Welcome to comeDonChisciotte.net
 
 

  Modules

· Home
· Downloads
· Recommend Us
· Stories Archive
· Top 30
· Topics
 

  Ricerca con Google


www

Comedonchisciotte
.org
.net
 

  IL MISTERO DELL'AEREO MALESE (English)

 

  11 settembre 2001: Guida alla lettura

 

  IL PROFITTO UBER ALLES! IL PROFITTO INNANZITUTTO!

 

  LO STATO DI POLIZIA E IL MERAVIGLIOSO GRANDE FRATELLO

 

  UOMO E ANIMALI: Guida alla lettura

 

  ALIMENTAZIONE: Guida alla lettura

 

  BILDERBERG CLUB

 

  FAME E TERRORE A GAZA

 

  ELLEN BROWN

Ellen Brown
 

  JOHN PILGER

 

  MICHEL CHOSSUDOVSKY

michel_chossudovsky
 

  PEPE ESCOBAR

Pepe Escobar
 

  CHRIS HEDGES

 

  DMITRY ORLOV

 

  PAUL CRAIG ROBERTS

Paul Craig Roberts
 

  JAMES PETRAS

James Petras
 

  TEST

Map
 

 
 
BENVENUTI SU COMEDONCHISCIOTTE.NET

COMEDONCHISCIOTTE.NET DEVE ESSERE CONSIDERATO UN SITO DA CONSULTARE IN CASO DI MALFUNZIONAMENTO DI WWW.COMEDONCHISCIOTTE.ORG

E' POSSIBILE POSTARE NEL FORUM, SCRIVERE COMMENTI, INVIARE ARTICOLI, ED ALTRO SOLO SU: WWW.COMEDONCHISCIOTTE.ORG

comedonchisciotte@yahoo.it
 
 


 
  Mondo GLI STATI UNITI SI SVEGLIANO DI FRONTE AL NUOVO ORDINE MONDIALE (DELLA SETA)

DI PEPE ESCOBAR
counterpunch.org

I veri padroni dell’universo negli USA non sono meteorologi, ma forse stanno iniziando a capire da che parte tira il vento.

La storia potrebbe insegnare che tutto è iniziato con il viaggio di questa settimana a Sochi, guidato dal loro ragazzo dei giornali, il segretario di Stato John Kerry, che ha incontrato il ministrod egli Esteri Sergei Lavrov e in seguito il Presidente Putin.

Verosimilmente un promemoria visivo ha fatto suonare i campanelli dei veri padroni dell’universo: l’Esercito Popolare di Liberazione [l’esercito cinese, NdT] che marcia accanto a quello russo nella Piazza Rossa nel Giorno della Vittoria. Nemmeno durante l’alleanza Stalin-Mao le truppe cinesi avevano marciato nella Piazza Rossa.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/05/2015 (25 letture)
(Leggi Tutto... | 8338 bytes | Voto: 0)
 

 
  Siria WHY IS THE US TRYING TO REPLACE ASSAD WITH AL-QAEDA IN SYRIA?

In the case of Syria, our opposition to the Assad government is so obstinate that we are apparently promoting the defeat of a government that is not our enemy in order to replace it with one that is.

PHOTO : Syrian troops recaptured parts of a military base seized by rebels earlier this year in a fierce fighting near Aleppo international airport, activists say. — armyrecognition.com by Paul Larudee
Counterpunch

A month ago, the city of Idlib fell to opposition fighters, mainly al-Qaeda and its affiliates and allies.  It was a major blow to the Syrian army.  Last Saturday, the nearby town of Jisr al-Shughour also fell, mostly to the same groups.

Fighting against the Syrian government and army are a mixture of Syrian and foreign mercenaries from dozens of countries.  They are supplied, trained, armed and paid by Saudi Arabia, the Gulf monarchies, Israel, Turkey, NATO, and of course the United States.  Their weapons are becoming increasingly sophisticated, and it appears that TOW wire-guided missiles supplied by Saudi Arabia (and indirectly the US) made a major difference in the battles for Idlib and Jisr al-Shughour.
 
 
  Postato da cdcnet il 28/05/2015 (78 letture)
(Leggi Tutto... | 10065 bytes | Voto: 0)
 

 
  Economia HSBC: L'ECONOMIA MONDIALE NAVIGA SENZA SCIALUPPE DI SALVATAGGIO

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
telegraph.co.uk

Le autorità mondiali hanno esaurito le munizioni, con i tassi d’interesse che restano bloccati a zero. Non hanno più alcun margine d’errore se l'economia dovesse vacillare

L'economia mondiale è fastidiosamente vicina alla velocità di stallo. Le Nazioni Unite hanno tagliato le previsioni di crescita globale per il 2015 al 2.8% – è solo l'ultimo corpo multinazionale ad aver ritrattato [le precedenti previsioni].

