Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Moduli

· Home
· AvantGo
· Downloads
· Stories_Archive
· Top
· Web_Links
 

  Argomenti

· AFRICA

· Egitto

· Libia

· Somalia


· AMERICHE

· Argentina

· Brasile

· Colombia

· Cuba

· Messico

· USA

· Venezuela
 

· ASIA-PACIFICO

· Afghanistan

· Cina

· Corea del Nord

· Giappone

· India

· Oceania

· Pakistan


· EUROPA

· Belgio

· Francia

· Germania

· Gran Bretagna

· Grecia

· Islanda

· Italia

· Norvegia

· Portogallo

· Spagna

· Russia

· Ucraina

· Ungheria


· MEDIO ORIENTE

· Arabia Saudita

· Iran

· Iraq

· Libano

· Palestina

· Siria

· Turchia


· MONDO

· Animali e ambiente

· Economia

· Internet e controllo

· Propaganda

· Salute

· Storia

· 11 settembre 2001

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  FAME E TERRORE A GAZA

 

  ALIMENTAZIONE: Guida alla lettura

 

  UOMO E ANIMALI: Guida alla lettura

 

  SALUTE: Guida alla lettura

 

  TEST

Map
 

  Ricerca con DuckDuckGo

 

 
 
BENVENUTI SU COMEDONCHISCIOTTE.NET

Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità
Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero
Anonimo


E' possibile postare nel forum, scrivere commenti, inviare articoli, ed altro solo su: www.comedonchisciotte.org
(Eventuali comunicazioni: .net cdcnotizie@gmail.com - .org comedonchisciotte@yahoo.it)
 
 


 
  USA LENIN IN ARRIVO ALLA CASA BIANCA

DI PEPE ESCOBAR
sputniknews.com

Donald Trump, commentando la scomparsa di Fidel Castro, lo ha bollato semplicemente come “dittatore”. Quali che siano i duraturi risultati (e gli errori) dell’esperimento Cubano, la storia ha già di fatto riconosciuto Fidel come uno dei grandi leader rivoluzionari del tempo moderno e pure postmoderno.

Trump – ironia della storia – ha anche battezzato l’ondata di rabbia che lo ha portato alla Casa Bianca come una “rivoluzione” – guidata da, e a nome dei, bianchi, non dotati d’istruzione universitaria, i colletti blu o tute blu delle masse degli Stati Uniti.

 
 
  Postato da cdcnet il 11/12/2016 (72 letture)
(Leggi Tutto... | 9895 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Grecia IN NOME DELLA DIGNITA' - IL NO IN ITALIA

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU
greekcrisis.fr

L’esito del referendum in Italia regala ai Greci un filo di speranza: la salvezza può venire da noi o dai francesi. In patria l’odio per l’UE e l’euro è palpabile (“o noi o loro” si dice nei bar), poichè il genocidio economico del paese è cosa ormai quasi fatta, tanto da far temere disegni di eliminazione tout-court del paese dalla cartina geografica. Mikis Theodorakis scrive a Tsipras parole sprezzanti dopo il viaggio a Cuba: “ci incontreremo poi … dove potremmo essere uccisi fino all’ultimo uomo”; e intanto gli abitanti di Atene, fanno scorte temendo il peggio. Panagiotis ringrazia i suoi lettori per aver potuto fare la spesa e munirsi dei generi di prima necessità. E non c’è altro da aggiungere.

 
 
  Postato da cdcnet il 11/12/2016 (62 letture)
(Leggi Tutto... | 27634 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Italia NO, L'ITALIA NON E' IN PROCINTO DI LASCIARE L'EURO

DI PEPE ESCOBAR
rt.com

Matteo Renzi non è più il Primo Ministro Italiano. La tentazione di attribuire la colpa della fine dei mille giorni sotto i riflettori, di questo opportunista fortunato, come un verdetto sull’euro e sull’Unione Europea, è inevitabile. Come tutte le cose, l’Italia è molto più complicata.

Il referendum italiano di domenica scorsa è stato un clamoroso No a Renzi ed agli emendamenti costituzionali da lui proposti. Il punto è che gli l’italiani hanno votato per non cambiare la costituzione a beneficio di un Parlamento autocratico.

Nel No, naturalmente, c’è un immenso potenziale di effetti collaterali, che sembrano coinvolgere il futuro dell’Unione Europea.

