Home  ·  Downloads  ·  Iscrizione  ·  Top  ·  Archivio  ·  Argomenti  ·  Categorie  ·  RSS
Terrore e Guerre: Ultime Notizie Non Allineate sull'Aggressione alla Siria (Marzo 2013)
Postato il 01/03/2013 di cdcnet

Siria
31 marzo 2013

da SANAnews
Homs: Colpita una postazione di terroristi nel villaggio di Keisin in al-Houleh, distrutte auto degli uomini armati nel villaggio di Taldao. Distrutti nasocndigli di miliziani nelle zone di al-Rastan, Talbiseh, al-Dar al-Kabira, al-Ghanto, Arjoun e Beit Rabieh. Inflitte pesanti perdite nei quartieri di al-Khalidiyeh, al-Qarabis, Bab Hood e Wadi al-Sayeh. I miliziani commettono un nuovo massacro nel quartiere di al-Burj a Talkalkh, uccisi 10 cittadini, tra cui donne e bambini, devastati case e negozi; l'azione dei miliziani è stata interrotta dall'arrivo di un'unità dell'esercito, chiamata dai residenti, che ne uccideva la maggior parte mentre i rimanenti fuggivano via. Respinto un nuovo tentativo di infiltrazione di miliziani dal Libano a Talkalakh. respinto un attacco ad un posto di blocco nella città di al-Housen.
Damasco: Morto un cittadino nell'esplosione di un ordigno collocato sotto l'auto a Vilat Sharqiyeh in Mazzeh. Operazioni dell'esercito contro i mliziani a Joubar, Douma Farms, Adra e al-Etibeh. In Hejjeira, distrutto un deposito clandestino di armi. A Daraya proseguono le operazioni dell'esercito.
Idleb: Colpita una postazione di miliziani a Maaret al-Numan. Agguato dell'esercito su terroristi nella strada Idleb-Sarmin, tra i molti terroristi uccisi anche non siriani. Eliminate decine di miliziani a Maartmasaren e Sarmin.
Aleppo: Colpite postazioni dei terroristi in città e provincia.
Hama: Distrutti numerosi veicoli dei miliziani, eliminato un intero gruppo terroristico nel villaggio di Kafrnaboudeh, eliminati terroristi del fronte Jabhet fra Kafrnaboudeh e al-Hbeit.

30 marzo 2013

da breakingnews.sy
Deir Ezzor: Esplode ordigno telecomandato vicino alla moschea al-Tawba, danni materiali.
Edlib: Ucciso il comandante della brigata nazionale a Maart al-Numan. Uomini armati sparano 3 missili verso la zona di Broma e al posto di blocco del castello.
Aleppo: Rinforzi dell'esercito ad al-Awared come preludio dell'attacco ai miliziani in al-Sheikh Maksoud, dove sono in corso scontri tra esercito e milizie. Sempre ad al-Sheikh Maksoud, uomini armati massacrano l'Imam di una moschea: dopo che Sheikh Hassan Seif Addin, l'Imam della moschea AlHassan, si era rifiutato di lanciare la chiamata per la Jihad, veniva ucciso da uomini del cd "Esercito Libero"; più tardi il suo corpo è stato massacrato, decapitato e la testa esposta sul minareto dal quale era solito chiamare i fedeli alle preghiere.



29 marzo 2013

da breakingnews.sy
Raqqa: L'esercito si sta preparando alla battaglia per liberare la città. Mentre continuano a giungere rinforzi e si attende l'ordine per l'inizio dell'attacco, unità dell'esercito che si trovano all'interno della città sono state in grado di compiere piccole operazioni per prendere il controllo di alcune aree e posti di blocco. La zona 17 e i dintorni sono considerati sicuri dopo che le milizie sono uscite sconfitte nella loro battaglia per "liberare la zona 17"; decine sono le vittime tra i miliziani, in particolare di quelli delle cd "Brigata islamica per la liberazione di Raqqa" e "Ahrar al-Sham", oltre a brigate appartenenti al fronte al-Nusr; uccisi stranieri tra cui sauditi, yemeniti, e altri. Successo delle truppe a presidio dell'aeroporto militare di al-Tabqa. Progressi dell'esercito anche a Ein Issa. Intanto rappresentanti della popolazione hanno dichiarato il fallimento nei loro tentativi di estromettere i gruppi armati, sollecitando così l'intervento dell'esercito.
Aleppo: Gruppi armati si sono infiltrati nel quartiere di al-Sheikh Maqsoud, in corso violenti scontri con i comitati popolari curdi. Colpi di mortaio sparati contro la stazione Baghdad e il ponte Tishreen, nessuna vittima.
Edlib: Operazioni dell'esercito in Ma’art al-Numan contro postazioni dei miliziani intorno a Wadi al-Def e al-Hamidia. Uccisi miliziani nel villaggio di Hesh.
Damasco: Operazione dell'esercito ad al-Eteibe e Irbeen. Avanzata dell'esercito in Adra per 2 km verso Tel Kurdi. Colpo di mortaio sparato sul quartiere di al-Baladeih in Jaramana.
Hama: Uccisi cecchini non-siriani, distrutte auto armate di mitragliatrici.
Lattakia: Eliminati terroristi non siriani.

28 marzo 2013

da breakingnews.sy
Damasco: 15 studenti uccisi e 24 feriti è il bilancio del missile scagliato dal cd "Esercito Libero" contro la facoltà di architettura (VIDEO1, VIDEO2). 5 missili cadono nella circonferenza tra la casa dell'opera, il parco di al-Jahez e al-Baramkeh. L'esercito risponde ad un attacco armato contro il garage degli autobus in al-Qaboun, uccidendo gli attaccanti. Sequestrato un autobus passeggeri sulla strada Damasco-Lattakia.
Turchia: Deportati 600 profughi dal campo di Akeshttatkali dopo  gli scontri di ieri.
Hama: Uccisi uomini del battaglione i discendenti del messaggero a Kafar Nabbotha.

27 marzo 2013

da breakingnews.sy, syriantruth.e
Turchia: Un incendio uccide 1 bambino, mentre altri 2 rimangono feriti all'interno del campo di concentramento dei profughi siriani, divelti i cancelli, attaccati i carcerieri, lanci di lacrimogeni, feriti (VIDEO).
Damasco: Uccisi uomini armati tra cui alcuni comandanti in al-Eteibe, in Adraa al-Jadidah, presso la moschea Taiba in Jobar e a Houjeira (ucciso anche un giordano). Sacheggiata la sinagoga ebraica di Jobar da parte di uomini armati.
Homs: Trovata a Baba Amro fossa comune con i corpi di 50 civili, fra cui ragazze della campagna "La Siria è la nostra casa. Esplode ordigno a Freqlos, ucciso 1 membro della sicurezza, 1 ferito.
Edlib: L'esercito protegge la città di al-Rami, uccidendo membri del fronte al-Nusra. Unità dell'esercito hanno compiuto una serie di operazioni contro i membri dell'esercito libero a Edlib, mentre le forze aeree hanno colpito uomini armati a Kafer Takharim e Selqeen. Continuano gli scontri a Ma’art al-Numan.
Lattakia: inflitte pesanti perdite su gruppi terroristici nella città di al-Rihanyeh.

