Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Modules

· Home
· Downloads
· Recommend Us
· Stories Archive
· Top 30
· Topics
 

  Ricerca con Google


www

Comedonchisciotte
.org
.net
 

  IL MISTERO DELL'AEREO MALESE (English)

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  UOMO E ANIMALI: Guida alla lettura

 

  ALIMENTAZIONE: Guida alla lettura

 

  BILDERBERG CLUB

 

  FAME E TERRORE A GAZA

 

  ELLEN BROWN

Ellen Brown
 

  JOHN PILGER

 

  MICHEL CHOSSUDOVSKY

michel_chossudovsky
 

  PEPE ESCOBAR

Pepe Escobar
 

  CHRIS HEDGES

 

  DMITRY ORLOV

 

  PAUL CRAIG ROBERTS

Paul Craig Roberts
 

  JAMES PETRAS

James Petras
 

  TEST

Map
 

 
 
BENVENUTI SU COMEDONCHISCIOTTE.NET

COMEDONCHISCIOTTE.NET DEVE ESSERE CONSIDERATO UN SITO DA CONSULTARE IN CASO DI MALFUNZIONAMENTO DI WWW.COMEDONCHISCIOTTE.ORG

E' POSSIBILE POSTARE NEL FORUM, SCRIVERE COMMENTI, INVIARE ARTICOLI, ED ALTRO SOLO SU: WWW.COMEDONCHISCIOTTE.ORG

comedonchisciotte@yahoo.it
 
 


 
  Mondo ECCO PERCHE' LA NATO E' TERRORIZZATA DALLA RUSSIA

nato-droneDI PEPE ESCOBAR
rt.com

L’attacco su due fronti – prezzo del petrolio/valore del rublo – puntava a distruggere l’economia russa e a metterla in una posizione di fornitore energetico vassallo dell’occidente, ma ha miseramente fallito.

Le risorse naturali erano anche in fin dei conti il motivo per ridurre l’Iran a un vassallo dell’occidente. Non ha mai avuto nulla a che fare con Teheran che sviluppa armi nucleari, obiettivo smentito da entrambi i leader della rivoluzione islamica, l’Ayatollah Khomeini e il Leader Supremo l’Ayatollah Khamenei.

Il nuovo “grande gioco” in Eurasia è sempre ruotato attorno al controllo delle risorse naturali. Contrattempi minori al progetto dell’elite statunitense non significano che questo verrà ridimensionato a una mera “guerra di logoramento”. Piuttosto il contrario.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/05/2015 (96 letture)
(Leggi Tutto... | 8237 bytes | Voto: 0)
 

 
  Siria LA SIRIA DOPO 4 ANNI DI GUERRA E DI DISINFORMAZIONE

syriaDI SILVIA CATTORI
arretsurinfo.ch

Il Dr Nabil Antaki parla delle sofferenze quotidiane in Aleppo. La sua testimonianza profondamente umana esprime con dignità ciò che la stragrande maggioranza dei Siriani soffre dal 2011.  Egli avrebbe potuto lasciare la sua città, Aleppo, e vivere al sicuro. Invece ha deciso di restare, per mettersi al servizio dei più indifesi e per testimoniare sulla gravità della situazione causata dal sostegno dell’Occidente ai gruppi armati venuti da fuori, e che da quattro anni distruggono il suo Paese e terrorizzano la popolazione.          

D. Signor Antaki, grazie per avermi accolto. Può dirci come vede la situazione del suo Paese e in particolare di Aleppo, dove lei vive?

R. La situazione quotidiana è molto difficile. Manca il carburante e l’elettricità per il riscaldamento. Chi ha denaro ha costruito un camino e compra la legna. Si soffre per il freddo e per la povertà. Mancano i combustibili e i farmaci sono pochissimi. Si soffre per l’aumento del costo della vita, da cinque a dieci volte dall’inizio del conflitto. La popolazione è depauperata e mancano le risorse per le necessità quotidiane. L’80% degli Aleppini per sopravvivere dipende dagli aiuti umanitari. La Situazione è davvero molto difficile. Inoltre siamo sottoposti a bombardamenti continui da parte dei gruppi armati che accerchiano la città, e i mortai riversano una pioggia di fuoco sui vari quartieri causando numerosi morti e decine di feriti giornalieri.
 
 
  Postato da cdcnet il 03/05/2015 (130 letture)
(Leggi Tutto... | 31021 bytes | Voto: 0)
 

 
  Propaganda COS'E' LA TEORIA DEL COMPLOTTO ? QUAL'E' LA VERITA'?

524542DI MICHEL CHIUSSODOVSKY
mondialisation.ca

Obama è sul piede di guerra. La civiltà occidentale sarebbe ipoteticamente "minacciata dallo Stato Islamico".

La "guerra mondiale al terrorismo" è presentata come una missione umanitaria.

Noi abbiamo la "resposabilità di proteggere" e la guerra filantropica è la soluzione.