 
 
  Postato da cdcnet il 10/12/2016 (208 letture)
(Leggi Tutto... | 6873 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 

 
  Francia Interviste: LA CANDIDATURA DI MANUEL VALLS

DI JACQUES SAPIR
russeurope.hypotheses.org

Ieri ho rilasciato un’intervista a Russia Today riguardante la candidatura di Manuel Valls. Pubblico qui la versione integrale, con aggiunte, troppo lunga per essere riportata da quel media. Il testo iniziale dell’intervista è il seguente.

 
 
  Postato da cdcnet il 10/12/2016 (63 letture)
(Leggi Tutto... | 12099 bytes aggiuntivi | Interviste | Voto: 0)
 

 
  Siria IL CROLLO DELL'IMPERO

L'ESERCITO DELEGATO DA WASHINGTON AFFRONTA UNA SCONFITTA DECISIVA AD ALEPPO

MIKE WHITNEY
counterpunch.org

La scorsa domenica gli elicotteri dell’esercito siriano hanno lanciato dei manifestini su Aleppo est intimando coloro che si oppongono al governo di arrendersi finchè ne hanno la possibilità. Centinaia di jihadisti hanno già abbassato le armi dichiarando la resa, mentre, d’altra parte, un gruppo di ribelli ha continuato a respingere l’avanzata dell’esercito.

La situazione sembra essere senza speranza per il gruppo di insorgenti che ha perso più di metà del territorio ottenuto solo la settimana scorsa. Ogni tentativo di irrompere attraverso le linee dell’Esercito Siriano è stato respinto, lasciandoli a difendere solo pochi distretti che saranno costretti a resistere o morire.

 
 
  Postato da cdcnet il 09/12/2016 (185 letture)
(Leggi Tutto... | 4839 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Propaganda CHI C'E' DIETRO LE 'NOTIZIE FASULLE'?

I GRANDI MEDIA TRADIZIONALI USANO IMMAGINI E VIDEO MANIPOLATI

MICHEL CHOSSUDOVSKY
globalresearch.ca

La corporazione dei grandi media tradizionali e’ disperata.

Essi vorrebbero sopprimere le fonti di informazione alternative e indipendenti che etichettano complessivamente come “diffusori di notizie fasulle”

I lettori sono avvisati dai social media di non frequentare certi siti.

L’intento di questa iniziativa e’ denigrare il giornalismo onesto e La Verità nella Comunicazione.

 
 
  Postato da cdcnet il 09/12/2016 (131 letture)
(Leggi Tutto... | 13067 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Italia Opinioni: NELLA PALUDE POST-REFERENDUM C'E' UNA VITTIMA SACRIFICALE

accozzaglia-del-siNON CERTO RENZI, MA ... GRILLO

DI ROSANNA SPADINI
comedonchisciotte.org

Il day after è arrivato e certo non abbiamo creduto alle lacrime da lumacone di Renzi, e nemmeno alle sue promesse da baro … al sabbatico per un anno di meditazioni Zen, o al ritiro definitivo dalla politica, oppure ancora alle elezioni anticipate.  Con l’Italicum vincerebbero i 5 Stelle, quindi bisogna modificare la legge, perché i bari non rispettano le regole democratiche valide per tutti, ma le cambiano e le modulano secondo le proprie esigenze. La partita a poker Renzi l’ha persa, in realtà però il potere è come il banco del casinò, non perde mai, perché ha a disposizione le tv, megafoni amplificati alla cattura del consenso, che divulgano messaggi subliminali in gran quantità, così da confondere e disinformare.

Statura da elfo e stoffa da show man, Renzi ha perso, ma è già partita la controffensiva mediatica da parte del suo gruppo di potere, per ricomporre l’establishment, e risistemare la questione … il trasferimento di sovranità fuori dai parlamenti nazionali deve essere in qualche modo oscurato dai conflitti interni, alla ricerca di un’unità nazionale delle forze politiche schierate, inammissibile e improbabile.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/12/2016 (255 letture)
(Leggi Tutto... | 22090 bytes aggiuntivi | Opinioni | Voto: 0)
 

 
  Europa COSA STA SUCCEDENDO NEL MEDITERRANEO?

ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE E IMMIGRAZIONE

Sul sito gefira.org, con il titolo NGOs are smuggling immigrants into Europe on an industrial scale [Le ONG trasportano immigrati in Europa su scala industriale], è stata pubblicata un'analisi in cui si confrontano i movimenti nel Mediterraneo di navi di due ONG e l'arrivo quotidiano di immigrati nell'arco di due mesi.