26 marzo 2013

da breakingnews.sy, realsyriauptades
Damasco: Il piano per eliminare i terroristi è in corso e procede come pianificato. L'esercito preferisce non divulgare i propri movimenti e lavorare senza media al seguito. Le informazioni derivano dai residenti o dagli stessi gruppi armati. Nelle battaglie a nord di damasco sarebbero più di 2500 gli uomini armati eliminati negli ultimi 3 giorni, particolarmente nelle zone montagnose di Adra Balad & Tal Kurdi. La zona di Maydaa è la nuova base logistica dei gruppi armati. I terroristi abbandonano le zone perse di Jobar, Douma, Harasta, Zamalka e altre aeree nel Goutha orientale, aggregandosi alle forze in Maydaa con l'obbiettivo di attaccare e distruggere il complesso industriale così da privare i residenti di Damasco dei beni di prima necessità come gas e carburanti. Ma tutta la manovra è seguita dai servizi segreti militari che forniscono alle truppe le coordinate precise per poterli colpire. Si stima che nella zona vi siano 8000 Jihadisti. Una volta vinta la battaglia di Adra e tagliata la linea di congiunzione fra Tal Kurdi, Maydaa & Adra, l'esercito si muoverà per mettere in sicurezza le zone intorno a Douma. Fonti militari riferiscono che l'esercito non ha fretta di finire la battaglia di Adra così da permettere ai terroristi di lasciare la zona e proteggere così i residenti dal cadere sotto il fuoco incrociato. A Darayya, a sud di Damasco, l'esercito procede in una progressiva liberazione, scoprendo una rete fitta di tunnel, eliminando decine di terroristi. Attivisti di Douma and Harasta parlano di battaglie anche se meno intense intorno alle 2 città, i terroristi uccisi sarebbero 240 negli ultimi 2 giorni. Tutti i terroristi stranieri uccisi sono stati ritrovati carbonizzati, così da nascondere la loro identità. Attacco suicida in un bus in via Barneih, 3 civili uccisi. Esplode autobomba in Rukun al-Din. Un colpo di mortaio cade sul club al-Wahda nella zona di al-Mazraa. Missili sparati contro l'agenzia SANA, vittime tra i lavoratori; contro la scuola femminile al-Baramkeh al-Muhdathe; contro Radio Melody; complessivamente le vittime degli attacchi missilistici sulla popolazione ammontano a 4 deceduti e 41 feriti.
Deir Ezzor: Militanti sparano un missile vicino alla banca commerciale nel quartiere al-Rushdiya, nessuna vittima. Ferito un bambino nell'esplosione di un ordigno telecomandato in via al-Deir al-Ateek.
Palmyra: L'esercito affronta un attacco armato sulla prigione militare, uccisi gli attaccanti.

25 marzo 2013

da breakingnews.sy
Lattakia: Distrutte postazioni di terroristi nela villaggio Billa, eliminati completamente 2 depositi di armi con i terroristi all'interno. Distrutto un lancia missili nel villaggio di al-Rahmalieh, eliminati terroristi tra cui alcuni di nazionalità non siriana. Attaccato e distrutto un deposito di armi e auto armate nel villaggio di Beit Awan.
Damasco: Distrutti depositi di esplosivi a Jobar e Daraya, dove l'esercito continua la caccia a gruppi armati presso la stazione ferroviaria e nell'area circostante il mausoleo al-Sayyeda Sukaina e nel quartiere al-Jamait. Un gruppo terroristico fa detonare un esplosivo attaccato sootto un'auto parcheggiata nella zona di al-Halbouni in via Palestina, muore il guidatore.  Alxcuni colpi di mortaio sono caduti sulla città vecchia.
Aleppo: Le forze armate hanno impedito ai terroristi di detonare congegni esplosivi in un complesso residenziale nella zona di al-Hamadaniye. L'esercito continua ad eliminare terroristi, distruggere le loro postazioni e i convogli di auto con armi e munizioni all'interno, a confiscare armi ed esplosivi, a smantellare congegni esplosivi ad Aleppo e nella campagna circostante.
Homs: Inflitte pesanti perdite a Palmyra, al-Ganto, Kissin, al-Dar al-Kabira, Ebel, al-Bouyda, al-Daba'a e al-Hamidyeh. Restaurata la sicurezza nel quartiere Baba Amro, eliminati tutti i membri dei gruppi terroristici che avevano infiltrato il quartiere alcuni giorni fa.
Idleb: Molti terroristi uccisi nei bombardamenti delle loro postazioni da parte dell'esercito.
Hama: Operazione dell'esercito nel sud della città di Teibat al-Emam, distrutti veicoli, alcuni dei quali provvisti di mitragliatrici.
Deir Ezzor: Ancora sconosciuto il destino del comandante del cosiddetto esercito libero, Riad Al-Asaad, dopo che un'esplosione aveva coinvolto la sua autovettura nel villaggio di Al-Mayadeen, alcune fonti parlano della sua morte, altre del suo ferimento con amputazione di un arto.
Altre notizie

Operazione psicologica della NATO: Bashar è morto, caos totale a Damasco, TUTTO FALSO!


"Beduini sionisti fabbricano un robot articolato di Bashar Al-Assad".

"Oggi 24 marzo la notizia della morte di Al Assad è stata fatta circolare in rete su siti ebraici e arabi così come su siti sionisti, vedi HERE, HERE & HERE.

Creato un robot di al-Assad per mostrarlo ucciso con le strade di Damasco in preda al panico così da demoralizzare il popolo e l'esercito siriano, così come hanno fatto con la Piazza Verde a Tripoli.

Abbiamo già avvertito di quanto si va fabbricando: Qatar spende miliardi per simulare il collasso di Assad e Al Jazeera prepara false immagini della Siria.

Vedi ad esempio un tweet postato da un abitante di Damasco nel quale le notizie sulla chiusura delle strade per l'ospedale e sulla città nel caos, fornite dalla propaganda sionista, sono completamente false".

Capture d’écran 2013-03-24 à 12.54.10


24 marzo 2013

da breakingnews.sy
Hama: Smantellata autobomba con 1300 kg di esplosivo alla rotonda Kazuo.
Edlib: Impedita l'azione di un attentatore suicida presso Wadi al-Def.
Damasco: Scontri in piazza al-Menshar a Jobar, a  Hejjera (ucciso anche un giordano), a Adraa. sparati 2 colpi di mortaio nel distretto  al-Assad, danni materiali. Sparati 3 missili sulla piazza al-Abasyyeen, segnalate vittime. 5 civili feriti per il lancio di un missile dietro il ministero dell'alta educazione. Sparati 4 colpi di mortaio sulla zona di al-Kiwan. Un missile ha colpito il garage dell'autorità per la radiotelevisione, danni materiali. L'esercito prende il controllo della piazza del comune a Duma.
Homs: L'esercito riprende il controllo sul quartiere Baba Amro, molti uomini armati uccisi, i rimanenti fuggiti nel quartiere di Joret al-Arayes.
Altre notizie: Muaaz al-Khateeb si è dimesso dalla carica di presidente della coalizione siriana di opposizione che respinge le dimissioni. L'esercito israeliano di occupazione spara contro una postazione dell'esercito siriano nel Golan.