La caccia ai malvagi, "bisogna eliminarli", ha dichiarato George W. Bush.

I media occidentali invocano la guerra: il programma militare di Obama è sostenuto da una vasto apparato di propaganda.
 
 
  Postato da cdcnet il 01/05/2015 (365 letture)
(Leggi Tutto... | 9177 bytes | Voto: 0)
 

 
  USA 10 FATTI SCIOCCANTI SU BALTIMORA

SuspeDI BILL QUIGLEY
counterpunch.org

Sei scioccato dai disordini di Baltimora? Quello che è invece più scioccante è la vita quotidiana a Baltimora, una città di 622.000 abitanti, di cui il 63 per cento è afro-americano. Ecco alcuni fatti che raccontano un po 'di storia.

1: Se sei un nero a Baltimora hai  5/6 volte più probabilità di essere arrestato per possesso di marijuana rispetto a un bianco, anche se il consumo di marijuana tra le razze è simile. Infatti, la contea di Baltimora ha il quinto tasso di arresto più alto per possesso di marijuana in tutti gli Stati Uniti.
 
 
  Postato da cdcnet il 29/04/2015 (358 letture)
(Leggi Tutto... | 7811 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa Economia: TTIP E SOVRANITA' MONETARIA DELL'EUROPA

AT-TTIPDI VALENTIN KATASONOV
strategic-culture.org

Il 20 Aprile ha preso il via a New York la nona tornata di trattative tra Stati Uniti e rappresentanti dell’Unione Europea per la TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership).  I funzionari di entrambe le parti convengono sulla cifra di $100 miliardi di dollari. Pare che sarà questa la cifra di cui saranno aumentati il PIL statunitense  e  quelli di tutti i membri dell’U.E. messi insieme. Finora, nessuno ha dato una spiegazione chiara sull’origine di questa previsione economica.

Anche se fosse vero, 100 miliardi di dollari in rapporto ai PIL di USA e UE nel 2014 (17.4 trilioni  + 18.5 trilioni di dollari) è meno dello 0,3%.  In altre parole, l’entità degli effetti attesi è a livello di errore tecnico.  Sembra che per qualche motivo si tenti di  arginare l’orto Transatlantico.
 
 
  Postato da cdcnet il 29/04/2015 (316 letture)
(Leggi Tutto... | 12870 bytes | Economia | Voto: 5)
 

 
  Francia IL 'RAZZISMO' RISPETTABILE DELLA 'SINISTRA' FRANCESE

FONDAMENTI STORICI ED IDEOLOGICI

bbf5DI SAID BOUMAMA
bouamamas.wordpress.com

L’affrancamento della parola e dei passaggi all’atto islamofobico dopo gli attentati di gennaio 2015 rilevano l’ampiezza del “razzismo rispettabile” all'interno della sinistra francese. Questo ci porta a riproporre uno dei nostri testi pubblicato nell’aprile 2012 nella rivista Que faire.

Presa di posizione in favore di una legge sul velo a scuola nel 2004, sostegno più o meno dato e più o meno netto agli interventi imperialisti in Afghanistan, Iraq, Libia, tematica dell’integrazione per riflettere sulle questioni legate all’immigrazione, approccio dogmatico della laicità scissa dalle questioni sociali, etc.
 
 
  Postato da cdcnet il 29/04/2015 (116 letture)
(Leggi Tutto... | 26938 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa SEGRETI COMMERCIALI

PERCHE' NESSUNO VUOLE RISPONDERE ALL'OVVIA E IMPONENTE DOMANDA RIGUARDANTE IL TTIP ?

food-corporates-for-webDI GEORGE MONBIOT
monbiot.com

Quando un governo propone di abbandonare uno dei principi di giustizia fondamentali, sarebbe meglio ci fosse una ragione potente. L’uguaglianza è largamente ignorata di fronte alla legge. Ne siete sicuri? Beh leggete questo articolo e giudicate voi stessi.

Il governo inglese, come quello degli Stati Uniti e altri 13 stati membri dell’UE, vogliono istituire un sistema giudiziario separato, solo per le corporazioni. Mentre noi dovremo sempre subire processi di fronte a corti d’appello, le corporazioni nell’UE e negli USA potranno denunciare i governi di fronte a un tribunale di avvocati aziendali. Potranno, inoltre, sfidare le leggi che non gradiscono e anche ricevere un compenso non indifferente se pensano che quest’ultime possano influenzare i loro "profitti futuri".
 