Lo studio è stato condotto con i dati di marinetraffic.com e data.unhcr.org.

 
 
  Postato da cdcnet il 08/12/2016 (147 letture)
(Leggi Tutto... | 3640 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Italia NO ALLA 'RIFORMA' BELLICISTA

DI MANLIO DINUCCI
voltairenet.org

La maggioranza degli italiani, sfidando i poteri forti schierati con Renzi, ha sventato il suo piano di riforma anticostituzionale. Ma perché ciò possa aprire una nuova via al paese, occorre un altro fondamentale No: quello alla «riforma» bellicista che ha scardinato l’Articolo 11, uno dei pilastri basilari della nostra Costituzione. Le scelte economiche e politiche interne, tipo quelle del governo Renzi bocciate dalla maggioraza degli italiani, sono infatti indissolubilmente legate a quelle di politica estera e militare. Le une sono funzionali alle altre. Quando giustamente ci si propone di aumentare la spesa sociale, non si può ignorare che l’Italia brucia nella spesa militare 55 milioni di euro al giorno (cifra fornita dalla Nato, in realtà più alta). Quando giustamente si chiede che i cittadini abbiano voce nella politica interna, non si può ignorare che essi non hanno alcuna voce nella politica estera, che continua ad essere orientata verso la guerra.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/12/2016 (126 letture)
(Leggi Tutto... | 4377 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Italia REFERENDUM COSTITUZIONALE 2016: DEMOCRAZIA CONTRO NEOLIBERISMO

La riforma costituzionale di Matteo Renzi era nel metodo politicamente illegittima e nel contenuto antidemocratica.

Cinzia Arruzza
jacobinmag.com

(Traduzione Parziale)

Ascoltando i mezzi di informazione, saremmo portati a credere che i risultati del referundum italiano rappresentino un'altra vittoria del populismo di destra contro la democrazia. La situazione invece è molto più complessa e la vittoria del NO è una vittoria della democrazia e della difesa dei diritti sociali.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/12/2016 (124 letture)
(Leggi Tutto... | 6390 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA LE NOMINE DI TRUMP. SARA' ANCORA GOLDMAN SACHS A COMANDARE LA POLITICA ECONOMICA AMERICANA?

DI PAUL CRAIG ROBERTS
Information Clearing House

Cosa intendevano ?

Prima di dare una spiegazione, assicuriamoci di sapere bene cosa essa sia. Una spiegazione non è una giustificazione. La decadenza del sistema educativo statunitense è cosi grave che molti americani, specialmente i più giovani, non sanno distinguere tra una spiegazione e una difesa, giustificazione, o scusa per quello che viene considerato un colpevole, persona o partito. Se una spiegazione non è probante di ciò di cui sono convinti, o non lo è in un grado soddisfacente, viene interpretata come una scusa per ciò che è oggetto del loro disprezzo. In America ragione e oggettività, hanno fatto un passo indietro rispetto all’emotività.

 
 
  Postato da cdcnet il 07/12/2016 (108 letture)
(Leggi Tutto... | 10526 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Animali e Ambiente I 10 MIGLIORI MODI PER DISTRUGGERE TUTTA L'ACQUA SULLA TERRA

DI DEREK JENSEN
fairobserver.com

L’intervento umano è stato responsabile per l’inquinamento e lo svuotamento delle risorse idriche ad un tasso criminale.

Mi piace guardare gli elenchi dei più grandi successi della nostra cultura. Sono sempre stupito, ad esempio, quando leggo dello sforzo stupendo che è stato fatto nella costruzione delle Piramidi di Giza: almeno 10.000 persone hanno lavorato 30 anni per erigere tombe giganti per i loro capi.

E non vedo come qualcuno potrebbe contenere l’eccitazione quando legge, per fornire un altro esempio, che la diga di Hoover è “uno dei più grandi successi dell’uomo” perché ha portato “ordine nella furia del Fiume Colorado, creatore del Grand Canyon e linea-vita del Sud-Ovest Americano.”