23 marzo 2013

da SANAnews
Idleb: Inflitte pesanti perdite ai gruppi armati che attaccavano il campo al-Nairab, ai terroristi sulla strada al-Ein road e nelle zone circostanti Ariha, Serjeh, Majdalia, kafr Romeh, Has, Babolin, Maar Shamsheh e nelle città di Maaret al-Numan e Wadi al-Daif, al-amidieh and Hish. Caccia ai gruppi armati nelle città di Abu Al-Duhour, Um Jerin, al-Hamidieh e Saraqib.
Damasco: L'esercito attacca i gruppi armati nelle città di Douma e Adra. Decine di terroristi uccisi nella zona di al-Otaiba, nella città di Daraya.
Aleppo: Distrutti 3 camion carichi di armi e 3 auto armate al seguito sulla strada Tandaf. Colpite postazioni di uomini armati nelle zone di Khan Touman, autostrada Aleppo-Damasco, Hayyan, al-Atareb, Andan e Sufyan. In città, colpiti nascondigli di uomini armati nelle zone di al-Sukkari, Bustan al-Basha e Bustan al-Qasr. Muoiono terroristi nell'esplosione di una fabbrica di ordigni nella zona di Hayyan.
Homs: L'esercito interviene contro gruppi armati che attaccavano l'aeroporto di al-Dabaa e il posto di blocco di al-Abboudieh nella campagna di al-Qseir. Altri terroristi uccisi a Karm Shamsham, al-Karabis, Jouret al-Shayah, Wadi al-Sayeh, Bab al-Seba'a.

22 marzo 2013

da SANAnews
Homs: Un'unità delle forze armate ha distrutto una stazione di comunicazioni satellitare nel corso di operazioni contro postazioni di terroristi nel villaggio di al-Zira'a village in al-Qseir. Nella stessa operazione veniva distrutto un tunnel profondo 10 mt usato per il movimento dei terroristi e il trasporto di armi.
Damasco: Azioni dell'esercito nelle fattorie di al-Shifouniya, Aliya, Adra, Masraba, al-Otaiba e Harasta. A Jobar scontri intorno alla rotonda del parlamento e al dipartimento delle comunicazioni. Eliminati terroristi che attaccavano la popolazione a al-Qaboun. A Daraya, uccisi terroristi intorno alla stazione ferroviaria e nel quartiere al-Jamiyat. Colpito un gruppo terroristico nel quartiere occidentale di al-Zabadani. Un civile ucciso e 6 feriti nel lancio di mortai a Jaramana. Distrutti veicoli di uomini armati a Yabroud.
Idleb: Operazioni dell'esercito contro postazioni di terroristi a Saraqib, Sarmin, Bennish, M'artamsarin, Khan al-Subul, Eblin, al-Neirab, nella fattoria Haj Bakri in Jisr al-Shughour, nelle zone di Hallouz, nella fattoria di Hammoud, al-Jamiliyeh, al-Dabshyeh, Tal Salmo e al-Za'enyeh.
Lattakia: Continua la caccia dell'esercito ai gruppi armati nelle campagne. Molti terroristi uccisi nei villaggi di Ghmam, Eteira, al-Kabir, al-Qantara ed al-Daghmashliya, distrutte auto armate, eliminati 21 cecchini non-siriani. Uccisi molti terroristi non siriani nel residence al-Saraj nella zona di Qastal.
Aleppo: Inflitte pesanti perdite ai terroristi in Aleppo e campagne, distrutte varie postazioni con armi e munizioni all'interno. In città uccisi o feriti terroristi nei rifugi a Kastal Harami, al-Sheikh Said, al-Shahaden e al-Jser.

21 marzo 2013

da breakingnews.sy
Homs: Autobomba presso la strada al-Ahram, 2 morti, oltre 40 feriti. Scoperti 3 tunnel sul confine libanese-siriano. L'esercito uccide più di 100 miliziani durante scontri al confine.
Damasco: Un attentatore suicida si fa esplodere nella moschea al-Iman in al-Mazra’a, 42 vittime e 84 feriti, perde la vita anche Allama Mohammad Saed al-Bouti. Grande avanzata dell'esercito in molte località della provincia. Avanzata a Jobar dopo pesanti scontri in piazza al-Barlaman. Continuano gli scontri a Duma, decine di miliziani uccisi vicino alla piazza al-Baladie. Operazioni a Hejjera dove l'esercito ha distrutto 7 auto armate ed eliminato, tra gli altri, 5 miliziani del fronte al-Nusra Front (tra cui libici). A Darya, continua l'eliminazione di uomini armati intorno alla compagnia al-Hadid e a piazza al-Shrede, distrutte 2 auto armate, uccisi numerosi uomini armati.
Raqqa: Intense operazioni militari nella provincia di Raqqa. Uomini della 17a brigata con l'aiuto delle forze aeree hanno colpito postazioni dei miliziani intorno alla Brigata e al garage del consorzio dei cereali, molti miliziani uccisi, fra cui individui non siriani. Colpite postazioni nella città di Tabaqa, molti miliziani uccisi, 50 arrestati. Scontri anche nella città di Ain Essa. Uccisi uomini armati tra cui un saudita all'ingresso nord della città di Raqqa.
Deir Ezzor: Scontri nel quartiere al-Hweqa. Imboscata dell'esercito sulla strada Deir Ezzor-Damasco, uccisi miliziani della brigata Mu’ta.

20 marzo 2013

da breakingnews.sy
Damasco: A Darya, l'esercito ha posizionato un cordone intorno alla città tale da isolare i miliziani all'interno dai restanti gruppi armati. Un gruppo di miliziani ha tentato, per cercare cibo e armi, di superare il cordone militare in un'operazione che si è rivelata suicida. A Jobar, la situazione per i miliziani non è migliore, l'esercito ha continuato a colpire le loro postazioni, uccidendone molti. Continua poi la caccia dell'esercito ai gruppi armati a Duma, Harasta e al-Shofonie, mentre violenti scontri si sono verificati ad al-Etebeh, con numerose vittime tra i miliziani e distruzione di autovetture.
Edlib: Sparati 2 colpi di mortaio sulle fattorie di al-Salah al-Ryadie ad est di Masaken al-Muallemen, mentre 1 è caduto sul parcheggio nello stesso quartiere causando danni materiali.
Homs: Violenti scontri hanno avuto luogo tra esercito e miliziani in piazza al-Zera e presso al-Dabaa nella campagna di al-Qusair, così come a Talbiseh e al-Rastan, mentre forti esplosioni si sono udite nella vecchia Homs, Jossieh e al-Hesen. L'esercito impedisce l'infiltrazione dal Libano di uomini armati attraverso Talkaakh e al-Qusair, mentre altre unità hanno perlustrato la zona di al-Waer scontrandosi con uomini armati, eliminandone alcuni e arrestandone altri.

19 marzo 2013

da breakingnews.sy
Damasco: Sparati colpi di mortaio su al-Moaadameyeh, uccisa la madre e ferite 2 bambini. Colpo di mortaio vicino al parco al-Jahez, danni materiali. Missile sparato dietro l'ambasciata saudita, danni materiali. Uccisi 13 miliziani in piazza Keaibar di al-Bahdaleyeh. Uccisi 31 miliziani in al-Hujaira e al-Theyabia. Uccisi uomini armati in via al-Quatli in Duma e in al-Oteibeh.
Daraa: Uomini armati uccidono il manager della banca commerciale siriana.
Aleppo: Uomini armati sparano alle 7 e 30 un missile contenente materiale chimico su Khan a-Asal, 25 uccisi e 110 feriti, di cui alcuni in condizioni critiche. Il missile è caduto in una zona ad alta densità abitativa a circa 300 metri da una postazione dell'esercito siriano. Dopo che il missile è esploso si è levato un denso fumo che provocava la perdita di coscienza in molti cittadini che lo hanno respirato. Inviata una lettera al Consiglio di Sicurezza dell'ONU e alla segreteria generale del'ONU, in analoghe lettere inviate nel 2012 la Siria esprimeva preoccupazione per le armi chimiche che i terroristi ricevevano da alcuni paesi e che potevano essere impiegate per accusare falsamente l'esercito siriano. La Siria aveva inoltre segnalato che gruppi armati avevano saccheggiate una fabbrica privata ad est della città che conteneva tonnellate di materiali clorati. L'intervento dell'esercito pone termine all'assedio della prigione centrale che durava da 5 settimane.
Edlib: Uccisi uomini armati durante scontri in al-Kornish al-Janubi.