 
  Postato da cdcnet il 28/04/2015 (309 letture)
(Leggi Tutto... | 14604 bytes | Voto: 0)
 

 
  Propaganda Storia: LA PROPAGANDA OCCIDENTALE E IL DR. GOEBBELS

goebbelsDI YURI RUBTSOV
strategic-culture.org

Lo storico ceco Eve Hahnovà ha scritto un articolo riguardo agli stereotipi anti-Russia della propaganda di Goebbels. In esso si dice che i media occidentali contemporanei assomigliano molto alla propaganda nazista nella Germania fascista. Offrendo il suo commento ai diari di Goebbels, Eve Hahnovà ci riferisce che l’Occidente usa un’immagine creata artificialmente dalla propaganda nazista fino alla fine della II Guerra mondiale: la “minaccia che arriva da Est” e “la minaccia russa” rivivono gli stereotipi della propaganda di Hitler.

La conclusione è ovvia. All’inizio della guerra la propaganda nazista affermava che Hitler doveva necessariamente condurre un’offensiva verso Est per prevenire un attacco sovietico. La macchina della propaganda nazista finì per diffondere un’ enorme bugia. Goebbels fu il primo a far circolare voci riguardo al fatto che migliaia di donne tedesche fossero state stuprate dai soldati sovietici. Nel marzo del 1945 scrisse nel suo diario che “soldati sovietici si comportarono come feccia… Terribili storie arrivarono dalla Slesia del nord. Hanno violentato donne tra i 10 e i 70 anni”. Disse che la Germania avrebbe lanciato un’ampia campagna sia a casa che all’estero affinchè divenisse di pubblico dominio. E lo fece.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/04/2015 (284 letture)
(Leggi Tutto... | 8750 bytes | Storia | Voto: 0)
 

 
  Italia EXPO 2015: GOOD BYE, ITALIA …

expoDI ROSANNA SPADINI
comedonchisciotte.org

Mentre RaiNews24, servizio pubblico nepalese, sta diffondendo da due giorni dirette in tempo reale con Katmandu, per il devastante terremoto che ha colpito duramente quei territori, strumentalizzando la catastrofe umanitaria con scene particolarmente empatiche, processi virtuali distraenti,  accanimento mediatico, e logica assorbente dell’infotainment (la tv del dolore),  intanto sugli altri canali d’intrattenimento, come in un vero e proprio “talent show”, Foody e i suoi amici, le mascotte di Expo Milano 2015, comunicano allegria con le loro storie iperreali: Josephine Banana, Piera la Pera, Rodolfo il Fico, Gury l’Anguria, Manghy il Mango, Pomina la Mela, i Rap Brothers, Guagliò l’Aglio, Arabella l’Arancia, Max Mais, Chicca la Melagrana e Julienne Zucchina. L’informazione/spettacolo deve continuare, anzi distrarre …
Riuniti in un volto unico, Foody e i suoi amici, rappresentano l’ideale sinergia tra le multinazionali del mondo presenti e operanti all’esposizione milanese, programmatesi per la vendita della loro merce universalmente commestibile e presentandosi come una vera, unica, simpatica e divertente “edible family” da sgranocchiare, tra una performance e l’altra, tra una narrazione e l’altra.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/04/2015 (426 letture)
(Leggi Tutto... | 12423 bytes | Voto: 0)
 

 
  Salute OBAMA FIGHTS TO SPREAD GMO FOODS THROUGHOUT EUROPE

Obama Fights to Spread GMO Foods Throughout Europe Eric Zuesse
rinf.com

One of the major barriers blocking U.S. President Barack Obama’s campaign for his mammoth international trade deals — the TTIP with Europe, and the TPP with Asia — is: other countries want the freedom to make up their own minds about the safety or dangerousness of the foods they allow to be sold within their borders. 

The Obama Administration is insisting that no nation have that freedom. In fact, all participating nations would be removed from that responsibility and authority. The Obama trade deals propose to replace that national authority, and basic national sovereignty on these important matters, by decisions that would instead be made by international panels, whose members will be appointed by international corporations, which have their own profits at stake in these matters. Consumers and others will be ignored: they will not be represented in the proposed panels. Nor will any government be represented there. That soverignty will instead be transferred to the billionaire families who control and derive their income from these corporations.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/04/2015 (97 letture)
(Leggi Tutto... | 18304 bytes | Voto: 0)
 

 
  Russia COSA VUOLE DAVVERO PUTIN ?

Putin banneDI ROSTISLAV ISHCHENKO
informationclearinghouse.info

Introduzione di The Saker:

L’analisi che segue è, di gran lunga, la migliore che io abbia visto dall’inizio del conflitto in Ucraina. Ho già pubblicato con regolarità le analisi di Ishchenko su questo blog perchĂ© lo considero uno dei migliori analisti della Russia. Ma stavolta Ishchenko ha prodotto un vero capolavoro: un resoconto globale della posizione geostrategica della Russia ed una chiara e, credo, assolutamente accurata analisi dell’intera “strategia di Putin” per l’Ucraina. Io ho sempre detto che questo conflitto non è sull’Ucraina, ma è sul futuro del pianeta e che non c’è una soluzione “novorussa” e neanche “ucraina”, ma che l’unico possibile risultato è una vittoria strategica o della Russia o degli Stati Uniti che influenzerà l’intero pianeta.