 
 
  Postato da cdcnet il 06/12/2016 (168 letture)
(Leggi Tutto... | 20317 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Siria IL BOMBARDAMENTO DELL'OSPEDALE RUSSO DI ALEPPO

Appare ovvio che qualcuno ha fornito le coordinate dell'ospedale russo di Aleppo, bombardato il giorno 5 dicembre.
Saker.it ha tradotto la dichiarazione del portavoce ufficiale del Ministero della Difesa russo:

Fin dall'inizio delle operazioni delle Forze Aerospaziali Russe, i rappresentanti degli Stati Uniti d'America, Gran Bretagna e Francia ci hanno raccontato dei patimenti sofferti dall'opposizione moderata sotto (il loro) controllo. Questo vale in modo particolare per i rapporti sulla situazione di Aleppo. Secondo le autorità occidentali, il numero dei terroristi, fra i ribelli che operano all'interno della città, è diminuito, ma l'entità della cosiddetta 'opposizione' è andata aumentando di settimana in settimana. L'opposizione, dicono loro, ha urgente bisogno di aiuti umanitari. Ecco i fatti.
 
 
  Postato da cdcnet il 06/12/2016 (160 letture)
(Leggi Tutto... | 3634 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  Cina LA GUERRA IMMINENTE CON LA CINA

DI JOHN PILGER
newint.org

Quando andai per la prima volta a Hiroshima nel 1967, l’ombra sui gradini era ancora lì. Era l’impronta quasi perfetta di un essere umano a proprio agio: gambe divaricate, schiena piegata in avanti, una mano sul fianco mentre sedeva, aspettando che la banca aprisse. Alle otto e un quarto della mattina del 6 agosto 1945 lei e la sua sagoma si fusero con il granito. Fissai quell’ombra, ancora oggi indelebile nella mia mente, per un’ora o forse più. Quando ci ritornai molti anni dopo era sparita: rimossa, “scomparsa”, perché politicamente imbarazzante.

Ho trascorso due anni girando un film documentario, The Coming War on China, che raccoglie prove e testimonianze che dimostrano che la guerra nucleare non è più un’ombra, ma una possibilità concreta. È in corso il più imponente accumulo di forze militari sotto l’egida statunitense dalla Seconda Guerra Mondiale. Si trovano ai confini occidentali della Russia, in Asia e nel Pacifico, e sono puntate verso la Cina.

 
 
  Postato da cdcnet il 06/12/2016 (376 letture)
(Leggi Tutto... | 32628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

 
  USA DONALD TRUMP E' IN REALTA' SOLO UN ATTORE CHE PREPARERA' GLI USA ALLA GUERRA?

THE SAKER
Unz Review

Lasciatemi dire subito che nutro il massimo rispetto per F. William Engdahl e che lo considero una persona molto più esperta di politica americana del sottoscritto. Inoltre, voglio chiarire anche che non confuterò neanche una sola delle argomentazioni che Engdahl porta a sostegno della sua tesi, semplicemente perché sono dell’opinione che i suoi ragionamenti siano logici e basati sui fatti. Consiglio caldamente a tutti la lettura dell’articolo di Engdahl The Dangerous Deception Called The Trump Presidency[“Il pericoloso inganno chiamato Presidenza Trump”],sul sito New Eastern Outlook e di ponderare con attenzione tutte le sue argomentazioni. Naturalmente, Engdahl porta solo prove indirette e circostanziali, e solo il tempo farà veramente capire se ha ragione oppure no. Quello che mi propongo di fare oggi è di prendere in considerazione l’altra possibilità, cioè che, nonostante tutte le prove portate da Engdahl, Trump possa non essere un imbroglione ed un attore. Vedrete però che questa conclusione non è necessariamente più ottimistica di quella di Engdahl.

 
 
  Postato da cdcnet il 05/12/2016 (317 letture)
(Leggi Tutto... | 19792 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 

  Categorie

· Tutte le Categorie

· Approfondimenti

· Associazioni

· Cinema

· Coercizione mentale

· Economia

· Filosofia

· Galleria immagini

· Geopolitica

· Globalizzazione

· Imperialismo

· Interviste

· Libri

· Misteri

· Musica

· Opinioni

· Politica

· Psicologia

· Religione

· Repressione

· Servizi segreti

· Storia

· Terrore e carcere

· Terrore e Guerre

 

  Ricerca con Google


www

Comedonchisciotte
.org
.net
 

  Autori tradotti

Ellen Brown

Toni Cartalucci

Michel Chossudovsky

F. William Engdahl

Pepe Escobar

Chris Hedges

Michael Hudson

Peter Koenig

Dmitry Orlov

James Petras

John Pilger

Paul Craig Roberts
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità. Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies tecnici. Nessuno è usato per tracciare l'utente.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.