Non siamo ancora in zona-pericolo, ma questo tasso di crescita è solo leggermente al di sopra di quel 2.5% che, per il sistema internazionale nel suo complesso, è considerato una recessione.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/05/2015 (154 letture)
(Leggi Tutto... | 14217 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo THE GLOBAL ELITE'S CRIMES AGAINST HUMANITY

The Subversion of Life, Liberty and Happiness

by COLIN TODHUNTER
counterpunch.org

For thousands of years, people have been writing about happiness. The ancient Greek philosopher Aristippus concluded that happiness lies in the pursuit of external pleasure. Others, from Antisthenes to Buddha, have stressed that looking inwards and leading an ascetic life based on virtue, simplicity and inner peace is the route to happiness. And then there are those like Schopenhauer who seem to think that we can only be occasionally happy in what is essentially a miserable world: life only oscillates like a pendulum, back and forth between pain and boredom.

Happiness is, according to the Merriam-Webster dictionary, “a state of well-being and contentment: a pleasurable or satisfying experience.”

For some, happiness runs much deeper than merely being content. Aristotle held that being virtuous was only one aspect of happiness. In the absence of say wealth and intelligence, virtue could only bring about a form of contentment.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/05/2015 (126 letture)
(Leggi Tutto... | 19473 bytes | Voto: 0)
 

 
  Grecia LA TRAGEDIA GRECA: SENZA ANAGNORISIS NON C'E' CATARSIS

DI CHARLIE BROWN
goofynomics.blogspot.it

Nessuno può negare che la situazione greca sia una tragedia vera. Quale sia l’entità delle sofferenze del paese lo si intuisce leggendo "The Lost Continent" di Gavin Hewitt, editore della BBC per l’Europa.

Parlo di questo.

Secondo Aristotele, la sfortuna dell’eroe tragico è da ricondurre alla sua hamartia, ossia ad un suo errore di fondo che lo precipita in una serie di eventi negativi provocandone la rovina. Dalla sua disgrazia l’eroe tragico attiene però una illuminazione circa la realtà vera, l’anagnorisis. Esito del tutto è la catarsi, una purificazione ed un rinnovamento.
Insomma: vederci chiaro dopo il proprio fondamentale errore, purificandosi e rinnovandosi.

Nulla di ciò è presente nella attuale tragedia greca, che assume quindi i connotati di una sordida disavventura.
L’hamartia, il tragico errore di fondo c’è, eccome. Alberto ha più volte sottolineato che  tale errore consiste nell’aver consegnato al mercantilismo ed agli appetiti della finanzia internazionale il “sogno europeo”. L’incarnazione di tale errore, di tale ripugnante e mostruoso accoppiamento tra ideali ed egoistiche mire è l’euro, vincolo assurdo e strumento di sopraffazione.
 
 
  Postato da cdcnet il 27/05/2015 (137 letture)
(Leggi Tutto... | 5844 bytes | Voto: 4)
 

 
  Russia E SE PUTIN STESSE DICENDO LA VERITA' ?

DI WILLIAM ENGDAHL
journal-neo.org

Il 26 aprile scorso la principale emittente televisiva nazionale della Russia, Rossiya 1, ha celebrato il presidente Vladimir Putin in un documentario creato per il popolo russo nel quale venivano esposti gli eventi dell' ultimo periodo storico, compreso l' evento dell' annessione della Crimea, quello del colpo di Stato in Ucraina supportato dagli Stati Uniti, e lo stato generale dei rapporti fra Russia e Stati Uniti e Unione Europea. Nelle sue parole si è potuta apprezzare la  franchezza e la schiettezza. Nel bel mezzo del suo intervento l' ex capo del KGB russo ha  “sganciato una bomba” politica comunque già di conoscenza dei servizi segreti russi da circa due decenni.

Putin ha dichiarato senza mezzi termini, che, a suo parere, l' Occidente sarebbe stato contento nell' avere una Russia debole, sofferente e mendicante, condizione che però, chiaramente, dato il loro carattere e l'indole, il popolo russo non sarebbe disposto a subire. Durante il suo intervento, il presidente russo ha detto, per la prima volta pubblicamente, qualcosa che in realtà l' intelligence russa conosce già da quasi due decenni, rimasta però in silenzio fino a quel momento, molto probabilmente, nella speranza di un' epoca di migliori e tranquille relazioni fra Russia e Stati Uniti.
 
 
  Postato da cdcnet il 26/05/2015 (468 letture)
(Leggi Tutto... | 22080 bytes | Voto: 5)
 

 
  Europa LA MERKEL E' STATA ABBANDONATA ? E' L'INIZIO DELLA SUA FINE ?

DI JOHN HELMER
russia-insider.com

I recenti sviluppi sul coinvolgimento degli Stati Uniti negli accordi di Minsk e il passo falso della Merkel con il suo commento alla conferenza stampa con Putin, segnano l’inizio della sua fine?