Ishchenko fa una magnifica panoramica sui rischi e le opzioni di entrambi i lati ed offre la prima “chiave” comprensibile dell’altrimenti apparentemente incomprensibile comportamento russo in questo conflitto. Inoltre, Ishchenko comprende pienamente le complesse e sottili dinamiche interne alla società russa. Quando scrive che “il potere russo è autorevole, piuttosto che autoritario” coglie esattamente il punto, e spiega di più in otto parole che ciò che potresti ottenere leggendo i miliardi di parole inutili scritte dai cosiddetti “esperti” che cercano di descrivere la realtà russa. [...] Raccomando fortemente a tutti di leggere questo testo, con molta attenzione. Due volte. Ne vale la pena.

The Saker (Questa breve parte dell'introduzione è ripresa da http://sakeritalia.it)
 
 
  Postato da cdcnet il 27/04/2015 (641 letture)
(Leggi Tutto... | 33962 bytes | Voto: 5)
 

 
  USA LICENZA DI UCCIDERE

JakubRoz DI DMITRY ORLOV
cluborlov.blogspot.it

È sempre la stessa storia: una nazione, a causa di una serie di circostanze fortunate, diventa potente – molto più potente delle altre – e per un periodo, dominante. Queste circostanze fortunate però coincidono spesso con non molto di più di strani vantaggi geologici, come il carbone del Galles o il petrolio del Texas, questi a tempo debito arrivano ad una fine. Allo stesso tempo la ex superpotenza diventa corrotta del suo stesso potere.

Quando la mossa finale si avvicina, coloro che ancora nominalmente incaricati dal decadente impero, ricorrono a qualsiasi disperata misura – tranne una: negheranno sempre di considerare il fatto che il loro super potere imperiale è alla fine, e che di conseguenza dovranno cambiare il loro modo d'essere.
 
 
  Postato da cdcnet il 26/04/2015 (245 letture)
(Leggi Tutto... | 10041 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa COLPACCIO DI JUNCKER: FINE DELLA SOVRANITA' ALIMENTARE, OGM PER TUTTI

Jean-Claude Juncker by Ulrich Anders
scenarieconomici.it

Il grosso vantaggio dell’UE per le lobby finanziarie e industriali è che è molto più facile influenzare un potere centrale che i singoli governi dei 28 paesi membri.

Le istituzioni europee soffrono di una cattiva immagine presso i cittadini europei (vedi Eurobarometer: fiducia nell’Unione Europea al 37% in UE, sfiducia maggioritaria in 14 paesi tra cui l’Italia). I centri di potere di Bruxelles e Francoforte sono visti come lontani dal popolo; controllati dalle lobby; indifferenti agli interessi e alle opinioni dei cittadini comuni; proni a quelli delle Ă©lite finanziarie; sbilanciati a favore dei grandi gruppi a scapito di piccoli produttori e aziende familiari o individuali.
Questi clichĂ© sono stati ancora una volta confermati questa settimana in maniera ‘eclatante’ (cit. Renzi).
 
 
  Postato da cdcnet il 26/04/2015 (381 letture)
(Leggi Tutto... | 8864 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa SIAMO PRONTI ALLA GUERRA !

renaissance_of_the_FONTE: EUROACTIV.COM

PPE: L’UE DOVREBBE DIRE ALLA RUSSIA CHE SIAMO PRONTI PER LA GUERRA
  â€¨â€¨

Un vero tono da falchi è stato sentito nel corso di un'udienza organizzata dal gruppo politico PPE (Partito Popolare Europeo) di centro-destra nel Parlamento continentale Martedì 21 aprile, con i legislatori che andavano sostenendo che il miglior deterrente consisteva nell’essere pronti per la guerra.


Il deputato Tunne Kelam, che ha presieduto la riunione, ha detto che la Russia era diventata ormai un rivale dell'UE e che il suo prossimo obiettivo sarebbero stati i paesi baltici.
Quando questo accadesse, la credibilità dell'Occidente sarebbe stata  messa alla prova, ha avvertito.

 Kelam sembrava echeggiare osservazioni dal presidente estone Toomas Ilves, che di recente ha detto che la mancanza di impegno dalla NATO a difendere il suo paese potrebbe significare la morte dell'alleanza.

 Come ha osservato l'eurodeputato romeno Cristian Dan Preda, la maggioranza dei romeni crede che Putin non si fermerà fino a quando non si unisce la Russia con la Transnistria, in Moldavia, attraverso i territori meridionali dell'Ucraina. Dan Preda è il coordinatore politico per la commissione per gli affari esteri del gruppo PPE.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/04/2015 (214 letture)
(Leggi Tutto... | 8624 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa ECCO PERCHE' L'EUROPA PERMETTE CHE LE PERSONE ANNEGHINO

barcomDI RAUL ILARGI MEIJER
theautomaticearth.com

Che l'Europa lasci che quasi 1.000 persone muoiano nel Mediterraneo in una notte non dovrebbe essere una sorpresa per nessuno, almeno non per coloro che sono ancora svegli ogni tanto. La crisi dei migranti verso il Club Med sta andando avanti già da lungo tempo, e l'unica reazione dell'Unione Europea è stata di tagliare sul bilancio e sulle operazioni nella zona, non di aumentarli.