18 marzo 2013

da breakingnews.sy
Damasco: Uomini armati sparano due colpi di mortaio vicino all'edificio della dogana, danni materiali. Altri 2 colpi sparati dietro l'ospedale di al-Muasaat, un colpo vicino alla zona della scuola al-Abasyyeen, un cittadino ferito. Uccisi uomini armati vicino a piazza al-Menshar in Jobar. L'esercito avanza nella zona di al-Etaibeh. Esplode un ordigno collocato sotto ad un auto in Zqaq al-Jen di Baramke, segnalate vittime.
Deir Ezzor: Uccisi miliziani nel quartiere al-Hweqa.
Raqqa: Uccisi uomini armati nel bombardamento delle loro roccaforti nella città di Tabaqqa. Uccise decine di uomini armati del fronte al-Nusra durante operazioni nel nord della città.

17 marzo 2013

da SANAnews, Real Syria Updates
Idleb: Unità dell'esercito continuano la caccia ai gruppi armati che terrorizzano i cittadini e commettono atti di rapina e omicidio in varie aree della provincia mentre postazioni usate dai terroristi vengono distrutte. Le zone interessate dalle azioni dell'esercito sono le città di Binnish, al-Ghassanieh e al-Hassanieh e le zone di Saraqeb, al-Nayrab, Khan al-Subol, Kafrouma, Abu Adduhor e al-Baraghithi.
Damasco: In provincia distrutte postazioni di lancia missili anti-aereo ed inflitte pesanti perdite ai terroristi nelle zone di  al-Aaliya, Douma, Harasta, al-Qaboun, Bassima. Terroristi sparano copi di mortaio sulle aree di al-Qaboun e Barzeh, 2 civili uccisi, altri feriti.
Aleppo: Colpite postazioni di terroristi a Daret Izzeh, uccisi uomini armati anche non siriani. Distrutti un mortaio, un'auto equipaggiata con armi pesanti e un'auto usata per gli spostamenti dai terroristi vicino alla scuola al-Hikmeh nella zona di al-Rashidin.
Homs: Distrutte 2 auto equipaggiate con armi pesanti nella zona di al-Rastan.
Hasaka: 25 vittime civili tra morti e feriti e 7 case distrutte nel villaggio di Um al-Kheir raggiunto da missili lanciati da gruppi armati che si sarebbero vendicati dei civili che avevano respinto un tentativo di saccheggiare i silos di grano.
Altre notizie: La Giordania apre i confini ai terroristi permettendo l'ingresso di armi comprate dall'Arabia Saudita in Croazia. Secondo il quotidiano croato Jutarnji List, 75 aerei cargo turchi e giordani da novembre a dicembre hanno trasportato, sotto coordinamento statunitense, circa 3000 tonnellate di armi e munizioni (fucili, missili e lancia granade) di provenienza croata e di altri paesi europei compresa la Gran Bretagna.
15 marzo 2013

da SANAnews
Idleb: Unità delle forze armate hanno proseguito le operazioni contro gruppi armati in varie zone di Idleb. Eliminati terroristi che cercavano di attaccare alcuni posti di blocco nella città di Jisr al-Shughour. Colpiti rifugi di uomini armati nelle zone di Qastal al-Burj, Dweir al-Akrad e al-Surmaniyah nella campagna di Jisr al-Shughour. A Maaret al-Numan e nei dintorni colpite postazioni di terroristi a Kfarroumah, Hass e in città, uccisi terroristi che cercavano di attaccare avamposti militari a Heish, al-Hamdiyah e Wadi al-Deif, distrutte auto e armi. Operazione speciale dell'esercito a Tal Salmo in Abu al-Dhuhour. Scontri nelle fattorie lungo la strada di Binnesh-Sarmin, distrutti rifugi a M'artamsarin e al crocevia di Deir al-Waghb.
Damasco: L'esercito attacca gruppi di terroristi a Jobar, al-Moaddamieh, Darayya, nelle fattorie di al-Rihan a Douma, al-Zabadani, al-Nabik e al-Hajar al-Aswad. Nella zona di al-Sayyeda Zainab, sequestrata autocisterna piena di armi, tra cui missili anti-carro di fabbricazione israeliana, scatole di munizioni, apparati satellitari, e medicinali.
Homs: Eliminati terroristi, smantellati ordigni esplosivi, distrutte o confiscate auto nei quartieri della città (al-Khalidieh, Bab Hood, al-Qarabees e Joret El-Shayyah), nella campagna di al-Qusayr, Kafer Kalaa, al-Bouyda nella campagna di al-Kouser, al-Ganto, al-Sa'yn al-Aswad, Talduo e ad al-Houla. Uccisi e feriti membri di gruppi armati che cercavano di penetrare nell'Hotel Dedeman a Palmyra. Esplode ordigno nel quartiere di al-Midan, ucciso un uomo armato, altri feriti.
Talkalakh: Tentativo di infiltrazione dal Libano su vasta scala fatto falire dall'esercito siriano.
Aleppo: Un'unità dell'esercito si scontra con successo contro un gruppo terroristico affiliato a "Jabhat al-Nusra" in Khan Touman, confiscate armi e munizioni. All'entratta della città sequestrata un'auto piena di armi, ucciso l'autista. Sparati colpi di mortaio su aree residenziali di Aleppo (quartiere di al-Sulaimanieh, vicino alla chiesa ortodossa, nella scuola al-Maarri), solo danni materiali. Altre operazioni su postazioni dei terroristi, che subiscono gravi perdite, a Mingh, Khan Toman, Byanoun, Huribl, al-Mnsoura e Hretan. In città eliminati numerosi terroristi in al-Shiekh Said, Hanano, Agyor, Bustan al-Kaser e nela zona di al-Ashrafia, mentre le operazioni dell'esercito nella città vecchia si svolgono con la massima prudenza per preservare i siti archeologici. Si uccidono terroristi per la spartizione di materiali rubati a Kafar Hamra.
Hasaka: I miliziani subiscono pesanti perdite nel villaggio di Om al-Kheir vicino a Ras El-Ein, sequestrate armi. Operazione contro gruppi legati a Jabhat al-Nusra nella zona di Tall Barrak.
Deir Ezzor: Arrestato nel quartiere di al-Joura un gruppo dedito allo spaccio di droga. Ad al-Jbeileh in città inflitte pesanti perdite ad un gruppo armato affiliato a Jabhat al-Nusra.