Angela Merkel, il cancelliere tedesco, farebbe qualsiasi cosa pur di ottenere e mantenere il potere. Secondo i potenti banchieri tedeschi, cioÌ€ include anche dimostrarsi pronta alla guerra contro la Russia, cosiÌ€ da far apparire Frank-Walter Steinmeier, suo rivale politico, primo ministro della coalizione e leader dell’opposizione a Berlino, troppo debole per essere eleggibile quando verranno fatte le elezioni del 2017. CosiÌ€, fonti vicine alla Cancelleria dicono che la Merkel la settimana scorsa abbia insultato apertamente il Presidente Vladimir Putin e i russi.
Questa settimana, l’assistente segretario di Stato Victoria Nuland, che l’anno scorso aveva mandato il cancelliere tedesco a farsi fottere, era a Mosca, a sostituire la Merkel per offrire una soluzione al conflitto ucraino preferibile per il Cremlino.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/05/2015 (258 letture)
(Leggi Tutto... | 17551 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa LA GERMANIA SI ADEGUA ALLA VITTORIA DI CAMERON

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
telegraph.co.uk

“Tutti sono consapevoli del fatto che la Gran Bretagna è il prossimo grande problema che si profila all'orizzonte. L’impressione è che dobbiamo salvare i britannici da se stessi”, ha dichiarato “Friends of Europe”.

La Germania ha aperto la porta ad un “grande accordo” e a possibili modifiche del “trattato costitutivo” per evitare che la Gran Bretagna si tiri fuori dall'Unione Europea. Un rischio considerato “disastroso” per gli interessi tedeschi e per la stabilità a lungo termine dell'UE.

"Abbiamo un grande interesse a che il Regno Unito resti un membro forte ed impegnato [dell’UE]", ha dichiarato Wolfgang Schäuble, Ministro delle Finanze tedesco.

Schäuble ha sostenuto che Berlino è decisa a trovare un modo perché si possa coniugare l’impulso verso una profonda riforma del “sistema UE” con le particolari esigenze della Gran Bretagna.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/05/2015 (121 letture)
(Leggi Tutto... | 9814 bytes | Voto: 0)
 

 
  Russia NO, NON PUOI TORNARE ALL’URSS!

DI DMITRY ORLOV
cluborlov.blogspot.it

Una delle finte storie tenute in piedi da certi politici americani, con l’aiuto dei media occidentali, è che Vladimir Putin (il quale, hanno stupidamente affermato, è un dittatore ed un tiranno) voglia ricostituire l’URSS, con l’annessione delle Crimea come primo passaggio.

Invece di ascoltare le loro chiacchere, mettiamo in chiaro i fatti.

L’URSS fu ufficialmente dissolta il 26 dicembre 1991 dalla dichiarazione n. 142-H emessa dal Soviet Supremo. Essa riconobbe l’indipendenza delle 15 Repubbliche Sovietiche, ed al posto dell’URSS creò una Comunità di Stati Indipendenti, la quale non ha realizzato granché.
 
 
  Postato da cdcnet il 25/05/2015 (203 letture)
(Leggi Tutto... | 19113 bytes | Voto: 0)
 

 
  Ucraina ALEXEI MOZGOVOI HAS BEEN MURDERED!

Alexei Mozgovoithesaker.is

Numerous Russian sources are confirming that Alexei Mozgovoi has been murdered today on the road linking Lugansk and Alchevsk.  The details are still very sketchy.  Apparently his car came under assault-rifle and machine-gun fire.  Two, possibly three, of his bodyguards were also killed.  The attackers apparently got away.  Last March Mozgovoi had already been the target of an assassination attempt.
Vechnaia Pamiat’ (Eternal memory) for a true hero of Russia, a man of honor, decency, courage and compassion!

A few thoughts about the murder of Mozgovoi
Friends,
I will be honest with you: the murder of Mozgovoi hit me like a punch in the stomach,  just as had happened with Buzina my first thought upon hearing the news was “Oh God – not him!”.  I did not always agree with everything these two man said, but they were dear to my heart for their immense, truly shining, honesty and courage.  At a time when the world is full of lukewarm, unprincipled, cynical “leaders”, Buzina and Mozgovoi truly did shine by their absolute honesty.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/05/2015 (130 letture)
(Leggi Tutto... | 5372 bytes | Voto: 0)
 

 
  Siria US 'CREATED' ISIS AS A 'TOOL' TO OVERTHROW SYRIA'S PRESIDENT ASSAD

zerohedge.com

From the first sudden, and quite dramatic, appearance of the fanatical Islamic group known as ISIS which was largely unheard of until a year ago, on the world's stage and which promptly replaced the worn out and tired al Qaeda as the world's terrorist bogeyman, we suggested that the "straight to beheading YouTube clip" purpose behind the Saudi Arabia-funded Islamic State was a simple one: use the Jihadists as the vehicle of choice to achieve a political goal: depose of Syria's president Assad, who for years has stood in the way of a critical Qatari natural gas pipeline, one which could dethrone Russia as Europe's dominant - and belligerent - source of energy, reaching an interim climax with the unsuccessful Mediterranean Sea military build up of 2013, which nearly resulted in quasi-world war.

The narrative and the plotline were so transparent, even Russia saw right through them.
 