Così, quando il New York Times apre con "I leader europei si sono confrontati lunedì con una crisi umanitaria nel Mediterraneo..." , sono a un miglio e mezzo di distanza dall'essere onesti. Bruxelles sa benissimo cosa sta succedendo da anni, e ha deciso di fare meno di nulla.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/04/2015 (281 letture)
(Leggi Tutto... | 13867 bytes | Voto: 0)
 

 
  Oceania IL PAESE SEGRETO E' DI NUOVO IN GUERRA CONTRO IL SUO STESSO POPOLO

australDI JOH PILGER
johnpilger.com

L'Australia ha nuovamente dichiarato guerra ai propri nativi, riproponendoci così le brutalità che portarono il Sudafrica dell'apartheid alla condanna universale. Gli Aborigeni saranno cacciati dalle terre dove le loro comunità hanno vissuto per migliaia di anni. Nell'Australia occidentale, dove le società minerarie accumulano miliardi di dollari in profitti sfruttando terreni aborigeni, il governo centrale afferma di non potersi più permettere il "sostegno" delle terre native.

Quelle popolazioni vulnerabili, a cui già sono negati i servizi di base che la maggioranza degli australiani da per scontati, sono sotto esproprio senza alcuna consultazione, e sotto sfratto a mano armata. Ancora una volta, i leader aborigeni hanno parlato di "una nuova generazione di sfollati" e di un altro "genocidio culturale".
 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2015 (228 letture)
(Leggi Tutto... | 19354 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo Geopolitica: CIAO CIAO BRZEZINSKI

FINISCE QUI IL TUO GRANDE SOGNO DELLO SCACCHIERE DEL POTERE

brezinskiDI PEPE ESCOBAR
counterpunch.org

L'Eurasia che conosciamo noi (e gli Usa) è morta

Andiamo avanti: Guerra Fredda 2.0. La storia di oggi e del prossimo futuro, nelle sue miriadi di declinazioni e a parte tutti i sobbalzi che certamente avrà lungo il percorso, è quella di una nuova Eurasia integrata.
L’ambiziosissimo progetto cinese di una Nuova Via della Seta continuerà a incrociarsi con l’ Unione Economica Eurasiatica (EEU) guidata dalla Russia.  E verrà il giorno in cui l’Europa si sveglierà e si ritroverà davanti un nuovo e prospero asse commerciale che va da San Pietroburgo fino a Shanghai.  E’ sempre opportuno ricordare che  Vladimir Putin paventò alla Germania uno scenario ancora più allargato, che da Lisbona arrivava fino a Vladivostok.
Ci vorrà tempo – e che tempo. Ma l’ascesa di una nuova Eurasia è inevitabile. E questo porterà con sĂ© qualcosa di assolutamente eccezionale: l’egemonia degli USA sull’Eurasia, che fino all’inizio del millennio poteva ancora sembrare possibile, svanirà in poco tempo davanti agli occhi di tutti.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2015 (364 letture)
(Leggi Tutto... | 12428 bytes | Geopolitica | Voto: 0)
 

 
  Medio Oriente US-BACKED CRIMINAL SLAUGHTER IN YEMEN REVEALED

13940127000179_PhotoIBy Finian Cunningham
April 23, 2015 "ICH" - "SCF"

Former UN envoy to Yemen, Jamal Benomar, has given an undiplomatic assessment of the crisis in that country, in which he rhetorically explodes Saudi myths «justifying» the US-backed aerial bombing campaign. The Moroccan diplomat told media at the weekend that the ongoing conflict was a direct result of Houthi rebels having been excluded from the political process last year. 
Furthermore, Benomar went on to say unequivocally that during his tenure as UN envoy in Yemen he saw no evidence of Iranian involvement stirring the country’s strife. 
That testimony debunks the Western media-contrived whitewash of the continuing Saudi slaughter in Yemen – a slaughter that is being aided and abetted, politically and militarily, by Washington.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2015 (92 letture)
(Leggi Tutto... | 9548 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo HOW NATO KILLS AFRICANS IN THE CLUB MED

Dead immigrants on Italian shore, file photo [Reuters]By Pepe Escobar
April 23, 2015 "Information Clearing House" - "Sputnik"

You all remember that NATO/AFRICOM coalition of the willing, "led" by King Sarko the First, then President of France, with US President Barack Obama "leading from behind" and a former Secretary of State, now presidential candidate with a campaign chest of $2.5 billion, coining a gloating "We came, we saw, he died".

