Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Search
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Chris Hedge

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· James Petras

· John Pilger

· John W. Whitehead

· Libri

· Michael Hudson

· Michel Chossudovsky

· Mike Whitney

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Paul Craig Roberts

· Pepe Escobar

· Peter Koenig

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Stephen Lendman

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

· Tony Cartalucci

· William Engdahl

 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  Stat

 

 
  L'ESERCITO SIRIANO DISTRUGGE DEPOSITO DI ARMI CHIMICHE DEI TERRORISTI
Postato il 04/04/2017 di cdcnet
 
 
  Siria

Un portavoce dell'esercito siriano ha detto che nell'operazione hanno partecipato caccia Sukhoi Su-22 che non trasportano armi chimiche.

L'esercito siriano ha distrutto un deposito di armi chimiche nella città di Khan Shekhoun nella provincia nord-occidentale di Idlib.

L'agenzia Reuters riportava, citando il londinese Syrian Observatory for Human Rights, che un attacco aereo di caccia siriani o russi hanno presumibilmente ucciso 58 persone, compreso 11 bambini. L'attacco aereo secondo la Reuters era effettuato da forze governative con l'uso sospetto di armi chimiche. L'esercito siriano nega le accuse, affermando di non usare e di non avere usato armi chimiche.

Fonte: http://tass.com/world/939351



Ancora prima di qualsiasi inchiesta, Federica Mogherini, rappresentante dell'EU per gli affari esteri e la sicurezza ha condannato il governo siriano: “il regime di Assad porta la responsabilità di questo orribile attacco chimico”.

Il presidente israeliano Netanyahu si è aggregato alla condanna così come Amnesty International.

Ma emergono buchi in questa versione.








Nella foto sopra, gli Elmetti Bianchi, maneggiano i corpi senza sufficiente protezione, per lo più con usuali maschere, senza guanti.

Se questo può sembrare insignificante, non lo è se si pensa agli effetti del sarin: entro secondi dall'esposizione viene colpito il sistema nervoso e muscolare, c'è una immediata incontinenza fecale e urinaria, e vomito. Quando viene impiegato in una zona affollata è in grado di uccidere migliaia di persone. Il trattare le vittime con scarsa preoccupazione e con la propria pelle esposta, fa sorgere domande.

Così come sono sorte perplessità quando un medico di un ospedale pieno di vittime di sarin, il dr Shajul Islam, aveva il tempo di postare tweet e di fare video chiamate. Da non dimenticare che lo stesso medico era stato radiato dall'ordine dei medici in Gran Bretagna.

E' noto che circa 250 persone di Majdal e Khattab sono state rapite da Al Qaeda nella scorsa settimana. Fonti locali affermano che molti delle persone uccise dal gas erano di Majdal and Khattab. Questo suggerisce che alla vigilia dei negoziati di pace le forze terroriste hanno organizzato di nuovo uno scenario falso. Così come è avvenuto nell'attacco a Goutha con armi chimiche nell'agosto 2013 quando l'esercito siriano venne accusato di usare armi di distruzione di massa alla vigilia dell'arrivo degli ispettori dell'ONU a Damasco. Solo più tardi Carla Del Ponte, ispettore dell'ONU, comunicò che non vi erano prove del coinvolgimento dell'esercito siriano; ma questo non spense le richieste di intervento contro il governo siriano.

E non sorprende neppure che Orient Tv abbia preparato una campagna per osservare i bombardamenti russi e siriani nella provincia di Hama per verificare l'impiego di armi chimiche e ciò ore prima di questo attacco.

Intanto vengono fotografati pick up intorno alle vittime. Di nuovo perchè ci sono persone intorno al gas sarin senza protezione?

Idlib attacks

E i pickup sono in accordo con le testimonianze che parlano del trasporto con tali mezzi dei sequestrati da al Qaeda nelle città pro-governative di Hama.

L'esercito siriano “non le ha e non le usa, né in passato né in futuro perché in primo luogo non ha armi chimiche” - ha riferito una fonte militare.

Perchè l'esercito siriano che ha recuperato una sostenibile posizione in Siria, che avanza in tutto il paese, e riguadagna le posizione perse nella zona di Hama, dovrebbe ora usare tali armi? E proprio ora alla vigilia della conferenza sulla Siria di Brussels e una settimana prima della ripresa dei negoziati di pace?

Tutto suggerisce che questa è un nuovo falso attacco chimico fatto contro il governo come l'attacco di Goutha nel 2013, quando i terroristi speravano che Obama sarebbe intervenuto in Siria.

Il governo on nega di aver bombardato Khan Sheikhun, colpendo però una fabbrica di missili con l'uso dei caccia Su-22 che impiegano bombe particolari che non possono essere riempite con sostanze chimiche.

Le forze aeree siriane ignoravano comunque se nella fabbrica vi fossero stoccate sostanze chimiche. Rimane dunque da stabilire se le sostanze fossero nella fabbrica colpita o se i terroristi le abbiano usate conto le persone sequestrate e trasportate nelle zone bombardate.

Sarebbe utile aspettare lo svolgimento di indagini, ma le forze terroristiche continuano a sperare in un intervento occidentale contro le forze governative, anche a scapito della vita di civili innocenti.


Da Information Clearing House

Di Paul Antonopoulos, Deputy-Editor at Al-Masdar News, Lecturer at Charles Sturt University and Researcher at Western Sydney University. MA in International Relations. You can follow on Twitter: oulosP

This article was first published at Al Masdar News -

The views expressed in this article are solely those of the author and do not necessarily reflect the opinions of Information Clearing House.

 
 
  Links Correlati

· Inoltre Siria
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Siria:
ULTIME NOTIZIE NON ALLINEATE SULL'AGGRESSIONE ALLA SIRIA (Luglio 2013)

 

  Article Rating

Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 

  Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.