 
  Postato da cdcnet il 24/05/2015 (176 letture)
(Leggi Tutto... | 27964 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa THE NEXT UKRAINE

By Justin Raimondo On May 21, 2015
antiwar.com

While the world’s attention is focused on the Middle East, as usual, where ISIS – the creation of Washington’s Saudi and Gulf allies – is the focus of the latest alleged “terrorist threat,” a potentially more dangerous crisis is being ramped up by our professional regime-changers in the volatile Balkans.

The Russian-Turkish plan to pipe Russian gas through Turkey and then on to Macedonia and thence into southern Europe has long been opposed by the West, which is seeking to block the Russians at every turn. Now the Western powers have found an effective way to stop it: by overthrowing the pro-Russian government of Macedonian Prime Minister Nikola Gruevski.

The original plan was for the pipeline to go through Bulgaria, but Western pressure on the government there nixed that and so the alternative was to pipe the gas through Macedonia and Greece. With the Greeks uninterested in taking dictation from the EU – and relatively impervious, at the moment, to Western-sponsored regime change – the Macedonians were deemed to be the weak link in the pro-Russian chain. That was the cue for the perpetually aggrieved Albanians to play their historic role as the West’s willing proxies.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/05/2015 (157 letture)
(Leggi Tutto... | 7744 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo PERCHE' ALLA FINE GLI USA STANNO PARLANDO CON LA RUSSIA

DI PEPE ESCOBAR
informationclearinghouse.info

Una donna entra in una stanza... è così che iniziano molte barzellette. Nel nostro caso, l’autoproclamatasi regina del Nulandistan Victoria “si fotta l’EU” Nuland sta entrando in una stanza a Mosca per parlare con i viceministri degli esteri Sergei Ryabkov e Grigory Karasin.

Uno scherzo? No, è successo sul serio. Ma perchè?

Cominciamo con le reazioni ufficiali. Karasin ha definito l’incontro “proficuo”, mentre sosteneva che Mosca non approva che Washington faccia parte delle negoziazioni sull’Ucraina in stile Normandia (Russia, Germania, Francia e Ucraina). Non dopo l’inarrestabile demonizzazione non solo del Cremlino, ma anche dell’intera Russia a partire dal colpo di stato di MAidan.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/05/2015 (323 letture)
(Leggi Tutto... | 8653 bytes | Voto: 0)
 

 
  Italia REDDITO DI CITTADINANZA: GUFI E STRIGIFORMI

DI ROSANNA SPADINI
comedonchisciotte.org

L’attuale dibattito sul Reddito di cittadinanza (o meglio Reddito minimo garantito) vede schierati diversi strigiformi, che si contendono la presunzione della verità: gufi reali, civette sparvieri e assioli comuni. Naturalmente i gufi reali (nome scientifico Bubo Bubo) emettono il loro verso lugubre e cupo direttamente dagli schermi televisivi, prediligono ambienti freschi e riparati (dal dibattito democratico), e rivestono ruoli istituzionali di prestigio. Le civette sparvieri invece sono quei parolai che frequentano i vari talk show nazionali, scrivono su rotoli di carta igienica, piuttosto nociva però se utilizzata per il suo fine naturale (meglio se usata per accendere il camino), e si occupano di spargere notizie-esca, per distrarre e disinformare il pubblico di massa.

Infine ci sono gli assioli comuni, che frequentano zone piuttosto bazzicate e ricche di piccoli animaletti, roditori e fastidiosi insetti, di cui si nutrono, gufano nel sottobosco della società postmoderna, cafona e disillusa, e non perdono occasione per tuonare giudizi, più o meno oscuri, col loro verso lugubre menagramo. Ecco perché vengono chiamati “uccelli del malaugurio” che portano sfiga.
 
 
  Postato da cdcnet il 23/05/2015 (175 letture)
(Leggi Tutto... | 14674 bytes | Voto: 0)
 

 
  Asia USA PIANIFICANO INCIDENTE TIPO GOLFO DEL TONKINO NEL MARE CINESE MERIDIONALE?

DI PETER SYMONDS
informationclearinghouse.info

Dopo settimane di allarmismo da parte di funzionari americani riguardo alle attività della Cina nel Mar Cinese Meridionale, il Segretario di Stato John Kerry ha usato la sua visita a Pechino lo scorso fine settimana per stabilire un ultimatum ai leader cinesi di fermare la bonifica (e la rivendicazione territoriale) di isolotti e banchi di sabbia. Il suo omologo cinese Wang Yi ha seccamente rifiutato l’ultimatum, insistendo sul fatto che la Cina avrebbe salvaguardato la sua sovranità e integrità territoriale in ogni modo ("ferma come una roccia").

Washington non ha intenzione di accettare una risposta negativa. In quella che è già una situazione esplosiva, la domanda che deve essere posta è: stanno gli Stati Uniti preparando un nuovo incidente del "Golfo del Tonchino" come pretesto per un'azione militare diretta contro gli impianti cinesi e le loro forze armate nel Mar Cinese Meridionale? Tale spericolata politica del rischio calcolato rischia di innescare una guerra tra due potenze nucleari.