14 marzo 2013

da SANAnews, breakingnews.sy
Aleppo: Distrutto il morale dei gruppi armati a causa dei falliti attacchi contro l'aeroporto militare di Kwers ad est della città, si seganlano defezioni fra i ranghi della milizia, le milizie non sono riuscite ad aprirsi varchi o ad avanzare verso l'edificio della sicurezza aerea nel quartiere al-Zahraa dove si sono avuti feroci combattimenti con l'uccisione di decine di assalitori, allo stesso modo sono andate le cose sulle piazze Alleramon e Shehaan.
Damasco: Scontri lungo la via al-Asma'I nel quartiere di Jouber.  Distrutto un deposito di armi e munizioni nella città di Qara, uccisi e feriti vari terroristi nella zona di al-Zimraniya. Distrutti veicoli usati dai terroristi nelle fattorie di Rima a nord-ovest di  Yabroud. Colpiti rifugi di terroristi a Hejjira ed al-Hajar al-Aswad.
Idleb: Continuano le operazioni dell'esercito contro i gruppi terroristici nella provincia di Idleb. Impedito lo scoppio di un bulldozer che i miliziani avevano caricato con 2000 kg di esplosivi prima che giungesse al campo della gioventù fra Sarmin e  al-Nayrab. Distrutto un nascondiglio per miliziani nel ristorante al-Fanar in Ariha. Pesanti perdite inflitte su gruppi di terroristi che bloccavano le strade e attaccavano i residenti sulla via Idleb-Maratmesrin e vicino alle poste a Bennish e Saraqeb. 12 terroristi uccisi in scontri tra 2 gruppi in una disputa esplosa per la spartizione di oggetti rubati a Sarjeh. L'esercito impedisce un attentato terroristico sul club sportivo di Omayya.
Homs: Il piano dei terroristi di prendere il controllo sul castello di Homs, considerata un'area strategica per la sua altezza, è fallito. Uccisi membri di gruppi armati nel quartiere di Baba Amro. Pesanti perdite subite dai terroristi nei quartieri di al-Khalidiyeh, Bab Sbaa, al-Qarabis e Jouret al-Shiyah. Distrutte auto dei miliziani nelle zone di al-Buweida, al-Saloumiyeh, Kamam, al-Ghasbiyeh, Ein Hussein, al-Saen, Tal al-Shour e al-Dara. Respinti terroristi che tentavano di infiltrarsi in Siria dal Libano nella zona di Talkalakh.

13 marzo 2013

da breakingnews.sy
Damasco: Sparati 3 colpi di mortaio contro il garage al-Abasyyeen, 3 cittadini feriti. Sparati 2 colpi di mortaio presso l'orfanotrofio al-Aman nella zona di al-Bikhtiyar, 6 bambini uccisi. Sparati 4 colpi di mortaio contro l'edificio del sindacato degli agricoltori a Fahhamah, segnalate vittime, operazioni di soccorso per domare l'incendio. Un missile è caduto di fronte alla moschea Ammar Bin Yasser, 1 bambino ucciso, 3 civili feriti. Un missile ha colpito l'edificio della corporazione dei consumatori, 3 feriti L'esercito elimina il mufti del fronte al-Nusra insieme a numerosi membri nella zona di al-Huseineyah.
Edlib: Nella città di Sermin, l'esercito distrugge un'autobomba, uccisi 40 miliziani. Rinforzi dell'esercito giungono nella campagna di Hesh, mentre continuano gli scontri sulla strada internazionale Aleppo-Damasco. L'artiglieria bombarda una postazione del fronte al-Nusra, uccisi più di 12 uomini armati. Intorno a Ma’art al-Numan uccisi 18 miliziani, e 40 nella città di Ma’art al-Numan, Has, Kafrouma e Kafer Senja. Colpite postazioni delle milizie nei villaggi di al-Janudei, al-Hamama e al-Kastan al-Tahtani in Jesser al-Shughour, uccisi 20 miliziani, distrutte le loro auto armate di mitragliatrici. Colpita una fila di auto dei miliziani che si dirigeva da Banich a Taoum, uccisi 8 miliziani, molti feriti. Distrutte le postazioni del fronte al-Nursa nella città di Banich, 30 miliziani ucisi, per lo più stranieri. Colpite postazioni dei miliziani a Has, Sarje e Marzaf di Ma’art a-Numan, uccisi o feriti molti miliziani. Colpite le postazioni dei miliziani all'interno dell'aeroporto di Taftanaz, distrutte auto armate, uccisi 4 miliziani.
Homs: Miliziani sequestrano un membro del consiglio del popolo in un quartiere della città.
Deir Ezzor: Continuano le operazioni militari in città con scontri nel quartiere al-Ommal.
Raqqa: L'esercito colpisce nascondigli per uomini armati nel villaggio di Hawi al-Hawa e nel quartiere di al-Bayatera, ucciso un gran numero di miliziani.

12 marzo 2013
da breakingnews.sy, syriantruth, SANAnews
Aleppo: Inflitte dall'esercito pesanti perdite in città e nella campagna, distrutti rifugi con armi emunizioni all'interno. Le operazioni si sono svolte in Houritan, Kafer Antun, Mayer, Jubren, Khan al-Assal, al-Mansoura e al-Tamoura. In città sono stati colpiti nascondigli ad Hanano, Boustan al-Basha, al-Sakhour, al-Halak e al-Haydaria. Distrutta un'auto equipaggiata con un cannone e un bulldozer nella zona di al-Zira'eh.
Daraa: Eliminati terroristi in città e scontri in provincia nella città di Jumla.
Homs
: Uccisi la maggior parte dei membri di un gruppo armato che ha tentato di attaccare un posto di blocco dell'esercito a Palmyra. Distrutti rifugi per uomini armati vicino all'ospedale nazionale ad al-Qseir, nel villaggio di al-Hamidieh nella zona di al-Qseir, nella città al-Thamalil, a Jousieh, al-Gasbia, al-Rastan e nella città di Sadad, uccisi miliziani, sequestrati pick-up, mitragliatrici BKC, congegni wireless, denaro. Esplode autobomba nella città di Kefen, segnalate vittime. Avanzata dell'esercito nel quartiere al-Khalidia, considerato una roccaforte delle milizie, sequestrati ordigni e armi, conquistati vari edifici. Uomini armati fanno esplodere un ordigno sulla strada Ain al-Neser ad est di Homs, 2 feriti.
Raqqa: Bombardamento delle forze aeree siriane sulle postazioni dei miliziani presso l'edificio dell'immigrazione.
Hasaka: L'esercito, l'artiglieria e le forze aeree rispondono ad un attacco armato contro la città di Tal Brak. Le forze aeree hanno colpito miliziani che cercavano di rubare farina dal centro dei cereali Em al-Kef nella città di Tal Tamer, e un camion che trasportava dal centro del villaggio. Colpita una postazione di miliziani tra i villaggi di al- Aghbeesh e Tal Shmeran, uccisi 16 uomini armati. L'esercito penetra nel quartiere di al-Reshdie, sventa un attacco armato contro la stazione di polizia e si scontra con altri gruppi armati.
Damasco: Eliminato un gruppo armato nel quartiere al-Jam'yat ad al-Zabadani. Inflitte pesanti perdite a Zamalka ed Harasta. Scontri presso il mercato Hammam nel quartiere Jouber a Damasco. Uccisi 16 miliziani vicino a piazza al-Shreede a Darya. Un colpo di mortaio è stato sparato contro negozi commerciali ad al-Dewlaa, danni materiali. Uccisi miliziani vicino al bagno turco di Jobar e a Duma.
Tartus: Esplode ordigno collocato dai miliziani al sottopasso di Baniyas vicino al castello di Margat.
Edlib: L'esercito sventa un attacco suicida con autobomba al posto di blocco di Sarmin. Esplode ordigno collocato dai terroristi sulla strada Idleb – al-Mastouma, 1 civile ucciso, 1 ferito.