Well, this fabulous collection of humanitarian imperialists is still on the loose, now killing — by proxy — across the waters of the Mediterranean, aka Club Med, aka Mare Nostrum, after they destroyed a viable state — Libya, a secular Arab republic — under the pretext of preventing a "genocide".

Photo:Reuters
VERSIONE IN ITALIANO
 
 
  Postato da cdcnet il 24/04/2015 (88 letture)
(Leggi Tutto... | 7094 bytes | Voto: 0)
 

 
  USA Terrore e Guerre: US TERRORISM FROM THE SKIES

The Truth Behind Drone Strikes as the President’s Personal Choice of Warfare.

obama drones By Joachim Hagopian
Global Research, May 14, 2014

Imagine attending your son or daughter’s or brother or sister’s wedding, a family member’s funeral, or just relaxing with friends at a local restaurant. While you may be busily living the most exciting high point of your life to the lowest grieving the loss of a family loved one, to just attending an everyday social gathering, all of a sudden your world is abruptly shattered never to be the same. Out of the blue from out of nowhere, a bomb hits and you are either dead, or barely alive suffering from life threatening injuries, or traumatized for life, forever changed for the worse. You will never enjoy another wedding, attend another funeral, or experience another emotional high or joy without sudden flashback memories of that fateful day flooding your consciousness and invading your world. Intrusive fear and panic rule your daily life where your sense of normalcy and homeostasis is forever knocked out of whack. Destroying lives is what US predator drones do every day of the week, year in and year out for more than a dozen years to thousands of innocent people in the Middle East, Central Asia and Africa and no doubt other hidden places we do not even know.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/04/2015 (159 letture)
(Leggi Tutto... | 14016 bytes | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  Iran Geopolitica: RUSSIA, CINA, IRAN: LA STRATEGIA IN SINCRONIA

rissDI PEPE ESCOBAR
rt.com

Negli scorsi decenni, il mito pre-costruito di una elusiva “bomba iraniana” non è stato mai il vero problema tra gli USA e l'Iran. Il vero problema è da ricercarsi nelle modalità per contenere o “isolare” una nazione potente e indipendente che rifiutava di accettare la teoria dell'eccezionalismo americano[1].

Adesso che la “riabilitazione” dell'Iran – almeno secondo quanto sostengono i difensori dell'eccezionalismo e i loro tirapiedi – sembra essere imminente, nell'attesa di un accordo nucleare che potrebbe essere finalizzato a giugno, diverse fazioni a Washington ancora non riescono a decidersi e agire di concerto.

Il Pentagono ha pressoché ammesso che l'intramontabile sogno proibito dei neo-conservatori e dei media corporativi rimane sul tavolo: l'opzione militare.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/04/2015 (300 letture)
(Leggi Tutto... | 14623 bytes | Geopolitica | Voto: 0)
 

 
  Salute NOT SO INDIPENDENT STUDY FINDING NO MMR AUTISM LINK

By Brandon Turbeville and Heather Callaghan
activistpost.com

For those who may be critical of the process of vaccination, particularly its safety and effectiveness, it is a known fact that there has never been a study proving safety or effectiveness that was not linked to a pharmaceutical firm or vaccine maker.[1] Indeed, if vaccines were so easy to prove safe and effective, then certainly an entirely government-funded or independent agency would have done so by now.

With the recent mainstream media hype, however, one would be tempted to believe that such an independent study has finally taken place proving that the MMR vaccine is not linked to autism. However, brief research into the allegedly independent "review panel" of the new darling of the month "MMR is not related to autism study" reveals that this is not the case.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/04/2015 (70 letture)
(Leggi Tutto... | 9476 bytes | Voto: 0)
 

 
  Salute LA POLIO O QUALCOSA DI PIU' SINISTRO ?

polioDI WILLIAM ENGHDAL
journal-neo.org

La polio è una cosa di cui vanto una conoscenza più che passeggera. Due giorni prima del mio quinto compleanno un medico di Minneapolis mi diagnosticò la malattia (polio). Ho imparato solo decenni dopo che non era polio, o poliomielite o paralisi infantile com’è (stata) spesso chiamata. Tutto questo avveniva poco dopo la seconda guerra mondiale.

Poi, un paio di anni più tardi, ci presentarono Jonas Salk e il vaccino antipolio, e il mondo credette che con l’introduzione di tale vaccino e della variante “Sabin”, la poliomielite sarebbe stata eradicata completamente. La realtà è che la polio non era e non è un "virus" e, nonostante i vaccini di Salk e Sabin, la malattia non è scomparsa.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/04/2015 (283 letture)
(Leggi Tutto... | 15399 bytes | Voto: 0)
 

 
  Libia HUNDREDS OF IMMIGRANTS DROWN TRYING TO ESCAPE WAR TORN LIBYA

JoanneM
libyanwarthetruth.com

The EU is having emergency meetings today to discuss how to address the flood of African immigrants passing through war torn Libya and attempting to make their way to the coast of Italy and Greece.