I paralleli storici sono agghiaccianti. Nel 1964, il presidente Lyndon B. Johnson aveva bisogno di un pretesto per le decisioni che erano già state prese, ovvero coinvolgere militarmente gli Stati Uniti in una guerra civile in Vietnam e iniziare i bombardamenti degli obbiettivi nel Vietnam del Nord. Gli strateghi del Pentagono avevano concluso che il vituperato regime fantoccio di Washington a Saigon era incapace di sconfiggere da solo il Fronte di Liberazione Nazionale appoggiato dal Vietnam del Nord.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2015 (237 letture)
(Leggi Tutto... | 9597 bytes | Voto: 0)
 

 
  Mondo MEMORIAL DAY IS A HOAX

Arlington National Cemetery on Memorial Day Arlington National Cemetery on Memorial Day

By Paul Craig Roberts
ich

Memorial Day commemorates soldiers killed in war. We are told that the war dead died for us and our freedom. US Marine General Smedley Butler challenged this view. He said that our soldiers died for the profits of the bankers, Wall Street, Standard Oil, and the United Fruit Company. Here is an excerpt from a speech that he gave in 1933:
War is just a racket. A racket is best described, I believe, as something that is not what it seems to the majority of people. Only a small inside group knows what it is about. It is conducted for the benefit of the very few at the expense of the masses.
I believe in adequate defense at the coastline and nothing else. If a nation comes over here to fight, then we’ll fight. The trouble with America is that when the dollar only earns 6 percent over here, then it gets restless and goes overseas to get 100 percent. Then the flag follows the dollar and the soldiers follow the flag.
I wouldn’t go to war again as I have done to protect some lousy investment of the bankers. There are only two things we should fight for. One is the defense of our homes and the other is the Bill of Rights. War for any other reason is simply a racket.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2015 (102 letture)
(Leggi Tutto... | 6945 bytes | Voto: 0)
 

 
  Siria Terrore e Guerre: THE BATTLE FOR PALMYRA

WHAT REALLY HAPPENED ACCORDING TO OUR MILITARY SOURCES

ميدانيBy Ziad Fadel
syrianperspective.com

Tadmur (Palmyra):  Even nominally friendly sites like NSNBC are misreporting events in this historically important town in the far east of Homs Governorate.   Many sites are simply making the fatuous statement that the entire city of Palmyra has been overrun by ISIS fanatics and that includes Alalam and Al-Mayaadeen.  Interesting to note that neither news source has anyone on the ground there to report directly.

Two days ago, the SAA and militias supported by local tribesmen and the ubiquitous Syrian Air Force clobbered ISIS destroying whole convoys of trucks and armored pickups armed with anti-aircraft guns.  By the SAA’s reckoning, that was the end of the assault on the town.  We reported confidently that the brunt of the ISIS assault was crushed by the combination of forces mentioned in the foregoing.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2015 (146 letture)
(Leggi Tutto... | 5072 bytes | Terrore e Guerre | Voto: 0)
 

 
  USA 13 KILLINGS BY POLICE CAPTURED ON VIDEO IN THE PAST YEAR

Most suspects were black. A majority were unarmed. To date, three officers have been charged. (WARNING: Graphic footage)

By AJ Vicens and Jaeah Lee
motherjones.com

Screenshot from police video of the shooting of Jason Harrison in Dallas on June 14, 2014. Harrison's family obtained the footage in a civil rights lawsuit and chose to publicize it.

From Ferguson last summer to Baltimore this spring, police killings of unarmed black men under questionable circumstances have sparked outrage, civil unrest, and a heated national debate about policing in the United States. As Mother Jones and others have reported, there isn't sufficient data available for determining how many people are shot to death or otherwise killed by police each year, or how the issue might be trending. But more such incidents appear to be getting captured on video than ever before, due in part to the ubiquity of cellphone cameras. The footage—not only from cellphones, but also surveillance cameras, dashboard cameras in police cars, and police-worn body cameras—has caused a tectonic shift in public awareness.
 
 
  Postato da cdcnet il 22/05/2015 (98 letture)
(Leggi Tutto... | 3583 bytes | Voto: 0)
 

 
  Grecia SARA’ CONFISCATO ANCHE IL DENARO DEI CONTI BANCARI GRECI COME A CIPRO?

DI MICHAEL SNYDER
theeconomiccollapseblog.com

Ricordate cosa accadde quando Cipro tentò di sfidare l'Unione europea? Alla fine, crollò l'intero sistema bancario del paese e fu confiscato il denaro dei conti bancari privati. Ebbene, anche alla Grecia potrebbe toccare una sorte simile. Fino ad oggi, il governo Greco non ha ricevuto denaro dall’U.E. né dal FMI dall’agosto del 2014. Come potete immaginare, questo significa che i conti pubblici Greci sono in secca. Il nuovo governo Greco continua a insistere sul fatto che non potrà mai "violare il suo mandato anti-austerità", ma la vite si va stringendo sempre più.