9-11 marzo 2013

Deir Ezzor
: Uccisi uomini armati nel quartiere al-Matar al-Qadim.
Raqqa: Non ancora decisa la battaglia per la città. L'esercito si confronta con uomini armati vicino a piazza al-Sawamee. Uomini armati prendono il controllo del quartiere generale della 17 divisione.
Damasco: Ucciso un libanese durante scontri nella zona di Yabroud. Colpito un autobus che trasportava bambini alla rotonda Dahiat al-Assad in Harasta, muore un bambino, numerosi quelli feriti. Uccisi miliziani durante scontri a Jobar. Colpi di mortaio sono caduti nella zona di Bab Sharqi (segnalate vittime) e alla stadio Tishreen durante una partita di calcio (alcuni feriti).
Edlib: Eliminate 7 postazioni per uomini armati.
Homs: 3 colpi di mortaio sono stati sparati contro una raffinerie, innescato un incendio, importanti danni materiali.
Aleppo: Scontri nel quartiere Bab Amro dove si sono infiltrati uomini armati e i residenti sono fuggiti dopo il massacro di 6 civili, tra cui una donna e una bambina. Sparati colpi di mortaio su al-Ashrafie, segnalate vittime. Il susseguente attacco armato è stato sventato dall'esercito. Manifestazione nel quartiere di al-Hamidiyah ad Aleppo in sostegno dell'esercito siriano e per chiedere l'espulsione dei gruppi armati dai quartieri in cui sono ancora presenti.
Altre notizie: L'esercito libera la giornalista ucraina Ankhar Kochneva, i miliziani avevano chiesto 50 milioni di dollari per il suo rilascio, il giornalista parla di maltrattamenti.

8 marzo 2013
da SANAnews, breakingnews.sy
Damasco: Un'unità delle forze armate ha distrutto un rifugio per gruppi terroristici nelle fattorie di al-Eb nel Ghouta orientale con terroristi e armi all'interno, ucciso anche il leader del cosiddetto "battaglione Saifullah". Scontri a Jobar, a Daraya, Hijjera, al-Hajar al-Aswad e al-Zabadani. Colpo di mortaio contro il cimitero Bab al-Saghir, feriti 2 cittadini. 2 colpi di mortaio colpiscono il centro commerciale Azar nella zona di al-Zablatani, danni materiali. Assassinato dai terroristi l'ingegnere As'ad Muhanna, direttore dell'ufficio governativo, con un ordigno collocato sotto la sua auto a Dummar, nell'esplosione è rimasto ucciso un cittadino e un altro è ferito.
Aleppo: Continuano la distruzione dei gruppi armati in città e provincia. Distrutte postazioni a Ein Jara, Beidin, Khan al-Asal, Beshqatin, Andan, Deirhaman, Hreitan, Tal Hasel e Deir Hasel. In città attaccati terroristi nella zona di Masaken Hanano; colpiti i loro rifugi nella zona di Sheokh Saeed, al-Jisr, Bab al-Hadid, al-Zibdiye, al-Ansrari, Bustan al-Basha, Karm al-Mayser, e Bab al-Nairab. Distrutto un lancia mortaio e eliminati terroristi a Bani Zeid.
Idleb: Impedito un attentato suicida facendo esplodere l'auto 600 metri prima del campo al-Nayrab. Scoperto tunnel lungo 700 metri che conduceva al villaggio Shabala attraverso cui i terroristi raggiungevano il villaggio per colpire la cittadinanza e trasportare armi e munizioni. Liberata la strada verso Khan Shikoun fino al ponte Hesh, smantellati esplosivi, uccisi terroristi, confiscate armi. L'esercito scova gruppi armati ad Areha, Bannish, Abo Dhour, al-Baragiti, Khan Sheikhoun, al-Hamedieh, Heesh, al-Najieh e Bakseriya in Jisr al-Shoughour, Abu al-Zohour, Ta'oum, al-Talhieh, Sarjeh, al-Maghara, al-Nayrab, Majdalia, Tal Salmo, Om Jrein, al-Boueti, Segar, al-Hamidieh, Serjeh, Jabal al-Arba', al-Shougr e sulla strada Nahlia, eliminati terroristi, distrutti rifugi e auto. Respinti gruppi armati che cercavano di attaccare i campi della gioventù e di al-Qarmid, inflitte pesanti perdite prima che gli uomini armati fuggissero nei boschi e villaggi circostanti.
Homs: Fallito tentativo di infiltrazione dal Libano presso Kherbet al-Nouaimat nel distretto di al-Qseir. Successo delle operazioni militari nella città vecchia. Distrutti rifugi ad al-Makramieh, al-Ashrafieh e al-Rastan, distrutti tunnel e rifugi nella città di al-Qseir. Inflitte pesanti perdite nelle zone di al-Dar al-Kabeera, al-Ghanto, Talbeiseh e al-Amryeh.
Lattakia: Le forze armate si sono scontrate con un gruppo affiliato a Jabhat al-Nusra nel villaggio di al-Ghuneimieh nella zona di Kensabba, la maggior parte dei membri del gruppo sono rimasti feriti o uccisi, almeno 5 i non siriani, gli altri sono fuggiti in Turchia.
Deir Ezzor: Eliminati terroristi e distrutte varie auto armate nelle zone circostanti la città. Terroristi uccisi nel quartiere al-Hweiqa. Distrutta una postazione per terroristi nel villaggio di al-Jafr (uccisi i terroristi all'interno, eliminate 3 auto armate e motocicli usati dagli uomini armati). Uccisi altri uomini armati nella città di al-Salehieh.
Hasaka: Sequestrate grandi quantità di armi in un raid dell'esercito contro rifugi nel quartiere di al-Nashwah e nel villaggio di al-Zibeh, tutti i terroristi sono stati arrestati. Uomini armati prendono il controllo sui magazzini della direzione generale dell'elettricità.

7 marzo 2013
da breakingnews.sy
Damasco: Ancora scontri a Jobber. Operazione militare a Duma.
Profughi siriani ritornano dal Libano attraverso il varco di Jdaidet Yabous.
Edlib: Uccisi dall'esercito 40 uomini armati in al-Hamedia. Inziata un'operazione militare contro gli uomini armati ad al-Nerab, conquistato l'ingresso alla città. Uccisi più di 20 miliziani nel bomnbardamento della loro postazione nella città di Hesh.
Raqqa: L'esercito colpisce il battaglione al-Shoura.
Homs: Colpi di mortaio contro la centrale elettrica di Ter-Mala.

6 marzo 2013
da breakingnews.sy
Aleppo: Distrutti nascondigli di uomini armati a Rasm al-Abboud, Tal Hasel, Mengh, Maranaz, via al-Safira, ponte al-Nairab, Kafr Hamra e Hreitan. In città, continuano le operazioni militari  nella città vecchia fino a sud del palazzo di giustizia e alla grande moschea Ommayyade, nei quartieri e nelle zone di al-Naqqarin, Cimitero dei Martiri, Hanano, Sheikh Saeed, Bustan al-Qaser, e mercato di al-Fustuq. (VIDEO 1, VIDEO 2)
Deir Ezzor: Uccisi e feriti terroristi nella città di al-Salehiya.
Hama: Ad al-Traimseh, marcia in sostegno dell'esercito siriano e del programma politico che ha attraversato le città di Shezar e al-Jdaideh, raggiungendo Mhardeh. 
Homs: Operazione militare nel quartiere Bab Hood. Manifestazione nel villaggio di Halat in Talkalakh in sostegno dell'esercito e contro la penetrazione dal Libano di uomini armati nel villaggio di confine. Membri dell'"esercito libero" hanno fatto saltare il ponte di al-Dara al-Kabira sulla via internazionale che porta alla città. Molti missili sono stati sparati verso la caserma dell'artiglieria ai confini sud della città, molti sono caduti su edifici residenziali causando solo danni materiali. Uomini armati cercano di bloccare la strada Palmira-Damasco.
Edlib: L' esercito ha lanciato una vasta operazione nella zona di Abu al-Zuhor, uccisi 200 uomini armati. Respinto dall'esercito un attacco su un proprio posto di blocco a nord della città, 70 miliziani uccisi. 
Damasco: Un'unità dellle forze armate si è scontrata con un gruppo armato alla periferia di Jobar. Altri terroristi uccisi dallo scoppio di congegni esplosivi in un'industria di meteriale plastico in cui si erano rifugiati. Scontri tra militari e gruppi armati vicino alla Grande Moschea. Respinto un attacco armato contro un avamposto militare a Maaloula. Altri terroristi uccisi a Douma (varie auto armate distrutte), al-Rihan (distrutta fabbrica clandestina di esplosivi) e Jobar. Un'autobomba guidata da 2 attentori suicidi è esplosa nella zona di Ain al-Tine nel tentativo di centrare un posto di blocco militare.
Altre notizie: Le autorità hanno scoperto un equipaggiamento israeliano di spionaggio sulla costa siriana.