Yesterday more than 700 immigrants drown when the "fishing' vessel they were in capsized. This is not the first tragedy, there have been others in the past few years. Some of the dead bodies drifting up on the shores of Tripoli, Italy and Greece.

The EU, NATO, UN, US can all stand and raise their hands to take responsibility for this catastrophe. Before the illegal NATO false flag war against the sovereign nation of Libya, immigration from surrounding countries through Libya was held at a bare minimum and most of the immigrants came to find work in Libya and found themselves welcomed with a robust economy and a great deal of work. Libya was responsible for the providing work for over 2 million Africans.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/04/2015 (109 letture)
(Leggi Tutto... | 8539 bytes | Voto: 0)
 

 
  Economia 10 WAYS TO SCREW THE SYSTEM

screwThomas Dishaw
thomasdishaw.com

As most Americans become fed up with elected officials, economic conditions, scandals, taxes and lack of good paying jobs, finding ways to save money and stay off the grid have become basic ways of survival for most of us. Below is a list of 10 actions you can adopt to become more sufficient and screw the system.

Ditch Your Bank Account

Most Americans are fed up with the US banking system. High fees, no interest, poor customer service, bailouts and the loss of personal privacy have left most of us with bad taste in our mouths. If a majority of us would pull our money out the bank we could force change, and the creation of an alternative banking system, hopefully Bitcoin, can regroup and hold off banksters attempts to shut it down. Another great idea is getting behind alternative currencies in your area.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/04/2015 (182 letture)
(Leggi Tutto... | 5107 bytes | Voto: 0)
 

 
  Russia L’OPERAZIONE 'FUCK PUTIN' SBATTE CONTRO UN MURO

COME L'ECONOMIA RUSSA TORNA A CRESCERE

0,,1 DI MARK CHAPMAN
informationclearinghouse.info

Take me back won’t ya
Take me back won’t ya;
I’ll change my ways
Take me back won’t ya
Take me back won’t ya;
I’m not the same…
Bryan Adams, dalla canzone “Take Me Back”

Paul Robinson mi ha inviato un link ieri che mi ha fatto schiantare dalle risate. Ricordate quella scena di “Ritorno al futuro”  dove una macchina di bulli che sta inseguendo Michal J.Fox su uno skateboard improvvisato finisce per urtare un camion pieno di letame bovino fresco e tutti bulli saltano dalla capote aperta e finiscono catapultati dentro? Divertente! O la scena di “Racconto di Natale” dove Ralphie Parker, imprecando rosso di rabbia salta sul bullo Scut Farkus come un gatto selvatico fatto di peyote e lo riduce in lacrime? Giustizia poetica, che cosa fantastica.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/04/2015 (316 letture)
(Leggi Tutto... | 14700 bytes | Voto: 5)
 

 
  Mondo DISEGUAGLIANZA ECONOMICA: PEGGIO DI QUANTO SI CREDA

277883DI NICOLAS FITZ
scientificamerican.com

La Diseguaglianza Economica: Molto Peggio di quello che pensi, L’immenso divario tra le nostri convinzioni, I nostri ideali e la realta’.

Il comico Chris Rock in una conversazione recente con Frank Rich lo scorso autunno, ha candidamente ammesso: “Oh, la gente non immagina nemmeno. Se I poveri sapessero effettivamente quanto ricchi sono I ricchi, ci sarebbero rivolte per le strade”. I risultati di tre studi pubblicati negli ultimi anni sul giornale Perspectives on Psychological Science suggeriscono che Rock abbia ragione. Non abbiamo idea di quanto diseguale ed ingiusta la nostra societa’ sia diventata.

Nel loro articolo del 2011 Michael NortonDan Ariely hanno analizzato le convinzioni della popolazione sulla diseguaglianza Hanno quindi chiesto a più di 5.000 americani di indovinare la percentuale di ricchezza (cioè, di risparmio, di proprietà, azioni, ecc, meno i debiti) di proprietà di ciascun quinto della popolazione. Successivamente hanno chiesto alle persone di costruire la loro distribuzione ideale. Immaginiamo che tutta la ricchezza degli Stati Uniti sia racchiusa in una pizza. Qual è la percentuale di quella pizza che appartiene al 20% degli americani ricchi? Quanto è grande la fetta che possiede il 40% piu povero? In un mondo ideale, quanto dovrebbero avere?

 
 
  Postato da cdcnet il 21/04/2015 (306 letture)
(Leggi Tutto... | 12505 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo Geopolitica: EURASIA AS WE (AND THE U.S.) KNEW IT IS DEAD

By Pepe Escobar
Global Research, April 19, 2015
Asia Times

Move over, Cold War 2.0. The real story, now and for the foreseeable future, in its myriad declinations, and of course, ruling out too many bumps in the road, is a new, integrated Eurasia forging ahead.