In questo momento il tasso di disoccupazione in Grecia è superiore al 25 per cento e il sistema bancario è sull'orlo del collasso. Non ci vorrà molto prima che si scateni il panico, e quando accadrà ci sono già voci che l'Unione europea confischerà i soldi dai conti bancari privati, proprio come ha fatto a Cipro.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/05/2015 (245 letture)
(Leggi Tutto... | 10509 bytes | Voto: 0)
 

 
  Europa SOCIALISTI PORTOGHESI CONTRO L'AUSTERITA'

L’EUROPA DOVRA' AFFRONTARE UNA SECONDA RIVOLTA. I SOCIALISTI PORTOGHESI IN FORTE ASCESA RESPINGONO L’AUSTERITA’

A protester holds a flare during a demonstration in Lisbon on November 14, 2012 during a general strikeDI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
telegraph.co.uk

La Germania è preoccupata perché qualsiasi concessione alla Grecia farà inevitabilmente scattare una sorta di contagio politico, in grado di provocare in tutta l’Europa meridionale il collasso della disciplina fiscale.

L’Europa corre il rischio di una seconda rivolta delle forze di sinistra del Sud. Il Partito Socialista del Portogallo ha promesso di sfidare le richieste di austerità dei creditori, e di bloccare eventuali ulteriori licenziamenti dei dipendenti pubblici.

"Noi attueremo una politica all’opposto", ha dichiarato Antonio Costa, leader dei socialisti portoghesi.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/05/2015 (150 letture)
(Leggi Tutto... | 12002 bytes | Voto: 0)
 

 
  Grecia LA GRECIA NON E' FALLITA...E HA FESTEGGIATO DEGNAMENTE IL SUO 1° MAGGIO

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU
greekcrisis.fr 

La Grecia non é ancora fallita. La Grecia ha, comunque, festeggiato degnamente il suo primo maggio 2015... in spiaggia.

Più esattamente, é il suo sesto 1° maggio ed indubbiamente la sesta estate consecutiva sotto la Troika... istituzionalizzata. Tempi nuovi, ma già deperiti.

Segno allora dell'invecchiamento dei tempi e del pubblico; nei quotidiani, compresi quelli della domenica, che in questo momento si vendono male, sia il tema dell’"incertezza" che minaccia il paese sia quello dei "diritti europei", finiscono per annoiare la gran parte delle persone. Dopo tutto, é quasi estate.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/05/2015 (172 letture)
(Leggi Tutto... | 15649 bytes | Voto: 0)
 

 
  Italia Libri: CRAXI: IO PARLO E CONTINUERO' A PARLARE

FONTE: LAMEDUCK (BLOG)

Quelle che seguono sono alcune citazioni che ho estratto dal volume "Io parlo e continuerò a parlare", una raccolta di note e appunti di Bettino Craxi dall'esilio, redatti negli anni novanta fino alla morte avvenuta nel 2000. Sono a metà della lettura del libro e questi sono i passaggi che ho trovato finora particolarmente significativi ed in alcuni casi sorprendenti, agghiaccianti, al limite della preveggenza.

I  pericoli che Craxi vede, vent'anni fa,  per il futuro dell'Italia, sono ora qui davanti a noi in tutta la loro crudezza. Coloro che "si sono salvati" a differenza di chi, come lui,  è finito tra i sommersi, ora sono i protagonisti assoluti di quella che il leader socialista chiamò allora violenta normalizzazione.
 
 
  Postato da cdcnet il 21/05/2015 (602 letture)
(Leggi Tutto... | 13885 bytes | Libri | Voto: 0)
 

 
  Economia OBBLIGAZIONI E MERCATI GLOBALI

I VIOLENTI SOMMOVIMENTI SULLE OBBLIGAZIONI SEGNALANO UNO SPOSTAMENTO TETTONICO NEI MERCATI GLOBALI

A trader looks up at a chart on his computer screen while working on the floor of the New York Stock Exchange in New YorkDI AMBROSE EVANS- PRITCHARD
telegraph.co.uk

Sui mercati delle “obbligazioni sovrane” [Titoli di Stato] si sta diffondendo una forte agitazione che a sua volta sta scatenando la più drammatica giravolta degli ultimi anni, che minaccia di estendersi ai surriscaldati mercati azionari.

I rendimenti sui Bunds tedeschi a 10 anni, nei primi scambi di Giovedì scorso, sono violentemente sobbalzati di quasi 20 punti base [1 punto base equivale allo 0,01% di una data quantità, 20 punti base equivalgono quindi allo 0,2%], allo 0.78%, perché sono utilizzati, in Europa, per il cosiddetto "QE trade", con un potente effetto a catena che ha raggiunto il Giappone, l'Australia, il Brasile e anche gli Stati Uniti.
 
 
  Postato da cdcnet il 20/05/2015 (286 letture)
(Leggi Tutto... | 11039 bytes | Voto: 0)
 

 
  USA Economia: L'ECONOMIA USA DI NUOVO VERSO LA TEMPESTA

DI JACK RASMUS
counterpunch.org

I dati pubblicati la scorsa settimana da parte del governo degli Stati Uniti hanno mostrato la battuta d’arresto dell’economia Usa nei primi tre mesi del 2015, con una crescita che cade quasi a zero - cioè un tasso di crescita di appena 0,2 per cento annuo per il trimestre gennaio-marzo. E’ la quarta volta che l'economia degli Stati Uniti negli ultimi quattro anni va in stallo o addirittura retrocede. Quattro volte in quattro anni la locomotiva si è inceppata. Allora, cosa sta succedendo?