5 marzo 2013
da SANAnews, allainjules.com
Raqqa: Prima dell'assalto finale, i terroristi del fronte al-Nusra avevano circondato la città, erigendo barriere sulle strade di accesso e bloccando gli approvvigionamenti per l'esercito il quale si è deciso ad una ritirata tattica. Una volta in città vi è stato l'assalto alle banche, ai musei e alle postazioni governative. La popolazione di Raqqa e i comitati popolari di fronte alla razzia hanno iniziato i combattimenti, nonostante i rischi. Al momento rinforzi dell'esercito hanno circondato la città, impedendo tra l'altro la trafugazione di oro, statue e altri oggetti del patrimonio siriano, molti terroristi sono stati uccisi abbandonando il loro bottino. L'aviazione bombarda le barriere erette dai terroristi per aprire la strada ai rinforzi. Intanto molti civili sono riusciti a fuggire dalla città diretti a Deir Ezzor o Hasaka.
Damasco: Continuano le operazioni militari a Jubar, Douma e Adra. Nella città di Qara, un convoglio di auto usate dai terroristi di Jabhet al-Nusra è stato diostrutto con terorristi, armi e munizioni all'interno. Ad ovest della città di Yabroud, un'unità dell'esercito è andata alla ricerca di teroristi nelle fattorie di Rima.  Altre operazioni dell'esercito a Darayya e Zabadani.
Aleppo: Sequestrato un carico di armi a Khan al-Assal, tra cui 50 missili e una piattaforma lancia missili.  In al-Bab, attaccata dall'esercito una fabbrica clandestina di esplosivi. Esplodono in un fabbricato a al-Bab congegni esplosivi del peso di 500 kg ciascuno, morti i terroristi che li maneggiavano. Colpite postazioni di terroristi a Mayer, Tal Hasel, a est di al-Nayrab, al-Safeira, Ainjara, Kafar Dael, Minnigh, Ain Dakneh, Daret Azza e al-Mansoura, inflitte pesanti perdite. Colpiti terroristi nelle aree di  al-Haidarieh, Hanano, Sheikh Said, Ain al-Asafir, Bustan al-Qaser, al-Isharat e al-Shaar. In città continuano le operazioni per eliminare i terroristi, particolari difficoltà sono incontrate dall'esercito nella città vecchia per salvaguardare i siti archeologici.
Idleb: Distrutti rifugi ad al-Qinya, Zarzour, al-Kastan e Meshmeshan in Jisr al-Shughour. Distrutte auto armate con terroristi all'interno nei villaggi di Tal Salmo, al-Hamidiye e Oum Jerin, eliminati terroristi a Qeminas, al-Nayrab, Bannesh, Sraqeb, Sahl al-Rouj, Maartamsrin, nella città di Hish e nelle zone intorno Ma'aret al-Nu'man.
Deir Ezzor: Uccisi 7 terroristi che cercavano di penetrare in città. Eliminato un gruppo terroristico che aveva cercato di attaccare una postazione militare nell'area 7 Km.
Daraa: Scontri nella città di al-Sheikh Miskin.

4 marzo 2013
da breakingnews.sy, realsyriaupdate, allainjules.com
Raqqa: I media e l'opposizione siriana affermano di aver preso la città (video). Ma "in realtà i festeggiamenti sembrano avere vita breve" (video). Al momento le notizie sono: Gruppi terroristici hanno attaccato in gran numero la città e controllano alcuni edifici governativi; alcuni membri dell'Esercito sono stati uccisi in scontri intorno al palazzo del governatore e nei posti di blocco limitrofi; la città è isolata dopo l'interruzione delle reti di comunicazione; le forze aeree e l'artiglieria dell'esercito bombardano le postazioni dei terroristi che hanno attaccato la città; rinforzi militari stanno giungendo in città; distrutto un convoglio di auto e 4 Pick-up con mitragliatrici e un gran numero di terroristi dietro la prigione centrale; un dirigente del fronte Al-Nusra e il capo della brigata "Arrar Al-Sham" sono stati eliminati; bande armate invadono il museo archeologico della città, rubando pezzi storici risalenti a migliaia di anni fa.
Edlib: Operazione dell'esercito nei boschi ad ovest della città, irruzione in molti nascondigli, 40 uomini armati uccisi, 25 arrestati. L'esercito ha combattuto contro uomini armati (23 uccisi) nelle fattorie di Qsas. Infine, unità dell'esercito si sono scontrati con miliziani intorno a Wadi al-Def di Ma’art al-Numan, distrutta una base missilistica, uccisi più di 12 miliziani.
Hama: L'esercito ha terminato le operazioni nella parte meridionale della provincia di Hama, colpito un gruppo di terroristi nella campagna di Mardha, esattamente nel villaggio di Tal Melh, l'esercito ha ora il controllo sulle zone a sud della città ed ha invitato i residenti, allontanati dagli uomini armati, a tornare alle proprie abitazioni.
Homs: L'esercito ha proseguito le operazioni sull'asse della città vecchia, in particolare sui lati di al-Khalidia, Joret al-Shiyah e Wadi al-Sayeh, 20 militari sono caduti negli scontri, il numero dei miliziani uccisi è salito a 150 dall'inizio delle operazioni. Ai margini dell'operazione l'esercito ha scoperto un tunnel vicino al quartiere al-Khalidia contenente camere di tortura. Nel quartiere di al-Waer miliziani che indossavano t-shirt con scritto "la sicurezza della rivoluzione" hanno obbligato i residenti a chiudere i negozi sotto la minaccia delle armi.
Damasco: L'esercito prende il controllo su Jober.
Altre notizie: 7 casi di HIV sono stati scoperti tra i profughi siriani in Giordania: molti rifugiati sono stati costretti, a causa della mancanza di aiuti, a barattare il loro corpo in cambio di beni di prima necessità nei campi profughi in Giordania o in Turchia;  molte ragazze siriane sono state acquistate da sauditi con false promesse di matrimonio, per poi essere scaricate dopo un breve periodo.