China’s immensely ambitious New Silk Road project will keep intersecting with the Russia-led Eurasia Economic Union (EEC). And that will be the day when the EU wakes up and finds a booming trade/commerce axis stretching from St. Petersburg to Shanghai. It’s always pertinent to remember that Vladimir Putin sold a similar, and even more encompassing, vision in Germany a few years ago – stretching from Lisbon to Vladivostok.

It will take time – and troubled times. But Eurasia’s radical face lift is inexorable. This implies an exceptionalist dream – the U.S. as Eurasia hegemon, something that still looked feasible at the turn of the millennium – fast dissolving right before anyone’s eyes.
VERSIONE IN ITALIANO
 
 
  Postato da cdcnet il 19/04/2015 (196 letture)
(Leggi Tutto... | 10259 bytes | Geopolitica | Voto: 0)
 

 
  Iran RUSSIA'S MISSILE WALL IN IRAN

159449154By Tony Cartalucci
journal-neo.org

The popular narrative surrounding the conflict between the West and Iran has always been one of a dangerous rogue state bent on obtaining nuclear weapons before triggering a nuclear-fueled Armageddon aimed at Israel. Underneath this elementary propaganda, lies a more complex truth underpinning a proxy conflict between East and West.

Just as had been the case during World War I and II, the strategic position, resources, and population of Iran constitute a necessary prerequisite to first overcome before containing and eventually overrunning the political order in Moscow. This time around, in addition to Moscow, the Western axis also seeks to eventually encircle and overrun Beijing as well.
 
 
  Postato da cdcnet il 18/04/2015 (217 letture)
(Leggi Tutto... | 12454 bytes | Voto: 0)
 

 
  Ucraina A US-RUSSIA WAR OVER UKRAINE?

russia-usa-bombBy Patrick J. Buchanan
antiwar.com

"Could a U.S. response to Russia’s action in Ukraine provoke a confrontation that leads to a U.S.-Russia War?"

This jolting question is raised by Graham Allison and Dimitri Simes in the cover article of The National Interest.

The answer the authors give, in "Countdown to War: The Coming U.S. Russia Conflict," is that the odds are shortening on a military collision between the world’s largest nuclear powers.
The cockpit of the conflict, should it come, will be Ukraine.
What makes the article timely is the report that Canada will be sending 200 soldiers to western Ukraine to join 800 Americans and 75 Brits on a yearlong assignment to train the Ukrainian army.

And train that army to fight whom? Pro-Russian rebels in Ukraine whom Vladimir Putin has said will not be crushed, even if it requires Russian intervention. Says Putin, "We won’t let it happen."
 
 
  Postato da cdcnet il 17/04/2015 (154 letture)
(Leggi Tutto... | 7726 bytes | Voto: 0)
 

  Argomenti

· AFRICA
· Egitto
· Libia
· Somalia

· AMERICHE
· Argentina
· Brasile
· Colombia
· Cuba
· Messico
· USA
· Venezuela

· ASIA-PACIFICO
· Afghanistan
· Cina
· Giappone
· India
· Oceania
· Pakistan

· EUROPA
· Francia
· Germania
· Gran Bretagna
· Grecia
· Islanda
· Italia
· Norvegia
· Spagna
· Russia
· Ucraina

· MEDIO ORIENTE
· Iran
· Iraq
· Libano
· Palestina
· Siria
· Turchia

· MONDO
· Animali e ambiente
· Economia
· Internet e controllo
· Propaganda
· Salute
· Storia
· 11 settembre 2001

 

  Categorie

· Tutte le Categorie
· Approfondimenti
· Associazioni
· Cinema
· Coercizione mentale
· Economia
· Filosofia
· Fumetti
· Galleria immagini
· Geopolitica
· Globalizzazione
· Imperialismo
· Interviste
· Libri
· Misteri
· Musica
· Opinioni
· Politica
· Psicologia
· Religione
· Repressione
· Servizi segreti
· Storia
· Terrore e carcere
· Terrore e Guerre
 

  Random Headlines


Propaganda
[ Propaganda ]

· COS'E' LA TEORIA DEL COMPLOTTO ? QUAL'E' LA VERITA'?
·LA PROPAGANDA OCCIDENTALE E IL DR. GOEBBELS
·CNN IS BEATING THE DRUMS OF WAR
· LE STATUE DISTRUTTE DALL'ISIS: A SBRICIOLARSI E' SOLO LA CREDIBILITA' DEI MEDI
·NOI SIAMO TUTTI... RIEMPI LO SPAZIO VUOTO
·L'IMPERO DEL (L'INFINITAMENTE STUPIDO) CAOS
·GUERRE MEDIATICHE E TRIONFO DELLA PROPAGANDA
·THE BEHEADING THAT NEVER WAS?
·SIRIA! ECCO IL VIDEO SHOCK DEL BAMBINO EROE SIRIANO!
 

  NUOVE VISITE (test)

free counters
Free counters
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.