Nel 2011, l'economia statunitense è crollata di 0.1 per cento in termini di tasso di crescita annuale. Alla fine del 2012, vi fu un mero 0,2 per cento di declino iniziale. Nei primi mesi del 2014, in realtà è diminuita del 2,2 per cento. JACK RASMUS
 
 
  Postato da cdcnet il 20/05/2015 (198 letture)
(Leggi Tutto... | 20311 bytes | Economia | Voto: 0)
 

 
  USA Coercizione mentale: L'UCCISIONE DI OSAMA BIN LADEN (PARTE PRIMA)

Celebrating: Crowds gathers outside the White House in WashingtonDI SEYMOUR M. HERSH
lrb.co.uk

Sono passati quattro anni da quando un gruppo di Navy Seals statunitensi uccise Osama bin Laden in un raid notturno in un edificio di Abbottabad, in Pakistan. [NDR: Osama bin Laden è in realtà deceduto nel 2001 per malattia renale]. L'uccisione fu il momento più importante del primo mandato di Obama e un fattore importante per la sua rielezione. La Casa Bianca oggi continua a sostenere che la missione fu una questione tutta americana e che gli alti generali dell'esercito pachistano e l'agenzia Inter-Services Intelligence (ISI), non furono informati in anticipo del raid. Questo è falso, come lo sono molti altri elementi dell'amministrazione Obama. La storia della Casa Bianca potrebbe essere stata scritta da Lewis Carroll: bin Laden, obiettivo di una massiccia caccia all'uomo internazionale, davvero aveva deciso che una località turistica a 40 miglia da Islamabad sarebbe stata il posto più sicuro dove vivere e da cui coordinare le operazioni di al-Qaeda? Si nascondeva in campagna, ha detto l’America.

Nella foto: festeggiamenti in USA per la morte Bin Laden
 
 
  Postato da cdcnet il 20/05/2015 (162 letture)
(Leggi Tutto... | 49937 bytes | Coercizione mentale | Voto: 0)
 

 
  USA Terrore e carcere: INJUSTICE SYSTEM: DEATH PENALTY FOR BOSTON MARATHON SUSPECT

Original Title: Death Penalty for Boston Marathon Suspect Drives Nail in the Coffin of US Justice System

Tsarnaev-Boston-Trial By Joachim Hagopian
Global Research, May 16, 2015

With the jury’s verdict now in sentencing an innocent man to death, the US justice system is sinking ever lower in its moral decay. So many giant holes in the prosecution’s case were simply ignored. Photos of the shredded backpacks allegedly containing the bombs never matched the backpacks of the Tsarnaev brothers. But the fact that they did match a number of Kraft International private security contractors photographed at the scene meant nothing. When evidence of a staged “realistic” enacted event complete with role actors and stagehand direction, fake bombs and fake blood, pre-marathon announcements of a “bomb drill” confirmed by a public notice in the Boston Globe, and no real evidence that either Tsarnaev brother committed a crime as much as admitted by the feds, there is absolutely no justice left in America today!
 
 
  Postato da cdcnet il 18/05/2015 (152 letture)
(Leggi Tutto... | 33942 bytes | Terrore e carcere | Voto: 0)
 

 
  Ucraina LA COLONIZZAZIONE OGM DELL'UCRAINA E' IN PIENA MARCIA

DI NIKOLAJ MALISEVSKIJ
fondsk.ru

Le grandi aziende occidentali stanno progettando di trasformare l’Ucraina nella più grande area per la coltivazione di organismi geneticamente modificati (OGM). Il fatto che gli organismi transgenici introdotti nel cibo possano diventare un’arma che, prima o poi, distruggerà gran parte della popolazione della Terra, non è preso in considerazione. L’Europa non ha bisogno di prodotti geneticamente modificati (dove sono già severamente limitati), ma ha bisogno di terreni dove poterli coltivare. Per questo l’Ucraina è già pronta.

La principale lobby per la colonizzazione OGM dell’Ucraina è la società americana Monsanto, uno dei leader mondiali nella produzione di alimenti geneticamente modificati. Tra l’altro, la società Monsanto è nota anche per la sua produzione di “Agente Arancione”, una miscela di defoglianti e diserbanti, impiegata dall’esercito americano durante la guerra in Vietnam per distruggere la vegetazione (l’uso di questo prodotto, che molti in Vietnam considerano un crimine di guerra, provoca lo sviluppo di tumori e distrugge il sistema immunitario delle persone).
 