3 marzo 2013
da breakingnews.sy, en.sy-rv.com/
Aleppo: Uomini armati appicano il fuoco nei mercati nella città vecchia ad est della moschea Omayyade. Continua la battaglia all'accademia di polizia Khan al-Assal, 25 le vittime tra poliziotti  e allievi.
Damasco: Uccisi miliziani nelle fattorie di Al-Eb. Scoperto un tunnel usato dai miliziani vicino ad Harasta. A Jober, uccisi miliziani, compreso il leader di un gruppo armato. 2 colpi di mortaio sono stati sparati contro il ministero dell'istruzione superiore vicino ad al-Jamarek, nessuna vittima; altri colpi sono caduti di fronte all'ospedale al-Zahrawi e presso la corte al-Abbassiyyin, danni materiali. Uccisi 60 uomini armati a Darya presso la stazione ferroviaria e a sud della piazza Shrede.
Edlib: Operazioni dell'esercito nei boschi di al-Nerab (uccisi più di 23 uomini armati, compresi 6 cecchini stranieri) e nei dintorni di Saraqeb (uccisi uomini armati, compreso un cecchino). Ad Asham uccisi 12 miliziani in un deposito di munizioni colpito dall'esercito. Colpite postazioni di mikiziani a Sararif, al-Jamile e al-Kastan al-Tahtani in Jeser al-Shughour, pesanti perdite tra i miliziani. Uccisi più di 38 miliziani (tra cui stranieri) nei loro rifugi attaccati dall'esercito a Tal Salmo, Hmemat al-Deir e a nord dell'aeroporto militare di Abu al-Zuhour. Bombardate postazioni di miliziani nei boschi di al-Sheikh Youssef e di al-Basel, a Sermin, Deir Sunbol, Kfaroheen e Taftanaz.
Homs: Innalzata la bandiera israeliana nella città di Kisin (fonte: Al-Mayadeen). L'esercito si prepara ad una operazione nella zona di al-Waer. Operazioni in corso vicino al-Khalidia e sull'asse Wadi al-Sayeh, al-Qarabis e Joret al-Shiyah con l'obbiettivo dell'esercito di entrare in al-Khalidia, una delle più importanti roccaforti dei imiliziani ad Homs. Avanza l'esercito a Rastan e Talbish.

2 marzo 2013
da breakingnews.sy, SANAnews, syria-updates.blogspot.it
Damasco: A lato, l'immagine di 2 uomini, accusati di collaborare con l'esercito, assassinati dalle bande armate nel campo profughi di al-Yarmouk. L'esercito ha inflitto oggi pesanti perdite ai gruppi armati nei dintorni di Damasco, in particolare le operazioni dell'esercito si sono svolte ad Adra, Dhara al-Baida nell'est di Ghouta, nelle fattorie di al-Ibb, nelle città di al-Hajar al-Aswad e Sbeineh. Due cittadini uccisi e un bambino ferito nelle fattorie di Barzeh da un razzo lanciato dai terroristi.
Aleppo: Operazioni dell'esercito nelle città di Mengh, Manbjej, Deir Jamal, Hreitan, Ratyan, al-Barqoum, al-Mansoura, Kafr Antoine, Hayyan, Tal Azara, al-Nairab, Jisr Assan, al-Aziza, Oram al-Kubra abd Qarasi, distrutte postazioni e equipaggiamenti, uccisi e feriti molti terroristi. Eliminati gruppi di miliziani vicino all'Accademia di Polizia e nei giardini di Shams al-Asil nella zona di Khan al-Asal. In città scontri nella città vecchia e nei quartieri di al-Kallaseh, Bustan al-Qaser, Hanano ed al-Naqarin.
Homs: L'esercito elimina terroristi, veicoli armati e non, in varie zone della provincia. 
Edlib: Esplode deposito di munizioni uccidendo 30 miliziani nella città di Armala. 14 miliziani sono stati uccisi dall'esercito intorno alla Prigione Centrale. A Saraqeb l'esercito elimina 21 membri del Fronte al-Nusra. Agguato di un'unità dell'esercito a danno di un guppo di terroristi nella città di al-Mintar in Jisr al-Shughour, uccisi o feriti molti miliziani.  Nelle città di Bzet, al-Keniah e Ein al-Bardeh, uccisi miiziani. Distrutti alcuni covi per uomini armati, molti di loro feriti o uccisi, nelle città di Ard al-Sabounieh e al-Nayrab in Sarmin. Ad Ariha, l'esercito distrugge veicoli e motocicli infliggendo pesanti pedite ai milizani nel mercato di al-Skeifati a Saraqeb. In Abu al-Dohour, bersagliata una postazione di terroristi ad al-Hamamiyat e un'altra ad  al-Mestriha. Distrutti i rigugi dei terroristi, con loro all'interno, nelle zone di Tal Salmo e al-Baraghiti. Molti terroristi eliminati nella zona di al-Azzo, distruti veicoli armati. Analoghi risultati nelle zone di Hammam al-Deir e al-Waridi. Uccisi molti miliziani in scontri nelle zone di al-Neirab e Qaminas in Areha e in Ein al-Barida nella campagna di Jisr al-Shughour.
Il comando generale dell'esercito ha affermato che "in cooperazione con i residenti, i villaggi lungo le strade internazionali sono da ritenersi sicuri, i villaggi sono: Salamia, Athraya, Khanaser, al-Mazra'a, Rasem al-Naqe, Om Amoud Sgheir, Om Amoud, Jneid, Qibteen, Khreiresh, Jalaghim, al-Sfeira, le industrie della difesa, i centri di ricerca, Bashakwa, Tal Abour, Turkan, Tal Shegheib, al-Nairab, Campo al-Nairab e l'aeroporto internazionale di Aleppo. Questa operazione è il risultato di un'azione continua tesa ad eliminare agenti e mercenari da queste aree ed è un'affermazione dell'insistenza con cui le nostre forze armate perseguono il dovere militare di difendere il paese e affrontare le uccisioni e gli assalti contro il nostro popolo e la nazione. Quanto prima verranno forniti aiuti umanitari alle persone colpite dai crimini dei gruppi terroristici e verrà assicurato il ritorno a casa dei profughi".

1 marzo 2013
da breakingnews.sy, SANAnews
Aleppo: Manifestazione di migliaia di residenti nelle zone di al-Jamilie e al-Slemanie per richiedere l'allontanamento degli uomini armati dalla città; scandito il motto "Allah, Bashar e il nostro potenten esercito". L'esercito ha svolto operazioni contro le milizie dell'esercito libero nella zona di Khan al-Asal.
Deir Ezzor: Unità dell'esercito siriano hanno colpito la scorsa notte postazioni per terroristi nei quartieri di al-Hweqa e al-Matar infliggendo pesanti perdite. 
Damasco: L'esercito bersaglia un gruppo armato che aveva bloccato la strada tra le città di al-Darkhabieh e Zakieh. Svolte molte operazioni dall'esercito nelle città settentrionali intorno a Damasco.  55 uomini armati sono stati uccisi quando l'esercito ha colpito il loro campo di addestramento nella zona di al-Shifonie. 25 miliziani uccisi nei loro nascondigli a Zamalka ed Erbeen. Smantelalte 6 cariche esplosive collocate presso la stazione di rifornimento di al-Sham al-Jadidah. Video ripreso alla scuola Ibn Al-Atheer nel momento dell'esplosione in cui persero la vita 53 civili (235 feriti), avvenuta il 21 febbraio in via al-Thawra Street vicino al quartiere al-Mazraa.
Idleb: Numerose operazioni dell'esercito contro le postazioni delle milizie armate  in varie zone, inflitte ingenti perdite.
Lattakia: pesanti perdite inflitte ai terroristi nelle città di Bait Shurouq and al-Khadra.
Homs: Eliminato un gruppo terroristico che commetteva crimini nelle fattorie ad est di al-Rastan.Altre operazioni condotte ad Evel, al-Dosariye, Mashare'a Josiye, Talbiseh e Teldo.


 
Links Correlati
· Inoltre Siria
· News by cdcnet


Articolo più letto relativo a Siria:
NOTIZIE NON ALLINEATE SULL'AGGRESSIONE ALLA SIRIA (Luglio 2012)


Article Rating
Average Score: 5
Voti: 1


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"Ultime Notizie Non Allineate sull'Aggressione alla Siria (Marzo 2013)" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 
Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.