile 2017


(…)
Sotto l’Acropoli appena sotto il sole … (…) i nostri senzatetto soffrono un po ‘meno, grazie al tempo ora più clemente. Il nostro museo, infine, il teatro antico, specchio esatto della democrazia, per quanto finito in altri tempi, potrebbe forse essere ancora cibo per la nostra mente.

Il visitatore attento alla città di Athena, potrà notare questo bel testo dell’antico cimitero di Keramikos, riprodotto altrove da un artista del nostro tempo su una parete vicina:

“E ‘una cosa facile, lodare un uomo buono. Lode abbondante che si può trovare facilmente. Ma ora è nelle soffitte di Persefone, in posto davanti a tutti, che Dioniso potrà godere di questo elogio.





Epitaffio di Dioniso, riprodotta. Atene,aprile 2017



Parti restaurate del teatro antico  Museo Kanellopoulou, Atene, aprile 2017



Animale adespota sotto l’Acropoli. Atene, Aprile 2017

 

 

articoli originali

Svolta Antropologica

Primavera dei polpi

Traduzione a cura di Franz-CVM per www.comedonchisciotte.org

 
 
  Links Correlati

· Inoltre Grecia
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Grecia:
C'ERA UNA VOLTA L'ISOLA DI CRETA...

 

  Article Rating

Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 

  Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.