 
  Postato da cdcnet il 18/05/2015 (308 letture)
(Leggi Tutto... | 7978 bytes | Voto: 0)
 

 
  USA LE BUGIE E I PARAOCCHI

DI PAUL KRUGMAN
krugman.blogs.nytimes.com

I BUSH E I “VERY SERIOUS PEOPLE” INCHIODATI ALLE LORO RESPONSABILITA’

Jeb Bush sicuramente ci ha fatto un favore: i suoi tentativi di glissare sul passato hanno finito con il riportare in auge una discussione che molte persone cercavano, al contrario, di evitare – e dalla quale cercano tutt’ora di sottrarsi con una lotta serrata, oppure ricorrendo alla falsa ipotesi del "se avessimo saputo quello che sappiamo ora".

Questa formulazione rappresenta già di per sé una chiara evasione dal problema, come hanno sottolineato Josh Marshall [qui], Greg Sargent [qui], e Duncan Black [qui] – ognuno dei quali ha fatto al riguardo delle leggere ma fondamentali distinzioni.
 
 
  Postato da cdcnet il 18/05/2015 (221 letture)
(Leggi Tutto... | 7077 bytes | Voto: 5)
 

 
  USA Economia: LA DISINFORMAZIONE ECONOMICA MANTIENE ALTO IL MERCATO FINANZIARIO

DI PAUL CRAIG ROBERTS
dissidentvoice.org

Fino ad oggi 8 maggio, le offerte di lavoro sono più o meno le stesse. L’ufficio delle statistiche per il lavoro afferma che sono stati creati 223 mila posti di lavoro ad aprile; accettiamo questa dichiarazione vediamo dove sono stati creati questi lavori.

Agli appaltatori commerciali hanno accreditato 41 mila nuovi posti, equamente distribuiti tra residenti e non residenti e credo che si tratti maggiormente di ristrutturazioni e riparazioni di case ed edifici.

Il resto dei posti (182 mila) sono situati nel settore dei servizi domestici. Nonostante la chiusura di negozi e la debolezza della vendita al dettaglio, 12 mila persone sono state assunte per il commercio al dettaglio.
 
 
  Postato da cdcnet il 16/05/2015 (316 letture)
(Leggi Tutto... | 7414 bytes | Economia | Voto: 5)
 

 
  Mondo L'ESSENZA DEL NEOLIBERISMO: LA CONQUISTA DEL MONDO

DI CHEMS EDDINE CHITOUR
mondialisation.ca

Globalizzazione: Processo mediante il quale un massimo di ricchezza è concentrato in un minimo di mani, a discapito di un massimo di persone. Globalizzare è ingrandire la torta piuttosto che condividere le ricchezze. In seguito alla globalizzazione il ricco ha diritto a due grandi cucchiaiate di caviale invece di una, il povero a due bucce di patata invece che a una di carota. (1)

Il fine di questa riflessione è dimostrare come la globalizzazione e il neoliberismo organizzano non solo il pensiero della gente comune  ma anche, ed è la faccenda più delicata, quello dei dirigenti, che presentano come verità dogmatiche un certo numero di concetti, come quello sulla necessità di integrare la globalizzazione (la mafarra minha, essa è ineluttabile).
 
 
  Postato da cdcnet il 15/05/2015 (263 letture)
(Leggi Tutto... | 18618 bytes | Voto: 0)
 

  Argomenti

· AFRICA
· Egitto
· Libia
· Somalia

· AMERICHE
· Argentina
· Brasile
· Colombia
· Cuba
· Messico
· USA
· Venezuela

· ASIA-PACIFICO
· Afghanistan
· Cina
· Giappone
· India
· Oceania
· Pakistan

· EUROPA
· Francia
· Germania
· Gran Bretagna
· Grecia
· Islanda
· Italia
· Norvegia
· Spagna
· Russia
· Ucraina

· MEDIO ORIENTE
· Iran
· Iraq
· Libano
· Palestina
· Siria
· Turchia

· MONDO
· Animali e ambiente
· Economia
· Internet e controllo
· Propaganda
· Salute
· Storia
· 11 settembre 2001

 

  Categorie

· Tutte le Categorie
· Approfondimenti
· Associazioni
· Cinema
· Coercizione mentale
· Economia
· Filosofia
· Fumetti
· Galleria immagini
· Geopolitica
· Globalizzazione
· Imperialismo
· Interviste
· Libri
· Misteri
· Musica
· Opinioni
· Politica
· Psicologia
· Religione
· Repressione
· Servizi segreti
· Storia
· Terrore e carcere
· Terrore e Guerre
 

  Random Headlines


Animali e Ambiente
[ Animali e Ambiente ]

·LA DISTRUZONE DEGLI OCEANI
·LA RAZZA UMANA STA PER ESTINGUERSI ?
·VUOI SALVARE IL PIANETA DAL COLLASSO ECOLOGICO ? DIVENTA VEGANO
·PERCHE' E' INEVITABILE L'ESTINZIONE DEL GENERE UMANO A BREVE TERMINE
·OGNI BAMBINO DOVREBBE VISITARE UN MATTATOIO.
·LA SUPER BANANA DI BILL GATES
·THE PRO-GMO LOBBY
·BEI DISCORSI SUL CLIMA
·ANIMALI MALINCONICI
 

  NUOVE VISITE (test)

free counters
Free counters
 


 
  Disclaimer Il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.
Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software.